Promuovere

Le 7 difficoltà più grandi della promozione

9 minuti di lettura
difficoltà promozione

Porre la parola “FINE” alla propria opera può essere vissuto come il coronamento di un sogno, costato sacrifici e fatiche, ma anche paure, perché ogni scrittore vive un brivido dovuto al timore di non farcela. Ma digitare quella parola è come spazzare via tutte le insicurezze, a prescindere dal destino che l’opera avrà.

Perché il compito dell’autore non finisce una volta terminata la stesura dell’opera. Anzi, le vere difficoltà cominciano proprio da questo momento, dopo che il testo è stato sottoposto ad un’attenta revisione e ad una correzione, che generalmente deve essere apportata da una persona differente da chi ha scritto l’opera, per avere una visione e un punto di vista più amplio, oltreché un parere sincero sulla qualità.

Superate anche questi test, allora il libro è pronto ad essere pubblicato.

Da questo momento rimangono soltanto sette ostacoli, che l’autore, specialmente chi pubblica sfruttando il self publishing, è tenuto a superare per arrivare al successo.

Ecco dunque le sette difficoltà legate alla promozione del libro.

Prima difficoltà: la gestione dei soldi

Promuovere un libro richiede un investimento e, senza troppi giri di parole, maggiore è l’importo destinato alla promozione maggiore è la probabilità che il libro possa condurre al successo. La gestione dei soldi però deve essere decisamente accurata e l’investimento deve essere ben progettato.

Non è infatti utile spendere soldi senza un vero obiettivo o nel caso in cui l’obiettivo prefissato sia irraggiungibile e irrealizzabile.

L’autore è tenuto a mantenere i piedi per terra durante la fase di lancio dell’opera, anche perché questa rappresenta la fase più delicata dell’intera promozione.

La fase di lancio è quella che teoricamente dovrebbe garantire il maggior numero di vendite e per questo investire nei momenti prima della pubblicazione del libro può essere un’ottima idea, ma soltanto se si mantiene una costanza di investimento anche nei periodi immediatamente successivi, in modo tale da rimandare il più possibile la fase di declino, purtroppo inevitabile, delle vendite.

Il consiglio è dunque quello di non utilizzare l’intero budget prefissato durante la prima fase di promozione, ma di distribuire in un intervallo di tempo maggiore l’investimento sulla promozione, cercando di selezionare accuratamente il target di individui a cui far arrivare la pubblicità dell’opera.

Ho parlato moltissimo di budget per la promozione in questo blog, citando anche strategie a costo zero. Te ne parlo ad esempio in queste guide:

Seconda difficoltà: la gestione dell’attesa

La fretta è spesso cattiva consigliera. Questo detto proverbiale deve rappresentare la regola base della tua promozione editoriale. L’autore non deve aver fretta di bruciare le tappe pur di raggiungere i propri obiettivi, perché questo potrebbe comportare un “fuori-giri” pericoloso per la vita della propria opera.

Il tempo è infatti necessario per consentire al libro di arrivare con calma nelle abitazioni dei lettori, per permettere che lo stesso venga letto, venga capito e soprattutto che venga metabolizzato. Questo può indurre alcuni individui a esprimere un proprio parere sul testo, sia esso positivo o negativo, ma ciò che in fondo importa è che dell’opera se ne parli.

Questi pareri sono anche utili per capire in quale modo indicizzare la promozione e consentono di modificare i propri obiettivi sulla base delle prime indicazioni reali che si ottengono dalle vendite e dalle prime letture.

Terza difficoltà: la gestione della gelosia

Parliamoci chiaro: ogni autore è estremamente geloso di ciò che ha scritto e, potendo, non cambierebbe niente sin rispetto alla sua prima stesura. Questo concetto si protrae anche nella fase di promozione, quando spesso è lo stesso autore a stabilire e decidere i parametri attraverso i quali strutturare la pubblicizzazione.

L’idea migliore è quella di affidare la promozione ad un esperto, in grado di ottimizzare gli investimenti, utilizzando idoneamente social media e altri canali. Perché in fondo è proprio dalla promozione che dipende il numero di vendite che si riesce a realizzare.

Quarta difficoltà: la gestione dei social

I social rappresentano un’arma a doppio taglio e il consiglio è quello di utilizzarli con estrema discrezione. Da una parte, infatti, il mondo dei social offre un’opportunità unica, essendo una vetrina in grado di portare ogni prodotto, compreso un libro, in ogni angolo del mondo.

Dall’altra però vi è un grande rischio che il proprio libro venga screditato, andando a finire nella miriade di altri libri auto-prodotti o pubblicati da piccole e medie case editrici, che danno vita ad una concorrenza fratricida, consentendo solo a pochissimi prodotti di risaltare realmente.

Anche per questo un social media manager potrebbe evitare l’incorrere in questo rischio, con la garanzia che la promozione del proprio libro sia efficace e professionale e, in poche parole, che riesca a distinguersi dalla concorrenza. Puoi trovare in queste guide alcuni consigli per gestire i tuoi social anche in autonomia, evitando gli errori:

Quinta difficoltà: la gestione delle presentazioni e dei concorsi

La promozione di un libro, sia esso auto-prodotto che pubblicato da case editrici, passa inevitabilmente per presentazioni e concorsi. In questi eventi la buona riuscita della promozione dipende per forza di cose dalla capacità di relazionarsi con il pubblico da parte dell’autore, un’abilità che si affina di volta in volta.

Le promozioni di questo genere possono essere digitali o fisiche. Il consiglio è quello di tentare di gestire al meglio le proprie ansie e le proprie emozioni, specialmente quando ci si trova di fronte ad un pubblico intento ad ascoltare ogni parola che si ha da dire.

Un altro passaggio decisamente importante è quello relativo alla partecipazione a concorsi. Tale fase è importante in quanto permette al proprio libro di confrontarsi con opere similari, con un giudizio imparziale e professionale che viene dato da una commissione di esperti.

Si tratta dunque di un percorso di crescita, non di certo obbligatorio, ma altamente consigliato per consentire non solo all’opera di essere collocata in una posizione idonea nel mercato, ma anche per permettere all’autore stesso di migliorarsi in determinate pecche che possono evidenziate dalla giuria.

Sesta difficoltà: l’individuazione del target di riferimento

Nell’attuare la propria strategia promozionale l’autore deve ragionare proprio come farebbe un’impresa che intende accedere ad un mercato altamente concorrenziale.

La strategia deve focalizzarsi sull’individuazione di un target di riferimento, che comporta quindi una grande selezione della pubblicità e che consente di incentrare l’investimento su un target ristretto di lettori.

Questa selezione deve essere realizzata scandagliando i vari interessi dei lettori, cosa che ormai i social consentono di effettuare con sempre più accuratezza, che dovranno essere abbinati al genere letterario dell’opera pubblicizzata.

Per fare un esempio pratico, infatti, sarebbe del tutto inutile far giungere la promozione di un’opera horror ad un lettore amante del romance. Le probabilità che quest’ultimo possa decidere di acquistare il libro sono bassissime, per non dire nulle. L’ottimizzazione e l’efficacia di una strategia pubblicitaria, dunque, deriva proprio dalla capacità di gestire questo aspetto e di individuare correttamente a chi far arrivare o meno la propria opera.

Settima difficoltà: la gestione delle poche vendite

La settima e ultima difficoltà deve essere affrontata solo ed esclusivamente nel caso in cui l’autore, l’editore o il professionista che si è occupato di implementare la strategia non abbia considerato adeguatamente i precedenti step e abbia agito sottovalutando l’alta concorrenza presente sul mercato letterario.

Infatti, è possibile che i lettori non rispondano nel modo in cui ci si aspetti alle strategie di promozione attuate, condividendo poco e acquistando meno.

Questo può essere dovuto anche a cause che esulano dalla strategia promozionale, come ad esempio un costo eccessivo nel prezzo di vendita, una copertina troppo poco avvincente, una trama mal descritta nella quarta di copertina.

A prescindere da quale sia la causa, l’autore deve riuscire in ogni modo ad invertire il trend negativo. Questo, ahimè, è possibile, ma generalmente richiede un ulteriore sforzo economico e una modifica radicale alla strategia inizialmente studiata. L’analisi del mercato dovrà essere per forza di cose approfondita e la segmentazione dello stesso che induce all’individuazione del target di riferimento dovrà essere ottimizzata, a costo di far arrivare a meno lettori la propria pubblicità, ma con la speranza che si tratti delle persone giuste.

Conclusioni

In definitiva, al fine di avere di vantaggi promozionali, è importante non sottovalutare la fase di promozione. Senza considerare la variante della fortuna, che purtroppo incide e non poco sull’eventuale successo di un libro, un autore dovrà implementare una strategia di promozione più o meno amplia, che comprenda la pubblicità sui vari motori di ricerca, ma anche la sponsorizzazione sui principali social e le presentazioni dell’opera, fisiche o digitali, ma in ogni caso altamente segmentata.

Molto importante che questo genere di promozione sia adeguata ai requisiti SEO, in modo tale da scalare le posizioni sui motori di ricerca quando i naviganti effettuano ricerche che possono essere assimilate alla trama del libro.

Inoltre, è fondamentale non perdersi d’animo, perché, come già detto, la concorrenza nel mercato editoriale è sempre più alta, sempre più persone si improvvisano scrittori e riuscire a far emergere la propria opera in questo contesto non è semplice. Bisogna quindi dotarsi di pazienza e costanza, mantenere a freno la fretta e continuare ad affinare la propria strategia, gestendo adeguatamente il proprio budget e ottimizzando i risultati.

Scrivere un libro non è affatto semplice e aver raggiunto questo obiettivo è di per sé già un grandissimo risultato. La fase di promozione è quel surplus che consente di far arrivare l’opera nelle case dei lettori, che permette di far conoscere a sempre più persone l’esistenza del libro e i canali di vendita sui quali poterlo acquistare.

La decisione sull’acquistare o meno il libro dipende dalla qualità del messaggio recapitato, ma non sempre questo è sufficiente per convincere gli utenti.

Dunque non rimane che rimboccarsi le maniche e cominciare ad analizzare ogni aspetto che potrebbe comportare il fallimento della propria promozione, al fine di aggirarlo o escluderlo, raggiungendo così il successo!

Inserisci nome ed email prima di procedere
Acconsento al trattamento dati personali
Dichiaro di voler ricevere news, risorse e offerte da parte di Youcanprint
Seleziona le caselle se intendi procedere
Iniziare a scrivere un Libro Finire di scrivere un Libro per poi pubblicarlo Scegliere con chi pubblicare il tuo Libro Capire come promuovere il tuo Libro già pubblicato
Scrivere un Libro Pubblicare un Libro Promuovere un Libro
Scrivi Pubblica Vendi

Iscriviti alla Community e ricevi subito la Guida Gratuita del valore di 67€

19.000+ Autori ti stanno aspettando

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

10 metodi per promuovere un libro

10 metodi per promuovere un libro e vendere di più

Abbiamo realizzato un elenco di dieci metodi per promuovere un libro che ogni scrittore può provare e che non richiedono un investimento economico proibitivo, ma...

Come scrivere un libro per bambini e farlo conoscere

Come scrivere un libro per bambini e farlo conoscere

Scrivere un libro per bambini spesso viene considerato un compito meno impegnativo che scrivere un libro destinato ai grandi, ma le cose non stanno così Per...

come proteggere il copyright di un libro

Come proteggere il copyright di un libro autopubblicato

Ti sarà sicuramente capitato di pensare a come proteggere il tuo libro dal plagio Magari avrai avuto paura che l'editor a cui ti sei rivolto per far correggere...

presentazione del libro cosa fare

Come si organizza la presentazione di un libro?

La presentazione in libreria è un passo molto importante da fare per un autore e organizzarla non è semplice Ora che il coronavirus sembra dare qualche...

come promuovere un libro autopubblicato

Come promuovere un libro: la guida per orientarsi nel grande mondo del book marketing

Se stai leggendo questo articolo, con molta probabilità sei in procinto di impegnarti nella promozione di un libro, oppure sei alla ricerca di informazioni...

promuovere libro in libreria

3 modi per portare e promuovere il tuo libro in libreria

La libreria rappresenta il luogo per eccellenza dell'editoria e vedere esposto il proprio libro sugli scaffali o in una vetrina è il sogno di ogni scrittore e...

firmacopie a cosa serve

Firmacopie: cos’è, perché è importante per un autore, come si pianifica

Quante volte, leggendo un libro di un autore che ti piace, hai pensato di volerlo assolutamente conoscere Il grande merito delle storie è che creano empatia tra...

come scrivere la quarta di copertina

Come scrivere la quarta di copertina

Quando si parla di quarta di copertina spesso ci si trova davanti ad alcuni miti da sfatare La quarta di copertina non è importante La quarta di copertina...

Come creare la tua pagina autore su Amazon

Amazon Author Central è uno strumento molto utile che Amazon offre gratuitamente e che è, tuttavia, poco utilizzato dagli autori italiani In questa guida ti...

come usare instagram per promuovere un libro

Come usare Instagram per la promozione del tuo libro

Sei uno scrittore con un profilo Instagram e vorresti capire meglio come sfruttarlo per promuovere il tuo libro Usa questa guida ad Instagram per scrittori:...

promuovere libri su amazon

Come promuovere i tuoi libri su Amazon e non solo

Come funziona l'algoritmo di Amazon e come usarlo a tuo favore per la promozione dei tuoi libri Come trovare la categoria giusta per collocare i tuoi libri E poi,...

come trovare le parole chiave più efficaci libro

Come trovare le parole chiave più efficaci per il proprio libro

Scegliere le parole chiave (keywords) giuste per il proprio libro può fare la differenza per il suo posizionamento ed avere un enorme impatto sulle vendite...

Quante copie deve vendere un libro per essere un buon risultato

Quante copie deve vendere un libro per essere un buon risultato?

Se hai appena pubblicato un libro, la domanda più bruciante che ti starai ponendo è: quante copie deve vendere un libro per essere un buon risultato La...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.