Pubblicare

Self Publishing o editoria a pagamento? Quali sono le differenze

7 minuti di lettura
  • Home
  • /
  • Pubblicare
  • /
  • Self Publishing o editoria a pagamento? Quali sono le differenze

Self publishing o editoria a pagamento? Per scrivere un libro, a prescindere dal genere trattato, è necessario avere talento, creatività e una buona dose di fortuna. Infatti, la storia ci ha insegnato come molto spesso grandi artisti abbiano dovuto faticare enormemente per farsi apprezzare dagli editori e finalmente vedere pubblicato il loro lavoro.

Oggi ci sono però delle utili strade percorribili grazie alle quali puoi evitare attese infinite e vedere finalmente in una libreria il tuo libro. Sostanzialmente puoi prendere in considerazione due alternative alla classica editoria: il self publishing e la cosiddetta editoria a pagamento. In entrambi i casi il lavoro svolto non viene sottoposto all’attenzione di un esperto che dovrà giudicare se pubblicare o meno il libro, ma si procederà direttamente con la proposta al pubblico. Tuttavia queste due modalità differiscono in maniera sostanziale anche in termini di costi. Vediamo le caratteristiche di entrambe.

L’editoria a pagamento: cos’è e come funziona

Come è facilmente intuibile dal nome stesso, l’editoria al pagamento, definita in inglese con il termine vanity press, è un mercato parallelo che a volte si sovrappone a quello tradizionale, che ha come principale caratteristica l’auto pubblicazione di un libro con risorse che metti a disposizione tu che sei l’autore.

In pratica, l’autore del libro paga la pubblicazione in maniera diretta tramite l’acquisto di un numero prefissato di copie che poi proverà a vendere seguendo dei canali di distribuzione e di promozione. Chiaramente per poter praticare questa strada dovrai essere in possesso di un certo quantitativo di denaro per procedere con un investimento importante che peraltro prevede ulteriori spese perché la distribuzione e la promozione sono attività ancora a tuo carico.

Come è nata l’editoria a pagamento e com’è, oggi

Il motivo per il quale in inglese viene definito come Vanity Press sta a dimostrare ed enfatizzare come si tratti di una sorta di vanità da parte dell’autore, il quale per forza di cose vuole proporre al pubblico un prodotto “scartato” dall’editoria tradizionale. Il rovescio della medaglia è che nel caso in cui il libro dovesse avere un certo successo, il ritorno economico per l’autore probabilmente sarà molto superiore rispetto quello che avrebbe ottenuto rivolgendosi a una casa editrice tradizionale.

Nel nostro Paese questo genere di editoria si è diffusa abbastanza negli anni 80 e negli anni 90. La situazione successivamente è andata un po’ nel verso sbagliato, perché ci sono stati tanti editori che hanno approfittato di questa opportunità per sottoporre gli autori ad un ulteriore aggravio di costi.

Infatti, a partire dall’inizio degli anni Duemila, sono nati diversi siti internet che pongono l’accento su una situazione assolutamente anomala creata dall’editoria a pagamento perché, in realtà, dovrebbe accadere l’esatto contrario, ossia l’editore che dovrebbe pagare l’autore.

Tra l’altro, è impossibile stabilire a priori per un autore quanto potrebbe costare un simile investimento perché ci sono tante variabili da tenere in considerazione come il numero di pagine, la tipologia di rilegatura, l’eventuale presenza di illustrazioni in bianco e nero oppure a colori, la copertina e tanto altro.

Il self publishing: cos’è e perché è diverso dall’editoria a pagamento

Negli ultimi anni l’esigenza di voler intercettare la voglia di avere successo con un prodotto letterario frutto di tanta passione e di creatività di tanti autori sconosciuti, ha fatto nascere ulteriori vie alternative per la pubblicazione ossia il self publishing.

In pratica c’è sempre il concetto di autopubblicazione con la differenza, rispetto all’editoria di pagamento, che l’autore non sborsa alcuna cifra per investire sul suo talento.

Infatti, ci sono alcune aziende, come ad esempio la piattaforma online Youcanprint, che ti permettono di pubblicare il tuo lavoro senza alcun costo con la possibilità di avere una percentuale sul numero di copie vendute.

Potresti obiettare evidenziando come questa forma in realtà sia molto simile all’editoria tradizionale. In realtà c’è una sostanziale differenza che peraltro ne sta decretando il successo. Innanzitutto, le tempistiche sono molto ridotte perché a volte in soli pochi giorni potrai vedere pubblicata la tua opera che troverai magari in vendita nella libreria vicina a te.

Non c’è un percorso di selezione durante il quale il lavoro viene sottoposto alla valutazione di alcuni professionisti e incaricati dalla casa editrice. In pratica, tu oltre ad essere l’autore diventi anche l’editore. Spetta a te decidere se il tuo libro è meritevole o meno di poter essere proposto ad un ampio pubblico.

Inoltre, decidi anche le tempistiche con cui pubblicarlo, magari valutando con attenzione il contesto sociale e il momento storico che stiamo vivendo. Ad esempio, sulla piattaforma di Youcanprint non dovrai fare altro che caricare il file del tuo libro dall’apposito form e attendere che tutto avvenga, gestendo le varie fasi anche per quanto concerne la distribuzione e la promozione.

Non ci sono costi come invece avviene con l’editoria a pagamento, anche perché tutta la fase di pubblicazione la dovrai gestire in prima persona occupando del lavoro di editing, l’elaborazione grafica e la promozione, a meno che tu non voglia acquistare dei servizi a pagamento. Questo in estrema sintesi è il motivo per il quale si parla di autopubblicazione.

Altra differenza fondamentale è che i diritti di autore restano nelle tue mani e non dovrai cederli a nessuno. Se il tuo libro avrà successo potrai guadagnarci e lo stesso farà la piattaforma a cui ti sei fidato perché prenderà una percentuale che dipende dalla tipologia di pubblicazione effettuato e da eventuali servizi aggiuntivi che scegli.

Cosa ti offre il Self Publishing di Youcanprint

Il self publishing, che in italiano viene detto semplicemente autopubblicazione, è una modalità che puoi sfruttare al meglio con una piattaforma come Youcanprint.

Innanzitutto, la fase di editing la devi gestire in prima persona scegliendo soprattutto il formato con cui uscire sul mercato. Ti viene data la possibilità di optare per tre soluzioni differenti che tuttavia non sono alternative tra di loro.

I formati di pubblicazione

Puoi scegliere il formato di pubblicazione cartacea per cui un classico libro che potrei vendere direttamente in libreria oppure su una piattaforma che si occupa di vendita online come Amazon. La seconda opzione è quello dell’ebook, che è una versione digitale del libro, oppure puoi realizzare un audiolibro.

La scelta dipende in realtà anche dalla tipologia di libro che stai per proporre sul mercato perché indubbiamente ci sono alcuni lavori che si prestano maggiormente alla formula audiolibro, mente altri devono necessariamente essere proposti in modalità cartacea.

La forma del tuo libro

Tra l’altro, prima di poter pubblicare il tuo libro, potrai usufruire di un servizio che ti permetterà di migliorare lo stile e la forma del tuo libro. Un team di professionisti ti seguirà in tutte le fasi del progetto per aiutarti a migliorare il risultato finale e ottenere così un successo più grande.

La distribuzione del libro

Con Youcanprint potrai ottenere supporto per quanto riguarda la distribuzione del libro. La pubblicazione può essere gestita con dei canali fondamentali come le più importanti catene di librerie e attualmente presenti sul territorio nazionale come Mondadori e Feltrinelli.

Potrai trovare in vendita il tuo libro anche nelle librerie private, che sono diverse migliaia in tutta Italia.

Un canale di distribuzione alternativo che potrai attivare è quello che ti permette di proporre la vendita del tuo libro direttamente su Amazon.

La promozione del libro

Youcanprint può assisterti anche per tutto ciò che riguarda la promozione della tua opera.

Degli esperti di marketing ti aiuteranno ad ottenere la visibilità che merita la tua opera, attraverso campagne di pubblicità mirate per i social network, oppure estratti che raccontano alcuni momenti più intensi del tuo libro e tantissimo altro. La promozione è fondamentale anche nel campo dell’editoria, perché dovrai farti conoscere e intercettare i lettori giusti, altrimenti rischieresti di aver fatto un buon lavoro che nessuno mai potrà leggere.

Tra l’altro, prima di poter procedere con la pubblicazione, potrai usufruire di una consulenza gratuita con cui otterrai tante informazioni utili sull’iter di pubblicazione del libro, dalla consegna della prima bozza alla distribuzione. Per saperne di più e per richiedere la tua consulenza, inizia da QUI.

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

iva sui libri come funziona

Come funziona l’Iva sui libri: il regime fiscale per l’editoria

Partita IVA per chi pubblica un libro Sono ormai quasi 20mila gli autori che scelgono di pubblicare autonomamente un libro, sfruttando l'opzione del...

Che cos’è l’epub3: le potenzialità del formato

Epub3 è l’ultima versione del formato epub, lo standard internazionale per il libro digitale Si tratta di un formato libero (open source), basato su linguaggi...

biblioteca nazionale

Cosa si intende per deposito legale dei libri?

Con “deposito legale” si intende l’obbligo, stabilito dalla legge, di depositare presso particolari organismi libri e altri documenti Non bisogna, però...

quanto guadagna uno scrittore con il suo libro

Quanto guadagna uno Scrittore?

So che “quanto guadagna uno Scrittore” è la domanda delle domande per chi come te scrive e pubblica libri o nutre il sogno di farlo  Domanda che...

Come inserire immagini o citazioni nel tuo libro

Viviamo in un'epoca in cui l'accesso alle risorse è diventato semplicissimo Foto, testi, immagini, anche d'epoca grazie alla digitalizzazione di archivi storici,...

pubblico dominio

I libri di pubblico dominio. Pubblicazione ed aspetti legali nel 2019.

Abbiamo assistito nel corso del 2016 alla "riscoperta" de "Il Piccolo Principe" di Antoine de Saint-Exupéry (1900 - 1944), entrato in pubblico dominio nel...

javascript

Epub interattivi con Javascript

Ultima ma non meno importante novità introdotta da epub3 riguarda la possibilità di ricorrere al linguaggio di programmazione Javascript per realizzare ebook...

Come pubblicare e vendere un libro su LaFeltrinelli.it?

LaFeltrinelliit è uno dei più importanti e conosciuti bookstore on-line a livello nazionale Grazie al suo vastissimo catalogo e alla grande attenzione alle...

Self-publishing con o senza partita iva? Guida fiscale completa all’auto-pubblicazione

Con oltre 3 milioni di copie distribuite nel mondo, 2,2 milioni in diritti d’autore versati ad oltre 18000 autori, una delle domande più frequenti che ci viene...

formati di stampa

Self-publishing: scegliere il giusto formato del libro

Scegliere la dimensione dei libri è molto importante per uno scrittore che si autopubblica Prima di descrivere i principali formati di stampa, premettiamo che...

codice isbn libri

Codice ISBN: cos’è e a cosa serve il codice a barre in un libro?

Cos'è il codice ISBN E come è possibile ottenere il codice ISBN in maniera gratuita Il codice ISBN è importante anche nel self-publishing L'acronimo ISBN...

come pubblicare un libro per diventare scrittori in 10 passi

Come pubblicare un libro: 10 semplici passi per diventare Scrittori

Se stai leggendo questo post significa che hai scritto un libro, vorresti pubblicarlo ma non sai da dove iniziare Questa guida ti fornirà il meglio...

9 cose che devi sapere prima di Pubblicare un Libro con Amazon KDP

Amazon KDP è la soluzione di Amazon per il selfpublishing Se sei curioso o stai valutando l’idea di pubblicare il tuo libro con Amazon KDP, questo articolo è...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.