Pubblicare

Perché pubblichi con un editore?

6 minuti di lettura
perché pubblichi con una casa editrice

Perché molti autori continuano a pubblicare con un editore nonostante i vantaggi derivanti dall’autopubblicazione di un libro?

L’editoria tradizionale, ancora oggi, continua a ricevere consensi. Ciò lo possiamo notare guardando alle statistiche: i libri pubblicati con le case editrici continuano a esistere in numero rilevante e molti blogger scrittori continuano a cercare gli editori a cui affidare il successo della pubblicazione della loro opera di valore intellettuale. Ma perché? Vediamo alcuni dei motivi più frequenti.

Il ricorso all’editoria tradizionale è davvero vantaggioso?

Perché molti autori continuano a ricorrere all’editoria tradizionale per la divulgazione della loro opera intellettuale?

Eppure la strada del self publishing è molto più veloce e offre innumerevoli vantaggi agli scrittori e questo è ormai risaputo.

Il primo motivo è probabilmente da ricercare nel “prestigio” che, secondo molti autori, deriva dal ricorso all’editoria tradizionale: pubblicare con una casa editrice, secondo molti scrittori affermati, è ancora oggi motivo di grande prestigio. Questo, ovviamente, nel caso in cui l’editore a cui ci si affida è un reale professionista nel settore dell’editoria e l’opera sia di grande qualità.

Molti scrittori preferiscono ricorrere all’editoria tradizionale per soddisfare la necessità di “maggior sicurezza”: un libro pubblicato con un marchio molto noto alle spalle, ovvero molto conosciuto a livello nazionale, potrebbe essere destinato ad avere maggiore successo rispetto a un’opera pubblicata con il self publishing.

Avvalersi di una casa editrice conferisce spesso allo scrittore la sensazione di andare incontro a un maggior successo derivante dalla vendita del libro, e questo per alcuni motivi. L’autore pensa che rivolgendosi a un editore professionale potrà ottenere delle attenzioni sulla sua opera che, egli stesso, non può dare: un editing migliore, un design più professionale e una cura editoriale maggiormente prestigiosa e, dunque, più potenzialmente attraente per i potenziali lettori acquirenti.

Una diffusione più vasta del libro

Questo è un altro motivo che, spesso, spinge un autore a ricorrere a un editore anziché a una piattaforma di auto-pubblicazione: la possibilità di avere una diffusione del libro più ampia.

Si pensa spesso che un vasto pubblico possa essere garantito solo con la partecipazione di una casa editrice che permetta di risaltare l’opera avvalendosi di strumenti più “sofisticati” ed efficaci, come eventi, fiere e presentazioni.

Ma è davvero così? In realtà no, perché il successo del proprio lavoro intellettuale dipende soprattutto dal modo in cui l’autore stesso riesce a pubblicizzarlo avvalendosi di tutti i possibili canali sfruttabili (mailing list, social network ed eventi), ovvero della sua capacità di diffondere il valore del suo libro.

Va infatti considerato che un libro, pur arrivando in libreria, non è detto che venga venduto e riscuota successo. L’esposizione può sì essere un punto a vantaggio dell’autore, ma la sua capacità di vendere il suo prodotto intellettuale è ancora più importante per ottenere il successo che si aspetta dalla pubblicazione.

Meno lavoro necessario al lancio dell’opera

Il lavoro che deve fare lo scrittore è abbastanza riduttivo nel caso in cui questo si affidi a un editore per il suo progetto di pubblicazione.

La motivazione è semplice: in questo caso l’autore deve occuparsi soltanto di scrivere il suo contenuto intellettuale e, in caso di accettazione dell’opera da parte dell’editore, effettuare tutte le revisioni richieste dallo stesso con l’aiuto di un editor.

Il suo lavoro principale, dunque, è quello di scrivere. Tutto ciò che ruota intorno alla pubblicazione dell’opera, ovvero l’impaginazione, il design di copertina, la scelta dei caratteri, la distribuzione e vendita del prodotto, è più un compito affidato ad altri esperti, tecnici e professionisti nel settore.

Maggiore credibilità per un autore sconosciuto

Gli autori sconosciuti ritengono spesso che la pubblicazione della propria opera tramite una casa editrice possa riuscire a conferire al proprio lavoro una maggiore credibilità, legata al fatto che il lettore, non conoscendo lo scrittore alle prime armi, non sa come sono stati creati i suoi libri.

I motivi per scegliere il self publishing

Abbiamo visto il perché, in molti casi, gli autori preferiscono affidarsi a un editore anziché scegliere il self publishing.

Ma quali sono i motivi, invece, per scegliere l’autopubblicazione?

Il self publishing è una modalità che consente di pubblicare un libro senza rivolgersi a un editore, basandosi sull’utilizzo di un sito o piattaforma online in cui l’autore può creare la propria opera intellettuale e poi metterlo in vendita, a disposizione del pubblico dei lettori.

Si tratta di uno strumento molto vantaggioso, non solo per gli autori emergenti, ma per tutti coloro che, in alternativa all’editoria tradizionale, preferiscono godere di una maggiore libertà di scelta e risparmiare sui costi della pubblicazione.

Una piattaforma di auto-pubblicazione, infatti, se efficace e di qualità, offre tutti i servizi essenziali: dall’impaginazione alla stampa, fino alla distribuzione. Chi decide di ricorrere al self publishing anziché all’editoria tradizionale, lo fa in genere per i seguenti motivi:

  • Più libertà nella scelta dei servizi di editing e marketing
  • Maggiori possibilità nella scelta dei canali di distribuzione del libro
  • Maggiore possibilità dell’autore di accedere al contenuto e modificare l’opera di continuo, nonché di aggiornarla a proprio piacimento
  • Più chiarezza e trasparenza nei costi, nonché del controllo dei pagamenti e dei dati di vendita

Se, da un lato, la pubblicazione con un editore tradizionale potrebbe dare l’impressione di essere più vantaggiosa, in realtà l’autopubblicazione di un libro conferisce agli autori dei punti di vantaggio non indifferenti, perché concede una libertà che, per molti versi, il settore dell’editoria tradizionale negherebbe.

Pubblicare con un editore non è più una necessità

Se in passato era sempre necessario pubblicare il libro con un editore, oggi, grazie all’evento del self publishing, ciò non rappresenta più una necessità per gli scrittori. Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, avvalersi dell’autopubblicazione non rappresenta una prerogativa degli autori che ricercano la vanità: chi pubblica per vanità avrà la tendenza a ricercare un marchio editoriale connotato da un particolare prestigio, anche a pagamento (cosiddetto pay per publish).

Chi invece ha una semplice passione per la scrittura decide spesso di affidarsi al self publishing, dati i suoi numerosi vantaggi.

Il sistema di auto-pubblicazione dei libri è adatto soprattutto a coloro che vogliono fare della scrittura una passione redditizia, perché amano il proprio lavoro e preferiscono velocizzare il processo di pubblicazione che, nell’editoria tradizionale, è certamente molto più lungo.

Con il self publishing lo scrittore sa che mantiene una completa autonomia creativa e produttiva, perché il copyright rimane nelle sue mani. In questo modo l’autore può raggiungere i suoi potenziali lettori molto più rapidamente, senza dover aspettare i tempi spesso molto dilatati dell’editoria tradizionale.

Il processo di pubblicazione, peraltro, con questo sistema è molto meno costoso. I vantaggi del self publishing, dunque, sono davvero tanti, avendo lo scrittore la possibilità di mantenere una vasta libertà creativa in ordine a copertina, contenuto e trama; massimizzando al contempo l’uso dei social network e degli altri canali di pubblicizzazione per rendere visibile il proprio operato ai suoi potenziali lettori.

Se ti interessa saperne di più, ti lascio alcune guide su questo argomento:

Inserisci nome ed email prima di procedere
Acconsento al trattamento dati personali
Dichiaro di voler ricevere news, risorse e offerte da parte di Youcanprint
Seleziona le caselle se intendi procedere
Iniziare a scrivere un Libro Finire di scrivere un Libro per poi pubblicarlo Scegliere con chi pubblicare il tuo Libro Capire come promuovere il tuo Libro già pubblicato
Scrivere un Libro Pubblicare un Libro Promuovere un Libro
Scrivi Pubblica Vendi

Iscriviti alla Community e ricevi subito la Guida Gratuita del valore di 67€

19.000+ Autori ti stanno aspettando

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

9 cose che devi sapere prima di Pubblicare un Libro con Amazon KDP

Amazon KDP è la soluzione di Amazon per il selfpublishing Se sei curioso o stai valutando l’idea di pubblicare il tuo libro con Amazon KDP, questo articolo è...

come inserire immagini o citazioni in un testo

Come inserire immagini o citazioni nel tuo libro

Viviamo in un'epoca in cui l'accesso alle risorse è diventato semplicissimo Foto, testi, immagini, anche d'epoca grazie alla digitalizzazione di archivi storici,...

cosa si intende per deposito legale dei libri

Cosa si intende per deposito legale dei libri?

Con “deposito legale” si intende l’obbligo, stabilito dalla legge, di depositare presso particolari organismi libri e altri documenti Non bisogna, però...

iva sui libri come funziona

Come funziona l’Iva sui libri: il regime fiscale per l’editoria

Partita IVA per chi pubblica un libro Sono ormai quasi 20mila gli autori che scelgono di pubblicare autonomamente un libro, sfruttando l'opzione del...

le regole fiscali nel self publishing

Self-publishing con o senza partita iva? Guida fiscale completa all’auto-pubblicazione

Con oltre 3 milioni di copie distribuite nel mondo, 3 milioni in diritti d’autore versati ad oltre 19000 autori, una delle domande più frequenti che ci viene...

formato epub3

Che cos’è l’epub3: le potenzialità del formato

Epub3 è l’ultima versione del formato epub, lo standard internazionale per il libro digitale Si tratta di un formato libero (open source), basato su...

quanto guadagna uno scrittore

Quanto guadagna uno scrittore?

So che “quanto guadagna uno scrittore” è la domanda delle domande per chi, come te, scrive e pubblica libri o nutre il sogno di farlo  Domanda che si...

vendere il libro da Feltrinelli

Come pubblicare e vendere un libro su LaFeltrinelli.it?

LaFeltrinelliit è uno dei più importanti e conosciuti bookstore on-line a livello nazionale Grazie al suo vastissimo catalogo e alla grande attenzione alle...

pubblicare un libro con codice isbn

Pubblicare un libro con il codice ISBN: ecco tutto ciò che devi sapere

Pubblicare il proprio libro con un codice ISBN non è solo altamente consigliato, ma è obbligatorio per poter vendere l'opera in libreria e sugli store online...

pubblico dominio

I libri di pubblico dominio. Pubblicazione e aspetti legali

Abbiamo assistito nel corso del 2016 alla "riscoperta" de "Il Piccolo Principe" di Antoine de Saint-Exupéry (1900 - 1944), entrato in pubblico dominio nel...

come pubblicare un libro per diventare scrittori in 10 passi

Come pubblicare un libro: 10 semplici passi per diventare scrittori

Se stai leggendo questo post significa che hai scritto un libro, vorresti pubblicarlo ma non sai da dove iniziare Questa guida ti fornirà il meglio...

Come pubblicare un libro con Mondadori

Come pubblicare un libro con Mondadori

Pubblicare con un editore rappresenta uno dei sogni più comuni tra gli scrittori, in particolare pubblicare con un libro con Mondadori, il più importante...

cosa sono le royalties

Diritti d’autore (royalty): cosa sono, come sono tassati e come dichiararli

Oggi tratteremo uno degli argomenti più discussi tra gli scrittori: in che modo dichiarare al fisco italiano i profitti generati dalla vendita dei propri libri...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.