La guida completa alla promozione del proprio libro

Come funziona l’algoritmo di Amazon e come usarlo a tuo favore per la promozione dei tuoi libri, come trovare la categoria giusta per collocare i tuoi libri, realizzare una mailing list di potenziali lettori con gli annunci a pagamento di Facebook e tanto, tanto altro.

Su Amazon come su qualsiasi altro store di libri online esiste un sistema automatico controllato da un algoritmo che deduce le tue preferenze letterarie sulla base di libri già comprati o anche solo osservati.

Diventa quindi subito evidente che potremmo usare questa conoscenza per aumentare la visibilità del nostro libro, semplicemente rendendo i nostri libri visibili a più lettori che già amano quel particolare genere letterario.

Prima di iniziare – Domande frequenti (e risposte) sull’algoritmo di Amazon

Oltre alle vendite, l’algoritmo di Amazon cosa premia?

Il tasso di conversione della pagina del tuo libro, cioè Se hanno la scelta tra raccomandare due libri con una cronologia delle vendite simile, Amazon sceglierà quello con una migliore conversione in-page, perché sapranno che il traffico aggiuntivo che invieranno a quel libro si trasformerà in più vendite.

Qual è il vantaggio di classificarsi bene nella lista “Suggeriti”?

Amazon usa questa lista per decidere quali libri promuovere nella sua newsletter giornaliera, a prescindere dal nome dell’editore con cui sono stati pubblicati i libri. La presenza in questa lista svolge un ruolo importante anche nei risultati di ricerca per parole chiave specifiche.

Più avanti vedremo come fare per aiutare il nostro libro ad entrare in questa lista.

Che valore hanno i libri gratis per l’algoritmo?

I libri gratuiti non hanno nessun valore per l’algoritmo, quindi 1 o 1000 download non fanno differenza ai fini della classifica, il libro gratis può essere usato semmai come uncino e per ottenere prima più recensioni.In che modo l’algoritmo A9 decide per quali parole chiave indicizzare il tuo libro?

  • Guarda il titolo e le parole di cui è composto
  • Guarda le parole chiave che hai selezionato per la descrizione del tuo libro
  • Legge la descrizione del tuo libro
  • Se il tuo libro è “indicizzato” per una parola chiave, significa che verrà visualizzato come risultato quando un cliente inserisce quel termine nella barra di ricerca di Amazon. Ciò non significa automaticamente che inizierai a classificarti bene

Anche in questo caso vedremo più avanti come comportarci.

Quando attivi una promozione abbassando i prezzi per spingere la tua classifica su Amazon, a cosa dovresti puntare?

Ad avere un ventaglio costante di vendite nell’arco di almeno 4-5 gg dal lancio e poi cercare di avere vendite il più possibile costanti nel tempo.

Un’altro obiettivo di questo corso è proprio quello di spiegarti questo: come tenere le vendite del tuo libro costanti durante i giorni di modo che soddisfatto l’algoritmo tu abbia una collocazione adeguata nelle classifiche.

L’importanza delle parole chiave

Miglioriamo la visibilità del tuo libro grazie alle parole chiave.

Le giuste parole chiave aiutano i lettori a trovare il tuo libro, con Youcanprint puoi vedere distribuito il tuo libro in tutti i principali store (AMAZON, IBS, Feltrinelli, Mondadori ecc…) e fornendo le giuste parole chiave a corredo la piattaforma fa in modo che il tuo libro venga sempre e facilmente trovato da nuovi potenziali lettori.

Come?
Dando in pasto agli algoritmi dei principali store (AMAZON, IBS, Feltrinelli, Mondadori ecc…) le giuste parole chiave forniteci dagli autori.

Come si fanno a scegliere le giuste parole chiave?
Seguendo queste linee guida:

  1. Le parole chiave possono essere costituite da un’unica parola o da una frase. Per risultati ottimali, consigliamo di usare frasi di 2-3 parole al massimo.
  2. Per stabilire le giuste parole chiave da farci avere insieme al tuo libro, noi consigliamo di mettersi nei panni del lettore. Quali argomenti o generi stanno cercando i tuoi lettori?
  3. Tipi di parole chiave utili (elenco utile ma dimostrativo e non esaustivo)

Ambientazione del tuo libro (esempio: Italia del nord)
Tipi di personaggi (esempio: mamma single, donna in carriera)
Ruoli dei personaggi (esempio: uomo con un carattere forte)
Temi della trama (esempio: raggiungimento dell’età adulta, perdono)
Tema della trama (esempio 2: superamento di una malattia)
Tono Narrativo (esempio: distopico)
Tono Narrativo (esempio 2: drammatico, storico)
Tono Narrativo (esempio 3: soggettivo, sentimentale)
Tono Narrativo (esempio 4: oggettivo, descrittivo)
Tono Narrativo (esempio: cupo, macabro)

In generale per fornirci le parole chiave aiutati pensando a: Ambientazione del tuo libro, Tipi di personaggi, Ruoli dei personaggi, Temi del racconto, Tono Narrativo.

  1. Suggerimenti aggiuntivi
    Prima della pubblicazione, prova a cercare il titolo e le parole chiave che hai pensato per tuo libro prima su Google e poi su Amazon.
    Se ottieni dei risultati irrilevanti, apporta alcune modifiche.
    Quando effettui la ricerca, osserva i suggerimenti che compaiono nell’elenco a tendina del campo “Cerca” sia di Google che di Amazon.
  2. Hai difficoltà a trovare parole chiave?
    Tieni a mente il principio del “poche ma buone”, meglio poche ed accurate parole chiave che molte e poco precise.
  3. Parole chiave non ammesse.
    • Riferimento ad altri autori
    • Riferimento a libri di altri autori
    Riferimento alla qualità (ad es.: “miglior romanzo”)
    Affermazioni temporanee (“nuovo”, “in vendita”, “ora disponibile”)
    • Altri riferimento come per esempio “Bestselle”, “gratis” ecc…

L’algoritmo di Amazon nelle classifiche di vendita cos’è e come funziona

La classifica delle vendite è il posizionamento che ha il tuo libro in relazione al numero di vendite ottenute.

Amazon ti mostra la classifica in relazione al posizionamento generale ed in relazione al posizionamento nella tua specifica categoria: guarda questo esempio, in fondo c’è la classifica di Amazon?

Quando pubblichi un libro per la prima volta, non avrai subito una classifica delle vendite realistica fino a quando non otterrai la prima vendita.

Una volta che il primo acquisto filtra attraverso il sistema, magari fallo tu per verificare che tutto funzioni, ti verrà assegnato un numero che riflette quanto il tuo libro sta vendendo in relazione a tutti gli altri, e quel numero verrà aggiornato ogni ora.

I download gratuiti possono essere segnalati più rapidamente, ma i titoli gratuiti hanno un sistema di classificazione separato. Questi download gratuiti non valgono assolutamente per il tuo posizionamento in classifica di vendita (ma influenzano altri algoritmi, che vedremo).

La classifica delle vendite si comporta in modo logico e prevedibile. Se le tue vendite aumentano, la tua posizione migliora.

Se le tue vendite diminuiscono, o se smetti di vendere del tutto, la tua posizione peggiora. Poiché il sistema di classificazione è relativo, la natura stagionale dell’attività di vendita di libri avrà la sua parte. Una raffica di 100 vendite in un solo giorno porterà a una classifica migliore a giugno rispetto a dicembre.

L’unica cosa che influisce direttamente sulla classifica delle vendite è la vendita.

Allo stesso modo, avere un gran numero di recensioni incredibilmente positive può aiutare a influenzare un potenziale lettore che si trova sul recinto di acquistare il tuo libro, ma non influenzerà direttamente la classifica delle vendite.

Infine, una convinzione particolarmente diffusa è che il prezzo del tuo libro è un fattore che influenza la classifica delle vendite. Non lo è.

Come il download gratuito, il prezzo può influenzare la tua posizione sulla lista di popolarità, che a sua volta ti garantisce visibilità che porta alle vendite e che può quindi migliorare a classifica di vendita, ma non ha un’influenza diretta sul la classifica delle vendite.

L’unica cosa che influisce direttamente la classifica delle vendite sono le vendite.

Poiché il sistema di classificazione è progettato per l’aggiornamento ad ogni ora, le cose possono cambiare rapidamente.

Quanti libri vendono i tuoi colleghi scrittori in base alla posizione in classifica che occupano?

Vuoi sapere quanti libri in media vendono gli altri scrittori in base alla loro posizione generale? Eccotene una stima veritiera.

#Posizione – n° di libri venduti

Da #1 a #5 = 5.000+ libri al giorno (a volte molto di più)
Da #5 a #10 = 4.000 – 5.000
Da #10 a #20 = 3.000 – 4.000
Da #20 a #50 = 2.000 – 3.000
Da #50 a #100 = 1.000+
Da #100 a #200 = 500+

Da #200 a #300 = 250+

Da #300 a #500

Da #500 a #1000 250+

Da #1000 a #2000 = 100+

Da #1000 a #2000 = 100+

Da #2000 a #3000 = 80+

Da #3000 a #4000 = 40+

Da #3000 a #5000 =40+

Da #5000 a #10.000 = 20+

Da #10.000 a #20.000 = 10+

Da #20.000 a #50.000 = 5+

Da #50.000 a #100.000 = 1 al giorno o meno

È importante notare che i numeri sopra riportati si riferiscono al numero stimato di vendite necessarie per tenere una determinata classifica. Sarà necessario un maggior numero di vendite per raggiungere quel livello, soprattutto se si comincia da zero).

I numeri cambieranno man mano che il mercato continuerà a crescere e varieranno stagionalmente, ma il grafico sopra servirà come linea guida per stimare il numero di vendite necessarie per raggiungere l’elenco Best Seller nelle varie categorie.

Le liste

Sento spesso nuovi scrittori lamentarsi del fatto che autori affermati o grandi editori fagocitano tutta la visibilità su Amazon, lasciando loro solo le briciole.

Questo è uno degli errori più classici.

Combinate insieme, ci sono migliaia di categorie e sottocategorie su Amazon, arrivando fino a centinaia di migliaia di possibili posizionamenti in cui il tuo libro potrebbe apparire e presentarsi a nuovi lettori.

Molti di questi posizionamenti richiedono davvero poche vendite per far vedere il tuo libro fra i primi in classifica, lo sapevi?

Ci sono alcuni consigli molto semplici che puoi già attuare oggi stesso e che non ti costano un soldo, e che possono darti visibilità immediata su Amazon e farti conoscere nuovi lettori.

Non solo, queste tecniche aumenteranno anche il tuo impatto su Amazon quando eseguirai una promozione e svilupperai un picco di vendite. Cominciamo?

Le liste dei best seller

Il posto più ovvio in cui la classifica delle vendite influenza lo Store di Amazon è la lista dei best seller. La Top 100 di ogni categoria è la più ricercata fra i lettori.

Apparire tra i primi 100 può avere un enorme impatto sulle vendite perché tante persone sfogliano queste classifiche anche solo per vedere cosa sta succedendo, e il solo fatto di esserci può agire come una potente prova sociale che incoraggia gli acquisti di lettori.

Per raggiungere la Top 100, come abbiamo visto dal grafico di prima, ci vogliono circa 5.000 vendite, o anche di più. Ma per fortuna questo non è l’unico grafico a cui puoi mirare.

Ogni categoria e sottocategoria di Amazon ha la sua Top 100.

Ovviamente alcune categorie richiedono più vendite di altre per essere scalate, ad esempio, colpendo la Top 5 in Narrativa rosa, possono essere necessarie 2.500 vendite o più in un solo giorno. Mentre scalare la classifica dei primi 100 nei Thriller medici richiede molto meno; forse solo dieci vendite!
Massimizzare il tuo ingombro nei grafici di Amazon richiede solo due cose (oltre alle vendite),

E’ qui che dobbiamo operare una selezione intelligente di parole chiave e categorie.

È estremamente importante selezionare la categoria giusta per il tuo lavoro.

È fondamentale massimizzare le opportunità.

Hai la possibilità di inserire sette parole chiave durante il caricamento se usi direttamente Amazon, se invece molto meglio usi Youcanprint le puoi comunicare direttamente ai ragazzi del team editoriale o chiedere loro un consiglio efficace su quali parole chiave usare!

Tieni presente che ciascuna “parola chiave” può essere composta da più frasi.

Il sistema consente un massimo di 50 caratteri per parola chiave, e dovresti sfruttare al massimo questo aspetto.

Ad esempio, invece di scrivere “romanzo d’ispirazione” e “romanticismo”, dovresti scrivere “romanzo d’ispirazione romantica” ed utilizzare solo uno spazio anziché due.

Quello risparmiato lo usi per dettagliare ancora di più e quindi cercare di colpire lettori aggiuntivi.

Devi anche essere a conoscenza che possono essere aggiunte delle categorie al tuo romanzo in base a quelle già scelte tramite le parole chiave.

QUESTA PARTE è PER NOI INTERNI
le categorie aggiuntive che possono essere assegnate al tuo libro in base alle tue scelte di parole chiave. KDP ha qui un elenco delle parole chiave pertinenti (scorri verso il basso fino a “Categorie con requisiti per le parole chiave” e dovresti avere un sacco di opzioni.

Attenzione però a non abusare di questo metodo, cercare di essere nelle alte posizioni di classifiche non pertinenti il tuo genere ti danneggeràà perchè attirerai lettori sbagliati.

Ciò potrebbe essere contro produttivo soprattutto se questi lettori non del tutto ideali comprano il tuo libro, una recensione negativa in questo caso è molto più probabile.

Ma il punto principale è questo: Amazon non otterrà una statistica accurata di quali lettori apprezzeranno veramente il tuo tipo di libro e lo consiglierà alle persone sbagliate.

Quando sei sono all’inizio o quando le vendite sono lente, puoi optare per una categoria meno competitiva mentre aumenti le vendite.

Ad esempio la categoria Fantasy e fantasmi richiede circa 20 vendite per centrare la parte alta della classifica già vista nel precedente grafico. Va da sé che poi bisogna continuare ad alimentare di vendite l’algoritmo, ma non sempre e non tantissime fare screenshot di questa pagina https://www.amazon.it/s?k=fantasy&i=stripbooks&rh=n%3A411663031%2Cn%3A13077484031%2Cn%3A13077787031%2Cn%3A13077788031&dc&__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&qid=1568551579&ref=sr_ex_n_1

Come funzionano le categorie letterarie di Amazon e quali sono gli errori più comuni nello scegliere quella giusta, che anche gli editori fanno.

È incredibile ma anche i grandi editori sbagliano ed inseriscono i loro libri in categorie di alto livello come Fantascienza o Thriller, senza andare a specificare nessuna sottocategoria, gettando il libro in pasto ai pescecani e ad una concorrenza spietata.

Quando, invece, compari in una categoria come Fantasy e Fantascienza> Paranormale e urbano, sei idoneo a comparire anche in tutte le categorie “parent” subito sopra. Questo ti aiuterà certamente quando le vendite sono più deboli, o sei all’inizio.

Lista “Suggeriti” perché ci devi essere e come arrivarci con il tuo libro

La lista “Suggeriti” è molto importante perchè per esempio il Kindle ed il Kindle Fire hanno come impostazione predefinita la lista i “Suggeriti” piuttosto che all’elenco dei Best Seller.

I lettori pensano di essere nella lista dei best seller, ma in realtà non lo sono.

In secondo luogo e particolarmente cruciale anche per il Kindle Unlimited, ciò significa che se sei fra i primi risultati della lista “Suggeriti”, il tuo libro inizierà a essere consigliato a tutti quei milioni e milioni di persone che hanno attivo Kindle Unlimited.

Ora che sei, mi fido, più convinto del valore di apparire sulla lista “Suggeriti”, ti spiegherò come funziona, poiché ci sono differenze molto, molto grandi dalla lista dei Best Seller.

Prima cosa di tutto la lista “Suggeriti” si basa su una media di circa 30 giorni di vendite, piuttosto che appoggiarsi esclusivamente sulle vendite nell’ultimo giorno, come succede con la lista best seller.

In secondo luogo, include libri gratuiti e libri a pagamento.

Terzo, non conta i prestiti.

In quarto luogo, ha una ponderazione del prezzo, il che significa che una vendita a € 9,99 vale più agli occhi degli algoritmi di Amazon che una vendita a 0.99 cents.

Ancora, i download gratuiti sono conteggiati, ma hanno un peso molto ridotto.

Infine questa lista non si aggiorna ogni ora come la lista best seller, ma funziona con un aggiornamento ogni quattro giorni, circa.

Le applicazioni pratiche

Quali sono le applicazioni pratiche di queste conoscenze?

Prima di tutto, non dovresti mai giudicare una promo se non sono passate almeno due settimane dalla sua chiusura. La lista “Suggeriti”, come abbiamo visto, si aggiorna ogni 4 giorni circa, questo significa che non vedrai il risultato per tutte le vendite ottenute in fase di lancio o di promo se non saranno trascorsi quei quattro giorni.

Quindi cerchiamo di non essere frettolosi.

Poi possiamo definire le dinamiche di base della maggior parte delle promozioni di Amazon.

Impostiamo un prezzo di lancio, per esempio 0.99 cents e spingiamo al massimo la promozione per la nuova uscita.

A questo proposito abbiamo realizzato due ebook pensati apposta per imparare ad usare Facebook e Instagram per la promozione del libro.

Li trovi qui.

1 – Come usare Facebook per la promozione del tuo libro

2 – Come usare Instagram per la promozione del tuo libro

Dopo la fine del periodo di promo, capiremo se potremmo raccogliere i frutti del lancio iniziale solo dopo qualche giorno, e potremmo capirlo se la posizione in classifica del nostro libro sale e si mantiene stabile nella nuova posizione di classifica.

Potremmo anche decidere di mantenere ancora il prezzo basso e tentare di cavalcare l’onda, sarebbe ottimale se aumentando il prezzo la posizione in classifica resta stabile, questo vorrebbe dire che le vendite continuano perchè il libro piace.

Quello a cui dobbiamo puntare è a quattro-cinque giorni di vendite stabili, questo per evitare picchi di vendite per un solo giorno. Quattro o cinque giorni di vendite stabili evitano il classico tonfo post-promozionale.

Esempio: se in 5 giorni vendi 68 copie complessive con un trend simile a questo – 20 – 18 -15 – 10 – 5, l’algoritmo di Amazon ti penalizzerà perché considera il trend delle vendite a ribasso, anche se poi tendono a rialzarsi sarà complicato invertire il trend ribassista della tua posizione in classifica.

Invece un trend di vendite più continuativo e senza eccessi o picchi, come per esempio questo: 15 – 14 – 13 – 12 – 14, con sempre 68 vendite totali, ma distribuite molto più equamente nei giorni di promo, viene premiato dall’algoritmo di Amazon e quindi la posizione in classifica del tuo libro sarà più a alta e stabile nel tempo.

Come si genera un trend di vendite solido?

Supponiamo di avere una lista e-mail di circa 1000 potenziali lettori interessati al tuo libro.

Per non perdere il filo del discorso, come si crea una mailing list di potenziali lettori te lo spiego nel prossimo capitolo, per ora supponiamo che sappiamo già come fare e che la nostra lista sia pronta.

Prendiamo la nostra lista email di potenziali lettori.

Inviamo ogni giorno ad un quarto della lista la comunicazione dell’uscita del libro in promozione, quindi facciamo circa 250 email al giorno.

Tanto dipende davvero da cosa hai a tua disposizione: la dimensione del tuo pubblico, il tuo budget e così via.

Consideriamo un tasso di apertura (quanti aprono la tua e-mail) del 60% quindi su 250 invii del primo giorno aprono in 150, di questi un 40% (60 potenziali lettori) cliccano e vanno a vedere il tuo libro in fase di lancio promozionale e il 10% compra = 6 vendite.

Queste percentuali sono indicative ma abbastanza veritiere, si basano sulla nostra esperienza. Molto dipende anche da quanto “calda” è la tua lista di email, ovvero quanto i tuoi potenziali lettori sono “abituati” ad aprire e ricevere le tue email, più alto è il tasso di apertura iniziale più a seguire i tassi di apertura successivi saranno efficaci.

La maggior parte delle vendite che otterrete da quell’invio avverranno tutte in una volta. Questa, se vogliamo, può essere in questo contesto la definizione stessa di un picco di vendita.

Attenzione:
Per questo motivo suggerisco di non inviare tutte insieme le e-mail ma di inviarle in blocchi e suddivise equamente per i 4-5 gg di lancio, in questo modo l’algoritmo di Amazon non registrerà il picco di vendite e di conseguenza non penalizzerà la tua posizione in classifica, ma vedrà una vendita organica ed equamente spalmata nei 4-5 gg del lancio e questo, premierà la tua posizione in classifica.

Come creare una mailing list di potenziali lettori

Credo che una delle cose più importanti se non la più importante sia il doversi creare una mailing list abbastanza grande.

L’email è ancora lo strumento di marketing più potente, ma bisogna saperlo usare.

E’ vero, probabilmente avrai letto da qualche parte che è un sistema obsoleto, ma fidati, non mi baso solo sulla mia esperienza ma ci sono tanti studi e ricerche che affermano che la mail è ancora lo strumento più potente, ma che bisogna saperlo usare.

L’email è la parte cruciale del piano di marketing del tuo libro.

Quando ho a che fare con nuovi autori, consiglio sempre di fissare l’obiettivo di creare una mailing list di almeno 2 mila contatti (sono tanti lo so, ma vuoi o no raggiungere risultati?)

Puoi aumentare la tua velocità di iscrizione senza spendere molti soldi. Ecco le migliori pratiche che ho potuto sperimentare di persona

  • 1. Proporre nuovi contenuti gratuiti sul tuo sito web o blog.

Devi invogliare le persone a unirsi alla tua lista. Crea un contenuto come che funga da calamita: deve essere gratuito.

Se scrivi narrativa, regala un racconto esclusivo, (abbiamo parlato del contenuto gratuito che spinge le vendite qui) una novella o il primo romanzo di una serie. Se scrivi saggistica, offri un e-book esclusivo, consigli di insegnamento, una valutazione personale, un corso video gratuito, ecc.

Quando sviluppi un contenuto magnete, crea un’immagine di copertina dall’aspetto piacevole per promuoverlo sul tuo sito web.

  • 2. Metti un contenuto calamita gratuito su Amazon.

Per costruire rapidamente la tua mailing list, non aspettare che le persone vengano da te. Vai dove la gente si riunisce.

Amazon ha il più vasto pubblico di lettori al mondo, quindi posiziona il tuo contenuto magnete su Amazon come ebook gratuito.

  • 3. Pubblicità di lead generation su Facebook (generazione contatti Email).

Approfondiamo con un capitolo a parte questo terzo punto, perchè vale la pena sapere e capire che una delle tantissime possibilità che Facebook ADS mette a disposizione: come usare i post a pagamento per creare una connessione con i tuoi lettori.

Come usare i post a pagamento di Facebook per creare la tua lista email di potenziali lettori

Come catturare contatti e-mail di potenziali lettori e trasformare quindi traffico che non possiedi (utenti generici che guardano i tuoi post) in traffico che possiedi (utenti che dopo aver guardato i tuoi post ti lasciano i proprio contatto)?

Vediamo come fare, nel capitolo successivo ti dirò anche come poi utilizzare questi contatti. Ma per adesso concentrati su questi step.

Step 1.

Vai sulla tua pagina autore e dal menù che trovi a sinistra sotto la foto profilo clicca su Promuovi

A questo punto dovresti vedere una schermata simile:

Questa è la finestra di dialogo che ti permetterà di fare tutto ciò che desideri con un post a pagamento, la potenza di questi strumenti è praticamente illimitata.

Per analizzare, studiare e capire l’uso di questi tasti obiettivo ci vorrebbe un manuale a parte.

Come ti ho anticipato in questa guida andiamo a vedere il tasto obiettivo “Ottieni più contatti”. E’ uno dei tasti più potenti, perché ti permette di catturare lead (contatti email) di tuoi futuri potenziali lettori.

Intanto vediamo come procedere per attivare un post a pagamento con l’obiettivo “Ottieni contatti” e poi vediamo quali usi puoi fare dei lead ottenuti.

Clicca sul tasto obiettivo “Ottieni più contatti”:

A questo punto la finestra che ti si aprirà sarà questa:

La procedura guidata è molto semplice ed intuitiva, quindi sono contento perché mi facilità il compito.

Spunta la casella Un modulo su Facebook. (Qui il sistema ti chiede come raccogliere le informazioni di contatto, a meno che tu non sia anche uno sviluppatore web, ti consiglio di spuntare la seconda opzione).

Pigia “avanti”.

Vai su “Crea un nuovo modulo” e dagli un nome.

Titolo

Fai attenzione a scrivere un titolo efficace perché è quello che gli utenti leggeranno nel modulo, puoi vedere a sinistra una comoda anteprima di quello che verrà fuori.

Qual è il tuo obiettivo? Catturare il contatto, che tradotto vuol dire: offrire un contenuto in cambio di qualcos’altro (una e-mail nel nostro caso).

Quindi il titolo più naturale ed efficace che puoi dare è: Scarica l’estratto Gratis. Puoi utilizzare diverse varianti, ma ribadisci sempre lo stesso concetto (che stai regalando un estratto del tuo libro è gratis).

Descrizione

Anche questa è obbligatoria. Io ho scritto “Titolo del tuo libro” presto in tutti gli store online, ma sono certo che tu potrai trovarne una migliore della mia!

Informazioni sui clienti

Quali informazioni di contatto hai deciso di chiedere (e sperare di avere)? Qui il modulo ti spunta in automatico e-mail e nome/cognome, sono d’accordo. Potresti chiedere data di nascita e altre informazioni di contatto come numero di telefono ecc…qui la scelta è tua, ma considera che più informazioni ti spingi a chiedere, più valore devi dare in cambio e generalmente, la resistenza a darle aumenta.

Lingua del modulo: seleziona italiano.

A questo punto il tuo modulo è pronto a catturare contatti! Le prossime finestre saranno dedicate alla creazione dell’inserzione dove il modulo contatti sarà automaticamente agganciato.

Ora puoi cliccare su “Salva modulo” e tuffiamoci nella realizzazione guidata dell’inserzione.

La finestra che vedrai adesso è questa, siamo nella fase di creazione dell’inserzione.

Ho cliccato su “Immagine singola” generando un menù a tendina:

Immagine Singola

Video

Slideshow

Questo menù ti consente di scegliere se la tua inserzione (il post che vedranno gli utenti) avrà appunto un’immagine singola, un video, o uno slideshow (un video con più immagini consecutive, 10 al massimo).

A questo punto la scelta è tua, il mio consiglio è di fermarti per ora su “Immagine Singola”.

Fatta la tua scelta? Bene, ora scrolla in basso e troverai altre opzioni, eccole:

Titolo, Testo, Call to Action e Pubblico.

Vediamoli singolarmente, iniziamo con Titolo.

Che titolo vuoi dare alla tua inserzione? Attenzione, il titolo è quello che trovi in basso alla all’immagine, vedi? Ho scritto Youncaprint.it è te lo ritrovi proprio sotto l’immagine, puoi dare il titolo che vuoi, ovviamente il mio consiglio è quello di scrivere il titolo del tuo libro…ma non voglio vincolarti su questo.

Passiamo al Testo. Il testo consigliato è di 90 caratteri, io ho ecceduto per farti vedere che i caratteri in eccedenza sono evidenziati, questo non preclude l’approvazione dell’inserzione, nel momento in cui scrivo, la procedura ti indica che è preferibile restare in 90 caratteri, ma non è obbligatorio, queste sono opzioni che in genere Facebook poi nel tempo può cambiare.

Sai scrivere, quindi non credo di crearti difficoltà dicendoti che devi sfoggiare le tue migliori armi e scrivere un testo “MEMORABILE” un testo che sappia catturare l’attenzione degli utenti e portarli dove? Direttamente sul tasto magico: Call to Action (l’invito all’azione).

Far cliccare all’utente il tasto “Call to Action” è lo scopo più importante, tutto ruota intorno a questo: persuadere l’utente a cliccare sul tasto e farlo accedere direttamente al modulo “Ottieni contatti”.

Clicca su Call To Action e dal menù seleziona il tasto “Scarica”.

Come vedi adesso l’anteprima dell’inserzione ti mostrerà il tasto Scarica al posto di quello “Iscriviti”.

Procediamo ancora, scrolla in basso e andiamo nella sezione Pubblico.

Eccola, Clicca su crea pubblico e dagli un nome. La finestra che vedrai sarà questa. 

Te la racconto brevemente:

Genere, scegli tutti i generi a meno che non scrivi Romanzi rosa per cui sai che il 90% dei lettori è donna.

Fascia d’età: su questo invece puoi operare già delle scelte, per esempio secondo te qual è la fascia d’età più adatta alla lettura del tuo libro? Scrivi libri per ragazzi? Scrivi Thriller? Saggi? Guide Turistiche per itinerari adatti alla terza età? Ecc…

Fai la tua scelta, procedi per tentativi. Puoi crearne più di una, ciascuna con una fascia d’età o genere diversi così da renderti conto con dati concreti qual è quella che performa meglio.

Targetizzazione dettagliata. Prova ad inserire degli interessi, scrivi di Horror? Carca Horror, o ad esempio utenti interessati alla lettura in generale, oppure interessati a romanzi rosa, oppure ancora interessati ai thriller ecc… naviga e scopri le centinaia di possibilità, ti propongo di seguito il mio esempio:

Come vedi non ho esagerato con la targetizzazione, Facebook lo sconsiglia. Il pubblico che ho ottenuto come vedi è definito, anche se 12 milioni di persone sono ancora un pò troppe, quindi andrei a targetizzare ancora un pò per provare a colpire un target di utenti ancora più definito. 

Ricorda che stai decidendo a chi vuoi far vedere la tua inserzione, stai decidendo a chi chiederai cliccare il tasto “Scarica” per ottenere la mail in cambio dell’estratto gratuito del tuo libro.

Siamo quasi alla fine, ora puoi cliccare su Salva.

Ora dovrai occuparti di altri due aspetti fondamentali: la durata e il budget.

Durata e Budget.

La finestra che avrai davanti è:

Sono accoppiati perchè sono correlati e lo sono per questo specifico obiettivo (cattura contatti).

Facebook ci consiglia di impostare un budget minimo di 5€ al giorno, noi possiamo scegliere la cifra che vogliamo. 

Dai menù seleziona durata dell’inserizione e spesa totale, ti consiglio di non farla mai inferiore a 15 giorni, non avrebbe molto senso altrimenti.

Adesso siamo pronti, clicca su tasto “Promuovi” e via! Pronti a catturare contatti?

Ecco da dove potrai monitorare l’andamento delle tue inserzioni, clicca su “Visita il Centro inserzioni”:

Ed ecco la finestra che otterrai:

Questo è il centro inserzioni da qui puoi avere tutto sotto controllo: le persone raggiunte, le interazioni con in post, i clic sul link ecc…

Come vedi la prima inserzione di sinistra è quella di prova che abbiamo fatto insieme, la vedi ancora in “fase di analisi” perché Facebook prende diverse ore prima di approvare una qualsiasi inserzione, quindi non temere.

Quando inizierai ad ottenere i primi contatti, nel riquadro “contatti modulo” avrai il numero complessivo e sarà un numero cliccabile, sarà proprio da lì che potrai scaricarti i contatti acquisiti con l’inserzione!

Bene, a questo punto ipotizziamo tu abbia acquisito i primi contatti. Cosa devi fare?

MailChimp: come usarlo per sfruttare i contatti e-mail dei tuoi potenziali lettori

Esistono dei servizi che ti permettono di automatizzare o comunque gestire molto bene l’invio delle e-mail, io uso MailChimp e te lo consiglio.

Oltre a consigliartene l’uso ti spiego come usarlo.

Premessa: l’utilizzo di MailChimp in versione free ti consente di creare tutte le liste che vuoi ma non puoi gestire più di 2000 e-mail in totale (numero comunque di tutto rispetto per un utilizzo non professionale) e non limita nessuna impostazione, hai pieno utilizzo di tutti gli strumenti anche in modalità free.

Crea il tuo account su MailChimp, seguendo queste semplici istruzioni.

Clicca qui per accedere alla pagina di creazione account

La password deve contenere: 1 carattere Maiuscolo, 1 minuscolo, 1 numero, un carattere speciale (per esempio *), minimo 8 caratteri esempio di password: Provaprova1*

NB: segui tutti gli step, ti verrà inviato un link sulla tua e-mail come verifica, procedi seguendo passo passo le istruzioni che ricevi dopo aver compilato il form.

Una volta confermata la tua identità puoi cliccare sulla pagina di login dove devi inserire la tua Username e la Password.

Un volta fatto il Log In accederai a MAILCHIMP vedrai questo menù:

Clicca su Audience e poi sul tasto a desra > Create Audience

1. Dai un nome alla tua lista

2. L’indirizzo mail valido da dove vuoi che partano le tue future email (riceverai una notifica sull’indirizzo e-mail inserito)

3.Il nome che visualizzeranno i destinatari delle tue e-mail
4 – Qui scrivi un breve promemoria del perché i tuoi destinatari stanno ricevendo la tua e-mail. es: Ricevi la nostra e-mail perché hai dato il consenso ad iscriverti alla nostra newsletter. (trovi numerosi esempi sul web) .

5 – Il tuo nome o della tua organizzazione

6 – I tuoi dati

Form Settings: consigliamo di spuntarle entrambe, per una maggiore sicurezza e trasparenza nei confronti dei tuoi iscritti Qui maggiori info su double opt-in Qui maggiori info su GDPR fields

Sono contenuti in inglese. In pratica ti spiegano che il double opt-in e il GDPR sono entrambe funzioni che hanno a che fare con la privacy, sputandole entrambe si da la massima sicurezza ai propri lettori che tutto avviene secondo i principi di legge. I lettori prima di finire nella Tua lista, dovranno acconsentire cliccando sulla mail automatica di conferma che riceveranno sulla loro casella di posta elettronica.

La spunta di entrambi i campi è comunque lasciata facoltativa.

Notifications: da spuntare se si voglio ricevere informazioni su iscrizioni o cancellazioni dalla tua lista.

Save: non dimenticare di cliccare su Salva alla fine di tutta questa procedura!

Ok, perfetto ora hai creato la tua prima lista!

Ora clicca su ADD CONTACTS e poi su Add Subscriber per aggiungere nuovi utenti alla lista, puoi copiare e incollare i dati direttamente dal file che trovi nel riquadro “contatti modulo” da Facebook ads (come visto nel capitolo precedente).

Una volta compilati tutti i campi del form, e spuntato “…This person give me…” e “If this person…” clicca su “Subscribe”

A questo punto il tuo primo contatto è nella Lista!

Puoi procedere manualmente così per ogni nuovo contatto che ottieni, oppure riversali tutti in una volta sola procedendo così: clicca sempre su Add Subscribes > import contacts .

Ora che hai i tuoi contatti potrai iniziare ad inviare la tua prima mail a tutti i componenti della lista!

Come si scrive e si invia una e-mail ai contatti della tua lista con MailChimp

Ora che la nostra lista è completa e l’inserzione di Facebook ha funzionato a dovere, siamo pronti a creare la nostra prima email in modo da stabilire una connessione diretta con i nostri potenziali lettori, creare empatia, ed un rapporto di reciproca stima e fiducia.

Tratteremo questo specifico punto nel capitolo successivo, per ora soffermiamoci sulle procedure pure e semplici su come si scrive e si invia una mail con Mailchimp.

Clicca su Campaigns (menù prima voce a sinistra) e poi su Create Campaigns, tasto a destra.

Avremo questa finestra a scelta multipla.

Clicchiamo su Email per avere questa pagina.

Restiamo su Regular e diamo un nome alla nostra Campaign: prova 1 (nel mio caso).

Ora viene il bello! Dovremmo impostare dei settaggi molto semplici ma abbastanza fondamentali, e si dovrà fare una sola volta e poi mai più.

Per questi settaggi e la compilazione dei campi To – From – Subject – Contentti chiedo di cliccare qui, c’è un breve video che ti aspetta dove ti spiego passo per passo questi step, considera che questo video lo puoi vedere esclusivamente tu che hai acquistato il mio ebook.

Buona visione, ci ritroviamo qui alla fine del video!

Grazie per aver visto il mio video! Ti è piaciuto? Spero di essere stato chiaro! Se hai domande scrivimi pure!

Ora sai esattamente come scrivere ed inviare una Email, ai tuoi potenziali lettori.

Facciamo un piccolo riepilogo di quelle che dovrebbero essere ora le tue competenze.

L’algoritmo di Amazon per le classifiche di vendite cos’è e come funziona

Come funzionano le categorie letterarie di Amazon e quali sono gli errori più comuni nello scegliere quella giusta, che anche gli editori fanno.

La differenza fra la Classifica Best Seller e la lista I più popolari, e come sfruttarla a nostro favore.

Come si genera un trend di vendite solido e farsi premiare dall’algoritmo di Amazon in termini di classifica

Come non finire subito in fondo alla classifica dopo la fase di lancio

Come crearti una mailing list di potenziali lettori

Come usare i post a pagamento di Facebook per creare la tua lista email di potenziali lettori

MailChimp: come usarlo per sfruttare i contatti e-mail dei tuoi potenziali lettori

Come si scrive e si invia una e-mail ai contatti della tua lista con MailChimp

L’algoritmo di Amazon per le classifiche di vendite cos’è e come funziona

Come funzionano le categorie letterarie di Amazon e quali sono gli errori più comuni nello scegliere quella giusta, che anche gli editori fanno.

La differenza fra la Classifica Best Seller e la lista I più popolari, e come sfruttarla a nostro favore.

Come si genera un trend di vendite solido e farsi premiare dall’algoritmo di Amazon in termini di classifica

Come non finire subito in fondo alla classifica dopo la fase di lancio

Come crearti una mailing list di potenziali lettori

Come usare i post a pagamento di Facebook per creare la tua lista email di potenziali lettori

MailChimp: come usarlo per sfruttare i contatti e-mail dei tuoi potenziali lettori

Come si scrive e si invia una e-mail ai contatti della tua lista con MailChimp

Infine, se parli in pubblico o esegui registrazioni di libri, incoraggia sempre le persone a iscriversi alla tua mailing list offrendo un modulo di iscrizione e dando via un incentivo.

Come creare un dialogo ed un rapporto di stima con i propri lettori

Qui trovi 4 consigli su come far crescere il tuo pubblico ed avere sempre lettori fedeli, quindi come promuovere il tuo libro ai lettori giusti (in target) con il tuo genere letterario?

In giro per la rete è facile essere sopraffatti dalla mole esagerata di consigli sul book marketing e la voglia di provare a fare tutto ciò che viene suggerito è tanta.

Molti autori ci scrivono cercando di capire quale strada seguire.

1. Crea e fai crescere la tua mailing list

Implementare la newsletter è un esercizio di pazienza. Non impostare obiettivi per ottenere un numero X di nuovi iscritti per settimana o mese, datti un obiettivo su base annua: 700-1000 all’anno ci sembrano un buon punto di partenza.

Ecco cosa potresti fare per iniziare:

  • Parlare sui tuoi profili social della tua prossima newsletter. Ad esempio, potresti postare su Instagram qualcosa del tipo “Sto lavorando alla mia newsletter, la spedirò questo pomeriggio! Questo mese parliamo di…
  • Oppure come nell’esempio qui sotto, l’autrice racconta di un piccolo evento accaduto che per la sua realtà di scrittrice ha una certa importanza, ed è assolutamente compatibile con la sua attività, infatti riscuote non poco successo. Questo tipo di post hanno il grande potere di coinvolgere, fidelizzare e creare familiarità, si badi però che devono essere sinceri, i post devono rispecchiare la personalità di ciascuno, non devono artificiosi, posticci o scopiazzati: l’autenticità premia.
    Questo è un validissimo esempio da seguire.
Come promuovere il tuo libro ai lettori giusti
Come promuovere il tuo libro ai lettori giusti

Come usare Instagram per la promozione del tuo libroConquista il tuo pubblico con Instagram attraverso trucchi e consigli vincenti già testati. Scopri di più.

Come creare una lista di e-mail con MailChimp è molto semplice ma i passaggi non sono pochi, abbiamo creato una guida in PDF pensata apposta per guidarti passo per passo a questo.

La lista insieme alla newsletter ti consentirà di iniziare quel rapporto duraturo con i tuoi lettori .

  • L’altra chiave per far crescere una mailing list è quella di inviare una newsletter periodica – miriamo alla prima settimana del mese, ma stabilisci tu un giorno e un’ora e rispettali sempre, ci devi riuscire sempre, non trovare scuse.  
  • Rendila riconoscibile e mantieni sempre lo stesso formato, scegli un layout e persevera con quello, magari investi un po’ di tempo nella scelta del font e del modello da usare, ad esempio, la nostra newsletter inizia sempre con la stessa immagine di intestazione e la stessa struttura.
  • Nella newsletter puoi parlare di ciò che stai scrivendo, di ciò che stai leggendo o di dove andrai se stai per viaggiare. E poi trova un elemento di caratterizzazione: un’intervista divertente ai tuoi animali domestici, una ricetta, insomma dei piccoli cameo su aspetti particolari di altre tue passioni…come la musica ecc…

La tua newsletter deve essere lo spazio che offri ai tuoi lettori per essere onesto, gentile, empatico, generoso e pieno di speranza.

Poi in questo hai una certezza: sai già che tutti quelli che la aprono per leggerla lo fanno perché vogliono sinceramente ascoltare e leggere cos’hai da dirgli, questa è una tua grande responsabilità. 

2. Partecipa agli eventi, organizza presentazioni

Questo è già uno step un pochino più avanzato.

Se implementare la propria mailing list o creare post animati si può fare gratuitamente o a basso costo usando il proprio tempo, impegno ed entusiasmo, partecipare a fiere, eventi o organizzare presentazioni ha anche la sua componente economica, ma potrebbe anche essere molto efficace se si è in grado e disposti a investire.

Ora, indipendentemente dal budget che hai a disposizione è importante selezionare gli eventi con saggezza.

Dai la priorità agli eventi o fiere che puoi raggiungere agevolmente in auto o in città dove hai partenti o amici che potrebbero ospitarti.

Per gli eventi in libreria, prediligi quelle della tua zona, meglio se ne hai alcune che frequenti più spesso: sarà più facile parlarci e chiedere uno spazio per te, in questo specifico caso ti consiglio, soprattutto se sei all’inizio, di organizzare la presentazione insieme ad un altro autore/autrice così sarà più facile portare gente alla presentazione in più sarà più facile conoscere nuovi lettori, sarà uno scambio reciproco e alla pari!

(Non dimenticare di chiedergli se vogliono entrare a far parte della tua mitica mailing list!).

Anche per le Fiere puoi usare lo stesso stratagemma, al Salone del Libro di Torino (ed. 2018) ho visitato tanti stand di autori che si sono messi insieme per promuovere i loro libri usando il Salone come perfetto palcoscenico, ed erano molto soddisfatti dei risultati, visita la pagina Facebook youcaniani ed aspirati autori di youcanprint e chiedi loro informazioni!

Non dimenticare di promuovere la tua presenza in queste importanti kermesse dell’editoria, sui tuoi canali social, sarebbe davvero un peccato!

3. Raccomanda libri di altri autori

Una cosa spesso denigrata o sottovalutata da molti autori soprattutto da noi in Italia è il raccomandare libri di altri scrittori.

In definitiva quello che sta alla base di tutto: dal costruire la mailing list, al cercare approvazione sui social è voler creare legami, creare connessioni con i lettori. Ecco perché anche raccomandare libri di altri autori deve essere un modo per far crescere il proprio pubblico attraverso la condivisione di contenuti di valore.

Se qualcuno ha letto e amato il tuo libro, cosa dovrebbero leggere dopo? (A parte i tuoi prossimi libri?)

Includi consigli su nuovi libri da leggere in ogni newsletter che invii.Nota del redattore:

In definitiva è importante stabilire obiettivi ragionevoli. 

Il tuo obiettivo quest’anno (o nell’arco di 12 mesi) potrebbe essere quello di far crescere la tua newsletter di 500 persone. 

Pensare di partecipare ad un evento e organizzarne uno tu.

Continuare a creare grafica per conto tuo e postare contenuti sui social

Scrivere una newsletter al mese.

Ma soprattutto ci deve avere come ragione fondante una sola cosa: la creazione di connessioni e la creazione di legami. 

Non chiederti solo se i libri che scrivi piacciono ai lettori, ma se puoi e come fare a continuare a offrire loro del valore

Il consiglio è di essere ragionevole e stabilire degli obiettivi realizzabili e lavorare solo in virtù di questi

Usa solo le piattaforme e i percorsi che ti piace davvero usare. Se Twitter non lo ti piace o non lo sai usare, non usare Twitter! 

Se ami Facebook, usa Facebook! Se tutti i social media ti fanno scappare, fai più eventi locali! E ricorda che i progressi sono progressi. Questa non è una gara o una competizione. 

Trova il tuo percorso e abbraccialo, Paoletta Maizza ha fatto così.

Come pubblicizzare su Amazon un romanzo pubblicato in più volumi?

Poniamo il caso che tu stia lanciando il terzo volume del tuo romanzo come potresti dividere la tua potenziale potenza di fuoco promozionale per ottimizzare l’approccio con gli algoritmi di Amazon?

In primo luogo, pensa al tuo pubblico esistente e ai tuoi lettori target e a quale tipo di offerta si potrebbe fare appello. I fan già esistenti saranno maggiormente interessati alla nuova uscita, ovvero il terzo volume di cui stiamo parlando, quindi la tua mailing list farà la maggior parte del lavoro su questo fronte, un altro buon motivo per dividere l’invio in più giorni.

Questi lettori saranno felici di pagare il prezzo intero, ma un prezzo speciale di lancio (ad esempio € 2,99 prima di aumentare a € 4,99 dopo il lancio) li incoraggerà ad acquistare immediatamente.

Dall’altra parte abbiamo i nuovi lettori che hanno bisogno di maggiore convincimento quindi è necessario rendere il download il più semplice possibile, il che significa che un prezzo di 0.99 cents è ottimale.

E qual è il modo più semplice e più economico per ottenere il maggior numero possibile di download? I gruppi di lettori (Facebook o Instagram)

La strategia di mettere il volume 1 gratuito o ad un prezzo bassissimo è infallibile. Ancora una volta, puoi dividere la promozione nei vari gruppi in più giorni per ottenere un livello d’azione costante e dare sempre il giusto input all’algoritmo di Amazon.

Ma come dobbiamo comportarci con i volumi nel mezzo della serie? Come possiamo rendere le vendite di tutti i volumi della serie abbastanza omogenee e costanti?

Innanzitutto facciamo in modo che la differenza dei prezzi fra un ebook e l’altro della serie, sia minima, ad esempio, ciò potrebbe significare uscire con il volume 1 gratuito, il volume 2 a 0.99 cents, il volume 3 a € 1,99, il volume 4 a € 2,99 ecc…

Questi nell’esempio sono solo prezzi promozionali, i prezzi non in sconto su tutta questa ipotetica serie dovrebbero essere di € 4,99, con solo volume 1 ad un prezzo leggermente inferiore (€ 2,99) per catturare nuovi lettori. Un’altra possibilità che hai di incoraggiare le vendite dei volumi della tua serie sono gli annunci carosello di Facebook

A parte i prezzi a scalare, puoi anche incoraggiare le vendite di questi libri “medi” con un annuncio carosello di Facebook (uno dei miei preferiti personali), puntano alla pagina della serie su Amazon, sottolineando gli sconti su tutta la serie, puoi indirizzare su questa pagina anche i lettori della tua newsletter.

Invia i tuoi lettori direttamente alla pagina delle recensioni

Ti faccio vedere un trucco molto carino e che credo pochi usano per ottenere recensioni.

Immagino che alla fine del tuo libro hai un messaggio per i lettori in cui chiedi cortesemente di lasciare una recensione onesta su Amazon, giusto? (Se non ce l’hai, ora è il momento di aggiungerlo)

Bene, mettendo questo URL sotto il messaggio puoi inviare i tuoi lettori direttamente alla pagina Amazon “recensioni del tuo libro”.

Ecco come fare:

https://www.amazon.it/review/create-review?asin=ASIN

Sostituisci semplicemente “ASIN” sopra con l’ASIN del tuo libro, che si trova nei dettagli del prodotto.

Poi riporta il link completo con il tuo ASIN nel tuo ebook sotto il messaggio dove richiedi la recensione.

Non mi credi? Provaci subito!

Vendi i cofanetti della tua serie NON su Amazon

Una cosa che distingue sia Apple che Kobo è che offrono un tasso di royalty del 70% su e-book che costano più di 10 € a differenza del 35% offerto da Amazon.

Ciò crea una grande opportunità per i “cofanetti”, ovvero i set di libri , che hanno un prezzo generalmente superiore ai 10 €.

Venderli su Amazon non varrebbe davvero la pena, a causa del tasso di royalty più basso. Invece, puoi venderli esclusivamente su Apple e / o Kobo.

Il valore aggiunto? I team di marketing di Apple e Kobo adorano entrambi le esclusive, quindi sarà più facile inserire questi cofanetti nelle loro promozioni.

Consigli e Strategie

Esempio di Piano Marketing per il lancio del tuo libro

Sulla base di quanto appreso sono felice di presentarti un esempio di piano strategico del tipo di quelli che utilizziamo qui a Youcanprint e che potrebbe essere utilizzato direttamente usando gli strumenti e le nozioni apprese in questi capitoli, così puoi subito passare dalla teoria alla pratica.

Esistono diversi piani marketing e possono essere strutturati in diverse fasi, qui ti presento quello da noi più usato negli ultimi mesi.

Il Piano marketing in 5 fasi

Fase 1: Pre-prelancio (6 mesi prima del lancio)

  1. Posta un’anteprima di copertina, suoi tuoi social se non ce l’hai falla realizzare dal team editoriale del tuo editore o self publisher, le nostre sono molto belle, te ne metto qualcuna alla fine del capitolo. Pubblicala sulla tua pagina Facebook e su Instagram, correda i post con frasi e aneddoti sulla tua vita di scrittore, cerca di creare sempre empatia con i potenziali lettori.
  2. Pubblica la sinossi sul tuo sito o blog: se oltre alla pagina Facebook ed Instagram hai anche a disposizione un blog è ancora meglio. Usalo ovviamente in questa fase di pre-prelancio per iniziare a postare contenuti in linea con il target di lettori e materiale grafico inerente il tuo futuro libro, quindi principalmente la cover-reveal ed altri simili: nomi di personaggi, aneddoti storici ec…
  3. Email alla tua mailing list*. Nel senso che inizierai circa 5-6 mesi prima della data di uscita del tuo libro ad inviare le email ai tuoi potenziali lettori con cadenza quindicinale, poi settimanale, poi giornaliera nell’imminenza dell’uscita del libro.
  4. Aggiorna la tua immagine profilo nella pagina autore (vedi pag. 21 di questa guida).

*Usa il capitolo FACEBOOK ADS di questa guida per capire bene come creare la tua mailing list sfruttando gli annunci cattura lead (contatti) di Facebook, dopo questo capitolo trovi anche una sezione bonus dove approfondisco ancora il discorso Mailing List

Fase 2: Prelancio (3 mesi prima del lancio)

  1. Metti in pre-ordine il tuo libro su Amazon, non è obbligatorio pubblicare con Amazon per avere questa ottima opzione, anche pubblicando con Youcanprint puoi mettere in pre-ordine il tuo ebook sullo store di Amazon. (Puoi rendere i tuoi nuovi eBook disponibili per la prenotazione nei Kindle Store di tutto il mondo. La prenotazione consente ai clienti di ordinare l’eBook fino a 180 giorni prima della data di rilascio. Sebbene il tuo eBook non sia ancora disponibile per il download, pubblicheremo comunque la relativa pagina dei dettagli. I clienti possono ordinare l’eBook in qualsiasi momento prima della data di rilascio da te impostata e lo riceveranno in tale data).
  2. Crea un inventario di immagini che nella fase di lancio ti torneranno utili e che potrai usare sia su Facebook che su Instagram. C’è uno strumento fantastico che io uso davvero spesso, si chiama Canva. Canva è un servizio che può aiutare chiunque, persino i principianti, a creare facilmente splendide immagini pubblicitarie. Ci sono tantissimi modelli già preimpostati, caratteri e immagini che puoi combinare tramite la pratica interfaccia prendi e trascina, la check list che vedi sotto l’ho realizzata con Canva! Parlo di Canva anche in questo contenuto molto letto ed apprezzato dagli utenti, qui nel cap.2.
  3. Crea dei post con citazioni, ovviamente attinenti il tuo target di lettori (abbiamo visto nei primi capitoli come trovare il target), puoi usare anche in questo Canva oppure direttamente crearli dalla tua pagina Autore di Facebook e di Instagram. Mi raccomando che siano attinenti.
  4. Inizia ad organizzare dei giveaway, o meglio, dopo aver contattato i primi book blogger e presentato loro il tuo romanzo (con Cover Reveal, sinossi e presentazione) chiedi loro se sono interessati ad organizzare un giveaway o un blog tour (il tuo libro verrebbe ospitato e recensito a turno, in tour, nei blog aderenti).
  5. Continua a contattare book blogger e tube blogger.

Fase 3: Pre-lancio (1 mese prima del lancio)

  1. Pubblica dei post con il countdown + titolo del libro.
  2. Promuovi, a pagamento se ti è possibile, i post con anteprima della copertina (ancora non svelarla), e frasi tratte dal libro che descrivono brevemente i tuoi personaggi per far prendere confidenza i tuoi lettori con loro.
  3. Promuovi e condividi il booktrailer, se ce l’hai.
  4. Inizia ad usare le Stories e la IGTV di Instagram per produrre contenuti. Anche in questi contenuti inizia a parlare dell’ormai imminente uscita del tuo libro, di quello che stai facendo per prepararti, delle tue emozioni, e non sarebbe male mettere un link da cui scaricare un’anteprima del tuo libro, come premio a chi ti segue o ti guarda, e poi anche quello al pre-ordine.
  5. Valuta l’opzione regalo anche per avere già recensioni prima del giorno del lancio ufficiale. Opzioni regalo e di acquisto di eBook per altre persone.
  6. Effettua una promozione Giveaway sui social media, puoi regalare i tuoi libri ai lettori durante un evento o inviare copie agli abbonati di una newsletter. Puoi farlo, comprando il tuo eBook su Amazon e inviandolo ad altri.
  7. ebook Prepagati: Amazon ti permette di acquistare eBook prepagati da inviare ad altri utenti, incluse diverse copie del tuo eBook in un unico ordine. Quando acquisti più eBook per altri utenti, Amazon crea una serie di collegamenti di riscatto, uno per ciascuna copia del libro. Puoi inviare questi collegamenti a qualsiasi lettore residente nello stesso Paese in cui hai acquistato le copie. I destinatari possono riscattare l’eBook dai browser del desktop o del telefono cellulare e scaricare l’eBook sui dispositivi registrati: in questo modo potrai guadagnerai le royalty in base al prezzo e all’opzione royalty selezionati al momento dell’acquisto.
  • I titoli gratuiti e quelli disponibili per la prenotazione non sono validi per l’acquisto cumulativo.
  • Un ordine di più eBook sarà preso in considerazione ai fini della classifica vendite. La quantità di copie all’interno dell’ordine non sarà considerata.

Fase 4: il giorno del lancio 

  1. Invia la newsletter ai tuoi contatti informandoli dell’uscita del tuo libro. Ovviamente carica la copertina intera, metti il link agli store dove può essere ordinato o comprato.
  2. Aggiorna tutti i tuoi canali social.
  3. Pubblica e promuovi post su Facebook ed Instagram che rendono nota l’uscita del libro, aggiungi anche sempre tutti i dettagli su dove può essere ordinato o acquistato.
  4. IGTV+Stories usale sempre in combinata. Hai ricevuto il pacco con i tuoi libri? Fai una diretta di unboxing, mentre apri il pacco e mostra il libro sfoglialo, raccontalo, fallo conoscere e presentalo ai tuoi follower.

Fase 5: i giorni successivi al lancio

  1. Metti in moto i contatti che hai acquisito nella fase di Prelancio, quindi bookblogger, tubeblogger e fatti intervistare o invia loro una presentazione del tuo libro.
  2. Avvia i booktour o i giweaways
  3. Continua a pubblicare post sulla tua pagina Autore di Facebook (con tempi e modalità apprese in questa guida) e quando ti è possibile mettili in evidenza.
  4. Usa IGTV e STORIES non più giornalmente ma è sufficiente un’uscita settimanale anche in questo caso, è importante calibrare la tua presenza per evitare la sovraesposizione.
  5. Contatta librerie e organizza presentazioni.
  6. Partecipa a fiere del libro, quando ti è possibile.
  7. Continua ad usare e implementare la mailing list in modo intelligente: passati i primissimi giorni dal lancio, continua un dialogo con i tuoi lettori sempre improntato sull’empatia e la sincerità. Inizia, con cadenza settimanale, a inviare la tua email raccontando come sta andando il lancio del tuo libro, dì loro se sta andando bene oppure se ti aspettavi di più, parla dei tuoi dubbi ecc… insomma cerca sempre di coinvolgerli in un dialogo attivo e costruttivo.

METTI LA CONCLUSIONE DI FACEBOOK AGGIUSTANDOLA PER AMAZON

Un caro saluto e un grossissimo grazie per aver letto questo ebook!

Community ufficiale di Youcanprint

Fai già parte della nostra Community su Facebook?

Il luogo dove ogni giorno postiamo nuovi contenuti gratuiti per Scrivere, Pubblicare e Promuovere il tuo Libro.
Dove Autori condividono le loro idee e si confrontano ogni giorno.
Ci sono già centinaia di Autori che ti stanno aspettando!

Unisciti alla Community

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.
We do not share your personal details with anyone.