Scrivere

Romanzo Erotico, un genere letterario rivoluzionario e femminista

12 minuti di lettura
genere letterario erotico

Com’è nato il genere erotico

Parlare della nascita di un genere letterario, associandovi una data e un autore, è qualcosa di un po’ artificioso: si tratta infatti di una convenzione umana, con la quale si stabilisce che una determinata opera rappresenti il capostipite di un intero genere, come è accaduto con Frankenstein di Mary Shelley, pubblicato nel 1818, data a cui si fa risalire la nascita del genere fantascientifico.

Ma, come si è detto, si tratta di una convenzione: anche prima della Shelley esisteva la science fiction, per dire. È dunque impossibile stabilire il momento esatto della nascita di un genere, anche perché le origini sono spesso davvero lontane nel tempo e nelle epoche.

Il genere letterario erotico non fa eccezione, anzi. Secondo molti l’anno di nascita del genere erotico, come lo intendiamo ora, è il 1970, data di pubblicazione de Il fiore e la fiamma di Kathleen E. Woodiwiss; ma il genere affonda le sue radici in una tradizione letteraria antichissima, addirittura risalente all’Antico Egitto: il primo racconto erotico di cui abbiamo notizia è infatti un papiro erotico.

L’erotismo e la sessualità, ben lontani dall’essere considerati argomenti taboo, continuano ad essere tematiche diffuse anche nell’Antica Grecia, anche sotto forma di miti classici (anche l’omosessualità, considerata giustamente come qualcosa di naturale veniva narrata volentieri).

Li vediamo comparire anche nella letteratura latina, di cui, solo per citare due autori, ricordiamo Catullo e Ovidio.

E non dimentichiamo la tradizione orientale, con il Kama SutraLe mille e una notte. Ma si tratta di tematiche comuni anche alla poesia trobadorica e alle novelle medievali. Tra tutti scegliamo di citare il Decameron di Boccaccio.

Ci sarebbe tanto da dire anche sul periodo che va dal XVII al XIX secolo in Europa, scegliamo di nominare solo Baudelaire e il Marchese de Sade.

Arriviamo al XX secolo, periodo ricchissimo di autori: Henry MillerD’AnnunzioNabokovAnais NinMarguerite Duras, solo per citarne alcuni. Sono tutti nomi noti al grande pubblico, anche grazie alle trasposizioni cinematografiche di alcune loro opere celebri.

Torniamo quindi agli anni ’70 e al già citato Il fiore e le fiamma: non a caso il libro fu un grande successo, pensiamo al femminismo e all’importanza che ha avuto in quel periodo negli USA (e non solo). E anche se, riletti oggi, i romanzi erotici anni ’70 hanno ben poco di femminista, si è comunque trattato di una rivoluzione, anche per quanto riguarda il concetto di sessualità stessa, che è passata da qualcosa che “si deve fare” nell’ambito matrimoniale, ma senza particolare trasporto (e spesso con il solo scopo di procreare, come da retaggio religioso), a una fonte di piacere non solo per gli uomini, ma anche per le donne.

Insomma, si può dire tranquillamente, senza timore di smentite, che il genere erotico ha rappresentato uno degli strumenti dell’emancipazione femminile: se “il corpo è mio e ho il diritto di gestirlo io”, dunque ho il diritto di ricercare il piacere legato alla sfera sessuale e di rivendicarlo; e la letteratura, che da sempre rispecchia i periodi in cui viene creata, è un po’ il manifesto di questa mutata tendenza, che vuole le donne non più solo angeli del focolare, ma artefici del proprio successo, anche in ambito sessuale.

Struttura del genere erotico

Quello erotico è un genere letterario vero e proprio e in quanto tale è soggetto a regole ben precise circa la sua struttura. Va anche detto che negli ultimi anni, complice il successo editoriale della trilogia delle Cinquanta Sfumature di E. L. James, si è potuta in parte restituire la dignità ad un genere, quello erotico appunto, troppo spesso relegato in un angolo, con connotazioni negative e oltremodo superficiali, destinato a lettori/lettrici insoddisfatte che sognano di vivere una vita diversa (e qui potremmo percepire l’eco di Emma Bovary…ma non perdiamo il filo del discorso o rischieremmo di divagare).

Il genere erotico risponde alla struttura letteraria cara alle tragedie classiche greche prima, shakespeariane poi c’è un’esposizione, un crescendo dell’azione, un apice (anche definito climax), un calo dell’azione, una risoluzione o un epilogo.

Uno schema classico, insomma, comune anche ad altri generi letterari. Il tutto, poi, con connotazioni diverse in base al romanzo preso in considerazione, ovvio.

Il sesso, l’erotismo non da intendersi come pornografia, però, sono argomenti delicati, spesso ghettizzati da critica e opinione pubblica, ma non per questo privi di fascino. Il romanzo erotico, come tutti i romanzi d’altra parte, non ha che la funzione di prendere per mano il lettore, accompagnandolo in un mondo altro, lontano dalla realtà, coinvolgendolo e stuzzicandone le fantasie. Il tutto con la giusta dose di umorismo ma anche di raffinatezza, dando grande importanza ai dettagli descrittivi delle scene.

Il sesso come qualcosa di evocato, di immaginato, più che spiegato e raccontato minuziosamente. Ma non potremmo dire lo stesso dei romanzi horror, ad esempio, in cui il Male è più come qualcosa che tocca a noi immaginare? La letteratura è arte, qualunque sia l’argomento di cui tratti, sarebbe un peccato limitarla solo a determinati argomenti; l’arte, d’altro canto, non andrebbe mai e poi mai imbavagliata.

Caratteristiche del genere erotico

Veniamo ora ad alcune considerazioni sulle caratteristiche del genere preso in esame: partiamo proprio dal fatto che nel romanzo erotico ci siano numerose scene, più o meno esplicite, di sesso. Ma il sesso non è da intendersi in quanto mera ostentazione fine a se stessa, altrimenti sarebbe pornografia: il sesso c’è, è indubbio, ma è accompagnato da approfondimenti sulla psicologia dei personaggi e dal racconto delle relazioni che si vengono a creare tra i protagonisti.

Senza dimenticare l’enfatizzazione di sensazioni ed emozioni relative all’ambito erotico. Per dirla in altri termini: nel genere erotico ci sono sì scene di sesso, ma c’è sempre una trama, un plot a tenerle in piedi. Si potrebbe azzardare un paragone tra la letteratura erotica e la pornografia, visto come confronto più ampio tra donna e uomo, in cui la prima cerca il sesso unito al sentimento, mentre il secondo ambisce al sesso slegato da ogni legame: ma sarebbe qualcosa di banale e anche un po’ sciocco.

Sicuramente la letteratura erotica è un genere che riguarda più il sesso femminile rispetto a quello maschile, questo va detto. E va anche sottolineato il fatto che in essa il sesso non sia fine a se stesso, ma rientri in una logica, se non proprio di amore, comunque di passione e che le scene di sesso risultino sempre funzionali alle vicende. Quindi la letteratura erotica intesa non solo per eccitare o svagare il lettore (anche se sarebbe più opportuno dire la lettrice), ma per provocare e soprattutto per far riflettere.

I personaggi del genere erotico

Partiamo dalla considerazione che nei romanzi erotici i personaggi appaiano troppo spesso un po’ stereotipati, ma via via che la storia si dipana, possono evolvere in qualcosa di diverso.

Ad esempio i personaggi femminili nella maggior parte dei casi all’inizio risultano figure innocenti, magari ingenue, ma poi si trasformano in creature libere, in grado di recuperare la propria indipendenza anche grazie all’erotismo. Quindi una via di mezzo tra una gatta morta e una dark lady!

E così troviamo invece personaggi maschili spudorati e sfacciati, in certi casi al limite della depravazione; anche loro possono però trovare una sorta di redenzione e caricarsi di connotazioni più positive, oppure possono rimanere così come sono, ma è anche grazie a loro se la protagonista femminile trova finalmente il suo posto nella società.Questi sono solo esempi, è vero, però in parte riflettono i personaggi di altri generi letterari (pensiamo soprattutto ai romanzi di formazione), tipo il villain, ovvero il cosiddetto cattivo di una storia e l’eroina femminile in lotta contro gli stereotipi della società, che è contemporaneamente dama sedotta e seduttrice.

Chiaramente è impossibile parlare di una teoria che riguardi tutti i personaggi della letteratura erotica, ma dovendo fare degli esempi, questi possono essere sufficienti. Anche perché, come si è detto, in questo genere si predilige la narrazione dell’intimità dei rapporti che si vengono a creare tra i protagonisti, quindi è ovvio che i personaggi subiscano un’evoluzione nel corso della storia.

I temi del genere erotico

Ovviamente per quanto riguarda il genere erotico, il tema principale è quello dell’erotismo. Però, come si è detto precedentemente, l’eros è parte della storia, non è affatto un elemento superfluo.

Spesso è addirittura interpretato come il mezzo attraverso il quale i protagonisti riescono ad evolvere, diventando qualcosa di diverso rispetto all’inizio della storia. Dell’erotismo non interessa tanto la descrizione realistica, quanto le connotazioni di cui si carica all’interno delle relazioni tra i personaggi. Dunque sesso ed erotismo visti più come tramite attraverso il quale attuare un cambiamento di vita, il tutto però analizzato dal punto di vista psicologico ed interiore.

Un altro tema interessante a proposito di questo genere letterario è quello del linguaggio, che è importante perché va scelto accuratamente, onde evitare di scadere nella volgarità. Linguaggio, però, che ha conosciuto anche lui un’evoluzione rispetto ai romanzi, ad esempio, degli anni ’70 in cui si alludeva e al limite si ammiccava alla sessualità: ora anche la terminologia si è arricchita ed è più al passo con i tempi.

E non dimentichiamo il tema legato al femminismo, che, e lo dico con dispiacere, è attuale anche oggi. Sono lontani i tempi delle battaglie per l’emancipazione femminile, ma è ahimè ancora lontana l’emancipazione stessa, anche se spesso si sente dire il contrario.

E poi citiamo il tema della psicologia riferendoci all’analisi dei personaggi e del loro comportamento, che poi corrisponde ad una delle parti principali di questi romanzi, i quali vedono nell’introspezione una delle chiavi di lettura più importanti.

Tipologie del genere erotico

Si è detto come, grazie alla pubblicazione di testi particolarmente di successo presso il grande pubblico, la letteratura erotica abbia conosciuto una rivalutazione, che ha fatto sì che non si debba più nascondere queste opere sugli scaffali meno visibili delle librerie: ora campeggiano fieramente nelle vetrine, accanto ad altri best-seller.Ne esistono tutta una serie di sottogeneri, tra cui ricordiamo:

  • i romanzi erotici per ragazzi, del genere cosiddetto New Adult;
  • i forbidden romance, in cui i protagonisti sono parenti (addirittura fratelli!);
  • gli M/M romance, in cui i protagonisti sono dello stesso sesso;
  • gli erotico noir;
  • gli erotico soft, in voga soprattutto tra i romanzi self published;
  • gli erotic romance, con personaggi stereotipati;
  • gli erotic suspance romance

Libri erotici famosi e loro autori (italiani e stranieri)

Sarebbero tantissimi i i libri erotici che hanno conosciuto successo e notorietà negli anni e con loro anche i loro autori, tuttavia è necessario citarne solo alcuni, per motivi di spazio e di tempo.

Partiamo da Le Mille e una notte, opera parte della letteratura araba in cui la protagonista Shahrazade racconta al re tutta una serie di racconti per convincerlo a non giustiziarla.

Segue Lolita di Vladimir Nabokov, un altro grande classico, in cui un annoiato 40enne si innamora della 12enne Lolita; la storia avrà conseguenze tragiche per entrambi.

Citiamo poi L’amante di Lady Chatterley di D.H. Lawrence, storia della maturazione sessuale di una donna, opera che risale al 1928 ma che fu liberata dalla censura solo negli anni Sessanta.

Segue Il delta di Venere di Anais Nin, storia delle avventure sentimentali di una giovane americana.

C’è poi Il tropico del Cancro di H.Miller, storia autobiografica a base di risse, alcool e donne (stessi ingredienti che ritroveremo nell’opera di Bukowski).

Non dimentichiamo Le età di Lulù di Almudena Grandes, un vero e proprio caposaldo della letteratura erotica spagnola.

E per quanto riguarda gli autori italiani?

Non possiamo non citare Porci con le ali di M. Lombardo Radice e L.RaveraSeminario sulla gioventù di A. Busi. Merita una menzione anche Cento colpi di spazzola prima di andare a dormire di Melissa P., storia autobiografica di amore e sesso.notevole è anche Seta di A. Baricco, storia di un uomo e della sua ossessione d’amore per una donna orientale.

Citiamo ancora, anche se appartiene ad un periodo di parecchio precedente, Memorie scritte da lui medesimo di G. Casanova, storia autobiografica dei tanti amori, appunto, di Casanova.

Ce ne sarebbero ancora tanti altri da citare, ma scegliamo di fermarci qui, certi di aver incuriosito il lettore a cercare altre informazioni sugli autori o sui libri nominati.

Curiosità sul genere

In questa breve appendice, scegliamo di parlare brevemente di due autori, di generi completamente diversi, e di un altro fenomeno contemporaneo.

Il primo autore che citiamo è Pier Paolo Pasolini: di lui possiamo dire che è stato un artista a tutto tondo, in quanto pittore, regista, filosofo, drammaturgo, romanziere, linguista, traduttore e saggista; sarebbero tante le cose da dire, scegliamo di concentrarci sulla sua produzione letteraria caratterizzata dalla sensualità, rappresentata da Ragazzi di vita, un’opera controversa, che parla soprattutto di prostituzione omosessuale maschile nell’Italia degli anni ’50.

L’altro autore che scegliamo di nominare è Guido Crepax, il disegnatore che portò al successo il personaggio di Valentina, simbolo di una femminilità moderna ed emancipata, a tratti quasi spregiudicata; dalle sue famose strisce è stato tratto anche un telefilm erotico negli anni ’80, che ebbe un discreto successo.

E che altro? Abbiamo detto precedentemente delle trasposizioni cinematografiche di importanti opere letterarie, ma vogliamo qui nominare un fenomeno degli ultimi anni, ovvero le serie TV. Parliamo di The Affair e di The L World. La prima ha una narrazione quasi letteraria, con i diversi punti di vista dei personaggi narrati in ogni episodio, scanditi come i capitoli di un romanzo; la seconda è un piccolo capolavoro di erotismo incentrato sull’amore tra donne.

Leggi anche:

Generi letterari: definizione ed elenco

Genere letterario Rosa

Genere letterario Storico


Scarica subito le guide GRATUITE su:

Iscriviti a Youcanprint | La Community Ufficiale

Seguici sul nostro canale YouTube

Partecipa al sondaggio e ricevi la nuova Guida per il Tuo libro in Selfpublishing

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

Umberto Eco Tesi di Laurea

I 6 consigli di Umberto Eco per scrivere una tesi di laurea

Il saggio di Umberto Eco "Come si fa una tesi di laurea" (Bompiani, 1977) parte dai fondamentali, spiegando che cos'è una tesi di laurea Ma, se sei qui,...

come diventare un grande scrittore

I bravi scrittori hanno idee. I grandi un sistema

I "grandi" scrittori prima di diventarlo sono stati "bravi" I grandi scrittori sono troppo idolatrati Gli Stephen Kings, i Tolkien o le Rowiling del mondo...

congiungitvo

Il se vuole sempre il congiuntivo? Teoria, esempi, trucchi per ricordare

Il se vuole sempre il congiuntivo Bella domanda, anche perché già quando si parla di congiuntivo le cose si fanno difficili Tuttavia chi scrive, che sia un...

incipit

8 consigli per scrivere un incipit perfetto per il tuo libro

L'incipit di un romanzo è davvero una delle cose più difficili da scrivere In quest'epoca di gratificazione istantanea, brevi momenti di attenzione e...

Generi letterari: definizione ed elenco

Quante volte sentiamo parlare di "genere letterario" Forse è un concetto poco conosciuto da chi non ama scrivere o leggere, ma che rappresenta un argomento...

font migliore per un libro

Qual è il font migliore per il tuo romanzo?

Scegliere il font migliore per scrivere un romanzo non è così semplice Nel self publishing, la libertà di non avere un editore alle spalle consente agli autori...

Cos'è e come si scrive la prefazione di un libro

Cos’è e come si scrive la prefazione di un libro?

La prefazione di un libro rimane sempre un elemento misterioso: è necessaria È utile Ma soprattutto cos'è e come si scrive la prefazione di un libro È...

Come trovare il titolo giusto per il tuo libro: la guida pratica

Hai finito di scrivere il tuo libro finalmente Dopo mesi e mesi di fatica è arrivato anche il momento di scegliere il titolo giusto e questo è un compito che...

scrittura creativa esercizi

7 esercizi di Scrittura Creativa da mettere subito in pratica

L’importanza della scrittura creativa Quante volte ti è capitato di andare in libreria e comprare un libro solo perché ti hanno colpito le prime tre o...

genere letterario horror

Genere letterario Horror. Storia, struttura, temi di un genere amatissimo

Come è nato il genere horror Il genere letterario horror non ha un'origine temporale ben specifica in quanto diversi temi horror sono stati scritti fin...

Il legame con il Tuo lettore

Il coinvolgimento emotivo del pubblico viene mantenuto grazie all'empatia Se lo scrittore non riesce a creare un legame fra noi lettori e il protagonista, si...

iniziare a scrivere una storia

Quando inizia un romanzo? Quasi mai dalla prima riga.

Se ti chiedessi quando inizia un romanzo Immagino tu abbia alzato gli occhi al cielo e detto: "dall'inizio, ovviamente!" Ok, ti perdono La maggior...

come scrivere un libro

Come scrivere un libro, i 12 consigli di Jerry B. Jenkins

Jerry B Jenkins è uno scrittore e biografo statunitense, autore di oltre 190 libri, 21 dei quali hanno raggiunto la lista dei bestseller del New York Times In...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *