Come realizzare un file di testo idoneo per la conversione in ePub

Esistono diversi software e tool on line per convertire il nostro documento realizzato con Microsoft Word o Writer di OpenOffice e LibreOffice in un ebook formato ePub. Ma, per ottenere un risultato soddisfacente, è necessario partire da un file formattato secondo precise regole.

In breve: cos’è un file ePub?

Un file ePub è un ebook in cui il flusso di testo è organizzato e ottimizzato in base al dispositivo sul quale viene visualizzato. Si tratta del formato maggiormente utilizzato per la pubblicazione di ebook, in quanto permette all’utente di personalizzare la sua esperienza di lettura. Il lettore può, per esempio, ingrandire o diminuire la dimensione del carattere, modificare il tipo di font, selezionare parole e paragrafi e inserire appunti nel testo (se il dispositivo di lettura lo permette).

ebook-epub-youcanprint

Si tratta di un formato aperto, basato su linguaggio xml. Dal 2007 è lo standard ufficiale dell’International Digital Publishing Forum, organismo no-profit di livello internazionale.

Poiché negli ePub i contenuti non assumono un’impaginazione statica (per quanto detto sopra), questo formato non è adatto per testi contenenti elementi grafici avanzati.

Come realizzare un file da convertire in ePub?

In questo articolo non spiegheremo come convertire un file di testo in un ePub, ma concentreremo la nostra attenzione su come preparare un file di solo testo in formato Microsoft Word o Writer di OpenOffice o LibreOffice per renderlo idoneo alla conversione.

Formattazione ottimale del testo per la conversione in ePub

Le interruzioni di pagina

È auspicabile che ogni capitolo (o sezione) inizi in una nuova pagina. Pertanto è necessario inserire un’interruzione di pagina alla fine di ogni capitolo. In questo modo, il software utilizzato per la conversione creerà, all’interno del file ePub, un nuovo file html per ogni capitolo, facilitando la lettura. Per inserire un’interruzione di pagina, è sufficiente digitare CTRL+INVIO nel punto interessato.

In Microsoft Word l’interruzione è rappresentata da una linea tratteggiata alla fine della pagina (per vederla è necessario attivare la visualizzazione dei segni nascosti con CTRL+SHIFT+8).

Interruzione di pagina in Microsoft Word

In OpenOffice l’interruzione è rappresentata da una linea blu all’inizio della pagina successiva.

Interruzione di pagina in OpenOffice

In LibreOffice l’interruzione di pagina è rappresentata da una linea blu tra le due pagine.

Interruzione di pagina in LibreOffice

I rientri e le spaziature

Alcuni store on line non accettano file ePub che non abbiano almeno o un rientro nella prima riga di ogni paragrafo o uno spazio tra un paragrafo e l’altro. Pertanto è necessario dotare il nostro documento di almeno una di queste caratteristiche di formattazione.

In Microsoft Word, possiamo applicare queste impostazioni dalla scheda “Paragrafo”, cliccando su “Rientri e spaziature”: per la prima riga, scegliere “Prima riga” dal menu a tendina “Speciale” e impostare il rientro desiderato nel campo “Rientra di”; per la spaziatura dopo i paragrafi, inserire il valore desiderato nel campo “Dopo” sotto la voce “Spaziatura”.

Rientri e spaziature in Microsoft Word

In OpenOffice e LibreOffice, bisogna accedere alla scheda “Paragrafo” dal menu “Formato” e inserire un valore nel campo “Prima riga” e/o un valore nel campo “Sotto il paragrafo”.

Rientri e spaziature in OpenOffice
Rientri e spaziature in LibreOffice

I titoli dei capitoli e dei paragrafi

Quasi tutti i software e i tool per la conversione in ePub creano l’indice (che è obbligatorio e deve avere almeno due voci, come spiegheremo prossimamente) servendosi dei titoli dei capitoli e dei titoli dei paragrafi di cui si compone testo. È importante, dunque, permettere al programma di riconoscere questi importanti elementi del testo.

Ogni titolo principale deve essere formattato con stile “Titolo 1” in Word e LibreOffice e “Intestazione 1” in OpenOffice. I titoli dei paragrafi dovranno essere formattati con stile “Titolo 2” e “Intestazione 2”, quelli dei sottoparagrafi con “Titolo 3” e “Intestazione 3” e così via. Gli stili si applicano selezionando il testo e scegliendo lo stile desiderato dall’apposito menu “Stili”.

Stili dei titoli in Microsoft Word
Stili dei titoli in OpenOffice
Stili dei titoli in LibreOffice

Naturalmente, a ogni stile è applicata di default una formattazione (tipologia e dimensione del font, allineamento, colore, ecc.) che, però, può essere modificata a proprio piacimento tramite la funzione “Modifica”. In Word tale funzione è accessibile cliccando con il tasto destro sul pulsante dello stile da modificare; in OpenOffice cliccando su “Extra” nel menu a tendina degli stili e poi cliccando con il tasto destro sullo stile da modificare; in LibreOffice cliccando sulla freccetta accanto al nome dello stile, nel menu a tendina degli stili.

Modifica stili in Word OpenOffice e Libreoffice

IMPORTANTE: è necessario evitare di numerare i capitoli e i paragrafi utilizzando gli elenchi puntati: durante la conversione in ePub, infatti, potrebbero verificarsi errori. Meglio utilizzare normali numeri.

Le note a piè di pagina

Le note a piè pagina vanno inserite esclusivamente utilizzando l’apposita funzione presente nel programma di videoscrittura. In questo modo, durante la conversione saranno riconosciute e posizionate alla fine del capitolo o alla fine del libro, a seconda delle impostazioni del programma di conversione.

In Microsoft Word, le note si inseriscono cliccando su “Riferimenti” e poi sul pulsante “Inserisci nota a piè di pagina” dopo essersi posizionati nel punto del testo in cui si desidera aggiungere la nota.

Note in Microsoft Word

In OpenOffice, invece, è necessario cliccare su “Inserisci” e poi su “Nota a piè di pagina/di chiusura”; si aprirà una finestra nella quale bisognerà selezionare “Numerazione automatica” e “Nota a piè pagina”.

Note in Open Office

In LibreOffice, bisognerà cliccare su “Inserisci”, “Nota a piè di pagina e nota di chiusura”, “Nota a piè di pagina”.

Note in LibreOffice

I font

In alcuni software di conversione in ePub esiste l’utilissima funzione che permette di incorporare, all’interno dell’ebook, i font utilizzati nel file di testo. Pertanto possiamo utilizzare più font all’interno del nostro file: se il programma utilizzato per la conversione lo permetterà, essi saranno presenti anche nel nostro ePub. Altrimenti, saranno sostituiti da font standard.

L’indice

Non è necessario inserire l’indice nel file di testo, in quanto ci penserà il programma di conversione a crearlo, utilizzando i titoli dei capitoli e dei paragrafi (come ci siamo detti sopra).

Il frontespizio

Così come per un libro cartaceo, anche l’ebook ha bisogno del suo frontespizio, contenente informazioni essenziali come il nome dell’autore, il titolo e la casa editrice. Se inseriremo il frontespizio nel nostro file di testo, lo ritroveremo così com’è nel file ePub convertito. Vale la stessa regola già illustrata per i capitoli: alla fine del frontespizio è necessario inserire un’interruzione di pagina.

Il frontespizio di un libro

I numeri di pagina e le intestazioni

Non è necessario inserire numeri di pagina e intestazioni, in quanto non saranno riconosciuti in fase di conversione. Bisogna sempre ricordare, infatti, che un file ePub è “fluido”, pertanto non si compone di pagine statiche.

Copertina e quarta di copertina

La copertina non deve essere inserita nel file di testo. Essa, infatti, dovrà essere fornita (in formato jpg o png, naturalmente completa del nome dell’autore e del titolo) al programma di conversione. Allo stesso modo, non è necessario inserire la quarta di copertina, poiché negli ebook generalmente non si utilizza.


Un file di testo così composto sarà idoneo ad essere convertito nel formato ePub con la maggior parte dei tool e dei software disponibili gratuitamente in rete (solo per citarne un paio: Calibre e Page di Youcanprint). Ma, per ottenere un buon prodotto, è consigliabile fornire un file di testo correttamente formattato anche nel caso in cui si scegliesse di affidare ad altri (come Youcanprint, che effettua gratuitamente conversione e pubblicazione) la realizzazione dell’ebook.

Commenta tramite Facebook
Diventa uno scrittore di successo

Iscriviti per ricevere gratis un contenuto a settimana per migliorare la tua scrittura e la promozione del tuo libro.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Sign up
Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.
We do not share your personal details with anyone.