Pubblicare

Come pubblicare un racconto breve?

7 minuti di lettura
come pubblicare un racconto breve

Rispetto al romanzo, il racconto breve si rivolge a un mercato meno vasto e di nicchia. Se ti stai accostando al mondo della scrittura, ti consigliamo di non sottovalutare le capacità di questo genere letterario.

Ottima palestra per familiarizzare con la progettazione narrativa, con l’analisi dei personaggi e della trama, il racconto breve è stato un valido esercizio per grandi autori del calibro di Ernest Hemingway, Verga, Pirandello, Dino Buzzati, Italo Calvino o Stephen King.

Non si tratta dunque di un genere letterario minore o di una sorta di riassunto dei romanzi, ma di una categoria di scrittura con un valore ben preciso e una storia. Vuoi pubblicare il tuo primo racconto breve? Per evitare di incorrere in delusioni che potrebbero scoraggiare la tua creatività, impara a conoscere le basi dello stile letterario. Nei prossimi paragrafi ti forniremo alcune dritte per pubblicare un racconto breve e riuscire ad emergere.

Le basi del racconto breve

Seppur di lunghezza minima, il racconto breve rispetta alcune regole con limiti invalicabili. La scrittura è costituita da 1.000 fino a 5.000 parole (diversamente, si parla di flash story, di racconto, di novellette, di romanzo breve o di romanzo vero e proprio) oppure da non più di 5 cartelle editoriali. In rete è possibile trovare parametri leggermente diversi ma parlando di letteratura contemporanea, il racconto breve non deve mai superare i 7.500 caratteri.

Per quanto concerne, invece, la struttura è bene precisare che il genere fa riferimento ad un testo autoconclusivo, il che significa che non è previsto un sequel come accade per i romanzi. Il racconto breve si compone di tre sezioni principali:

  • Introduzione. La parte iniziale è destinata alla presentazione dei personaggi e alla descrizione della location in cui si svolgerà la breve storia;
  • Svolgimento. La sezione centrale si focalizza sull’azione vera e propria. Il protagonista si trova a dover superare diversi ostacoli, contornato da antagonisti e personaggi secondari;
  • Conclusione. Il racconto breve può avere o meno un lieto fine. Il protagonista, pertanto, può risolvere i propri problemi, fallire o lasciare un finale aperto. In quest’ultimo caso le questioni possono rimanere irrisolte lasciando al lettore il compito di immaginare un’ipotetica conclusione, rendendo il racconto breve più che mai attuale. Ciò che conta, infatti, è l’evoluzione del protagonista a seguito di un percorso introspettivo importante.

Romanzo e racconto breve: quali sono le differenze e i punti comuni

Proprio come un romanzo, anche il racconto breve si distingue in generi letterari, pertanto, se scegli di scrivere un giallo, un thriller, un romance, un horror o un fantascientifico, dovrai seguire le regole del genere stesso. Tuttavia, è bene specificare che rispetto al romanzo, è meno articolato e più semplice, ecco perché nell’introduzione ti suggerivamo di non sottovalutare la categoria e di sfruttarla a pieno per fare la gavetta e per muovere i primi passi nel mondo della scrittura.

Nello specifico, rispetto a un romanzo il racconto breve avrà:

  • Meno personaggi secondari;
  • Tempistiche ridotte. Non c’è spazio per lunghe storie, per flashback interminabili, motivo per cui la trama si articola in un lasso di tempo limitato, ben definito che va da poche ore ad alcuni giorni;
  • Assenza di sottotrame. Il racconto è centrato solo su una storia, affrontando un’unica tematica. Non c’è tempo dunque per vicende parallele che coinvolgono i protagonisti secondari, ma solo per una trama che evidenzia la crescita morale e caratteriale del personaggio principale.

Il racconto breve inteso come concentrato di narrazione

Chiariamo subito che, nonostante non sia particolarmente articolato, il racconto breve non è il riassunto di un romanzo, ma la versione concentrata dello stesso. Per tale motivo non sottovalutarne la difficoltà di stesura. Non tutti gli autori, infatti, hanno il dono della concisione: hanno la necessità quasi fisiologica di perdersi in lunghe descrizioni ambientali o di arricchire il testo con delle sequenze riflessive per dare corpo ai personaggi.

La bravura di chi si approccia al racconto breve consiste nel lasciare al lettore ampia immaginazione, consentendogli di intuire i sentimenti e i pensieri dei personaggi, di trarre delle conclusioni e perfino di completare le ambientazioni.

Pertanto, se vuoi avere successo con questo genere letterario, dovrai ridurre al massimo le descrizioni e limitarti solo ai dettagli più importanti, concentrandoti sulla sensazione generale che la storia è in grado di suscitare.

Nel consegue che un racconto breve non può essere considerato il semplice riassunto di un romanzo, ma è un testo denso in cui il contorno e tutto ciò che è ritenuto superfluo va decisamente eliminato. Per intenderci, dovrai esprimere in 20 parole un concetto che normalmente riusciresti a descrivere in 200. Capirai che non è poi un lavoro così semplice perché richiede grande abilità nel far progredire la vicenda e sviluppare i personaggi in poche pagine, pur mantenendo un certo spessore e profondità.

Suggerimenti utili per scrivere un buon racconto breve

Lanciarti nella stesura di un racconto breve è un’avventura non da poco. Puoi immaginarla un po’ come se ti trovassi in una pista di auto da corsa, alla guida di una supercar bellissima, dalle linee sinuose, aerodinamiche e dalle prestazioni elevatissime. Per battere i tuoi avversari dovrai spingere sull’acceleratore, di tanto in tanto ti troverai ad effettuare qualche sorpasso, mentre il paesaggio circostante scorre veloce attorno a te. Il contorno è appena percettibile, devi usare la fantasia per orientarti, ma il tuo vero obiettivo è il traguardo e il giro più veloce.

Un romanzo, invece, è un po’ come un viaggio in crociera. In un lasso di tempo più ampio hai la possibilità non solo di ammirare l’orizzonte e le bellezze delle coste perdendoti nei tuoi pensieri mentre la brezza ti accarezza dolcemente i capelli (sequenze descrittive e riflessive) ma anche di poter scambiare qualche parola e impressione con il vicino di cabina o di tavola (sequenze narrative e dialogiche).

L’obiettivo di entrambi i viaggi è lo stesso: partire per raggiungere una meta. Cambia il modo di approcciarsi e il mezzo, ma non lo scopo. In egual modo si comportano racconto breve e romanzo: cambia la tempistica di arrivo e la modalità di viaggio, ma non manca lo sviluppo della vicenda e la trasformazione del protagonista.

Non sottovalutare, quindi, la complessità interna e la completezza di un breve racconto. Intendi più che altro questo genere letterario come una palestra per imparare a gestire la narrazione in uno spazio e in un tempo piuttosto brevi. Se hai già del materiale pronto per la pubblicazione, verifica di esserti attenuto a quanto detto finora e passa allo step successivo.

Come pubblicare un racconto breve con Youcanprint

Un racconto breve può rappresentare un ottimo strumento di lancio per le tue prossime opere. Potrai decidere di pubblicarlo su una rivista letteraria, raggiungendo così una categoria di lettori attentamente selezionata, nonché editor in cerca di nuovi talenti e addetti ai lavori. In alternativa, potrai decidere di presentarlo in un concorso letterario o di deliziare i tuoi già affezionati lettori, inserendolo nel blog o nelle newsletter come omaggio gratuito.

Se sei alla tua prima esperienza e non sai come muoverti nell’affascinante mondo del self-publishing, affidati a Youcanprint, un connubio perfetto tra pubblicazione senza vincoli e qualità di una casa editrice. Ti offriamo una consulenza gratuita, rispondendo a tutti i tuoi dubbi e domande. Investi nei nostri servizi di editing, rifinisci la tua scrittura migliorandola prima della stampa e ottieni il meritato successo. Youcanprint ti aiuterà a presentare in maniera professionale il tuo racconto breve. Potrai eliminare i refusi e gli errori tipografici sfuggiti alla prima revisione, mentre richiedendo il servizio di Editing Editoriale potrai valutare i punti di forza e quelli deboli relativi al contenuto, alla struttura, allo stile e al linguaggio.

Vuoi avere successo anche all’estero? Con Traduzione editoriale, traduci la tua opera in oltre 100 lingue (inglese, spagnolo, francese, tedesco, ma anche giapponese, russo, portoghese, arabo, cinese e hindi urdu). Richiedi un preventivo, fatti conoscere in Italia e nel mondo. Pubblica in formato cartaceo nonché nella più pratica versione e-book e in bocca al lupo!

Scarica subito le guide GRATUITE su:

Iscriviti a Youcanprint | La Community Ufficiale

Partecipa al sondaggio e ricevi la nuova Guida per il Tuo libro in Selfpublishing

Inserisci nome ed email prima di procedere
Acconsento al trattamento dati personali
Dichiaro di voler ricevere news, risorse e offerte da parte di Youcanprint
Seleziona le caselle se intendi procedere
Iniziare a scrivere un Libro Finire di scrivere un Libro per poi pubblicarlo Scegliere con chi pubblicare il tuo Libro Capire come promuovere il tuo Libro già pubblicato
Scrivere un Libro Pubblicare un Libro Promuovere un Libro
Scrivi Pubblica Vendi

Iscriviti alla Community e ricevi subito la Guida Gratuita del valore di 67€

19.000+ Autori ti stanno aspettando

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

9 cose che devi sapere prima di Pubblicare un Libro con Amazon KDP

Amazon KDP è la soluzione di Amazon per il selfpublishing Se sei curioso o stai valutando l’idea di pubblicare il tuo libro con Amazon KDP, questo articolo è...

iva sui libri come funziona

Come funziona l’Iva sui libri: il regime fiscale per l’editoria

Partita IVA per chi pubblica un libro Sono ormai quasi 20mila gli autori che scelgono di pubblicare autonomamente un libro, sfruttando l'opzione del...

come inserire immagini o citazioni in un testo

Come inserire immagini o citazioni nel tuo libro

Viviamo in un'epoca in cui l'accesso alle risorse è diventato semplicissimo Foto, testi, immagini, anche d'epoca grazie alla digitalizzazione di archivi storici,...

cosa si intende per deposito legale dei libri

Cosa si intende per deposito legale dei libri?

Con “deposito legale” si intende l’obbligo, stabilito dalla legge, di depositare presso particolari organismi libri e altri documenti Non bisogna, però...

formato epub3

Che cos’è l’epub3: le potenzialità del formato

Epub3 è l’ultima versione del formato epub, lo standard internazionale per il libro digitale Si tratta di un formato libero (open source), basato su...

le regole fiscali nel self publishing

Self-publishing con o senza partita iva? Guida fiscale completa all’auto-pubblicazione

Con oltre 3 milioni di copie distribuite nel mondo, 3 milioni in diritti d’autore versati ad oltre 19000 autori, una delle domande più frequenti che ci viene...

quanto guadagna uno scrittore con il suo libro

Quanto guadagna uno Scrittore?

So che “quanto guadagna uno Scrittore” è la domanda delle domande per chi, come te, scrive e pubblica libri o nutre il sogno di farlo  Domanda che si...

vendere il libro da Feltrinelli

Come pubblicare e vendere un libro su LaFeltrinelli.it?

LaFeltrinelliit è uno dei più importanti e conosciuti bookstore on-line a livello nazionale Grazie al suo vastissimo catalogo e alla grande attenzione alle...

pubblico dominio

I libri di pubblico dominio. Pubblicazione e aspetti legali

Abbiamo assistito nel corso del 2016 alla "riscoperta" de "Il Piccolo Principe" di Antoine de Saint-Exupéry (1900 - 1944), entrato in pubblico dominio nel...

pubblicare un libro con codice isbn

Pubblicare un libro con il codice ISBN: ecco tutto ciò che devi sapere

Pubblicare il proprio libro con un codice ISBN non è solo altamente consigliato, ma è obbligatorio per poter vendere l'opera in libreria e sugli store online...

come pubblicare un libro per diventare scrittori in 10 passi

Come pubblicare un libro: 10 semplici passi per diventare Scrittori

Se stai leggendo questo post significa che hai scritto un libro, vorresti pubblicarlo ma non sai da dove iniziare Questa guida ti fornirà il meglio...

Come pubblicare un libro con Mondadori

Come pubblicare un libro con Mondadori

Pubblicare con un editore rappresenta uno dei sogni più comuni tra gli scrittori, in particolare pubblicare con un libro con Mondadori, il più importante...

cosa sono le royalties

Diritti d’autore (royalty): cosa sono, come sono tassati e come dichiararli

Oggi tratteremo uno degli argomenti più discussi tra gli scrittori: in che modo dichiarare al fisco italiano i profitti generati dalla vendita dei propri libri...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.