Pubblicare, Self-publishing Ambassador

Le storie dei nostri Autori: intervista a Concesion Gioviale

4 minuti di lettura

Perché hai cominciato a scrivere? C’è un momento o un episodio nella tua memoria che puoi ricollegare al momento in cui hai deciso di voler iniziare a scrivere?

Ho iniziato leggendo e volendo diventare come Jo di Piccole Donne, ma nei quaderni del liceo ho trovato scritto: da grande voglio diventare un’autrice perché ho sempre qualcosa da dire, ma nessuno mi ascolta.

Raccontaci il tuo rapporto con la scrittura: cosa significa per te scrivere?

Principalmente trasformare emozioni in parole che possano a loro volta provocarne a chi mi legge. Per me è terapeutico. Arricchimento, crescita personale. Una sfida. Una compagnia. Vivere tante storie diverse. È la mia migliore amica. Dolce, ma anche severa quando mi fa da specchio.

In che genere letterario ti riconosci di più?

Sicuramente Romance, ma nel dettaglio nei testi che trattano argomenti sociali. Come invalidità, diversità, violenza psicologica etc.

Che relazione c’è tra la tua scrittura e la società, con le sue influenze sociali e culturali? E come convivono questi aspetti nella tua produzione editoriale?

Indubbiamente osservo tutto ciò che mi circonda, ma non mi lascio influenzare. Ossia, non scrivo basandomi su cosa richiede il mercato. Scrivo spesso di getto e, come dicevo, parlo di emozioni. Quelle arrivano a tutti. Di qualsiasi cultura o religione siano.

Il tuo ultimo romanzo pubblicato con Youcanprint “Accendi i miei sogni?”

Non era previsto. Mi è piombato addosso come l’incontro con Mario, mio ex compagno del liceo.

Una storia nella storia. Fatta di tanto dolore, ma anche di energie e sinergie positive. Fatta di trasformazione del dolore in amore, passioni, amicizia, progetti realizzati. La storia di Daniele ( che ha perso tutto) e Sara ( che apparentemente ha una vita molto piena e felice) ci ha travolti, coinvolti e contagiati.

Come progetti la scrittura dei tuoi libri e in particolare come hai progettato il tuo?

Con l’ultimo è stato tutto di getto, spontaneo. Perché il fulcro sono i sentimenti. Per gli altri uso schemi, quaderni, appunti. Imposto prima il titolo dei capitoli e poi ne scrivo i punti salienti. Per poi, svilupparli.

Con l’ultimo è stato tutto di getto, spontaneo. Perché il fulcro sono i sentimenti. Per gli altri uso schemi, quaderni, appunti. Imposto prima il titolo dei capitoli e poi ne scrivo i punti salienti. Per poi, svilupparli.

Qual è il tuo pubblico ideale? A che lettore hai pensato quando hai scritto Accendi i miei Sogni?

Il mio pubblico è per lo più femminile. Dai 18 anni in su. Anche se lo hanno letto anche uomini.

È rivolto a chi soffre. A chi ha perso tutto, a chi ha subito violenza, a chi soffre di dipendenza affettiva, a chi soffre per amore, a chi è stato tradito e a chi pensa che non si può ricominciare e che sia tutto finito, perduto. Daniele e Sara ce l’hanno fatta e in un certo senso anche io. Quindi è rivolto a chi vuole il suo riscatto. La sua rinascita.

Perché hai scelto il self publishing e cosa rappresenta per te l’autopubblicazione?

Vngo da Case Editrici. L’editoria medio bassa ormai ha un riscontro basso. A meno che tu non sia un caso editoriale. Inoltre non sei comunque libero in tanti fronti.

Con il Self sei libero. Libertà che non significa poca professionalità o che puoi scrivere qualsiasi cosa in qualsiasi modo e pubblicarla. Anzi, con Youcaprint si sta alzando “l’asticella” puntando sempre di più sulla qualità delle storie e del testo. Finalmente, direi, per abbattere il falso mito che se sei Self allora non vali.

Zero vincoli. Con gli stessi servizi di una CE.

Sappiamo che i self publisher hanno l’onere di occuparsi in prima persona della promozione dei loro libri. Che approccio hai avuto alla promozione del tuo ultimo romanzo?

Sto pagando una società che mi sta facendo un corso per insegnarmi a rivolgermi al giusto target, pubblicare le cose corrette sui social, creare un mio brand. Sicuramente il canale migliore è Instagram. Molto spesso però faccio fiere del libero e quello, secondo me, è il miglior metodo che ci sia.

Se dovessi dare 5 consigli a chi vuole iniziare a scrivere e a pubblicare i suoi libri quali sarebbero?

  • Non avere fretta
  • Rileggi sempre ciò che hai scritto e se non ti convince fai passare un po’ di tempo prima di riprendere i lavori.
  • Rivolgiti ai professionisti del settore ( editor, correttore di bozze, grafico).
  • Prima inizia la promozione, poi pubblica.
  • Non arrenderti al primo fallimento. Sono questi che ci aiutano a costruire il nostro successo.
Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

iva sui libri come funziona

Come funziona l’Iva sui libri: il regime fiscale per l’editoria

Partita IVA per chi pubblica un libro Sono ormai quasi 20mila gli autori che scelgono di pubblicare autonomamente un libro, sfruttando l'opzione del...

formato epub3

Che cos’è l’epub3: le potenzialità del formato

Epub3 è l’ultima versione del formato epub, lo standard internazionale per il libro digitale Si tratta di un formato libero (open source), basato su...

biblioteca nazionale

Cosa si intende per deposito legale dei libri?

Con “deposito legale” si intende l’obbligo, stabilito dalla legge, di depositare presso particolari organismi libri e altri documenti Non bisogna, però...

quanto guadagna uno scrittore con il suo libro

Quanto guadagna uno Scrittore?

So che “quanto guadagna uno Scrittore” è la domanda delle domande per chi, come te, scrive e pubblica libri o nutre il sogno di farlo  Domanda che si...

come inserire immagini o citazioni in un testo

Come inserire immagini o citazioni nel tuo libro

Viviamo in un'epoca in cui l'accesso alle risorse è diventato semplicissimo Foto, testi, immagini, anche d'epoca grazie alla digitalizzazione di archivi storici,...

pubblico dominio

I libri di pubblico dominio. Pubblicazione ed aspetti legali nel 2019.

Abbiamo assistito nel corso del 2016 alla "riscoperta" de "Il Piccolo Principe" di Antoine de Saint-Exupéry (1900 - 1944), entrato in pubblico dominio nel...

le regole fiscali nel self publishing

Self-publishing con o senza partita iva? Guida fiscale completa all’auto-pubblicazione

Con oltre 3 milioni di copie distribuite nel mondo, 3 milioni in diritti d’autore versati ad oltre 19000 autori, una delle domande più frequenti che ci viene...

vendere il libro da Feltrinelli

Come pubblicare e vendere un libro su LaFeltrinelli.it?

LaFeltrinelliit è uno dei più importanti e conosciuti bookstore on-line a livello nazionale Grazie al suo vastissimo catalogo e alla grande attenzione alle...

codice isbn libri

Codice ISBN: cos’è e a cosa serve il codice a barre in un libro?

Cos'è il codice ISBN E come è possibile ottenere il codice ISBN in maniera gratuita Il codice ISBN è importante anche nel self-publishing L'acronimo ISBN...

come pubblicare un libro per diventare scrittori in 10 passi

Come pubblicare un libro: 10 semplici passi per diventare Scrittori

Se stai leggendo questo post significa che hai scritto un libro, vorresti pubblicarlo ma non sai da dove iniziare Questa guida ti fornirà il meglio...

9 cose che devi sapere prima di Pubblicare un Libro con Amazon KDP

Amazon KDP è la soluzione di Amazon per il selfpublishing Se sei curioso o stai valutando l’idea di pubblicare il tuo libro con Amazon KDP, questo articolo è...

pubblicare con amazon in esclusiva

Perché non conviene pubblicare in esclusiva con Amazon

Dare ad Amazon l'esclusiva della vendita del proprio libro per vendere di più Ma si guadagna davvero di più Ecco un'analisi completa per guidarti alla...

pubblicare un libro con codice isbn

Pubblicare un libro con il codice ISBN: ecco tutto ciò che devi sapere

Pubblicare il proprio libro con un codice ISBN non è solo altamente consigliato, ma è obbligatorio per poter vendere l'opera in libreria e sugli store on line...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.