Pianificare il lancio del tuo libro in pochi passaggi

Pubblicare un libro è per molti una vera aspirazione. Ma l’idea di pubblicare un testo è solo una delle tante cose da considerare prima di scrivere il libro, considerando che la pianificazione rappresenta senza dubbio una delle più importanti attività preliminari, strettamente connesse al successo del libro. Ma come si pianifica, efficacemente, il lancio di un libro? 

Organizza le idee per muoverti nella giusta direzione

Scrivere un libro significa avere qualcosa da raccontare, ma anche se abbiamo ben in mente cosa scrivere, nel corso della redazione del testo, ci accorgeremo di quanto possa diventare difficile creare una storia interessante e intrecciata; scrivere fluentemente i vari capitoli e realizzare una giusta “suspense” nel lettore tanto da indurlo a continuare la lettura a prescindere dalla tipologia di testo e storia che raccontiamo. (Leggi anche Come creare tensione nella tua storia).

Ecco perché è importante pianificare il lancio del libro su tutti i fronti, e a tal proposito può essere utile servirsi di carta e penna per “programmare” tutti i passaggi efficacemente, creando una sorta di “escalation” dei vari step. Questo, naturalmente, non vuol dire porsi dei paletti rigidi o immodificabili, nel senso che anche se decidi di seguire una certa “linea” di organizzazione del tuo lavoro puoi sempre cambiare idea in seguito, ovvero modificare più volte le decisioni originali. L’uso di una “scaletta” organizzativa ti servirà solo per facilitare il tuo lavoro di scrittura e lancio successivo del libro.

La scrittura dell’incipit come prima regola fondamentale di pianificazione

La pianificazione della scrittura di un libro non può prescindere dalla ricerca delle tecniche giuste per attirare il pubblico dei lettori, in seguito alla pubblicazione, ovvero lo step strategico immediatamente successivo al completamento del libro.

Pensare a come lanciare il libro efficacemente è un dato prematuro, soprattutto se non si conoscono le regole di scrittura basilari di un testo, ovvero quegli elementi che permettono al libro di attrarre i lettori inducendoli al proseguimento della lettura.

Tra questi elementi predomina senza dubbio l’incipit: il giusto inizio che ti permette non solo di attrarre il lettore e indurlo all’acquisto.

Ma come pianificare, esattamente, le varie fasi che conducono alla redazione dell’incipit e alla scrittura dei contenuti?

La risposta a questa domanda naturalmente dipende dal contenuto del testo, ovvero dalla tipologia di libro.

L’esperienza dei vari scrittori, rinomati e non, ci mostra che per avere successo, un libro può essere scritto utilizzando una grande molteplicità di incipit, anche se i principali sono i seguenti: l’incipit descrittivo (che può essere riprodotto utilizzando un inizio che vada a descrivere dettagliatamente l’ambiente, i protagonisti o il contesto in cui si inserisce la trama), l’incipit informativo (dando informazioni sui personaggi principali, ad esempio aspetti caratteriali del protagonista), l’incipit dichiarativo (iniziando il testo con una tua personale affermazione), l’incipit narrativo (iniziando la storia con il racconto di un episodio narrato nel corso del testo).

Per creare il giusto “inizio” puoi ispirarti alle idee dei grandi autori moderni e non, e per questo dovrai innanzitutto praticare tanta lettura, in modo da esercitare la scrittura e le modalità di redazione del giusto “incipit”.

Approfondisci l’importanza dell’incipit seguendo i consigli per scriverlo efficacemente leggendo Come scrivere un incipit perfetto: 8 consigli utili per scrivere il tuo libro nel 2020.

Secondo step: pianificare la scrittura di un libro attraverso l’esercitazione pratica

Se pensi di scrivere un libro non puoi prescindere da un’adeguata “formazione” creativa. L’esperienza di molti scrittori ci insegna come spesso, durante la redazione del libro, è facile ritrovarsi senza idee o non riuscire più ad andare avanti, pur avendo iniziato con molte idee potenzialmente interessanti. Proprio per questo, molti autori, anche decisamente rinomati, decidono di intraprendere un percorso autodidatta di formazione creativa, che attraverso la pratica di esercizi di scrittura può aiutare il lettore a sviluppare la fantasia e aiutarlo a ritrovare l’ispirazione. L’esercizio degli esercizi di scrittura creativa deve essere praticato con costanza, ma soprattutto con passione e impegno.

Prima di addentrarti in un corso di scrittura creativa puoi consultare l’articolo su Scrivere un libro: la struttura della storia, un’analisi schematica, accurata e ricca di esempi pratici per supportarti nella scrittura.

Pianifica il contenuto del libro attraverso la creazione delle bozze

Qualunque sia la tecnica usata per la creazione dell’incipit devi riflettere sul contenuto della trama, ancora prima di scrivere il libro.

L’attività di pianificazione del contenuto passa dunque anche per questa fase: la realizzazione della trama e dei diversi capitoli del testo, attraverso la creazione di una bozza di contenuto. Durante questa fase devi riflettere sui contenuti da dare al tuo libro ed utilizzare tutti gli strumenti che ti permettono di attrarre il lettore e indurlo a proseguire la lettura.

La creazione della prima bozza non dovrà essere perfetta, è una fase in cui devi semplicemente schiarire le idee e decidere la trama dei vari capitoli, in base alla tipologia di libro (se si tratta di un romanzo giallo, ad esempio, devi scandire mentalmente i contenuti dei vari capitoli, scrivendo una piccola bozza su un quaderno).

La creazione di piccole bozze per ogni capitolo ti permette di semplificare notevolmente il lavoro di scrittura, perché sulla base dei piccoli “sunti” che hai creato, puoi sviluppare ulteriormente le idee e creare così una traccia intrecciata e piacevole da leggere.

Una volta che avrai finito la prima bozza è consigliabile rileggere e rivedere più volte i vari capitoli, per rivedere non soltanto l’incipit ma anche la trama. Mentre rileggi e correggi il testo dovrai cominciare a pianificare la fase successiva: la pubblicazione del libro, lo step che determinerà il successo o meno della tua opera.

Leggi anche Come scrivere un libro: i 5 step fondamentali.

La successiva fase di pianificazione: la pubblicazione del libro

Uno degli aspetti più importanti della pianificazione del lancio del libro è quello relativo alla modalità di pubblicazione (l’attività di pianificazione, infatti, non può prescindere da un’attenta valutazione di questa fase, che determina spesso il successo del libro).

Dopo aver terminato la stesura del testo ti consigliamo di pubblicare il libro attraverso il self pubblishing: ovvero la pubblicazione autonoma senza l’intermediazione di una casa editrice, che ti permette di lanciare la tua opera senza rinunciare ai diritto d’autore sulla stessa, godendo al contempo degli ulteriori vantaggi connessi a questa modalità di pubblicazione.

Avvalerti di una casa editrice può infatti comportare numerosi svantaggi, non solo dal punto di vista economico ma anche su altri versanti: sui tempi di pubblicazione e su eventuali questioni pratiche. Gli autori che hanno scelto di avvalersi dell’aiuto di case editrici, infatti, molto spesso hanno dovuto attendere tempi di pubblicazione molto lunghi, e spesso si sono scontrati con numerose richieste di correzioni e revisioni del testo (non è raro che una casa editrice chieda all’autore di modificare più volte il testo, come previa condizione per la pubblicazione).

La maggior parte delle case editoriali permettono di pubblicare il libro previo investimento di una cifra iniziale più o meno elevata, che varia in base alle politiche della casa editrice, ecco perché pubblicare in self pubblishing rappresenta una notevole opportunità, perché permette all’autore di realizzare il suo sogno senza costi eccessivi e soprattutto, senza vincoli esterni di pubblicazione.

Come pianificare la pubblicizzazione del testo dopo la pubblicazione 

Se decidi per il self publishing, ovvero per l’autopubblicazione del libro, potrai inoltre risparmiare un bel po’ sui costi di pubblicazione, ma anche in quest’ultimo dovrai pensare con un certo anticipo come pianificare efficacemente il lancio del contenuto, nel senso che per fare conoscere la tua opera dovrai effettuare una vera e propria attività di pubblicizzazione: non solo attraverso canali social, ma avvalendoti di presentazioni (o del passaparola), organizzando appositi incontri, distribuendo copie gratuite o avvalendoti di altri strumenti di promozione.

Promuovere un libro autopubblicato: da cosa partire

La scelta del canale dipende dalle tue aspirazioni e possibilità economiche, anche se la pubblicità attraverso internet rappresenta senza dubbio la modalità più economica e diffusa.

Cerca dunque di tenere conto di questi aspetti per pianificare il lancio del testo, prima ancora di terminare la scrittura. Rifletti sulla modalità più proficua ma tieni conto che alcune attività di promozione per risultare efficaci richiedono un certo anticipo. Rifletti su questi aspetti e cerca di organizzare l’attività di promozione del libro con importante anticipo (pensa ai canali di pubblicizzazione durante la redazione del testo stesso).

Community ufficiale di Youcanprint

Fai già parte della nostra Community su Facebook?

Il luogo dove ogni giorno postiamo nuovi contenuti gratuiti per Scrivere, Pubblicare e Promuovere il tuo Libro.
Dove Autori condividono le loro idee e si confrontano ogni giorno.
Ci sono già centinaia di Autori che ti stanno aspettando!

Unisciti alla Community

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.
We do not share your personal details with anyone.