Cose da non fare Guide Pratiche Marketing

Le Cose da NON Fare Dopo Essersi Autopubblicati

Le cose da non fare dopo essersi autopubblicati, YoucanprintYoucanprint è orgogliosa di presentare la nuova rubrica dedicata al mondo del selfpublishing “Le Cose da NON Fare Dopo Essersi Autopubblicati”.

Da Librisulibri with love, la rubrica sull’autopromozione online diretta e curata da una che bazzica tra i libri e la rete.

Ok, dunque. Sei pronto? Si parte.

Hai scritto un libro, te lo sei pubblicato e hai intenzione di dire alla gente che esiste. Perfetto. C’è solo un piccolo particolare, anzi, a dire il vero ci sono DEI piccoli particolari che forse dovresti conoscere:

1- il tuo libro non interessa a tutti;

2- l’editore tal de’ tali NON sta cercando te;

3- Facebook e Twitter non erano in attesa del tuo capolavoro;

4- la grammatica non è un’opinione;

5- devi promuoverti da solo.

Chiariamoci subito: io non sono un guru e niente di quello che dico ha basi scientifiche, ma sono un bel po’ di anni che mi occupo di libri e di editoria online e credo di aver osservato cose che neanche voi umani potete immaginare 🙂

Scherzi a parte.

Gestire un blog dedicato ai libri può insegnare tante, tantissime cose. Sono qui per condividerle con te, nella speranza che tu possa aiutare il tuo libro a muoversi nella giusta direzione evitandogli perdite di tempo e figuracce inutili.

Quindi torniamo alla domanda iniziale: sei pronto?

Ci becchiamo domani qui, più o meno alla stessa ora, e ci diciamo un po’ di cosette. Poi ci ribecchiamo tra un paio di settimane.

Sto preparando una rubrica, il tema è l’auto-promozione editoriale sul web e più esattamente riguarda “Le cose da NON fare dopo essersi autopubblicati”.

Adesso non pensarci più, esci, vatti a prendere un caffè, fai 2 passi e guardati un film. Fai anche l’amore con la tua ragazza, ti aiuterà a rilassarti.

Noi ci vediamo domani.

 

Potrebbe interessarti
Ti aspettiamo al Salone del Libro di Torino!
Promozione libri: come mettersi in contatto con i lettori attraverso Google Hangouts
2 Comments

Lascia il tuo commento

Commento*

Your Name*
Your Webpage