Scrivere

Il legame con il Tuo lettore

3 minuti di lettura

Il coinvolgimento emotivo del pubblico viene mantenuto grazie all’empatia.

Se lo scrittore non riesce a creare un legame fra noi lettori e il protagonista, si legge il libro senza provare nulla.

Il coinvolgimento non ha niente a che vedere con il suscitare altruismo o compassione.

Noi empatizziamo per motivi che sono molto personali, se non addirittura egocentrici.

Quando ci identifichiamo con un protagonista e con i suoi desideri sosteniamo i nostri stessi desideri esistenziali.

Il dono che ci offre la storia è l’opportunità di vivere altre esistenze oltre alla nostra, di desiderare e lottare in una miriade di mondi e di tempi sperimentando tutte le varie profondità del nostro essere.

L’empatia, dunque, è assoluta, mentre la simpatia è facoltativa.

Un protagonista, può essere o non essere gradevole.

Alcuni scrittori non sono consapevoli della differenza fra simpatia ed empatia e questo li porta a creare automaticamente un eroe piacevole temendo di non incontrare il favore del pubblico.

Non si contano i fallimenti commerciali di libri che hanno dei protagonisti amabili e positivi.

L’amabilità non è sempre garanzia di coinvolgimento dei lettori, ma deve essere considerato come un aspetto della caratterizzazione.

Il pubblico si identifica con la vera essenza del personaggio, con le sue qualità innate rivelate attraverso le scelte fatte sotto pressione.

Lo scrittore che sa il fatto suo, riesce a rendere empatico (non simpatico) anche il personaggio che oggettivamente può essere visto come un mostro.

I personaggi sono esseri umani, come noi. Il lettore riconosce l’umanità del personaggio, avverte di condividerla, si identifica con il protagonista si immerge nella storia.

In effetti nelle mani degli scrittori più abili anche il personaggio meno simpatico può essere reso empatico.

“Basterebbe” far emergere tratti importanti della sua coscienza.

Mentre il vostro personaggio vaga solitario per la strada dopo il suo ultimo assassinio si fa domande e medita e si tormenta: “Perchè faccio tutto questo?”, “Che razza di uomo sono?”

Il lettore a quel punto legge e pensa: “Che razza di uomo?Sei pieno di sensi di colpa…proprio come me. Anch’io sto male quando penso di fare delle cose ingiuste. Mi sento malissimo quando le faccio e poi non trovo pace.

Quante volte ti è capitato di leggere della morte di un personaggio “cattivo” che ti ha suscitato emozioni contrastanti, non ne sei stato felice, anzi è come se avesse lasciato un vuoto in te e nella storia…

Ecco, stiamo parlando di questo: empatia.

Quando per esempio un personaggio si accinge a compiere un’azione la sua mente può reagire in modo per lui inaspettato: i suoi pensieri possono non essere abbastanza rapidi o profondi o arguti; il suo corpo può non reagire come lui immaginava; potrebbe risultare non sufficientemente forte o abile per svolgere un particolare compito.

E noi sappiamo tutti come ci tradiscono le emozioni.

Di conseguenza nel mondo di un personaggio il momento di conflitto può essere costituito dal suo stesso essere.

Agire male o maldestramente, bene o in maniera impeccabile.

Sono l’estrema umanità e, a volte, la fragilità dei personaggi che si crea l’empatia con il lettore.

Fonti: Aristotele (la Poetica) J.H.Lawson – R.McKee

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

come diventare un grande scrittore

I bravi scrittori hanno idee. I grandi un sistema

I "grandi" scrittori prima di diventarlo sono stati "bravi" I grandi scrittori sono troppo idolatrati Gli Stephen Kings, i Tolkien o le Rowiling del mondo...

Umberto Eco Tesi di Laurea

I 6 consigli di Umberto Eco per scrivere una tesi di laurea

Il saggio di Umberto Eco "Come si fa una tesi di laurea" (Bompiani, 1977) parte dai fondamentali, spiegando che cos'è una tesi di laurea Ma, se sei qui,...

congiungitvo

Il se vuole sempre il congiuntivo? Teoria, esempi, trucchi per ricordare

Il se vuole sempre il congiuntivo Bella domanda, anche perché già quando si parla di congiuntivo le cose si fanno difficili Tuttavia chi scrive, che sia un...

incipit

8 consigli per scrivere un incipit perfetto per il tuo libro

L'incipit di un romanzo è davvero una delle cose più difficili da scrivere In quest'epoca di gratificazione istantanea, brevi momenti di attenzione e...

font migliore per un libro

Qual è il font migliore per il tuo romanzo?

Scegliere il font migliore per scrivere un romanzo non è così semplice Nel self publishing, la libertà di non avere un editore alle spalle consente agli autori...

Generi letterari: definizione ed elenco

Quante volte sentiamo parlare di "genere letterario" Forse è un concetto poco conosciuto da chi non ama scrivere o leggere, ma che rappresenta un argomento...

Come trovare il titolo giusto per il tuo libro: la guida pratica

Hai finito di scrivere il tuo libro finalmente Dopo mesi e mesi di fatica è arrivato anche il momento di scegliere il titolo giusto e questo è un compito che...

Cos'è e come si scrive la prefazione di un libro

Cos’è e come si scrive la prefazione di un libro?

La prefazione di un libro rimane sempre un elemento misterioso: è necessaria È utile Ma soprattutto cos'è e come si scrive la prefazione di un libro È...

genere letterario horror

Genere letterario Horror. Storia, struttura, temi di un genere amatissimo

Come è nato il genere horror Il genere letterario horror non ha un'origine temporale ben specifica in quanto diversi temi horror sono stati scritti fin...

scrittura creativa esercizi

7 esercizi di Scrittura Creativa da mettere subito in pratica

L’importanza della scrittura creativa Quante volte ti è capitato di andare in libreria e comprare un libro solo perché ti hanno colpito le prime tre o...

Il legame con il Tuo lettore

Il coinvolgimento emotivo del pubblico viene mantenuto grazie all'empatia Se lo scrittore non riesce a creare un legame fra noi lettori e il protagonista, si...

iniziare a scrivere una storia

Quando inizia un romanzo? Quasi mai dalla prima riga.

Se ti chiedessi quando inizia un romanzo Immagino tu abbia alzato gli occhi al cielo e detto: "dall'inizio, ovviamente!" Ok, ti perdono La maggior...

come scrivere un libro

Come scrivere un libro, i 12 consigli di Jerry B. Jenkins

Jerry B Jenkins è uno scrittore e biografo statunitense, autore di oltre 190 libri, 21 dei quali hanno raggiunto la lista dei bestseller del New York Times In...

57 Commenti

Rispondi a Anonimo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *