Scrivere

Biografia di J.K. Rowling: chi è, vita privata, stile di scrittura

16 minuti di lettura
  • Home
  • /
  • Scrivere
  • /
  • Biografia di J.K. Rowling: chi è, vita privata, stile di scrittura
J.K. Rowling biografia

La saga fantasy del maghetto Harry Potter ha venduto oltre 450 milioni di copie, entrando di diritto nella classifica dei 10 libri più letti al mondo, un successo inimmaginabile per la sua autrice, J.K. Rowling, che ha cambiato completamente la sua vita ed è diventata una delle scrittrici più conosciute del pianeta. Per comprendere il successo di J.K. Rowling, conosciamo meglio la sua vita e il suo stile di scrittura.

Chi è J.K. Rowling?

Rispondere alla domanda “Chi è J.K. Rowling?” potrebbe sembrare semplice e tutti direbbero: “è la scrittrice dei libri di Harry Potter”, ma sarebbe davvero semplicistico visto che si tratta di una scrittrice che ha affrontato mille avversità prima di diventare una delle autrici più conosciute al mondo.

J.K. Rowling nasce il 31 luglio 1965 a Chipping Sodbury in Gran Bretagna da una famiglia benestante: il padre è un ingegnere meccanico della Rolls Royce, mentre la madre ha origini scozzesi e francesi. J.K. Rowling mostra il suo interesse per la scrittura fin dai primi anni di vita: già a 6 anni scrive racconti per la sorella Joanne e per i suoi compagni di scuola. La vita privata della scrittrice britannica, si interseca fin da subito con il famoso maghetto, quando incontra nel 1971 a Winterbourne i suoi nuovi vicini, i Potter, un cognome che diventerà celebre in tutto il mondo.

La famiglia Rowling, nel 1974, si trasferisce a Tutshill, dove la futura scrittrice frequenta le scuole primarie e consegue il diploma presso il Wyedean Comprehensive. Durante gli anni delle scuole primarie inizia a scrivere racconti fantastici, prendendo ispirazione dalle sue letture o dalle persone che incontra nella piccola cittadina di Tutshill. Conseguito il diploma, si iscrive all’Università di Exeter, dove studia la lingua francese, per diventare segretaria bilingue come desideravano i suoi genitori. J.K. Rowling si laurea in francese e lettere classiche e si trasferisce immediatamente a Londra, dove trova il primo impiego presso Amnesty International.

Gli anni a Londra e soprattutto i viaggi in treno per raggiungere il posto di lavoro, rappresentano per la scrittrice l’occasione per dedicarsi alla scrittura e iniziare la stesura del suo primo romanzo.

Gli anni difficili di J.K. Rowling

Nel 1992, si trasferisce in Portogallo per insegnare inglese e si sposa con Jorge Arantes. Qui nasce la sua prima figlia, Jessica. Dopo pochi mesi, il matrimonio fallisce e J.K. Rowling si trasferisce con la figlia a Edimburgo presso la casa della sorella. Le difficoltà economiche e l’impossibilità di trovare un impiego soddisfacente hanno un forte impatto emotivo sulla scrittrice che inizia a soffrire di depressione. Per sfuggire dalla realtà, J.K. Rowling è solita trascorrere diverse ore presso il pub del cognato e annotare sui tovaglioli le sue idee per il romanzo creato durante gli anni a Londra.

Nonostante le difficoltà, il maghetto Harry Potter e gli altri personaggi della saga prendono vita e nel 1995 il romanzo “Harry Potter e la pietra filosofale” viene finalmente completato. J.K. Rowling decide di inviare il manoscritto a diversi agenti letterari, ma ottiene in un primo momento solo rifiuti, fino a quando Christopher Little accetta di rappresentarla e di impegnarsi nel ricercare una casa editrice. La quasi totalità degli editori rifiuta il romanzo considerandolo troppo lungo, ma una piccola casa editrice, la Bloomsbury, finalmente accetta di pubblicare il primo capitolo nel giugno del 1997.

Proprio in questo momento la vita di J.K. Rowling cambia completamente: il primo romanzo di Harry Potter viene apprezzato fin da subito dal grande pubblico, non soltanto dai bambini. Sull’onda del successo del primo volume, J.K. Rowling, pubblica nel 1998, il suo secondo romanzo: “Harry Potter e la camera dei Segreti” che si impone sul mercato mondiale. Nel 1999 esce il terzo libro “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban” che consacra la scrittrice inglese, facendole ottenere anche l’onorificenza come Ufficiale dell’Ordine dell’Impero Britannico e tantissimi premi letterari in Europa e America.

La saga di Harry Potter è ormai un classico della letteratura e nel 2000 continua con “Harry Potter e il Calice di Fuoco”, che nelle prime 24 ore dalla pubblicazione vende oltre 5 milioni di copie.

Negli anni seguenti vengono pubblicati gli altri capitoli della saga del mago di Hogwarts: “Harry Potter e l’Ordine della Fenice” e “Harry Potter e il principe mezzosangue”, che vendono milioni di copie in pochissimi giorni. La saga di Harry Potter è ormai diventata un fenomeno editoriale e J.K. Rowling ottiene uno dei premi più prestigiosi al mondo per gli scrittori, il Premio Hugo. Nel 2001, dopo il divorzio dal giornalista portoghese, J.K. Rowling ritrova l’amore con Neil Murray e nel 2001 si sposa e dalla loro unione nascono due figli.

La scrittrice inglese diventa così una star mondiale e sono tantissimi i fan che si affollano davanti al pub a Edimburgo per ammirare il tavolo dove era solita annotare le storie di Harry Potter. Nel 2007, esce l’ultimo libro della saga, “Harry Potter e i doni della morte” che diventa il libro più venduto al mondo, con oltre 11 milioni di copie nelle prime 24 ore dalla pubblicazione. La conclusione della saga non è sicuramente la fine della carriera di J.K. Rowling, che diventa produttrice dei film di Harry Potter, doppiatrice per un episodio dei Simpson e protagonista di red carpet e interviste in giro per il mondo.

L’autrice della saga fantasy più famosa al mondo, non abbandona i suoi personaggi e negli anni pubblica altri libri legati a Harry Potter, “Il Quidditch attraverso i secoli” e il celebre “Gli animali fantastici e dove trovarli”, da cui saranno tratti altri tre film. L’ultimo libro di J.K. Rowling esce nel 2012 con il titolo di “Il Seggio Vacante” ed è ambientato nella cittadina di Pagford, ma si tratta di un romanzo realistico dove la fantasia è relegata solo al mondo dei sogni.

Il nuovo filone letterario di J.K. Rowling

Il successo di J.K. Rowling non si arresta negli anni e per essere libera di scrivere qualcosa di diverso dai suoi fantasy su Harry Potter, la scrittrice decide di spacciarsi per un autore alle prime armi, utilizzando lo pseudonimo Robert Galbraith. Il primo libro di Robert Galbraith esce nel 2012 con il titolo “Il richiamo del cuculo”, un giallo dalle tinte noir che si discosta completamente dai precedenti libri dell’autrice britannica. Nonostante l’anonimato, la critica si accorge fin da subito che l’esordiente è troppo maturo per essere un autore principiante e iniziano a circolare le voci sulla sua presunta identità.

Nel 2013, J.K. Rowling confessa di aver usato lo pseudonimo di Robert Galbraith per non avere troppo clamore e per conoscere la vera opinione di critici e lettori e continua a usarlo per gli altri libri gialli. Negli ultimi anni pubblica ben cinque gialli che vedono come protagonista Cormoran Strike e riscuote comunque un ottimo successo di pubblico, anche se non comparabile con la saga di Harry Potter.

Stile di scrittura di J.K. Rowling

Quando si analizza la biografia di J.K. Rowling, si è soliti soffermarsi su alcuni aspetti della sua vita, come da insegnante precaria sia diventata una delle scrittrici più famose al mondo o come sia riuscita ad appassionare milioni di lettori con il genere fantasy, ma non ci si focalizza sul suo stile di scrittura, che è sicuramente la chiave del suo successo planetario.

J.K. Rowling non è mai stata identificata come autrice di letteratura per ragazzi, anche se i suoi libri trattano di storie di adolescenti, di magia e di avventure fantastiche e questo tratto distintivo è da imputare alla sua scrittura, che può essere apprezzata anche dagli adulti.

Lo stile dei libri di Harry Potter, in apparenza, può sembrare semplice, scorrevole, divertente e leggero, ma se si analizzano di più i personaggi e le storie ci si accorge che l’universo fantastico creato dalla Rowling è molto complesso e ancorato alla realtà. Tutti i personaggi, anche quelli secondari, nascondono qualità spiccatamente umane, che si nascondono dietro atteggiamenti buffi o caratteristiche fisiche improbabili.

Ad esempio, la figura di Hermione, l’amica mezzosangue di Harry Potter è la classica secchiona che sembra saccente e scontrosa, ma invece rileva un carattere sfaccettato e multiforme, legato alla sua condizione di mezzosangue (figlia di genitori non maghi): altruista, timida e in alcune occasioni anche impacciata.

Per capire l’universo di J.K. Rowling basti pensare alla figura dei Dissennatori, che vedono la luce durante le ore trascorse al pub mentre cercava di risollevarsi dalla depressione. I Dissennatori sono degli esseri umani cui è stata tolta l’anima, ma continuano a sopravvivere grazie alla capacità di succhiare l’anima delle altre persone, lasciandole inermi e incapaci di pensare. La capacità di descrivere i personaggi è solo una delle qualità della scrittrice britannica, che è in grado di “disegnare” alla perfezione ogni ambientazione e di permettere al lettore di essere letteralmente guidato attraverso i luoghi principali del racconto. Grazie alla sua capacità descrittiva, è stato davvero semplice ricreare nei film le location della saga di Harry Potter, così come assegnare i ruoli dei diversi personaggi.

Le frasi brevi e i dialoghi incalzanti sono presenti in tutti i libri della saga di Harry Potter, diventando per i lettori di ogni età il tratto distintivo dei romanzi di J.K. Rowling. Rispetto ad altri libri fantasy, gli eroi descritti nei romanzi dell’autrice sono imperfetti e possono cadere in contraddizione o commettere degli errori, uno stratagemma per rendere umano qualcosa di così magico e fantasioso. J.K. Rowling è un’autrice davvero originale e anche se il suo stile è stato più volte accomunato con i grandi della letteratura come C. S. Lewis, Dickens e Milton, se ne differenzia per la capacità di scrivere con naturalezza e profonda leggerezza.

Nei suoi libri si possono ritrovare tantissimi richiami ad autori famosi, che denotano la profonda cultura dell’autrice e la sua passione per la letteratura classica e moderna. J.K. Rowling imprime il suo stile semplice e mai scontato anche nei romanzi gialli dell’ultimo periodo, dove le atmosfere sono sicuramente più cupe, ma la caratterizzazione dei personaggi è sempre il suo tratto distintivo.

Consigli per aspiranti scrittori di J.K. Rowling

Leggendo la vita di J.K. Rowling si può ben capire come la caparbietà e l’amore per la scrittura siano stati la forza per trasformare una segretaria bilingue in una delle autrici più famose del mondo. Se il tuo sogno è di diventare un autore di successo, ma vuoi avere la certezza che il tuo libro sia pubblicato e che non sia rifiutato dalle case editrici, puoi utilizzare il self-publishing, semplicemente connettendoti alla pagina della piattaforma online Youcanprint.

Come ha precisato più volte J.K. Rowling: “è meglio essere la persona che ha portato a termine il progetto che ha sempre sognato, o essere quel tipo di persona che parla delle cose che avrebbe sempre voluto fare?”, quindi bisogna avere coraggio e tentare la sorte, pubblicando il proprio libro.

Se non sei ancora sicuro del tuo stile di scrittura o vuoi migliorare il tuo libro, puoi sempre utilizzare le risorse presenti nell’area formazione del sito Youcanprint.it, dove troverai Masterclass, guide e consigli.

Le opere di J.K. Rowling

La saga di Harry Potter

  • Harry Potter e la pietra filosofale, Bloomsbury, 1997. Si tratta del primo romanzo della saga fantasy dedicata a Harry Potter, ambientato in un universo magico durante gli anni ’90 del XX secolo. Tradotto in ben 77 lingue, resta una delle opere letterarie più popolari di tutto il XX secolo, con oltre 120 milioni di copie vendute. In Italia, il volume fu pubblicato da Adriano Salani, con illustrazioni a cura di Serena Riglietti e traduzione di Marina Astrologo. In questo primo libro Harry, orfano di entrambi i genitori, si trasferisce nella scuola per apprendisti stregoni di Hogwarts, dove conosce i principali personaggi della saga.
  • Harry Potter e la camera dei segreti, Bloomsbury, 1998. Il secondo anno ad Hogwarts si rivela denso di pericoli, sia per Harry Potter che per i suoi amici: un mostro misterioso si aggira tra i corridoi e le aule scolastiche, pietrificando i maghi mezzosangue figli dei babbani. Nel frattempo, si diffonde la falsa notizia secondo cui il responsabile di tutto ciò sia Harry.
  • Harry Potter e il prigioniero di Azkaban, Bloomsbury, 1999. Harry Potter sta frequentando il terzo anno a Hogwarts ed è chiamato a difendere se stesso e i suoi cari da un pericoloso assassino, Sirius Black, scappato dalla prigione per maghi di Azkaban.
  • Harry Potter e il calice di fuoco, Bloomsbury, 2000. Il quarto anno ad Hogwarts culmina nel grande torneo di Tremaghi, durante il quale i rappresentanti di ogni scuola di magia sono tenuti a sfidarsi in alcune competizioni.
  • Harry Potter e l’Ordine della Fenice, Bloomsbury Children’s, 2003. Mentre si trova confinato contro la sua volontà a Privet Drive, Harry scopre che Albus Silente è a capo di un’organizzazione segreta cui è stato affidato il compito di sconfiggere Lord Voldemort.
  • Harry Potter e il principe mezzosangue, Bloomsbury, 2005. Lord Voldemort stringe la presa sul mondo dei maghi e su quello dei babbani, rendendo Hogwarts un luogo sempre meno sicuro. Mentre Harry è intento a sventare vari pericoli, Silente si prepara per lo scontro finale.
  • Harry Potter e i doni della morte, Bloomsbury, 2007. Questa volta Harry, insieme ai suoi amici più fidati (Ron ed Hermione), si impegna nel portare a termine il compito affidatogli da Albus Silente. Il piano è scovare gli Horcrux creati da Lord Voldemort e distruggerli.

La saga di Cormoran Strike

  • Il richiamo del cuculo, Sphere, 2013. Firmato con lo pseudonimo di Robert Galbraith, in Italia fu pubblicato dalla casa editrice Salani. La vicenda ruota intorno alla misteriosa morte di una modella, Lula Landry, precipitata dal balcone del suo appartamento. La top model, famosa e tormentata, cade dal balcone del suo attico a Mayfair lasciando pochi dubbi circa la possibilità che si sia trattato di un suicidio. L’unico a non credere a questa eventualità è suo fratello, che si rivolge a Cormoran Strike per scoprire cosa si nasconde dietro la morte della sorella. Strike ha partecipato alla guerra in Afghanistan ed è ancora scosso da ciò che ha visto. La sua vita è immersa nel caos più totale, ma l’incarico riesce a distrarlo. Tuttavia, la vicenda diventa sempre più oscura e densa di pericoli..
  • Il baco da seta, Sphere, 2014. La seconda fatica letteraria di J.K. Rowling firmata con lo pseudonimo di Robert Galbraith mette di nuovo alla prova le abilità investigative di Strike con un caso tanto cruento quanto torbido, che finisce per coinvolgere l’intero mondo dell’editoria.
  • La via del male, Sphere, 2016. Un pacco misterioso viene consegnato a Robin Ellacott, che resta inorridita nello scoprire che contiene la gamba amputata di una donna. Cormoran Strike cerca allora di risalire al responsabile, indagando sul passato della donna. La polizia indaga soprattutto su una persona, ma Strike non ha dubbi circa la sua innocenza. Strike e Robin si immergono, quindi, nel mondo degli altri tre indiziati, dai quale emergono delitti passati e azioni disumane.
  • Bianco letale, Sphere, 2018. Billy, in preda a una profonda agitazione, irrompe nell’agenzia di Cormoran Strike per denunciare un crimine al quale è convinto di aver assistito da piccolo. I racconti di Billy, affetto da turbe mentali, intristiscono e al contempo incuriosiscono Strike. Prima che l’investigatore possa interrogarlo, Billy scompare. Strike e Robin Ellacott, in passato sua assistente e ora socia, seguono una pista complessa, che conduce al cospetto di una misteriosa tenuta di campagna..
  • Sangue inquieto, Sphere, 2020. Mentre Strike si trova su una spiaggia della Cornovaglia, viene raggiunto da una sconosciuta che gli chiede di indagare sulla scomparsa della madre, Margot Bamborough, avvenuta circa 40 anni prima. Un caso contorto, nel quale fa capolino un serial killer molto pericoloso..
  • Un cuore nero inchiostro, Sphere, 2022. Una donna dall’aria sconvolta si precipita in ufficio implorando Robin di aiutarla a scoprire l’identità di una persona che la perseguita online. Qualche giorno dopo, Robin resta impietrita davanti alla notizia della morte di Edie Ledwell, uccisa da quella misteriosa figura che la perseguitava online.

Sceneggiature

  • Animali Fantastici e dove trovarli, Little, Brown, 2016. Il romanzo viene presentato come uno dei libri di testo necessari per affrontare le lezioni ad Hogwarts. Scritto nel 1918 dal celebre magi-zoologo Newt Scamander e pubblicato nel 1927, contiene la storia della Magi-zoologia e le descrizioni di 75 creature magiche. Le informazioni sarebbero state raccolte dallo stesso autore durante le sue peregrinazioni intorno al mondo. La prefazione, invece, sarebbe stata scritta da Albus Silente.
  • Animali Fantastici: i crimini di Grindelwald, Little, Brown, 2018

Altre opere

  • Il seggio vacante, Little, Brown and Company, 2012. Si tratta del primo libro della Rowling non collegato ad Harry Potter. La vicenda è ambientata a Pagford, tranquilla cittadina inglese immersa nel verde. Tuttavia, sotto l’aspetto idilliaco di questo villaggio rurale si nascondono rancori, tradimenti e ipocrisia. Tutti gli abitanti di Pagford sembrano aver intrapreso una battaglia personale: i figli contro i genitori, le mogli contro i mariti, i ricchi contro gli emarginati. J.K. Rowling scrive un romanzo forte e disarmante, che descrive alla perfezione la società contemporanea, intrisa di razzismo, conflitti generazionali e vicende grottesche.
  • Buona vita a tutti, Little, Brown and Company, 2015. Quando la Rowling fu invitata a tenere il discorso per la cerimonia di laurea ad Harvard, decise di parlare di due argomenti che le stanno particolarmente a cuore: l’importanza dell’immaginazione e i benefici del fallimento. In questo testo, tratto proprio da quel discorso, J.K. Rowling spiega cosa vuol dire per lei vivere una “buona vita”.
  • Il maialino di Natale, Hachette Children’s Group, 2021. Jack adora un maialino di pezza, ma il 24 dicembre accade una cosa terribile: il porcellino si perde. Per sostituirlo, Jack si fa regalare un maialino di Natale, con il quale intraprende un viaggio incredibile nella Terra dei Perduti. Qui, Jack è chiamato a salvare il suo primo maialino di pezza da un mostro costituito da rottami di giocattoli e in grado di divorare ogni cosa. Una storia di Natale tenera e ricca di sentimenti positivi.
  • Il Quidditch attraverso i secoli, Bloomsbury, 2001. Firmato con lo pseudonimo di Kennilworthy Whisp, questo volume illustra le origini del Boccino d’Oro, dei Bolidi e di tutte le altre caratteristiche che contraddistinguono lo sport più amato dai giovani maghi di Hogwarts.
  • Le fiabe di Beda il Bardo, Bloomsbury, 2001. Anche noto come Prologo di Harry Potter, questo libro è una raccolta di storie appositamente scritte per giovani maghi. Per gli studenti di Hogwarts, queste favole sono familiari quanto Cenerentola e Cappuccetto Rosso per i babbani.
  • The Ickabog, Little, Brown, 2020. Nel regno di Cornucopia, una piccola nazione prospera, Re Teo detto il Temerario è solito trascorrere le proprie giornate tra banchetti e battute di caccia. Gli abitanti sono felici e conducono una vita piena zeppa di agi, nonostante la presenza di un mostro che vive nelle Paludi del Nord. Robi e Margherita decidono di affrontare il mostro e svelarne il nascondiglio, liberando Cornucopia da questo tremendo fardello.
Inserisci nome ed email prima di procedere
Acconsento al trattamento dati personali
Dichiaro di voler ricevere news, risorse e offerte da parte di Youcanprint
Seleziona le caselle se intendi procedere
Iniziare a scrivere un Libro Finire di scrivere un Libro per poi pubblicarlo Scegliere con chi pubblicare il tuo Libro Capire come promuovere il tuo Libro già pubblicato
Scrivere un Libro Pubblicare un Libro Promuovere un Libro
Scrivi Pubblica Vendi

Iscriviti alla Community e ricevi subito la Guida Gratuita del valore di 67€

19.000+ Autori ti stanno aspettando

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

congiungitvo come si usa

Il se vuole sempre il congiuntivo? Teoria, esempi, trucchi per ricordare

Il se vuole sempre il congiuntivo Bella domanda, anche perché già quando si parla di congiuntivo le cose si fanno difficili Tuttavia chi scrive, che sia un...

Come si scrive una tesi di laurea

I 6 consigli di Umberto Eco per scrivere una tesi di laurea

Il saggio di Umberto Eco "Come si fa una tesi di laurea" (Bompiani, 1977) parte dai fondamentali, spiegando che cos'è una tesi di laurea Ma, se sei qui,...

le figure retoriche nella scrittura

Le figure retoriche nella scrittura di un testo: tipologie ed esempi

Che tu sia o meno uno scrittore emergente o professionista, oppure un semplice appassionato di scrittura creativa e desideri cimentarti in questo campo,...

incipit perfetto

8 consigli per scrivere un incipit perfetto per il tuo libro

L'incipit è più di un semplice inizio: è una finestra sul cuore della storia Attraverso esso, si mostrano non solo il personaggio principale, ma anche il tono,...

5 step per scrivere un libro

Come scrivere un libro, i 5 step fondamentali

Hai deciso di scrivere un libro o lo stai già facendo Ecco 5 step, che ti aiuteranno a farlo senza perdere altro tempo Decidi cosa vuoi dimostrare con la...

font migliore per un libro

Qual è il font migliore per il tuo romanzo?

Scegliere il font migliore per scrivere un romanzo non è così semplice Nel self publishing, la libertà di non avere un editore alle spalle consente agli autori...

generi letterari

Generi letterari: definizione ed elenco

Quante volte sentiamo parlare di "genere letterario" Forse è un concetto poco conosciuto da chi non ama scrivere o leggere, ma che rappresenta un argomento...

Come scrivere un libro per bambini e farlo conoscere

Come scrivere un libro per bambini e farlo conoscere

Scrivere un libro per bambini spesso viene considerato un compito meno impegnativo che scrivere un libro destinato ai grandi, ma le cose non stanno così Per...

dare il titolo giusto

Come trovare il titolo giusto per il tuo libro: la guida pratica

Hai finito di scrivere il tuo libro finalmente Dopo mesi e mesi di fatica è arrivato anche il momento di scegliere il titolo giusto e questo è un compito che...

Prefazione del libro come si scrive

Cos’è e come si scrive la prefazione di un libro?

La prefazione di un libro rimane sempre un elemento misterioso: è necessaria È utile Ma soprattutto cos'è e come si scrive la prefazione di un...

genere letterario giallo

Genere letterario Giallo: genesi, sviluppo e caratteristiche

Come è nato il genere giallo Il genere giallo è riconducibile con ogni probabilità a quello poliziesco; ad ogni modo, recentemente, sono nati filoni...

genere letterario horror

Genere letterario Horror: storia, struttura, temi di un genere amatissimo

Come è nato il genere horror Il genere letterario horror non ha un'origine temporale ben specifica in quanto diversi temi horror sono stati scritti fin...

low content book

Low content book: cos’è e come pubblicarne uno

Da qualche tempo negli Stati Uniti stanno ottenendo uno straordinario successo i Low Content Book: si tratta di libri con poco contenuto che rappresentano un...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.