Scrivere

Scrivere per i ragazzi: dalla fiaba al fantasy

img

Chi ama scrivere favole, non dovrebbe incontrare eccessive difficoltà a produrre testi di Fantasy se non per un elemento: laddove la fiaba può essere lunga una cartella, nel secondo caso si richiede un testo più lungo quindi anche più strutturato è articolato.

È una letteratura di passaggio. Quindi occorre fare proprie quelle dinamiche tipiche dell’età di chi, abbandonata la fiaba perché è un genere ormai archiviato, continua ad amare quegli aspetti fantastici e irreali, che sono legittimati dal mondo degli adulti. In pratica cambia il contesto, cambiano le motivazioni, le emozioni provate ed espresse dai personaggi, ma rimane quella dimensione fantastica, esacerbata nella sua espressività da personaggi ed eventi più crudi.

L’ambientazione è il primo elemento su cui lavorare. Differentemente dalla fiaba, in cui si parte da una situazione di equilibrio, quindi da un mondo soleggiato dove le persone sono felici, l’aria che si dovrebbe respirare fin dalle prime righe di un fantasy è una ambientazione sì dettagliata ma immersa e avvolta da colori cupi e un po’ ancestrali. I protagonisti della storia si suddividono, come nella fiaba, in buoni e cattivi, onesti e disonesti, saggi e avventati. Le trame devono includere un percorso, il raggiungimento di un obiettivo. Le tappe, per raggiungerlo, devono essere punti di svolta per personaggi. Ciò che accade è esperienza che matura, trasforma, cambia, mostra, spaventa, illumina. Accanto ad ogni protagonista andrebbe connotato il co-protagonista: il potere, la paura, l’inganno, la perseveranza… che non sono, come nella fiaba, una caratteristica del personaggio, ma eroi o anti-eroi di storie il cui finale va tracciato con precisione perché anche nel Fantasy la conclusione deve avere un senso.

You may also like
Una tecnica infallibile per individuare il tema della tua tesi di laurea
5 consigli per scrittori (ispirati da abitazioni di scrittori)
2 Comments
  • Angelo Mura
    Giu 9,2018 at 14:52

    Bravi, leggo il vostro blog tutto d’ un fiato senza annoiarsi come invece capita con alcuni libri
    Bravi veramente , complimenti voglio scrivere un libro di favole
    Buon lavoro Angelo Mura

    • boresrl
      Giu 18,2018 at 06:34

      Grazie di cuore Angelo 🙂

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage