Frantumi è una raccolta di versi e pensieri: centoni dell’Antropocene sulla fine dei tempi (guai a chi sbotti fuori all’improvviso, fosse anche un dio alterato, o no, Buñuel?, vien preso per artista originale), sonetti su stelle derubate dei loro nomi australi,...