Top
Youcanprint - Selfpublishing Blog / Posts tagged "stampare libro"

Quando il self-publishing supera l’editoria tradizionale: il caso di Brenna Aubrey

Brenna-AubreyIl 9 dicembre dello scorso anno Brenna Aubrey ha autopubblicato il proprio romanzo d’esordio, At any price. Nel giro di un mese il libro le ha fruttato quasi 30mila dollari. Il successo della Aubrey non è un caso isolato: il 2013 è stato un anno di svolta per i cosiddetti “autori indie”, trascinati dallo straordinario successo di Hugh Howey. Ma quello che colpisce di più è che la scrittrice americana è stata la prima a fare ciò che fino a poco tempo fa sarebbe stato considerato impensabile: rifiutare un’offerta di 120mila dollari da parte di una grande casa editrice e scegliere invece la strada del self-publishing. “Gli e-book hanno cambiato tutto e l’editoria tradizionale non riesce a tenere il passo”, mi risponde Brenna quando le chiedo un commento sulle reazioni negative suscitate dalla sua decisione. “Penso che, in qualche modo, gli scrittori che hanno sempre idealizzato il fatto di riuscire a pubblicare per una grande casa editrice abbiano preso il mio rifiuto come una negazione di tutto quello a cui aspirano”.

Arriva il nuovo Help Center di Youcanprint: la tua bussola nel selfpublishing!

helpcenterYoucanprint è orgogliosa di annunciare il lancio di Help Center, il nuovissimo centro di assistenza per il selfpublishing e i servizi alla stampa e alla pubblicazione della nostra piattaforma.

L’Help Center nasce dall’esigenza dei nostri autori di poter reperire in maniera rapida e sopratutto semplice tutte le informazioni riguardo la stampa, la pubblicazione o la realizzazione di ebook. Grazie ad un sistema di ricerca rapido è possibile ottenere risultati immediati e chiarire qualsiasi dubbio.
L’Help Center permette inoltre di inviare email private o domande pubbliche direttamente al Team di Youcanprint.Grazie alle email private è possibile ottenere risposte entro 24 ore a tutti i propri dubbi qualora le informazioni richieste non siano già presenti nell’Help Center. Con le domande pubbliche invece è possibile aprire inviare una richiesta pubblica, cioè visibile a tutti gli altri utenti e ottenere risposte entro 24 ore da parte del team di Youcanprint.

La crisi dell’editoria tradizionale e il self-publishing

La bufala del Ci sono più scrittori che lettoriIl self publishing sta facendo parlare molto di sé e, oltretutto, fa molta paura a coloro che augurano vita eterna all’editoria tradizionale.

Ha innescato un cambiamento che difficilmente potrà essere arrestato. Un cambiamento radicale, nel modo di fare editoria. Un cambiamento all’insegna dei più profondi ideali democratici. Soprattutto grazie al repentino sviluppo del Web.

L’autore/autrice presenta il suo libro, scrive ciò che vuole, e l’unico, vero giudice in grado di valutarne la qualità e decretarne il successo è il pubblico. Questo, come ovvio, toglie alla macchina editoriale tradizionale ogni potere decisionale sulla pubblicazione dell’opera. Con conseguente allontanamento degli autori, specie di quelli emergenti. Mettendo in crisi la realtà editoriale, così come l’abbiamo conosciuta sinora.

Self-publishing: scegliere il giusto formato del libro

scegliere il giusto formato per il tuo libro con il self-publishingDopo aver parlato dei diversi tipi di carta e del loro utilizzo in base alla tipologia di libro, passiamo a descrivere i vari formati di stampa che uno scrittore può scegliere per pubblicare il suo libro con i servizi di self-publishing.

Prima di descrivere i principali formati di stampa, premettiamo che con Youcanprint ogni autore ha la possibilità di stampare i suoi libri in qualsiasi formato: il self-publishing di Youcanprint, infatti, non pone limitazioni alle scelte dello scrittore in tema di misure, formati e tipi di carta.

Self-publishing: breve guida ai diversi tipi di carta

i diversi tipi di carta: usomano, avorio, patinata lucida e opacaPer stampare un libro occorre scegliere il corretto tipo di carta in base alle caratteristiche e ai contenuti del testo. Ad ogni tipo di pubblicazione, infatti, è associata una tipologia di carta, ed è importante non sbagliare! La corretta scelta permette di esaltare il contenuto dell’opera e l’esperienza di lettura.

In questo breve post vi descriviamo i diversi tipi di carta solitamente in uso nell’industria libraria.

Carta usomano

Si tratta della classica carta bianca (quella che si usa anche per le stampanti, per intenderci), solitamente utilizzata per stampare saggi, tesi di laurea, ricerche scientifiche. E’ la soluzione più economica e pratica.

Cosa si intende per deposito legale dei libri?

deposito legale libri selfpublishingCon “deposito legale” si intende l’obbligo, stabilito dalla legge, di depositare presso particolari organismi libri e altri documenti.

Il deposito, che avviene in seguito all’attribuzione del codice Isbn, deve essere effettuato dai produttori o dai distributori delle opere. In particolare, la Legge 106 del 15 aprile 2004 – che, insieme al D.P.R. 252 del 3 maggio 2006 regola l’istituto del “deposito legale” – stabilisce che i soggetti obbligati al deposito sono: l’editore, o comunque il responsabile della pubblicazione; il tipografo, qualora manchi l’editore; il produttore o il distributore di documenti non librari o di prodotto editoriali simili; il Ministero per i beni e le attività culturali e il produttore di opere filmiche.