Self-publishing Ambassador

Walter Fabbri: “Scrivere, il mio sogno più grande”

walter-fabbri-youcanprintEro emozionatissimo, le mani mi tremavano quando il postino mi consegnò quel pacchetto che conteneva forse il mio sogno più grande, scrivere.

Un sogno rimasto nel cassetto per cinquant’anni, il mio desiderio nascosto e mai domo finalmente si realizzava.

Come un puledro libero di galoppare in una prateria infinita, così io mi sentivo carico di energia positiva, capace di generare creatività e lo stimolo necessario per mettermi ancora una volta in gioco.

Su insistenza di mia moglie e l’ok a procedere di mio figlio, partecipai a un concorso. Il premio, per i primi dieci classificati, era la possibilità di stampare un proprio romanzo.

Era una buona occasione che aspettavo da sempre per chiarire a me stesso se era il caso di proseguire questa nuova esperienza o lasciar correre.

Cercai nel mio sacco magico un po’ di fantasia che subito attraversò il cuore esplodendo per lasciare spazio all’infinito oceano dell’immaginazione.

Decisi di scrivere un breve romanzo, in parte autobiografico, sull’incredibile esperienza di un uomo che, alla ricerca di se stesso, decide di scalare una montagna sperando di trovare lassù, a un passo dal cielo, le risposte che lo tormentano, affiancando alla parte autobiografica la dovuta dose di fantasia, così da rendere la lettura piacevole e accattivante.

Il pacchetto postale che tenevo fra le mani conteneva tutto questo, un miscuglio di sensazioni, un concentrato di avvenimenti e la mia prima pubblicazione.

Poche pagine ma molto entusiasmo.

E adesso lo avevo tra le mani, un piccolo volumetto dal grande contenuto.

Una storia d’altri tempi, esperienze, romanticismo e malinconie dei protagonisti che si cercano e si compensano.

Una storia come tante con la sola differenza che questa apparteneva a me, era la mia storia.

La intitolai “Le Ali del Falco”.

Con la casa editrice che pubblicò Le Ali del Falco mi accordai anche per la stampa di nuovo romanzo, “L’Isola del Diavolo “ primo di una trilogia.

Le sue 400 pagine mi permettevano di considerarmi un neo scrittore con tante idee tutte da sfruttare.

Il romanzo fu pubblicato ma, a causa di differenti vedute e promesse non completamente mantenute, la collaborazione terminò.

Nel frattempo la “dea fortuna” mi procurò la conoscenza di un personaggio che entrò di prepotenza nella mia vita, regalandomi una vera e stupenda amicizia e la sua preziosissima collaborazione nel gestire tutto ciò che ruota attorno a uno scrittore: Daniele Spizzico, da me sopranominato Spicciolo, di professione attore.

Spicciolo prese in mano la situazione con molta grinta e decisione, iscrivendo i miei lavori a vari concorsi nazionali, ottenendo buoni piazzamenti e vincendone uno.

Altro risultato positivo e stata la sceneggiatura in versione italiano/inglese tratta dal mio romanzo l’Isola del Diavolo, per un’ eventuale realizzazione cinematografica.

Proprio grazie a lui eccomi approdare a Youcanprint, dove ho ristampato entrambi i romanzi e una raccolta di racconti: “Gocce”.

Youcanprint ha sempre risposto positivamente alle mie richieste con realizzazioni precise e mirate, supportate da variazioni proposte dal loro studio grafico e spesso accettate, dovute all’intelligente compromesso di affiancare la mia idea di base a una grafica moderna.

Youcanprint è un punto di partenza molto importante per serietà e professionalità, il modo migliore per iniziare un’avventura che può portarti ovunque nel magnifico mondo di chi si esprime scrivendo.

Per il fututro spero di trovare una casa editrice che apprezzando i miei lavori decida di pubblicarli con una divulgazione appropriata e intelligente.

A tutti quelli che, come me, “catturano” i loro sogni e li liberano scrivendo, consiglio di iniziare la loro avventura supportati dal professionismo e la serietà di Youcanprint, per entrare nel magnifico mondo che si chiama “scrivere”.

…tutti i buoni libri hanno una cosa in comune, dopo che ne hai letto uno, senti che tutto è accaduto, accaduto a te e che t’appartiene per sempre, la felicità e l’infelicità, il buono e il cattivo, l’estasi e la pena.

Se puoi dare questo al lettore, allora sei uno scrittore

E. Hemingway

A tutti un sincero “in bocca al lupo”.

Walter Fabbri


La recensione del libro “Le ali del falco” pubblicata dall’Associazione Nazionale Alpini: clicca qui

Potrebbe interessarti
Cinzia Randazzo, autrice Youcanprint: “Scrivo per far emergere la mia professionalità e la mia umanità”
Booktrailer! “L’eco delle fiavole” di Ilaria Mugnani
2 Comments
  • Rossella Marino
    Nov 7,2013 at 11:57

    Walter la tua scrittura è affascinante e accattivante anche quando parli della tua esperienza e desiderio di diventare scrittore, ho già letto 3 dei tuoi libri e mi sono piaciuti tutti, anche se il mio preferito resta:”L’Isola del Diavolo” spero davvero diventi la sceneggiatura di un film, (è la prima cosa che ho pensato leggendolo…) ormai il cinema è a secco di buone, anzi ottime storie come la tua! Un abbraccio grande e good luck my friend, dalla ragazza che crede ancora nei sogni!!!
    Ross

  • Nov 6,2013 at 23:47

    Complimenti a Walter, scrittore dalla fantasia galoppante come una mandria di zebre.

    Continua ad entusiasmarci con le tue storie, rendici partecipi dei tuoi sogni.

    Non ti fermare, hai tanto ancora da poter dire…

Lascia il tuo commento

Commento*

Your Name*
Your Webpage