Diritti digitali: come ottenere il massimo dalla vendita del tuo libro

digitalsellMolto spesso gli scrittori che scelgono il self-publishing si limitano a pubblicare il proprio libro, stabilire su quali librerie metterlo in vendita, per poi attendere (e sperare) di incassare i primi guadagni.

Quello che non considerano è di essere in possesso di tutti i diritti connessi all’esistenza stessa dell’opera – diritti di traduzione, distribuzione, digitalizzazione – da far fruttare, non essendo vincolati ad alcun contratto di esclusiva né con un editore né con la piattaforma attraverso cui si è deciso di pubblicare.

Uno stesso libro può trasformarsi in:
ebook, disponibile per la vendita su più dispositivi Kindle, Kobo, Apple;
applicazione per tablet e smatphone;
audio libro, disponibile per la vendita attraverso iTunes e simili.

I diritti provenienti da ognuna di queste versioni possono poi ampliarsi grazie alla traduzione del libro in altre lingue.
Considera che ad oggi la quota di mercato degli ebook, nella maggior parte dei paesi è pari all’1% del totale, rispetto a circa il 20% negli Stati Uniti e l’8% nel Regno Unito. Tradurre il tuo libro in inglese significa moltiplicare le possibilità di successo e di guadagno.

Per tradurre il tuo libro puoi utilizzare i servizi di traduzione editoriale messi a disposizione da Youcanprint, per maggiori informazioni clicca qui.

Il punto è cominciare a pensare al tuo progetto di scrittura in modo più articolato. Pensare ad un reddito a lungo termine e smettere di essere ossessionato dalle piccole vendite. Come sostiene Joanna Penn, guru americana del self-publishing: “Short-term-ism is the death of the artist.

Commenta tramite Facebook
Diventa uno scrittore di successo

Iscriviti per ricevere gratis un contenuto a settimana per migliorare la tua scrittura e la promozione del tuo libro.

3 Commenti

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *