Guide Pratiche Selfpublishing

Self-publishing: non c’è successo senza qualità

scrivere-un-buon-libroHai presente quella pubblicità che recitava: “La potenza è nulla senza controllo”?

Bene, lo stesso assunto vale per il self-publishing. Ci si auto-pubblica per avere il controllo sulla propria opera – sapere dove viene distribuita, quante copie vendi effettivamente e quali percentuali di guadagno spettano – ma a nulla varrebbe tanta convenienza se non si mirasse a realizzare un libro di qualità. Che sia digitale o su carta stampata, il prodotto finito deve essere uguale o superiore alla qualità di un libro tradizionalmente pubblicato.

Oggi non si ha abbastanza tempo e voglia di leggere e se qualcuno lo fa, se ha voglia dedicarti il suo tempo, tu non fare in modo di deluderlo. Scrivere e pubblicare da soli un buon libro significa anche guadagnare credibilità agli occhi dei lettori e aumentare così la tua spendibilità sul mercato.

Purtroppo è così: al di là dei nobili discorsi sull’arte, la cultura e su cosa sia il vero successo per uno scrittore, per essere considerato veramente come tale hai bisogno di lettori e hai bisogno di guadagnare con la scrittura. Inutile girarci intorno: hai bisogno di pubblicare libri di qualità.

Come? Accertati che il tuo libro abbia:

un grande titolo;

una copertina dal design professionale;

contenuti eccellenti e ben scritti;

materiale promozionale di qualità.

La domanda che devi porti adesso è se puoi davvero fare tutto questo da solo. Se sei un bravo scrittore, non è detto che tu sia anche un designer capace. Viceversa, se sei esperto di un settore e vuoi scriverci su un libro, assicurati di poterlo davvero scrivere bene.

Cerca di capire quali sono i tuoi punti deboli e chiedi aiuto.

You may also like
Come usare Slideshare e Scribd per vendere libri
Intervista a Beth Reekles, reginetta di Wattpad

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage