Perché creare un sito/blog per vendere i propri libri, e come gestirlo?

blog e siti per scrittori per vendere i propri libriAvviare un’attività online, come quella di scrittore/scrittrice indipendente, vuol dire necessariamente avere un proprio sito Web.

Sarebbe come voler fare l’avvocato senza avere uno studio in cui operare, o vendere carne senza aprire una macelleria. Spero d’essermi spiegato bene ;).

Ma come si mette su un sito Web? E, soprattutto, è meglio un sito o un blog? Che differenza c’è?

Ti faccio l’esempio del mio sito/blog, www.robertotartaglia.com.

Quando ho iniziato a fare sul serio, ho capito che avevo bisogno di un luogo di ritrovo per i miei lettori, un posto dove potessero trovare i miei contatti e ricevere i miei aggiornamenti. Così ho deciso di commissionare a un web designer la progettazione e la realizzazione del mio sito Web.

In principio era composto da una sola pagina, quella con la newsletter. La “home”, per capirci. Poi, una volta avviata per bene la mia attività online, ho deciso di sviluppare il progetto e trasformare quella paginetta in un vero e proprio sito, con tanto di blog incorporato (la sezione “news”).

Ho scelto questa forma ibrida perché credo che, per chi scrive, sia la soluzione migliore dato che permette di avere sezioni specifiche per la vendita e promozione dei propri libri, per il proprio curriculum e anche per la pubblicazione di continui aggiornamenti (il blog vero e proprio).

Ci sono diverse possibilità per creare un blog. Alcune richiedono di appoggiarsi a servizi già esistenti, sfruttando comodamente la loro popolarità, altri (come la soluzione che ho adottato io) di comprare un dominio e mettere su un proprio sito, affidandosi alle mani di un web designer esperto. Ma di questo ti parlerò in un altro post.

Avere un proprio spazio Web, dunque, è fondamentale per la tua attività di scrittura, ma, anche in questo caso, ciò che fa la differenza è la qualità. La qualità del sito e quella dei contenuti.

Per quanto riguarda la qualità del sito, ciò che ti compete riguarda solo il mondo testuale. Mi spiego meglio. Per un sito è importante tanto la grafica quanto gli espedienti per una buona indicizzazione sui motori di ricerca, ma questi sono compiti che spettano al web designer o, nel caso di blog che si appoggiano a servizi preesistenti, ai fornitori del servizio. Tu devi occuparti solo di dare un giusto titolo al tuo sito/blog (che sia chiaro, univoco e che non venga modificato), di creare le sezioni giuste e di inserire in esse contenuti di reale valore.

Ma sulla base di cosa?

Parti da un punto fondamentale: mettiti nei panni del tuo lettore modello. Cosa si aspetta dal tuo sito chi legge i tuoi libri? O, meglio ancora, cosa si aspetta dal tuo sito chi vorrebbe cominciare a leggere i tuoi libri?

Prima di tutto sapere chi sei. Quindi inserisci un tuo curriculum, che trasmetta entusiasmo per ciò che fai, che illustri le meraviglie della scrittura e ciò che ti ha permesso di fare sinora. Non creare uno di quei curriculum dove spendi parole e parole per elencare i premi che hai ricevuto o le strette di mano che ti hanno riservato. Tutt’al più crea una sezione a parte dedicata al “dicono di me”, con interviste e commenti.

E mettici la faccia. A meno che tu non voglia puntare sul mistero, come fanno alcuni, e, quindi, mascherare in qualche modo il tuo volto, il mio consiglio è quello di mostrarti sempre. “Metterci la faccia”, come si suol dire, è un ottimo espediente per catturare la fiducia del lettore. Dimostra che non hai paura di farti vedere, che sei orgoglioso/a di ciò che scrivi e, soprattutto, dà un senso di prima confidenza. “So che aspetto ha chi scrive questi libri e mi sembra già di conoscerlo/a un po’”.

Poi, ovviamente, crea la sezione “libri”. Una volta che so chi sei, mi interessa sapere cos’hai scritto.

Per ogni libro scrivi sempre dei testi accattivanti, che raccontino, magari, la storia della sua nascita e non riportino solo la trama o i commenti di qualche testimonial. Devi coinvolgere il lettore e farlo sentire parte di quella tua “creatura”.

Se hai anche la sezione news, infine, aggiornala frequentemente (una volta a settimana, almeno) e pubblica testi di qualità che facciano capire al visitatore chi sei, come pensi, come vedi il mondo, come crei e cosa ti piace scrivere/leggere. Insomma, stringi ancora di più la confidenza. Ma fa’ attenzione alla qualità. Non solo per un discorso di reputazione, ma anche perché i motori di ricerca premiano con una migliore indicizzazione i siti che producono materiale originale e di reale valore per chi naviga.

Quindi, se ancora non l’hai fatto, inizia a progettare la struttura del tuo sito e inizia a pensare ai testi da inserire. A breve ti illustrerò come dar vita al tuo spazio Web.

A presto e…occhio alla penna ;).

Roberto Tartaglia

Giornalista e scrittore indipendente. Fondatore di www.viverediscrittura.it, il primo sito per imparare a diventare scrittori indipendenti. Il suo sito personale è www.robertotartaglia.com.

Crea il tuo blog letterario in pochi click con Bookmatch

Bookmatch è il servizio di Youcanprint rivolto a chi, per pubblicare il proprio libro, sceglie il self-publishing. Scegli la grafica tra i tanti layout proposti, carica i tuoi contenuti e… il sito è pronto! Potrai vendere i tuoi libri on-line e dialogare con i tuoi lettori: Bookmatch sarà sia il tuo blog letterario, sia il tuo store personale dove potrai vendere direttamente le tue opere, senza preoccuparti di spedizioni, pagamenti, assistenza clienti e ottenendo ricavi maggiori dalle tue vendite.

Commenta tramite Facebook
Diventa uno scrittore di successo

Iscriviti per ricevere gratis un contenuto a settimana per migliorare la tua scrittura e la promozione del tuo libro.

10 Commenti

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *