Scrivere

Perché le persone dovrebbero leggere le tue storie?

7 minuti di lettura
  • Home
  • /
  • Scrivere
  • /
  • Perché le persone dovrebbero leggere le tue storie?
raccontare una storia da leggere

Cosa ci vuole per essere uno scrittore autentico? No, non si tratta solo di dare valore o essere coerenti…

Perché qualcuno dovrebbe leggere quello che scrivi tu e non quello che scrivono tanti, tanti altri scrittori?

La verità è che hai bisogno di follower, iscritti e lettori. Solo perché scrivi non significa che le persone si presenteranno per leggere le tue parole.

Un pubblico coinvolto può essere difficile da costruire. Devi trovare il modo di coinvolgere i tuoi lettori e dare loro un motivo per tornare a farlo.

La maggior parte degli scrittori scrivono ma hanno difficoltà quando si tratta di far conoscere le proprie parole e creare un vero coinvolgimento. Non posso biasimarti, capita anche a me.

La maggior parte dei consigli che leggo in giro sul web punta a dare valore e scrivere in modo coerente, questo è giusto e sacrosanto, ma non vanno in profondità. Gli scrittori che eccellono tendono ad avere capacità di leadership come visione, energia, empatia, autenticità e pianificazione strategica.

Servono delle qualità spesso sottovalutate…

  • Disponibilità a esporsi anche in tutta la propria vulnerabilità per dimostrare autenticità: questo aiuterà i lettori a connettersi e a relazionarsi meglio con te
  • Scrittori eccellenti ricambiano ed empatizzano in modo appassionato, professionale e realistico con le persone
  • I migliori scrittori riescono a trarre vantaggio dai loro punti di forza
  • La capacità di raccogliere e interpretare i dati per aiutarti a vedere cosa funziona per te e personalizzare meglio la scrittura per il tuo pubblico.

Può sembrare difficile, ma senza queste qualità poche persone potrebbero volerti leggere. È difficile rispettare uno scrittore che produce contenuti come una fabbrica ma non si impegna a curare la sua stessa community.

Ecco i miei 3 migliori consigli…

Rivela le tue debolezze

Condividere la tua debolezza significa renderti vulnerabile; renderti vulnerabile è mostrare la tua forza. 

Criss Jami, ‘Salomé: In Every Inch in Every Mile

Come scrittore, quando riveli le tue vulnerabilità, mostri ai tuoi lettori chi sei veramente. Per me, questo significa ammettere che per quanto ami scrivere, non mi viene naturale in quanto sono dislessico. Quindi, devo lavorare un po’ di più, esercitarmi di più e accettare i miei limiti. 

Esporre le vulnerabilità crea fiducia con i tuoi lettori e li incoraggia a condividere le proprie esperienze.

Cosa possiamo imparare dalla perfezione? Niente.

Condividere le tue vulnerabilità rende la tua lettura riconoscibile, onesta e franca. Può creare solidarietà con il tuo pubblico.

Detto questo, dovresti comunque stare attento a esporre le vulnerabilità. Se non sei pronto a pubblicarlo su un cartellone o a dirlo ad alta voce in una stanza affollata, forse, non sei pronto per condividere in generale.

Quando si decide quale debolezza selezionare una strategia ben nota è sceglierne una che sia anche considerata un punto di forza, come la dislessia, per esempio, sì, la dislessia ha un impatto sulla lettura e sulla scrittura, ma possiamo essere creativi e bravi a raccontare storie e pensare fuori dagli schemi.

Usa Empatia

L’empatia è il tuo sesto senso nella vita reale, la tua consapevolezza del tuo stato.

tratto dal profilo personale di Letizia Cherubino – scrittrice

I grandi scrittori fanno molto affidamento sul loro istinto per sapere quando rivelare una vulnerabilità o anche cosa vuole il loro pubblico da loro. Oltre all’analisi, possiamo usare i nostri sentimenti istintivi per “sentire ” ciò di cui il nostro pubblico vuole leggere.

Cerca i segnali, connettiti con i tuoi lettori, usa quell’istinto e fallo! Connettiti con le persone offline e se durante una conversazione esce la scrittura, fatti un’idea degli argomenti a cui sono interessate ponendo domande e osservando il loro linguaggio del corpo. Questo ti dirà più delle parole che usano.

Ad esempio, ” Sì, amo la tua storia è scritta benissimo”, ma il loro linguaggio del corpo dice il contrario. La cosa dipende dalle tue capacità di osservazione, impara a fidarti dei tuoi sensi e, soprattutto, sii empatico verso i bisogni del tuo pubblico. Non aver paura di trasportare le tue emozioni nella tua scrittura.

Non sorprende che la maggior parte dei grandi scrittori tenda ad essere molto empatica. Questo è quasi un requisito molto importante, perché come puoi connetterti con un pubblico se non lo comprendi?

Ma e c’è sempre un ma

Troppa dipendenza dai tuoi sentimenti istintivi e cura dei sentimenti di coloro che ti circondano potrebbero renderti eccessivamente prudente. Lo scrittore deve correre dei rischi o scrivere di argomenti difficili.

Con l’empatia c’è anche un elemento di proiezione. Sappiamo solo ciò che sappiamo attraverso le nostre esperienze e percezioni vissute. Quindi, come scrittore, è davvero importante esserne consapevoli. Non tutti vedranno le cose come te e va bene così.

Essere eccessivamente sensibile come scrittore potrebbe impedirti di pubblicare il tuo lavoro. Impara a bilanciare la tua empatia. Usala ma non lasciare che ti impedisca di correre dei rischi come scrittore.

Osa essere diverso

Oggi sei tu, questo è più vero del vero. Non c’è nessuno in vita che sia più te di te.

Dr. Suess, ‘Buon compleanno a te!’

Un’altra qualità degli scrittori che riescono a distinguersi è che non cercano di essere niente se non semplicemente se stessi. Sei unico ed è qui che si trova il tuo punto di forza. Vai contro quello che ti hanno sempre detto e usa la tua voce meravigliosamente unica nella tua scrittura.

Vediamo tante imitazioni, persone che copiano i loro scrittori preferiti. Essere te stesso ti distingue dal mucchio. Usa le tue differenze a tuo vantaggio.

Ma di nuovo…

Cosa succede se non sei consapevole di come sei diverso?

Chiedi ad almeno 3 dei tuoi amici, familiari o colleghi di lavoro di annotare almeno 3 tratti che si collegano a te. Cerca i modelli, 2-3 persone hanno ti hanno detto o scritto la stessa cosa? Questo potrebbe essere il tuo punto di forza unico a puoi pennellare di identità la tua scrittura.

Come per ogni cosa, qui c’è sempre il rischio che tu possa differenziarti eccessivamente. Ciò potrebbe rendere difficile per il tuo pubblico connettersi con te. L’equilibrio tra l’essere diversi, ma anche riconoscibili, riconduce alle vulnerabilità e anche al sapere per chi scrivi.

In sintesi

Ci sono molti consigli per scrivere là fuori che si concentrano principalmente sul valore e sulla coerenza. Questa è solo una parte del puzzle, essere un grande scrittore significa avere capacità di leadership che includono autenticità, comprensione di se stessi e capacità di connettersi con gli altri…

  • Non concentrarti solo sui tuoi successi, usa la tua scrittura per esporre anche le tue vulnerabilità.
  • Ricordati di connetterti, imparare e lasciarti ispirare da altri scrittori. Tutti i migliori scrittori, leggi.
  • Sii unico e porta la tua personalità nelle tue storie.
  • Non aver paura di seguire il flusso, usa i tuoi sentimenti istintivi, empatia e analisi per adattare la tua scrittura al tuo pubblico.
  • Infine, esercitati a scrivere e pubblica la stampa prima di sentirti pronto. Ottieni feedback, impara e cresci.

Buona fortuna e non vedo l’ora di leggere le tue storie autentiche e uniche.

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

congiungitvo come si usa

Il se vuole sempre il congiuntivo? Teoria, esempi, trucchi per ricordare

Il se vuole sempre il congiuntivo Bella domanda, anche perché già quando si parla di congiuntivo le cose si fanno difficili Tuttavia chi scrive, che sia un...

Come si scrive una tesi di laurea

I 6 consigli di Umberto Eco per scrivere una tesi di laurea

Il saggio di Umberto Eco "Come si fa una tesi di laurea" (Bompiani, 1977) parte dai fondamentali, spiegando che cos'è una tesi di laurea Ma, se sei qui,...

incipit perfetto

8 consigli per scrivere un incipit perfetto per il tuo libro

L'incipit di un romanzo è davvero una delle cose più difficili da scrivere In quest'epoca di gratificazione istantanea, brevi momenti di attenzione e...

quanti generi letterari ci sono?

Generi letterari: definizione ed elenco

Quante volte sentiamo parlare di "genere letterario" Forse è un concetto poco conosciuto da chi non ama scrivere o leggere, ma che rappresenta un argomento...

dare il titolo giusto

Come trovare il titolo giusto per il tuo libro: la guida pratica

Hai finito di scrivere il tuo libro finalmente Dopo mesi e mesi di fatica è arrivato anche il momento di scegliere il titolo giusto e questo è un compito che...

font migliore per un libro

Qual è il font migliore per il tuo romanzo?

Scegliere il font migliore per scrivere un romanzo non è così semplice Nel self publishing, la libertà di non avere un editore alle spalle consente agli autori...

come scrivere un libro per bambini

Come scrivere un libro per bambini e farlo conoscere

Scrivere un libro per bambini spesso viene considerato un compito meno impegnativo che scrivere un libro destinato ai grandi, ma le cose non stanno...

come scrivere un libro guida completa

Come scrivere un libro dall’idea alla struttura: la guida completa

Introduzione e consigli utili Intreccio, trama, fabula, personaggi, dialoghi, incipit, finale, sono solo alcuni degli elementi che compongono la scrittura di...

5 step per scrivere un libro

Come scrivere un libro, i 5 step fondamentali

Hai deciso di scrivere un libro o lo stai già facendo Ecco 5 step, fra cui la Piramide di Freytag, che ti aiuteranno a farlo senza perdere altro tempo 1...

Prefazione del libro come si scrive

Cos’è e come si scrive la prefazione di un libro?

La prefazione di un libro rimane sempre un elemento misterioso: è necessaria È utile Ma soprattutto cos'è e come si scrive la prefazione di un...

esercizi di scrittura

7 esercizi di Scrittura Creativa da mettere subito in pratica

L’importanza della scrittura creativa Quante volte ti è capitato di andare in libreria e comprare un libro solo perché ti hanno colpito le prime tre o...

genere letterario giallo

Genere letterario Giallo: genesi, sviluppo e caratteristiche

Come è nato il genere giallo Il genere giallo è riconducibile con ogni probabilità a quello poliziesco; ad ogni modo, recentemente, sono nati filoni...

genere letterario horror

Genere letterario Horror: storia, struttura, temi di un genere amatissimo

Come è nato il genere horror Il genere letterario horror non ha un'origine temporale ben specifica in quanto diversi temi horror sono stati scritti fin...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.