Top
Youcanprint - Selfpublishing Blog / Posts tagged "facebook"

10 metodi per promuovere il tuo libro

Qui abbiamo realizzato un elenco di dieci metodi che ogni scrittore può provare e che non richiedono un investimento economico proibitivo, ma soltanto voglia di lavorare, fantasia, organizzazione e fiducia nelle proprie forze.

Promozione editoriale sul tuo sito o blog

Come scrittore del XXI secolo oggi devi avere una presenza online ufficiale, e per ufficiale intendo un tuo sito personale, o anche un blog, non certo una pagina su Facebook. Anche quella ti sarà utile, ma non potrà mai essere considerata come il tuo canale ufficiale di comunicazione, perché Facebook è di fatto un’azienda e non è casa tua.

La prima promozione editoriale deve quindi partire da una piattaforma online di cui sei padrone assoluto, quindi un sito con un tuo dominio, in cui presentarti ai lettori e parlare con loro. Nel tuo sito potrai pubblicizzare il tuo libro in 3 modi:

  1. Pagina delle pubblicazioni: proprio come fanno gli scrittori famosi. Dedica una pagina alle opere che hai pubblicato. Questa pagina è molto importante perché
  2. Segnalazione con un post: hai scritto un romanzo? L’hai pubblicato in self-publishing? Scrivi un articolo approfondito su quest’opera, dov’è disponibile, a quale prezzo, in quali formati. E non dimenticare di pubblicarne un’anteprima.
  3. Immagine in evidenza: un piccolo box nella barra laterale del sito in cui inserisci la copertina del libro e magari un titolo, “Il mio ultimo romanzo”. Naviga nei siti degli scrittori famosi e troverai senz’altro ispirazione.

Facebook per scrittori. Come utilizzare il social network per la promozione del tuo libro

Il self-publishing non è più una moda o un fenomeno di nicchia, rappresenta al contrario il mercato editoriale del futuro, il banco di prova su cui si giocheranno i destini e i ruoli di tutti gli attori dell’editoria tradizionale: editori, autori, lettori. Il manuale “Facebook per scrittori” è dedicato ai self-publisher che hanno deciso di intraprendere la difficile ma entusiasmante strada dell’auto-pubblicazione.

Audible Clips: anche gli audiolibri sbarcano sui social network

Audible, la piattaforma di Amazon per la distribuzione di audiolibri, ha di recente lanciato una nuova funzionalità che permette agli utenti della app di condividere sui social network citazioni e frammenti dei loro libri preferiti.

E’ un fatto che gli amanti della lettura, amino altrettanto diffondere in Rete i passaggi più significativi dei romanzi che stanno leggendo, quelli che più hanno apprezzato – è un modo per dire al mondo chi sei e cosa ti rappresenta – non soltanto riportando il testo scritto nella barra degli status sui loro profili social, ma anche creando gif, meme e quote art.

Ecco, Audible Clip, prova a fondere questi due mondi, quello della multimedialità e della parola scritta; ponendosi un po’ come la controparte, per gli audiolibri, di applicazioni come Vine e Snapchat.

Coupon Manager, la guida all’uso

mobile phone with discount coupon computer and coffeeYoucanprint presenta il Coupon Manager, un potentissimo strumento di marketing per tutti gli autori. Grazie a Coupon Manager è possibile creare un codice sconto personale per ogni autore e per ciascun libro pubblicato da fornire ai propri lettori. Per ogni codice coupon è possibile impostare la % di sconto (5% e 10% per gli ebook, 5%, 10%, 15% e 20% per i cartacei), gli utilizzi massimi e la scadenza.

Pubblicare un libro cartaceo: come lanciarlo in grande stile

promuovi il tuo libroSe hai letto il post precedente ora dovresti avere tra le mani il tuo libro cartaceo: un prodotto di qualità, con un buon rapporto qualità-prezzo. Non solo, se hai prestato davvero attenzione dovresti avere a disposizione una buona distribuzione del tuo libro sul territorio nazionale.

Quindi sei a posto, giusto? Sbagliato!

La fase difficile della tua strada di autore esordiente comincia proprio ora e si chiama promozione.

25.000 Fan Facebook: ecco la vincitrice della promozione!

promo25000

Il post di oggi vogliamo condividerlo e dedicarlo a tutti i nostri autori e in particolare a tutti gli oltre 27.000 fan che seguono ogni giorno le nostre iniziative su Facebook.

Alcune settimane fa, proprio su Facebook, per celebrare il raggiungimento dello straordinario risultato dei 25.000 fan abbiamo lanciato una promozione.

Al primo autore o autrice che avrebbe inviato una mail con oggetto 25.000 avremmo omaggiato la pubblicazione cartacea e ebook e la stampa di 10 copie.

Questo post è la prova che abbiamo mantenuto la promessa. La fortunata vincitrice è stata Alma Gjini che ha avuto la fortuna di pubblicare in questo modo il suo nuovo libro “Regno di Donna”. Ecco le sue parole:

I 5 tipi di post che coinvolgono di più i tuoi fan

Che tu preferisca Facebook, Twitter, Google+ oppure altri social network per autorpomuoverti, ha poco peso riguardo quello che sto per dirti. Sì, perché oggi parliamo di coinvolgimento (o “engagement” come preferiscono chiamarlo gli addetti ai lavori).

Ma cos’è?

Per coinvolgimento si intende la propensione dei tuoi fan a interagire con ciò che pubblichi (tarmite i commenti, le condivisioni, i “mi piace” e così via).

Come sempre, mettiti nei panni di chi ti segue (che poi sono anche i tuoi panni, dato che qualcuno seguirai anche tu, o no?) e chiediti: quale potrebbe essere quella pubblicazione che mi farebbe interagire senza pensarci un attimo?

Le varie risposte che ti verranno in mente saranno le soluzioni al tuo problema, che poi è quello di chiunque lavori con i social network: rendere partecipe chi ci segue.

La maggior parte delle persone, sappilo, passa, legge, magari sorride o si stupisce, ma se ne va senza nemmeno salutarti. È così. Complice la fretta, o il sovraccarico di informazioni, fatto sta che la maggior parte delle persone si comporterà così. Quindi, non restarci male.

Self publishing e autopromozione su Facebook: 3 consigli per aumentare le interazioni

Uno dei problemi principali, quando si inizia a creare una propria presenza social, è la capacità di innescare interazioni. Per interazioni, spesso, si intendono sempre e solo quelle che avvengono nei social network. Facebook, in questo caso.

Condivisioni, commenti, like diventano, così, un incubo. E l’impegno volge tutto alla stimolazione delle interazioni. Ma non sempre è così. Il titolo di questo post, infatti, va letto da un’altra angolazione. Tra poco capirai.

Ad ogni modo, però, non sempre si riesce a ottenere un buon risultato, anzi, in molti casi le interazioni non arrivano neppure chiedendole direttamente.

Come fare allora?

Potrei continuare questo post illudendoti che facendo ciò che ti dirò darai una svolta al tuo “business letterario”, che guadagnerai interazioni e aumenteranno le vendite. Ma a me non piace prendere in giro gli altri. Quindi, sarò onesto.