Non ho tempo per leggere. Ne sei proprio sicuro?

Da appassionato lettore quale sono voglio provare a smontare ogni singola argomentazione e apprendere il giusto mindset e il giusto comportamento per rendere la lettura una parte fondamentale della propria routine e migliorare la vita grazie ad essa.

La prima scusa che analizzeremo oggi è la mancanza di tempo

Posso condividere con te queste riflessioni perché anch’io ho fatto parte per lungo tempo di questa schiera di mentitori seriali. Anch’io per lunghi anni ho raccontato a me stesso e agli altri che sì, leggere è importante, leggere è bello, leggere è meraviglioso, ma proprio non ci riuscivo perché non avevo abbastanza tempo. 

I motivi addotti per la mancanza di tempo generalmente cambiano in base alla fase della vita in cui un lettore si trova: non ho tempo perché a scuola mi riempiono di compiti, non ho tempo perché lavoro tanto e quando torno a casa devo riposarmi, non ho tempo perché ho dei bambini piccoli che mi assorbono completamente, etc.

Ti confesso che ho utilizzato anch’io tutte le scuse sul tempo per mostrare agli altri che amavo la lettura ma ero troppo impegnato per dedicarle del tempo. Ma in fondo stavo solo mentendo a me stesso. 

Se ora stai sorridendo o ti sei fermato o fermata per pensare all’ultima volta che hai utilizzato una di queste scuse, allora significa che anche tu come me, stai mentendo a te stesso.

Posso dirti queste cose perché so cosa significa fare i conti con questa scusa ed essere poi in grado di trovare il tempo. Come? Ecco una dato: ho letto il maggior numero di libri all’anno proprio nel momento in cui avrei dovuto aver meno tempo a disposizione, quando cioè mi sono sposato con una donna meravigliosa e sono diventato padre di due bellissimi figli! 

Nel momento in cui la maggior parte delle persone crede che non ci sia più tempo disponibile oltre ai figli e al lavoro, io ho realizzato le migliori performance di lettura e ho letto i migliori libri della mia vita, garantendo allo stesso tempo l’impegno totale e la totale dedizione come marito, padre e imprenditore. 

Come ho ottenuto questo risultato? 

Ho smesso di mentire a me stesso sulla mancanza di tempo e ho creato il mio tempo.

Quando apriamo gli occhi al mattino, iniziamo la giornata tutti con la stessa quantità di tempo, ricchi e poveri, uomini e donne, adulti e bambini. Ci sono però persone che nella stessa quantità di tempo a disposizione riescono a fare cose incredibili e altre che sprecano il loro tempo in una lunga serie infinita di attività prive di valore.

Il tempo, quindi, non è un problema, il tempo non ci manca e non è necessario aggiungere altro alle 24 ore che abbiamo tutti a disposizione. Si tratta di imparare a gestirlo. La mancanza di tempo è un mancanza di organizzazione della propria vita e un problema di produttività.

Per smontare la scusa della mancanza di tempo devi iniziare a comprendere dove impieghi il tuo tempo. Il meccanismo è lo stesso che utilizzi per i tuoi soldi. Se non riesci ad arrivare a fine mese o non riesci a risparmiare ed investire devi capire come impieghi le tue risorse e per farlo devi tracciare ogni singolo movimento. Allo stesso modo devi procedere con le tue abitudini. Ciò che non riesci a quantificare non puoi controllare

Tieni traccia!

Traccia per una settimana o due come impieghi il tuo tempo, non solo in macro-attività (lavoro, famiglia, sport etc.) ma scendendo nel dettaglio. Usa una delle migliaia di app a disposizione o un diario tradizionale. Qualsiasi strumento deciderai di utilizzare registra in che modo impieghi le 24 ore che hai a disposizione ogni giorno per almeno due settimane.

Per leggere 50 libri all’anno è generalmente sufficiente leggere appena 30 pagine al giorno. Per leggere 30 pagine al giorno hai bisogno di circa 30-40 minuti, dipende dalla complessità dell’opera. 30 minuti su 24 ore, sono un numero irrisorio, imbarazzante.

Secondo lo studio Report Digital 2020 gli italiani spendono circa 6 ore online. Queste 6 ore sono distribuite tra:

1h e 57 minuti sui social media
3h e 7 minuti su smart TV o piattaforme di streaming
1h e 1 su piattaforme di streaming musicale
49 minuti online su piattaforme di gaming

Riducendo di appena il 10% tutte queste attività hai già ricavato i 36 minuti necessari per leggere 50 libri all’anno. Se riuscissi a spingerti oltre eliminando o dimezzando il tempo trascorso online potresti leggere oltre 200 libri all’anno.

Sto volutamente esagerando per farti capire come la mancanza di tempo non può essere una scusa utilizzabile per non leggere o per rinunciare o rimandare qualcosa di importante nella vita.

D’ora in poi analizza le tue abitudini, traccia il modo in cui utilizzi il tempo e decidi consapevolmente di ridurre delle attività e impiegare quel tempo nella lettura finalizzata al raggiungimento di uno scopo.

Leggere costantemente ogni giorno dei libri che hai selezionato per raggiungere determinati obiettivi, cambierà radicalmente la tua vita, come ha cambiato la mia. Inizia gradualmente e sii costante e abbi pazienza. La legge naturale dell’interesse composto farà il resto.

Leggere migliora la vita, non perdere questa opportunità. Inizia subito.


Leggi anche:

Condividere letture per infinite possibilità di connessioni, umane

Come scrivere un libro al mese: il segreto della produttività dei grandi scrittori


Scarica subito le guide GRATUITE su:

Iscriviti a Youcanprint | La Community Ufficiale

Seguici sul nostro canale YouTube

Partecipa al sondaggio e ricevi la nuova Guida per il Tuo libro in Selfpublishing

Community ufficiale di Youcanprint

Fai già parte della nostra Community su Facebook?

Il luogo dove ogni giorno postiamo nuovi contenuti gratuiti per Scrivere, Pubblicare e Promuovere il tuo Libro.
Dove Autori condividono le loro idee e si confrontano ogni giorno.
Ci sono già centinaia di Autori che ti stanno aspettando!

Unisciti alla Community

12 Commenti

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.
We do not share your personal details with anyone.