Pubblicare

Amazon dice addio al formato Mobi

5 minuti di lettura

Finalmente ci siamo. Dopo anni di onorata carriera, il prossimo 28 Giugno 2021 Amazon staccherà la spina al formato MOBI.

Il Mobi è un formato con ormai tanti anni alle spalle, perché fa notizia? E perché questa notizia merita di essere approfondita?

Andiamo con ordine

Breve storia del formato Mobi

La storia di questo formato dovrebbe essere nota ai più e, per chi non la conoscesse, è facilmente reperibile in rete, ma riassumiamone i passaggi principali.

La società francese Mobipocket lo sviluppa a cavallo del nuovo millennio come un nuovo formato per la riproduzione dei libri digitali.

Chi poteva interessarsi a questo formato se non Amazon? Nel 2005 Amazon era già un colosso, con dieci anni di attività alle spalle e oltre 350 milioni di dollari di profitti netti proprio nel 2005. Sempre nel 2005 Amazon fu inserita nell’indice Standard & Poor 500.

Nel 2005 Amazon acquisì l’intera società Mobipocket e iniziò a produrre il Mobipocket Reader, un software per leggere gli ebook in formato Mobi, disponibile per computer, smartphone e altri dispositivi.

Sembra preistoria eppure sono passati appena 16 anni.

Nel giro di due anni, nel 2007, l’International Digital Publishing Forum creò lo standard EPUB che rimpiazzava il vecchio standard Open Book. Sempre nel 2007 Amazon lanciò la sua linea di dispoditivi Kindle che facevano uso del formato proprietario di Amazon AZW, il cosiddetto Formato Kindle, un formato basato proprio sul Mobi evolutosi poi nel più recente AZW3.

Il resto è storia.

Il Mobi non resse il confronto con l’EPUB e con il formato Kindle e presto crollò in popolarità ed utilizzo. Nel 2011 Amazon cessò il supporto al Mobipocket Reader e nel 2016 ne chiuse sito internet e server pur mantenendo comunque vivo il formato Mobi.

Il formato Mobi è rimasta una scelta per la pubblicazione fino a tempi molto recenti, ma ora siamo all’atto conclusivo della sua storia.

Dal 28 giugno 2021 Amazon non supporterà più i Mobi per gli ebook liquidi, quelli tradizionali con impaginazione fluida per intenderci. Il Mobi rimarrà un’alternativa in caso di ebook a layout fisso ma immaginiamo che anche in questo caso il supporto cesserà presto.

Perché è un evento importante?

Fin’ora ho parlato di storia perché sono fermamente convinto che uno scrittore abbia l’obbligo conoscere a menadito la storia dell’editoria, così come chiunque lavori in un qualunque ambito, abbia l’obbligo di conoscere a menadito la storia del proprio lavoro.

Ora, invece ti parlo di attualità.

Questa mossa di Amazon sembra avere poco significato ma, in realtà, nasconde un impatto enorme. Stiamo parlando, infatti, dell’eliminazione di un formato proprietario, chiuso, in favore di uno standard pubblico, aperto, come l’EPUB.

É quasi come se gli iPhone passassero improvvisamente ad un sistema operativo Android.

Questa apertura allo standard EPUB, sarà, inoltre, la spinta propulsiva per l’affermazione dell’EPUB3.

Si tratta solo di un normale ricambio generazionale o c’è qualcosa di più?

L’EPUB3. Un “vecchio” formato, sarà il futuro degli ebook

Sono passati quasi dieci anni da quando, nell’ottobre 2011, è stato approvato l’EPUB3 come evoluzione del formato EPUB.

Le innovazioni che portava in dote erano enormi ma, forse, troppo grandi per il periodo. L’EPUB3, infatti, non ha mai preso piede fino a tempi molto recenti. Fino al 2017 quasi il 70% dell’intero mercato ebook era composto ancora da EPUB2.

Perché la terza versione del formato EPUB ha faticato a decollare?

Un cambiamento così grande nelle possibilità e potenzialità del formato avrebbe inevitabilmente modificato il flusso di lavoro di tutti, scrittori ed editori. La modernizzazione di sistemi ormai rodati è un processo sempre molto lento e lo è ancora di più quando si tratta di tecnologia.

Ma quali sono queste innovazioni portate dall’EPUB3?

Tantissime e hanno tutte a che fare con la multimedialità e l’accessibilità del formato digitale.

Si possono per esempio incorporare video e audio, si possono creare sezioni interattive, è esteso il supporto a tutte le tipologie di scrittura del mondo, compresa la scrittura verticale e quella da destra verso sinistra.

Si possono creare colonne multiple, si può finalmente sillabare il testo, incorporare font esterni.

Ma le novità più importanti sono quelle legate all’accessibilità. Gli EPUB3, infatti hanno la possibilità di sfruttare al massimo la potenza dell’HTML5 e dei suoi tag semantici per fornire ancora più strumenti di lettura e accessiblità alle persona con disabilità.

Parliamo dell’ingrandimento dei font, della possibilità di alterarne il contrasto e i colori, della descrizione alternativa di contenuti non testuali come immagini e grafici, la lettura in Braille digitale. Tutti strumenti che potranno essere sfruttati da persone con disabilità visive. E questi sono solo pochi esempi.

Conclusioni

La fine del Mobi potrà fare spazio, finalmente, a dei formati più avanzati di lettura digitale. Formati che, a causa di dinamiche consolidate e, permettetelo, tanta pigrizia e mancata voglia di investire da parte del settore, non hanno ancora potuto esprimere il loro potenziale.

Questa mossa di Amazon permetterà all’intera industria di guardare finalmente avanti verso un approccio tecnologico e una cultura inclusiva e di accessibilità per coloro che hanno disabilità visive e che ad oggi non hanno potuto beneficiare a pieno dei sistemi di lettura digitale.

Un traguardo importante per un processo necessario e inarrestabile che auspichiamo possa diventare prassi in tutti i settori della cultura.

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

come funziona iva sui libri regime fiscale

Come funziona l’Iva sui libri: il regime fiscale per l’editoria

Partita IVA per chi pubblica un libro Sono ormai quasi 20mila gli autori che scelgono di pubblicare autonomamente un libro, sfruttando l'opzione del...

i segreti per creare il titolo perfetto

I 4 Segreti per Creare il Titolo Perfetto per il Tuo Libro

I segreti per creare il titolo perfetto è il tema che tratterò oggi in questo post Si tratta di uno degli argomenti più discussi e più importanti tra gli...

biblioteca nazionale

Cosa si intende per deposito legale dei libri?

Con “deposito legale” si intende l’obbligo, stabilito dalla legge, di depositare presso particolari organismi libri e altri documenti Non bisogna, però...

Come inserire immagini o citazioni nel tuo libro

Viviamo in un'epoca in cui l'accesso alle risorse è diventato semplicissimo Foto, testi, immagini, anche d'epoca grazie alla digitalizzazione di archivi storici,...

quanto costa pubblicare il tuo libro

Quanto costa pubblicare un libro? La guida pratica e completa

Una delle prime domande che ti porrai giunto a questo punto è: quanto costa pubblicare il mio libro Purtroppo sono costretto a correggerti e dirti che la domanda...

Self-publishing con o senza partita iva? Guida fiscale completa all’auto-pubblicazione

Con oltre 3 milioni di copie distribuite nel mondo, 2,2 milioni in diritti d’autore versati ad oltre 18000 autori, una delle domande più frequenti che ci viene...

Come pubblicare e vendere un libro su LaFeltrinelli.it?

LaFeltrinelliit è uno dei più importanti e conosciuti bookstore on-line a livello nazionale Grazie al suo vastissimo catalogo e alla grande attenzione alle...

Come scegliere la giusta categoria per il tuo libro

Pubblicare il libro in una categoria specifica (ed eventuali sotto-categorie affini), è fondamentale per dare al tuo libro la corretta visibilità di cui ha...

Come produrre un libro. Il viaggio di un manoscritto dalla bozza alla pubblicazione

Un libro è molto più che un semplice insieme di parole stampate su carta È un’idea che nasce e si trasforma in una storia, con i suoi personaggi, i suoi...

quanto guadagna uno scrittore con il suo libro

Quanto guadagna uno Scrittore?

So che “quanto guadagna uno Scrittore” è la domanda delle domande per chi come te scrive e pubblica libri o nutre il sogno di farlo  Domanda che...

Come scegliere la rilegatura di un libro? Ecco le tecniche più usate

Come la trama lega insieme le parti di un racconto, dando un senso logico al testo e al suo svolgimento, così la rilegatura unisce «fisicamente» le pagine di...

è il momento giusto per pubblicare un libro

8+1 Motivi per cui è il momento Migliore per Scrivere e Pubblicare un Libro

Non è mai esistito un momento migliore nella storia dell'editoria per Scrivere e Pubblicare un libro e ti dimostrerò perché Questo post è per chi si...

come si pubblica in una casa editrice

Ciò che Devi Sapere Prima di Pubblicare un Libro con una Casa Editrice

Se sei un autore che sta provando a pubblicare un libro con una casa editrice, leggere questo post ti farà risparmiare soldi, tempo e soprattutto ti eviterà...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *