Scrivere

Il ladro di idee

5 minuti di lettura
rubare idee no plagio

Qualcuno ha mai copiato una tua idea letteraria? Oppure ti sarà capitato di dire, sì questa storia mi piace… quasi quasi ne prendo spunto. Certo. Non ho dubbi ci sarai sicuramente passato.

Leggi qui ho qualcosa da dirti a riguardo!

“I poeti immaturi imitano; i poeti maturi rubano”, ha detto TS Eliot . “I cattivi poeti deturpano ciò che prendono, e i buoni poeti ne fanno qualcosa di meglio, o almeno qualcosa di diverso. Il buon poeta salda il suo furto in un insieme di sentimenti che è unico, del tutto diverso da quello che è stato strappato”.

T.S. Eliot

Questo è uno dei motivi per cui diventare un ladro di idee è così importante. Contemporaneamente migliora il tuo lavoro e onora coloro che ti hanno aperto la strada.

Ognuno di noi ha una prospettiva interessante da cui illuminare qualsiasi argomento e possiamo (e dovremmo) attingere al lavoro dei nostri predecessori per affrontare quell’argomento.

Il tuo lavoro come scrittore è quello di tenere gli occhi aperti su idee e storie che puoi inserire nel tuo lavoro. 

Costruisci su ciò che gli altri hanno costruito, ma assicurati di abbassarti il cappello prima di trarre spunto dalla loro ispirazione.

Arte contro plagio

I grandi autori riprendono le idee degli altri: le modificano, le migliorano e le fanno proprie. 

C’è una distinzione cruciale tra (1) remixare il lavoro di qualcun altro nella tua creazione e (2) copiare qualcun altro senza dargli credito. Il primo è arte; il secondo è il plagio.

Quindi, come facciamo a sapere la differenza tra “rubare” da artista o plagiare?

Facciamo un rapido esperimento mentale.

Diciamo che hai scritto 30 articoli sul tuo blog, alcuni sono davvero piaciuti, altri un po’ meno. Poi leggi un articolo di un altro scrittore che stranamente ricorda il tuo. Guardi la data di pubblicazione e vedi che è stato scritto un mese dopo il tuo. L’autore usa molte delle tue stesse citazioni e sembra un remake colpo su colpo della tua storia. Alcune delle frasi sono praticamente identiche alle tue. Come ti sentiresti?

Sfortunatamente, questo tipo di cose possono accadere con fin troppa facilità oggi in rete. 

È fin troppo facile per uno scrittore plagiare i concetti di un altro scrittore e farli passare per propri. E non è che ci sia una forza di polizia contro il plagio, o un servizio segreto che stana automaticamente ogni forma di furto letterario.

Ora, facciamo un altro esempio. 

Mettiamo che tu stia sbirciando blog di tuoi colleghi autori, a un certo punto vedi il titolo di un articolo è fin troppo simile ad uno dei tuoi. Allora per curiosità fai clic per vedere di cosa parla e rimani scioccato nel vedere il tuo nome citato. 

L’autore condivide alcune delle tue idee (attribuendotele), quindi aggiunge cinque suggerimenti su come ha applicato le tue idee nella propria vita.

Come ti senti dopo aver letto questa storia?

Ognuno di noi vuole sapere che il proprio lavoro conta. Che quello che abbiamo scritto potrebbe avere un impatto positivo sulla vita di qualcuno.

Applica lo stesso standard quando fai le tue scelte creative su cosa e come “rubare” come scrittore.

Il ladro di idee

“Ciò che un buon artista capisce è che nulla viene dal nulla. Tutto il lavoro creativo si basa su ciò che è venuto prima. Niente è completamente originale.” – Austin Kleon

Qualche mese fa, ho iniziato a notare il nome di Austin Kleon ovunque guardassi. È iniziato ad apparirmi in moltI dei miei risultati di ricerca, in libri, articoli e siti web. Era ovunque e non avevo idea di chi fosse.

Nel tempo ho imparato a prestare attenzione a persone del genere. Hanno impiegato anni di duro lavoro per diventare quello che sono oggi. Quindi meritano tutta la mia attenzione e il mio rispetto.

Così dopo qualche rapida ricerca ho scoperto che ha scritto un libro piccolo ma potente, dal titolo Ruba come un artista che è poi diventato un best seller.

Ho deciso di leggere il libro e mi ha veramente colpito. Il punto cruciale del libro è che ogni persona creativa sta semplicemente costruendo sul lavoro degli artisti e dei creativi che l’hanno preceduto.

Ognuno di noi è il risultato di milioni di interazione fra nostri amici, familiari, mentori e influencer. 

Il lavoro di nessun artista è veramente originale e non dobbiamo vergognarci del fatto che il nostro lavoro sia influenzato da coloro che ci hanno preceduto.

Siamo tutti sulle spalle di giganti, un fatto che dovrebbe ispirarci, non farci sentire degli impostori.

“Tutte le belle storie là fuori aspettano di essere raccontate in un modo fresco e selvaggio. Mark Twain ha detto che Adam era l’unico uomo che, quando diceva una cosa buona, sapeva che nessuno l’aveva detto prima. La vita è come un centro di riciclaggio, dove tutte le preoccupazioni e i drammi dell’umanità vengono riciclati avanti e indietro attraverso l’universo”. – Anne Lamotte

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

come diventare un grande scrittore

I bravi scrittori hanno idee. I grandi un sistema

I "grandi" scrittori prima di diventarlo sono stati "bravi" I grandi scrittori sono troppo idolatrati Gli Stephen Kings, i Tolkien o le Rowiling del mondo...

Umberto Eco Tesi di Laurea

I 6 consigli di Umberto Eco per scrivere una tesi di laurea

Il saggio di Umberto Eco "Come si fa una tesi di laurea" (Bompiani, 1977) parte dai fondamentali, spiegando che cos'è una tesi di laurea Ma, se sei qui,...

congiungitvo

Il se vuole sempre il congiuntivo? Teoria, esempi, trucchi per ricordare

Il se vuole sempre il congiuntivo Bella domanda, anche perché già quando si parla di congiuntivo le cose si fanno difficili Tuttavia chi scrive, che sia un...

incipit

8 consigli per scrivere un incipit perfetto per il tuo libro

L'incipit di un romanzo è davvero una delle cose più difficili da scrivere In quest'epoca di gratificazione istantanea, brevi momenti di attenzione e...

font migliore per un libro

Qual è il font migliore per il tuo romanzo?

Scegliere il font migliore per scrivere un romanzo non è così semplice Nel self publishing, la libertà di non avere un editore alle spalle consente agli autori...

Generi letterari: definizione ed elenco

Quante volte sentiamo parlare di "genere letterario" Forse è un concetto poco conosciuto da chi non ama scrivere o leggere, ma che rappresenta un argomento...

Come trovare il titolo giusto per il tuo libro: la guida pratica

Hai finito di scrivere il tuo libro finalmente Dopo mesi e mesi di fatica è arrivato anche il momento di scegliere il titolo giusto e questo è un compito che...

Cos'è e come si scrive la prefazione di un libro

Cos’è e come si scrive la prefazione di un libro?

La prefazione di un libro rimane sempre un elemento misterioso: è necessaria È utile Ma soprattutto cos'è e come si scrive la prefazione di un libro È...

Il legame con il Tuo lettore

Il coinvolgimento emotivo del pubblico viene mantenuto grazie all'empatia Se lo scrittore non riesce a creare un legame fra noi lettori e il protagonista, si...

iniziare a scrivere una storia

Quando inizia un romanzo? Quasi mai dalla prima riga.

Se ti chiedessi quando inizia un romanzo Immagino tu abbia alzato gli occhi al cielo e detto: "dall'inizio, ovviamente!" Ok, ti perdono La maggior...

come scrivere un libro

Come scrivere un libro, i 12 consigli di Jerry B. Jenkins

Jerry B Jenkins è uno scrittore e biografo statunitense, autore di oltre 190 libri, 21 dei quali hanno raggiunto la lista dei bestseller del New York Times In...

scrittura creativa esercizi

7 esercizi di Scrittura Creativa da mettere subito in pratica

L’importanza della scrittura creativa Quante volte ti è capitato di andare in libreria e comprare un libro solo perché ti hanno colpito le prime tre o...

genere letterario horror

Genere letterario Horror. Storia, struttura, temi di un genere amatissimo

Come è nato il genere horror Il genere letterario horror non ha un'origine temporale ben specifica in quanto diversi temi horror sono stati scritti fin...

12 Commenti

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *