Pubblicare

Dal manoscritto al libro, quand’è il momento giusto per pubblicare

2 minuti di lettura 1 Commento
quando pubblicare

Come fa un autore a sapere che è finalmente giunto il momento di smettere di lavorare alla stesura del suo libro per passare alla fase della pubblicazione?

La risposta non è così semplice, purtroppo o per fortuna non c’è una una formula matematica da seguire passo per passo: aggiungendo A a B a C, il manoscritto è pronto per essere pubblicato.

È più una questione di fiducia in se stessi. Un vero scrittore dovrebbe essere in grado di sentire che il libro è terminato. Si tratta di una capacità che si acquisisce soltanto con l’esperienza, scrivendo e ancora scrivendo, leggendo manoscritto dopo manoscritto, riconoscendo come ci si sente nel farlo e poi andando a ricercare quella stessa sensazione quando si ci mette a lavoro su ogni nuovo libro.

È un processo intuitivo, in altre parole, a cui alcuni scrittori giungono più facilmente rispetto ad altri. Ma ci sono comunque degli accorgimenti che si possono prendere per tirare fuori il meglio, puntare al 100% della perfezione per raggiungere un buon livello di scrittura. Innanzitutto, un libro ha sempre bisogno di più di una bozza, al fine di essere considerato completo.

Ci sono molti tipi di modifica che si possono apportare ad un manoscritto:

  • la modifica delle bozze, per correggere gli errori di battitura e gli errori di grammatica;
  • editing sul “flusso”, per controllare che le frasi e i paragrafi scorrano nel modo più naturale possibile;
  • modifica della struttura, per fare in modo che tutti i dettagli della trama siano coerenti dall’inizio alla fine;
  • editing sui personaggi, per capire se si sta rendendo una buona descrizione dell’immagine dei protagonisti della storia.

Riconoscere, attraverso questo lavoro di revisione, i propri punti di forza e di debolezza, per imparare finalmente a guardare un progetto e dire: “sì, questo è ormai finito”, non è qualcosa che può essere insegnato tradizionalmente, bisogna essere attenti, precisi e rimanere con la mente aperta.

Specie in quanto autore indipendente, non puoi rischiare di risultare superficiale e sciatto, prestando poca attenzione, ad esempio, agli errori di battitura, o peggio ancora mostrarsi presuntuosi nei confronti di chi avanza delle critiche, che invece potrebbero aiutarti nel migliorare.

Per essere un vero professionista nel settore letterario bisogna essere capaci di conciliare il proprio interesse personale, con quello generale del pubblico. E per questo ci vuole esperienza, intuizione e un certo talento naturale.

Vuoi sapere come formattare un manoscritto in word correttamente per poterlo inviare ad un editore? Clicca qui!

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

come funziona iva sui libri regime fiscale

Come funziona l’Iva sui libri: il regime fiscale per l’editoria

Partita IVA per chi pubblica un libro Sono ormai quasi 20mila gli autori che scelgono di pubblicare autonomamente un libro, sfruttando l'opzione del...

biblioteca nazionale

Cosa si intende per deposito legale dei libri?

Con “deposito legale” si intende l’obbligo, stabilito dalla legge, di depositare presso particolari organismi libri e altri documenti Non bisogna, però...

Self-publishing con o senza partita iva? Guida fiscale completa all’auto-pubblicazione

Con oltre 3 milioni di copie distribuite nel mondo, 2,2 milioni in diritti d’autore versati ad oltre 18000 autori, una delle domande più frequenti che ci viene...

quanto guadagna uno scrittore con il suo libro

Quanto guadagna uno Scrittore?

So che “quanto guadagna uno Scrittore” è la domanda delle domande per chi come te scrive e pubblica libri o nutre il sogno di farlo  Domanda che...

Come pubblicare e vendere un libro su LaFeltrinelli.it?

LaFeltrinelliit è uno dei più importanti e conosciuti bookstore on-line a livello nazionale Grazie al suo vastissimo catalogo e alla grande attenzione alle...

Che cos’è l’epub3: le potenzialità del formato

Epub3 è l’ultima versione del formato epub, lo standard internazionale per il libro digitale Si tratta di un formato libero (open source), basato su linguaggi...

Come inserire immagini o citazioni nel tuo libro

Viviamo in un'epoca in cui l'accesso alle risorse è diventato semplicissimo Foto, testi, immagini, anche d'epoca grazie alla digitalizzazione di archivi storici,...

pubblico dominio

I libri di pubblico dominio. Pubblicazione ed aspetti legali nel 2019.

Abbiamo assistito nel corso del 2016 alla "riscoperta" de "Il Piccolo Principe" di Antoine de Saint-Exupéry (1900 - 1944), entrato in pubblico dominio nel...

Come scegliere la giusta categoria per il tuo libro

Pubblicare il libro in una categoria specifica (ed eventuali sotto-categorie affini), è fondamentale per dare al tuo libro la corretta visibilità di cui ha...

javascript

Epub interattivi con Javascript

Ultima ma non meno importante novità introdotta da epub3 riguarda la possibilità di ricorrere al linguaggio di programmazione Javascript per realizzare ebook...

come pubblicare un libro per diventare scrittori in 10 passi

Come pubblicare un libro: 10 semplici passi per diventare Scrittori

Se stai leggendo questo post significa che hai scritto un libro, vorresti pubblicarlo ma non sai da dove iniziare Questa guida ti fornirà il meglio...

formati di stampa

Self-publishing: scegliere il giusto formato del libro

Scegliere la dimensione dei libri è molto importante per uno scrittore che si autopubblica Prima di descrivere i principali formati di stampa, premettiamo che...

pubblicare con amazon in esclusiva

Perché non conviene pubblicare in esclusiva con Amazon

Dare ad Amazon l'esclusiva della vendita del proprio libro per vendere di più Ma si guadagna davvero di più Ecco un'analisi completa per guidarti alla...

1 Commento

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.