Top
Youcanprint - Selfpublishing Blog / Posts tagged "youcanprint opinioni" (Page 5)

Maurizio Antonio Rigoni e la sua esperienza di scrittore con Youcanprint

maurizio-antonio-rigoniSveglia, colazione, lavoro. Per molto tempo, da oltre quarant’anni. Poi improvvisamente la sicurezza del lavoro è venuta a mancare, sbriciolando molti falsi miti e posizione nell’arrampicata alla scala sociale.

Che fare? Mi sono ritirato e avvicinato nuovamente al magnifico mondo naturale che mi circonda. Un altopiano a mille metri di altitudine. Qui ho incontrato vecchi amici appartenenti alla biodiversità e relitti dell’altra Era, della famiglia dei tetraonidi: galli cedroni, forcelli, pernici bianche e francolini. Più relitti formano un bastimento e ho cominciato a navigare diversamente accanto a loro in una piega della Natura.

Davide Fresi: “Youcanprint, la migliore piattaforma di self-publishing in Italia”

davide-fresiMi chiamo Davide Fresi. Ho trentasette anni e vivo a Sassari. Nel 2004 ho conseguito la laurea in Lettere Classiche indirizzo archeologico. Coltivo l’ambizione di arrivare a praticare a tutti gli effetti il mestiere dello scrittore. Tuttavia sono consapevole che non è qualcosa di semplice. Solo una minima parte di chi si pone un simile obiettivo riesce poi a realizzarlo. Ma allo stesso tempo ritengo che un’adeguata applicazione e una buona misura di talento possano rendere realizzabileanche un’aspirazione come questa. In passato per creare storie e personaggi ho cercato di fare leva sulle varie esperienze da me vissute all’estero, in particolare in Inghilterra. Ma ormai da molti anni vivo ordinariamentenella mia città natale, per quanto di fatto le storie che ora elaboro siano ancora più fantasiose delle precedenti.

Laura Latini: “Leggere e scrivere, un piacere e un modo per imparare a riflettere”

laura-latiniSalve, mi chiamo Laura Latini. Sono nata a Venezia ed ora vivo nella vicina Mestre. Felicemente sposata, ho due figli e due nipoti, ai quali sono molto affezionata.

Pur avendo studiato per parecchi anni filosofia, ho mantenuto sempre vivo l’interesse per la letteratura e l’arte, infatti ho letto moltissimi libri di svariati generi ed ho visitato molte mostre e città artistiche, soprattutto italiane.

Da alcuni anni scrivo racconti, nei quali con un linguaggio estremamente semplice, cerco di dare un’interpretazione della realtà circostante e del momento storico che stiamo vivendo.

“Ho trovato in Youcanprint immediatezza e praticità”: la storia di Ilaria Sacchetti

ilaria-sacchettiDopo la pubblicazione del mio saggio : “E ora togliamo il pannolino?”, che ho realizzato grazie al supporto di un editore tradizionale, sono finalmente approdata a Youcanprint. Il mio desiderio era quello di sperimentare il mondo del “self-publishing”, di cui avevo tanto sentito parlare .

Ho così scoperto le grandi opportunità che questo servizio offre agli autori. Infatti di questo mio ultimo libro : “E ora andiamo felici all’asilo?”, ho potuto curare, passo dopo passo, ogni aspetto del testo e lasciare inalterati lo scritto e le immagini.

Youcanprint mi ha permesso di mantenere fede al mio progetto iniziale, senza apportavi modifiche che ne avrebbero alterato il contenuto e la forma e di conseguenza il messaggio, che volevo arrivasse integro ai lettori.

Federico Cabianca: “Non so scrivere se non c’è qualcosa che viene da dentro”

federico_cabiancaEra il giorno di Natale di venticinque anni fa, o forse un po’meno; eravamo tutti riuniti a casa mia per festeggiare. Dopo pranzo, si sa, si chiacchiera, si conversa, si fanno delle battute. Ad un certo momento colgo Alessandro e Gianni, due dei miei fratelli, che confabulano di loro scritti: poesie, racconti, tragedie, ecc.. Non credendo alle mie orecchie mi accosto incuriosito e scopro che anche loro, come me, si “dilettavano” a scrivere. Eravamo tre fratelli che scrivevano (io avevo incominciato da poco) ognuno all’insaputa dell’altro.

La sorpresa fu grande. Nel conversare risultò evidente che, pur partendo da radici comuni che traspaiono in tutte le opere, ognuno di noi si presenta con una personalità diversa perché diverso è il percorso intrapreso, diversa la rielaborazione culturale del proprio vissuto, diversa quindi la poetica che ne scaturisce.

Deborah M. e la sua esperienza con Youcanprint

deborah-mSalve a tutti! Mi chiamo Deborah M., ho venticinque anni, sono siciliana e laureata in Beni Culturali Archeologici. Ho scelto questo corso perché ho sempre amato l’arte in tutte le sue forme ed espressioni. Mi piace dipingere, fotografare paesaggi e leggere romanzi di qualsiasi genere, dal fantasy al rosa, dall’erotico al thriller, passando anche per gli intramontabili classici. La lettura è sempre stata un preziosissimo aiuto durante i momenti più difficili e stressanti della mia vita: quando m’immergo in una storia ed entro in sintonia con i personaggi, la mente si svuota di tutti i pensieri ed io mi sento leggera e in pace con me stessa.

Melissa Bossi e la sua storia in un libro pubblicato con Youcanprint

melissa-bossiCiao a tutti,

mi chiamo Melissa Amalia, ho 16 anni e ho molte passioni (come tutti gli adolescenti, del resto!), ma tra le tante, la mia preferita è quella della scrittura. Scrivere mi è di grande aiuto in quest’ultimo periodo, perché con l’arrivo della malattia, non ho altro modo per esternare i miei sentimenti, le mie emozioni.

Amo molto scrivere a mano. Scegliere la carta giusta, la penna giusta e le parole giuste è un gesto legato alla familiarità, agli affetti che ci circondano. Cosa c’è di più bello che ricevere una lettera o un biglietto fatto a mano dalla persona che si ama, da un fratello o un amico? Esprime, attraverso l’accuratezza, il legame ed il sentimento verso il destinatario.

Luca Scantamburlo e la sua avventura di selfpublisher con Youcanprint

luca-scantamburloIl recente servizio televisivo trasmesso sul canale Italia 1 nel corso degli approfondimenti del TG Studio Aperto, mi dà la possibilità di parlare brevemente della mia avventura con la società di self-publishing Youcanprint.

Io sono un autore di self-publishing già dall’anno 2009 con una società nordamericana del North Carolina. Più di un anno fa decisi di mettere a disposizione del pubblico italiano alcuni dei miei titoli pubblicati in lingua italiana (saggi e narrativa), ed anche nuovi titoli all’epoca ancora inediti. Alcuni di essi erano già pubblicati erano stati editi con una società estera (americana, appunto).

Gianfranco Missiaja, l’arte e la pubblicazione con Youcanprint

Gianfranco-MissiajaInnanzitutto mi scuso se scrivo così, “di getto” come mi viene senza pensare troppo all’ortografia; d’altra parte penso che un conto sia scrivere per un libro e un conto sia “buttare giù” i pensieri così come vengono, scrivendo come si parla, senza rileggere e senza pensare troppo alla forma della scrittura corretta.

Dopo tre anni di lavoro, e aver consultato decine, forse centinaia di testi di critica e di storia dell’arte, avevo finalmente terminato il mio libro sull’arte contemporanea. Nessuno di questi libri presi in esame sembrava rivolgersi ad un pubblico che si dichiara incompetente e di non riuscire a capire le opere d’arte attuali.

Il caso “Voglio la mamma” di Mario Adinolfi: self-publishing di successo

mario-adinolfiVoglio la mamma” è il mio ottavo libro e dal 1996, anno di pubblicazione del mio primo saggio, è la prima volta che ho scelto di rinunciare a un editore “tradizionale”. L’esperienza del self-publishing mi tentava da tempo e avendo per le mani del materiale che avevo scritto che sapevo sarebbe stato molto dibattuto, ho scelto di non sottostare a alcun condizionamento degli editors e di assumermi in proprio la responsabilità del libro.

Ho scritto di temi etici e non volevo che ci fossero equivoci: il libro doveva essere esattamente come lo avevo redatto e pensato, anche materialmente. Piccolo, agile, da portare in tasca, supportato da una versione ebook immediatamente accessibile ovunque. Youcanprint, dopo una serie di ricerche, mi è sembrata l’azienda che meglio si adattava alle mie esigenze di self-publishing e credo che la scelta sia stata di reciproca soddisfazione.