Top
Youcanprint - Selfpublishing Blog / Self-publishing Ambassador  / Paola Secondin: “Selfpublishing entusiasmante, ma conta molto l’autopromozione”

Paola Secondin: “Selfpublishing entusiasmante, ma conta molto l’autopromozione”

paola secondin youcanprintIl mio nome è Paola Secondin, sono nata a Schio, in provincia di Vicenza nel 1976, ho 37 anni, sono una scrittrice esordiente e ho scelto il self-publishing per pubblicare i miei libri. Ho iniziato a scrivere racconti, poesie e romanzi a 16 anni durante il Liceo Artistico, alternando la mia passione per l’arte a quella per la scrittura romantica. Ho sempre coltivato il sogno di pubblicare i miei libri, per questo ho partecipato a numerosi concorsi letterari e ho inviato i miei manoscritti a svariate case editrici. Purtroppo ho collezionato solo una pila di lettere di rifiuto, e così ho pensato che forse la scrittura non era il mio campo e ho messo nel cassetto il mio sogno di diventare scrittrice concentrandomi sull’arte. Per molti anni sono stata disegnatrice e pittrice di quadri su commissione, lo facevo per passione e per lavoro, poi nel 2011 ho scoperto Youcanprint e i suoi servizi di self-publishing navigando in internet. Mi ha subito incuriosito e ispirato fiducia, e ho pensato di provare a pubblicare i miei manoscritti con l’auto pubblicazione offerta da Youcanprint.

E’ stata un’esperienza molto soddisfacente dal punto di vista personale, perché finalmente ho potuto realizzare il mio sogno pubblicando uno dopo l’altro quattro libri, le spese di auto pubblicazione sono state minime, ho scelto io stessa le copertine e l’impaginazione interna dei miei libri, e quando mi sono arrivate a casa le copie stampate, bellissime e di ottima qualità, è stata un’emozione indescrivibile e una gioia immensa tenere fra le mani i miei libri stampati esattamente come li desideravo. Oggi sono più che soddisfatta di aver scelto Youcanprint e il self-publishing per dare vita ai miei libri.

Sebbene con il self-publishing sia difficile farsi conoscere e farsi leggere, io sono felice di aver pubblicato i miei libri con Youcanprint perché altrimenti il mio sogno non si sarebbe mai realizzato e ora non avrei quattro libri stampati che mi rendono orgogliosa di me stessa ogni volta che li prendo in mano e li sfoglio. La scrittura è sempre stata per me un mezzo per trasformare in parole e in personaggi le mie emozioni e le mie fantasie, e il mio obbiettivo non è mai stato guadagnare la fama, io scrivo perché amo scrivere, non lo faccio solo per me stessa, scrivo per condividere con altre persone le mie creazioni, per emozionare e donare una parte di me stessa agli altri attraverso la scrittura. Credo che i libri non appartengano solo a colui che li scrive ma siano un dono per la società, in particolare per chi ama leggere e sognare grazie a un libro.

Ovviamente non mi aspettavo chissà quali risultati di vendite, ho avuto modo di constatare di persona che i lettori hanno la tendenza a “diffidare” degli autori emergenti che si autopubblicano, c’è una sorta di pregiudizio molto forte nei confronti dei self-publishers. I lettori pensano che i libri auto pubblicati siano scadenti, scritti male, poco interessanti, e ritengono che colui o colei che si autopubblica sia una persona “priva di talento” che nessuna casa editrice ha voluto pubblicare, motivo per cui ha scelto di farlo da sé. A causa di questi preconcetti, i lettori preferiscono andare sul sicuro e leggere opere di scrittori famosi, perché la fama è garanzia di “buona qualità”, concetto che personalmente non ritengo sempre valido.

Posso comunque ritenere la mia esperienza con Youcanprint molto soddisfacente dal punto di vista personale, perché ho avuto modo di lavorare con persone professionali e disponibili che mi hanno offerto un servizio di stampa e pubblicazione di eccellente qualità. Grazie a loro ho avuto il piacere di realizzare il mio sogno nel cassetto e trasformare in “libri veri” i miei manoscritti. Una soddisfazione e una gioia impagabile. Naturalmente sarei ancora più felice se i miei libri acquistassero maggiore fiducia nei lettori, ma con il self-publishing sono necessarie molta pazienza e tanta pubblicità per farsi conoscere e invogliare i lettori alla lettura. Ci vuole del tempo per ottenere dei risultati soddisfacenti, e quando questo accadrà sarò molto felice che altre persone abbiano avuto la possibilità di emozionarsi leggendo i miei libri e apprezzarli sebbene siano autopubblicati. Dopotutto è per questo che li ho scritti, per gli altri più che per me stessa. La scrittura va condivisa, è un bene comune, questo è il mio punto di vista.

Grazie a Youcanprint ho pubblicato una raccolta di poesie dal titolo “Fragili Emozioni“, un romanzo d’amore intitolato “Sarang – Una Storia d’Amore“, un libro dal titolo “Sentimento” in cui ho raccolto i primi due, e infine un altro romanzo d’amore intitolato “Come Fulgide Stelle“. Al momento sto valutando l’ipotesi di realizzare un altro progetto, ma è solo un’idea che deve ancora prendere forma e svilupparsi, perciò preferisco concentrarmi sulla promozione dei miei libri già pubblicati.

A tutti gli autori che desiderano utilizzare il self-publishing per pubblicare i loro libri posso sicuramente garantire l’eccellente servizio offerto da Youcanprint in tutti i settori, dalla stampa alla pubblicazione all’assistenza cortese e professionale. Per quanto riguarda il “dopo pubblicazione” certamente bisogna darsi da fare per promuovere le proprie opere e farsi pubblicità sul web e nella vita reale senza però pensare di “sfondare” immediatamente, preparandosi a ricevere non solo elogi ma anche rifiuti e commenti negativi. E, soprattutto, mantenendo sempre un atteggiamento di umiltà e semplicità, evitando di imporre con forza le proprie opere a chi non le vuole leggere e imparando a chiedere gentilmente una segnalazione, una recensione, o una promozione sui blog o su altri canali letterari armandosi di pazienza, perché chi legge e recensisce gratuitamente i libri sui blog ne ha molti da leggere e quindi bisogna “mettersi in fila” e saper aspettare il proprio turno.

Personalmente consiglio vivamente Youcanprint a tutti gli autori desiderosi di autopubblicarsi. Io mi sono trovata benissimo, sicuramente sarà così anche per tutti i nuovi autori.

Buon self-publishing e in bocca al lupo a tutti!

Pierangelo
4 Commenti
  • GIOVANNI CUTULI

    salve Paola, sono un collaboratore presso un associazione che organizza un premio letterario per l’appunto Akademon in Sicilia. Hp avuto modo di leggere il suo racconto Immortality e ho realizzato per l occasione una clip , ma intanto le volevo chiedere in privato una cortesia , se gentilmente potrebbe fornirmi la sua mail. Grazie e a risentirci

    1 Maggio 2019 at 14:43 Rispondi
  • Cristina

    Salve Paola,
    volevo chiederti se era possibile avere la tua mail per scriverti in privato….grazie intanto e buona giornata.

    19 Maggio 2015 at 09:15 Rispondi
  • Paola Secondin

    Gentile signor Ezio,
    complimenti per la sua produzione letteraria di saggi e romanzi, ha ragione, sono giovane, ma non sarò mai così prolifica come lo è stato lei, purtroppo non ho sufficiente tempo da dedicare alla scrittura, la ricerca di un lavoro stabile, cosa difficile di questi tempi, mi tiene lontana dal mondo creativo e con i piedi piantati a terra per cercare di migliorare il mio presente e costruirmi un futuro. Scrivo nei ritagli di tempo, cercando di creare qualcosa che possa intrattenere piacevolmente i lettori, e mi accontento di pubblicare ciò che scrivo a mie spese per soddisfare il desiderio di dare vita alle mie creazioni e sperando che a qualcuno possano interessare. La cultura qui in Italia ha perso il suo valore, vivo in mezzo ai giovani e vedo con i miei occhi il loro totale disinteresse per la cultura, i lettori sono diminuiti, e quei pochi che leggono vanno sul sicuro acquistando libri di scrittori famosi, certi di non spendere invano i loro soldi. Viviamo in un momento difficile sotto tutti gli aspetti, non solo culturalmente, e quando viene a mancare la stabilità economica purtroppo anche tutti gli altri interessi vengono messi da parte, scrittura compresa, perché il lavoro viene prima dei sogni. Sono nata sognatrice, ma la realtà mi ha resa molto realista.

    22 Ottobre 2013 at 13:31 Rispondi
  • Ezio Falconieri

    Cara Paola,
    io pubblico da anni con YCP. Sono più di quindici i miei saggi e romanzi in selfprynting. Ho provato a partecipare a qualche premio, con scarso risultato però. Ultimamente ho istituito un mio sito web e un mio blog; tra un po’ comincerò a vagliarne i risultati. Tu sei giovanissima e io ne ho più di ottanta; ma la cultura in Italia non è facile diffonderla. Da più di un anno ho costituito su facebook un gruppo: LETTURA E’ CULTURA si chiama. E’ un modo per sentirsi operatori attivi. Facciamoci coraggio a vicenda.

    21 Ottobre 2013 at 17:34 Rispondi

Posta un commento