Top
Youcanprint - Selfpublishing Blog / Marketing  / Promozione del libro: i 5 errori da evitare
promozione del libro

Promozione del libro: i 5 errori da evitare

Hai appena pubblicato il tuo libro ed ora sei nella fase di promozione?Oppure la stai per iniziare?

Spesso vengono commessi degli errori di valutazione che in genere sono quasi sempre gli stessi, li abbiamo raccolti qui, per aiutarti a non commetterli.

Eccoli di seguito.

Credere nei colpi di fortuna

Il colpo di fortuna non esiste. Se non fai niente per promuovere e vendere il tuo libro … non si venderà.

In termini semplici, i libri vendono perché qualcuno ne parla a un lettore – e quel “qualcuno” può essere Il Fatto Quotidiano, Libreriamo, un algoritmo o un altro lettore. Devi iniziare tu la conversazione o non funzionerà mai, dopo averla iniziata continua ad animarla, altrimenti si esaurirà.

Aver paura del bel tempo

A volte ci convinciamo che la gente non compra libri, e quindi nemmeno il nostro, perché c’è la crisi, oppure perché è estate e la gente va la mare o cose del genere…

Questi sono macro eventi che hanno un reale effetto solo sulle aziende più grandi: Amazon, ed altre simili.

Le vendite di un singolo autore saranno molto più influenzate dai micro avvenimenti, dalle micro azioni, da te, in altre parole.

Quando hai scritto e pubblicato l’ultimo tuo contenuto? Quando hai fatto pubblicità o promosso in altro modo? Queste sono le cose che più influenzano le tue vendite. Tutto il resto impallidisce in confronto.

Parlare con tutti allo stesso modo

Non ti rivolgi ad estranei nello stesso modo in cui parli con persone più intime e così dovrebbe essere anche con il marketing.

Alcuni pubblici sono freddi, altri sono caldi. Alcuni sono propensi all’acquisto, altri no. Il tono delle tue comunicazioni di marketing dovrebbe sempre riflettere questo contesto.

Un pubblico freddo non dovrebbe ricevere il messaggio diretto di “acquisto”, ma un annuncio con un invito all’azione più morbido.

Allo stesso modo, un lettore che si iscrive alla tua mailing list per la prima volta probabilmente non vuole ricevere immediatamente un’e-mail che ti esalta al massimo e chiede denaro.

Pensare troppo fuori dagli schemi

Cercare sempre la novità del momento: il nuovo social, la prossima strategia o il prossimo trucco di marketing.

E’ sbagliato.

Gli autori di maggior successo trascorrono la maggior parte del tempo concentrandosi sul proprio core business – producendo grandi storie il più regolarmente possibile e commercializzandole attraverso quelli che ora possono essere descritti come canali di marketing digitali convenzionali: e-mail, siti di lettori, Facebook, Amazon Ads, Instagram e newsletter. Per la saggistica, forse anche qualche content marketing.

Avere competenze su tutto

Molto spesso è sufficiente produrre regolarmente buone storie ed essere molto bravo in uno solo dei modi per raggiungere i lettori. È molto meglio essere esperto di uno o al massimo due social e ignorare gli altri, piuttosto che essere moderatamente bravo in tutti.

Nessuno ha tempo per padroneggiare davvero tutto. Se stai iniziando, non cercare di diventare bravo a tutto in una volta. È un obiettivo impossibile e ti farà solo impazzire.

Concentrati su una cosa e controllala. Quindi passare a quello successivo.

Abbiamo parlato di come trovare i giusti lettori per il tuo libro qui

Donato Corvaglia

Ideatore, fondatore e marketing specialist del gruppo Borè srl, il gruppo è proprietario di Youcanprint piattaforma italiana di self-publishing. Scrivo e mi occupo di Book Marketing.

9 Commenti
  • Giorgio Barillà

    Tutto corretto, aggiungerei anche il pensare che esista solo il traffico gratuito.

    Come ogni cosa, che sia sul web o nel mondo della carta e della televisione, un contenuto necessita di essere pubblicizzato. E MOLTO raramente questo può essere fatto gratuitamente.

    I marketer millantano spesso il traffico “organico”, ma in un’era in cui i likes su instagram costano mezzo centesimo stiamo parlando del nulla cosmico.

    Trovo che uno degli errori dopo aver scritto un libro sia pensare che basterà postare due foto su Instagram e un post su una pagina Facebook per venderlo. Trovo sia molto piu’ pensato trovare a monte una strategia di promozione, con budget annesso.

    4 Febbraio 2019 at 05:07 Rispondi
    • Donato Corvaglia

      Ciao Giorgio, è esattamente questo che hai scritto il messaggio che è alla base di ogni nostro contenuto, lo scrivo e lo riscrivo in quasi ogni articolo che pubblico: “hai scritto un libro? allora hai creato un prodotto e come tale va promosso per essere venduto” è il mantra che non mi stancherò mai di ripetere, lo scrittore oggi deve convincersi di questo, le abilità che oggi si richiedono ad uno scrittore non sono solo quelle del saper scrivere, del saper costruire una storia, ma anche quelle di saperla vendere. Di “sapersi” vendere.

      Grazie per il tuo contributo, e continua a seguirci.

      4 Febbraio 2019 at 13:12 Rispondi
  • Levi P. Mumps

    In parte il problema sussiste sulle mancate ve dite, a causa del fatto che le librerie fisiche non vogliono neanche vedere i libri auto pubblicati. Quindi puntare solo sul marketing online non sempre è risolutivo.

    3 Febbraio 2019 at 09:45 Rispondi
    • Donato Corvaglia

      Gentile Lettore, grazie per il tuo contributo. Quello della libreria è un problema culturale, ma che nel corso degli anni sta cambiando in meglio, la differenza fra oggi e 6-7 anni fa è abissale, prima i librai non conoscevano nemmeno il self mpublishing oggi è una realtà consolidata con il quale volente o nolente ogni giorno entrano in contatto e sempre più lo sarà negli anni a venire.

      4 Febbraio 2019 at 13:17 Rispondi
  • Bruno Marini

    è possibile stampare un libro se il formato è in word?

    2 Febbraio 2019 at 12:05 Rispondi
    • Donato Corvaglia

      Ciao Bruno certamente si è possibile al 100%. Se hai bisogno di qualsiasi informazione su come procedere scrivimi pure! Grazie e continua a seguirci.
      Intanto ti lascio il numero whatsapp della nostra assistenza clienti a cui puoi scrivere per qualsiasi informazione e senza impegno: 392.2963981

      4 Febbraio 2019 at 13:35 Rispondi
  • Antonino Sciotto

    Nel sito https://it.wikipedia.org/wiki/Esplorazione è citato in bibliografia un mio libro. Come mai se non ne avete venduto neppure una copia?
    Misteri!

    2 Febbraio 2019 at 11:37 Rispondi
    • Donato Corvaglia

      Ciao Antonino, grazie per il tuo commento. Certamente è una buona cosa la citazione in bibliografia del tuo libro in un contenuto di wikipedia, ma non è sufficiente bisogna attuare tante strategie, trovi moltissimi spunti e idee nei nostri articoli, per questo ti chiedo di continuare a seguirci!
      Grazie ancora, e a presto!

      4 Febbraio 2019 at 13:39 Rispondi
  • boresrl

    Buongiorno Mahmoud ismail, possiamo sapere il titolo del libro pubblicato con Youcanprint? I motivi possono essere tantissimi ma abbiamo bisogno di maggiori informazioni per risponderti. Grazie per averci scritto e se vuoi, rispondici. Saremo felici di affrontare insieme qualsiasi problematica inerente la tua pubblicazione.

    2 Febbraio 2019 at 10:46 Rispondi

Posta un commento