Scrivere

Come creare un romanzo avvincente con la struttura a 7 punti

4 minuti di lettura 1 Commento
  • Home
  • /
  • Scrivere
  • /
  • Come creare un romanzo avvincente con la struttura a 7 punti
strutture narrative

Un romanzo è più di una raccolta di personaggi ed eventi interessanti. Ha una forma. Intrattiene, persuade e spesso lascia un impatto duraturo. I romanzi possono toccare le nostre emozioni in modi in cui la vita reale a volte non può.

“Le fiabe sono più che vere: non perché ci dicono che i draghi esistono, ma perché ci dicono che i draghi possono essere battuti.” – Neil Gaiman 

Ci sono molti metodi per aiutare gli scrittori a scrivere romanzi soddisfacenti. La classica struttura in tre atti descrive una serie di ritmi o eventi della trama necessari per creare una storia potente. Questi eventi creano un senso di tensione crescente che porta inevitabilmente al climax. 

La struttura della storia in sette punti funziona più o meno allo stesso modo, ma riduce la trama a sette semplici ritmi. Non mi piace usare le formule per la narrativa, ma mi piace pensare ai sette-punti come uno strumento per aiutare a districare le mie idee in una forma che avrà un impatto sui lettori.

C’è una ragione per cui strumenti come questo sono diventati universali: riflettono i nostri istinti narrativi più elementari.

Scomposizione della struttura della storia in sette punti

Prima di approfondire il metodo per utilizzare questa struttura, analizziamo ciascuno dei sette passaggi. Noterai come coprono gran parte dello stesso terreno della struttura in tre atti, ma con un po’ di razionalizzazione.

  1. Gancio : presenta ai lettori il tuo personaggio o mondo principale in un modo che abbiano voglia di approfondire. Questa parte offre ai lettori uno sguardo alla vita del tuo protagonista prima dell’inizio dell’azione principale della storia.
  2. Svolta 1: accade qualcosa di strano o inaspettato che mette in moto la trama principale. Questo incidente scatenante trascina il tuo protagonista fuori dalla sua vita ordinaria nel mondo della storia.
  3. Conflitto : pensa alla spinta come punto dolente. Il tuo personaggio principale è già stato catapultato in un inizio di cambiamento. Ora una forza antagonista interviene, introducendo o aggravando il conflitto.
  4. 1° Punto centrale della trama : Questo non appare necessariamente nel mezzo della storia, ma è il punto in cui il protagonista passa dalla reazione all’azione. Non stanno più semplicemente rispondendo a eventi esterni. Ora hanno un piano per ottenere ciò che vogliono.
  5. Seconda fase del conflitto : Questo è il punto più basso del personaggio nella storia quando tutto sembra perso.
  6. Climax: Ma aspetta, ora il protagonista scopre un’informazione vitale che lo porta verso una risoluzione. Attenzione: la risoluzione può essere o meno felice. Dipende da te.
  7. Risoluzione: Tutti i thread principali della trama vengono risolti. Il tuo personaggio potrebbe ottenere ciò che voleva inizialmente, ma non sempre. A volte sono costretti a cambiare le loro priorità lungo la strada. Altre volte, come nelle tragedie, non ottengono ciò che volevano e il cattivo vince. Ad ogni modo, che viaggio!

Come utilizzo la struttura a sette punti

Inizio ogni romanzo ponendomi due domande: cosa vuole il mio personaggio principale? E di cosa ha bisogno? Il desiderio determina l’arco d’azione della storia, mentre il protagonista cerca di raggiungere il proprio obiettivo, incontrando ostacoli crescenti lungo il percorso.

Il bisogno determina l’arco emotivo della storia. Man mano che il protagonista prosegue il suo viaggio, apprende gradualmente nuove informazioni che li aiutano ad affrontare un bisogno emotivo che non si rendevano nemmeno conto di avere.

Quindi, come si adatta alla struttura a sette punti? Mappo prima il mio arco d’azione, il desiderio, poi sovrappongo il mio arco emotivo a quello, mostrando come ogni battito spinge il mio personaggio a cambiare e crescere lentamente.

I 7 punti della struttura di una storia

In sostanza, la sovrapposizione emotiva mi aiuta a visualizzare come si evolverà il personaggio principale nel corso del libro. Inizierà in uno stato emotivo, quindi si sposterà gradualmente verso un nuovo stato ad ogni ritmo della storia.

Considerazioni finali

Puoi concentrare la ripartizione in sette punti su un singolo protagonista se si tratta di una storia intima con un solo personaggio. Se invece, stai lavorando ad un progetto con più personaggi allora puoi fare una suddivisione dei sette punti per ogni personaggio principale.

Ad ogni modo, tendo a utilizzare questa tecnica sia come strumento di pianificazione (come abbiamo visto) che come strumento diagnostico. Mappare la tua storia su sette punti è un ottimo modo per identificare i ritmi mancanti. Lo uso spesso se mi sento sull’orlo del blocco dello scrittore. È anche utile quando si scrive una sinossi per agenti ed editori. I sette punti possono aiutarti a decidere quali ritmi includere in una sinossi e quali ignorare.

Come con qualsiasi strumento di scrittura, ognuno svilupperà il proprio metodo di utilizzo. Trovi questo metodo in questa breve serie di conferenze dell’autore Dan Wells. Ha anche fornito un riassunto sul podcast Writing Excuses. Se pensi che questo metodo possa esserti utile, provalo. Ma non aver paura di modificarlo e creare una versione che funzioni meglio per te.

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

congiungitvo come si usa

Il se vuole sempre il congiuntivo? Teoria, esempi, trucchi per ricordare

Il se vuole sempre il congiuntivo Bella domanda, anche perché già quando si parla di congiuntivo le cose si fanno difficili Tuttavia chi scrive, che sia un...

Come si scrive una tesi di laurea

I 6 consigli di Umberto Eco per scrivere una tesi di laurea

Il saggio di Umberto Eco "Come si fa una tesi di laurea" (Bompiani, 1977) parte dai fondamentali, spiegando che cos'è una tesi di laurea Ma, se sei qui,...

incipit perfetto

8 consigli per scrivere un incipit perfetto per il tuo libro

L'incipit di un romanzo è davvero una delle cose più difficili da scrivere In quest'epoca di gratificazione istantanea, brevi momenti di attenzione e...

quanti generi letterari ci sono?

Generi letterari: definizione ed elenco

Quante volte sentiamo parlare di "genere letterario" Forse è un concetto poco conosciuto da chi non ama scrivere o leggere, ma che rappresenta un argomento...

dare il titolo giusto

Come trovare il titolo giusto per il tuo libro: la guida pratica

Hai finito di scrivere il tuo libro finalmente Dopo mesi e mesi di fatica è arrivato anche il momento di scegliere il titolo giusto e questo è un compito che...

font migliore per un libro

Qual è il font migliore per il tuo romanzo?

Scegliere il font migliore per scrivere un romanzo non è così semplice Nel self publishing, la libertà di non avere un editore alle spalle consente agli autori...

come scrivere un libro per bambini

Come scrivere un libro per bambini e farlo conoscere

Scrivere un libro per bambini spesso viene considerato un compito meno impegnativo che scrivere un libro destinato ai grandi, ma le cose non stanno...

come scrivere un libro guida completa

Come scrivere un libro dall’idea alla struttura: la guida completa

Introduzione e consigli utili Intreccio, trama, fabula, personaggi, dialoghi, incipit, finale, sono solo alcuni degli elementi che compongono la scrittura di...

Prefazione del libro come si scrive

Cos’è e come si scrive la prefazione di un libro?

La prefazione di un libro rimane sempre un elemento misterioso: è necessaria È utile Ma soprattutto cos'è e come si scrive la prefazione di un...

5 step per scrivere un libro

Come scrivere un libro, i 5 step fondamentali

Hai deciso di scrivere un libro o lo stai già facendo Ecco 5 step, fra cui la Piramide di Freytag, che ti aiuteranno a farlo senza perdere altro tempo 1...

esercizi di scrittura

7 esercizi di Scrittura Creativa da mettere subito in pratica

L’importanza della scrittura creativa Quante volte ti è capitato di andare in libreria e comprare un libro solo perché ti hanno colpito le prime tre o...

genere letterario giallo

Genere letterario Giallo: genesi, sviluppo e caratteristiche

Come è nato il genere giallo Il genere giallo è riconducibile con ogni probabilità a quello poliziesco; ad ogni modo, recentemente, sono nati filoni...

genere letterario horror

Genere letterario Horror: storia, struttura, temi di un genere amatissimo

Come è nato il genere horror Il genere letterario horror non ha un'origine temporale ben specifica in quanto diversi temi horror sono stati scritti fin...

1 Commento

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.