Tag Archives: auto-pubblicare

Marketing

Come trovare lettori in target per il tuo libro

Ricorda che se hai scritto un libro, allora hai creato un prodotto, ogni prodotto ha il suo pubblico (consumatori) di riferimento a cui deve, sapersi, rivolgere.

A noi (a te) il compito di trovare il pubblico giusto a per promuovere il tuo libro.

Il target

Provo a scriverti un metodo per aiutarti a selezionare il tuo pubblico, e vedremo i canali più efficaci per raggiungerle.

L’approccio più economico ma nello stesso tempo efficace che mi sento di darti, è quello di fare appello alle persone che stanno cercando libri come i tuoi.

Se quelle persone amano il tuo libro, il passaparola si diffonderà rapidamente, e inizierai a costruire una platea (pur piccola) ma che attende con impazienza la tua prossima pubblicazione.

Ci proviamo?

Passo 1 — Come trovare un pubblico in target?

Sicuramente hai già un’idea anche vaga del tipo di lettori a cui potrebbe piacere il tuo libro, ma è meglio essere il più specifici possibile.

Cerchiamo una descrizione esatta di un lettore ideale (quindi vogliamo dati demografici chiave come età, sesso, hobby, interessi, posizione, stato civile, ecc.), in questo modo diventa molto più facile trovare persone simili ed espandere il tuo pubblico.

Passaggio intermedio

Come ottenere recensioni in anticipo sul lancio del libro, senza essere braccati dalla polizia di Amazon

Creare un identikit di cliente per il tuo libro (le personas)

Innanzitutto, si inizia definendo tutte le loro caratteristiche nel modo più preciso possibile, facendo ipotesi sul loro genere, età, interessi, abitudini, ecc.

Pensiamo ad alcuni esempi:

  1. Se stai lavorando ad un saggio letterario, dovresti assicurarti che Chiara lo sappia. Chiara ha 26 anni, ha studiato letteratura al liceo e ha letto tanti romanzi classici del 20° secolo.
  1. Se stai scrivendo una graphic novel, dovresti fare in modo che Teo lo sappia. Teo ha 21 anni, non si è perso un fumetto della Marvel da quando aveva 14 anni e ama i supereroi.
  2. Se stai scrivendo un libro su come fare il massimo con le proprie energie la tua personas di riferimento è Marta. Marta ha 37 anni, due figli ed è una maniaca della nutrizione e dell’attività fisica.

Pensare al tuo pubblico in questo modo ti aiuta a capire quali community dovresti raggiungere e come puoi attirare le persone interessate al tuo libro.

Ora che hai un’idea generale del pubblico di destinazione, come vai a trovare il tuo?

Passaggio intermedio

3 tecniche di promozione maleducate e inefficaci

Qual è la tua storia?

Iniziamo da noi stessi.

  • Sei una donna di 27 anni
  • Vivi a Roma
  • Hai visto tutta la serie di La casa di carta
  • Sei un aspirante scrittrice di thriller ad alta suspance
 

Ci sono buone probabilità che le persone che si ritrovano in una descrizione simile alla tua siano anche interessate a ciò che scrivi.

Quindi ottieni informazioni sul pubblico di destinazione pensando a te stesso: dove trovi i consigli più recenti sulle ultime uscite? O dove trovi indicazioni su cosa leggere?
Pensa anche ai tuoi interessi in generale — i tuoi hobby, le tue riviste preferite (o blog), le tue abitudini di acquisto, ecc.

Quali libri sono più vicini ai tuoi?

Se dovessi confrontare il tuo libro con altri titoli che sono già disponibili, quali sarebbero? Che tipo di persone comprende i lettori di questi libri? Un po’ di analisi ti aiuterà a perfezionare ulteriormente la tua personas

Ami i libri di Baricco? Quale dei suoi post su Facebook su o Twitter ha più persone coinvolte? Queste persone sono “simili” a te almeno sui gusti di lettura…spulcia i profili di Scrittori famosi guarda se e come interagiscono con il loro pubblico, imitali.

Passaggio 2: pensa come il tuo lettore

I social media sono ideali sia per capire i potenziali lettori con cui connettersi.

Facebook Audience Insights può fornire moltissime informazioni sui dati demografici e sugli interessi del pubblico.

Per esempio se negli interessi scrivi: BARICCO (uno a caso) troviamo tutte le persone che su Facebook hanno in comune questo interesse e cosa scopriamo? Che sono 72% donne che età hanno, il loro livello di istruzione la situazione sentimentale e quali altre pagine Fb seguono (se clicchi su “Mi piace” lo vedi)

 

Lo stesso vale per altri social network come Twitter e Google+. Se vuoi scoprire chi sta parlando di un libro (o di un autore, di un interesse, praticamente qualsiasi cosa), puoi utilizzare Twitter Ricerca avanzata . Prova a cercare un libro, per esempio: L’amica geniale e leggi i twit le reazioni sono positive o negative, ecc.

 
Twitter Ricerca avanzata risultati per ‘L’amica geniale’

La combinazione di questi strumenti ti da la possibilità di estrapolare informazioni approfondite e pertinenti al tuo progetto, che ti aiuteranno a trovare l’approccio giusto per raggiungere il tuo pubblico.

Passaggio intermedio

Piccolo approfondimento su come usare i post sponsorizzati di Facebook per promuovere il tuo libro

Step 3 — Affina il tuo vero pubblico

Fare dei test.

Come ti ho detto in principio pensa che hai creato un prodotto, il tuo libro è un prodotto.

Come scopri se il tuo libro piacerà di più ai fan di Saviano o Murakami?

Come scopri se il tuo libro piacerà di più ai fan di Saviano o Baricco? (Scegli due scrittori comunque affini al tuo genere) crea due annunci Facebook con la stessa immagine e una testo simili simile (come immagine usa qualcosa che rappresenta bene il tuo libro) e lancia la campagna per questi due rispettivi segmenti di pubblico. Ad esempio, se i fan di Saviano rispondono meglio al tuo annuncio (maggiore percentuale di clic), allora hai la tua risposta.

Puoi eseguire un test simile anche sul testo, lasciando l’immagine invariata.

Qual è la tua nicchia?

Usa forum come Goodreads per raggiungere persone che si adattano alla descrizione del tuo target di lettori per cercare di espandere la tua rete eper avviare conversazioni e ottenere preziosi feedback da lettori reali.

I prossimi passi …

La maggior parte degli autori e degli esperti di marketing editoriale consigliano di scegliere una o due piattaforme e concentrare i propri sforzi di marketing su di esse. Questa è un’ottima idea se sei agli inizi.

Devi attirare l’attenzione dei tuoi fan fornendo loro costantemente valore , sia rilasciando racconti gratuiti o coinvolgendoli sui social media.

Non perdere altro tempo, scopri dov’è il tuo pubblico!

Hai un libro da scrivere?Conosci PAGE? Ne parlo qui

Conosci Youcanprint?

La piattaforma di self-publishing? Ne parlo, bene, qui

Read More
Guide Pratiche Scrivere

7 cose da sapere prima scrivere

businessplanbookHai avuto l’idea per un romanzo e non vedi l’ora di iniziare e vedere il tuo libro pubblicato in self-publishing. Accendi il computer, apri il tuo editor di testo preferito e cominci a scrivere: una scena che conosciamo tutti, anche solo per averla vista in qualche vecchio film, in cui lo scrittore sedeva alla sua scrivania e batteva le dita sui tasti della macchina da scrivere.

Ma è davvero così che si può scrivere un romanzo? Secondo me no, a me piace scrivere una storia in modo differente. A me piace avere prima delle certezze o, almeno, sapere se c’è una buona probabilità che la mia storia funzioni e piaccia.

#1 – Fattibilità del romanzo

  1. Sei in grado di scriverlo? Questo è il primo dei due punti da considerare. Come autore, hai sufficiente preparazione ed esperienza per scrivere il romanzo che hai in mente? A me, per esempio, piace molto leggere libri per ragazzi e vorrei anche scrivere qualche romanzo per un pubblico così giovane, ma non ho ancora la giusta preparazione. Scrivere per i più piccoli non è così facile come scrivere per gli adulti.
  2. Esiste qualcosa del genere? La tua idea è originale o il mercato editoriale è saturo di quel tema? Il rischio è non trovare lettori, specialmente se pubblichi in self-publishing come autore non ancora conosciuto. Perché dovrebbero leggere te, quando ci sono autori già collaudati su quel tipo di storia?

Read More
Guide Pratiche Marketing

Come uno scrittore deve scegliere i social media più adatti

dubbi-scrittorePrima di pensare a quale piattaforma social iscriversi, è bene ricordare che uno scrittore – come qualsiasi professionista e azienda – deve avere prima una piattaforma proprietaria, quindi un suo sito web. I social media sono soltanto degli avamposti, che non possono sostituire il proprio sito o blog.

La scelta dei social più adatti va fatta pensando a 3 elementi fondamentali:

  1. personalità dello scrittore
  2. capacità dello scrittore
  3. potenzialità del social

La scelta non deve mai ricadere sulle mode del momento, in primo luogo perché le mode sono passeggere, infine perché potrebbero non adattarsi alla figura del professionista in questione. Facciamo un esempio estremo: se un giorno andasse di moda iscriversi a Foursquare, quanto potrebbe essere utile a uno scrittore questo social?

Quanti utenti di Foursquare sentono il bisogno di sapere dove si trovi ora uno scrittore? E non stiamo parlando di Stephen King, ma di un comune mortale, uno scrittore emergente che si sta facendo largo nel mondo della rete.

Vediamo adesso nel dettaglio questi 3 elementi cui ho accennato.

Read More
1 2 3