Mi hanno piratato il libro e ora?

Hanno piratato il tuo libro? E ora? Se hai pubblicato (o autopubbicato) un libro è probabile che questo sia stato piratato, insomma, che là fuori ci sia il modo di procurarsi la tua opera senza pagare.

Che ci sia un sito – ma anche più di uno – da cui è possibile scaricare il file del tuo romanzo (o saggio, o silloge poetica) senza fatica e senza sborsare un centesimo. È altrettanto probabile che la cosa ti faccia arrabbiare a morte, soprattutto se l’edizione ebook del tuo libro costa solo 2 euro e 99 o peggio ancora 99 centesimi.

Sono sicura che la domanda che ti è balzata in testa è: possibile che ci sia qualcuno così tirchio che non sia disposto a spendere quell’inezia? E subito ti sei ripromesso di fare in modo che i file dei tuoi libri venissero tolti. Lo capisco e probabilmente hai ragione, fai bene ad arrabbiarti e fai bene a prendere provvedimenti.

Qui sotto provo a spiegarti perché io, invece, sono contenta che i miei libri abbiano anche un canale sotterraneo, al di là di quello ufficiale degli store on-line. Con uno sguardo concentrato al qui e ora vediamo il danno economico, il fatto che queste copie illegali non contribuiscono alla classifica e che chi si procura queste copie sottobanco non aiuta nemmeno con le recensioni.

Proviamo ora a fare zoom-out e ad avere una visione più ampia e lungimirante, cercando di staccarci un po’ dalla questione di principio, dal fatto che stanno commettendo un reato, un furto ecc. È risaputo che la percentuale di copie piratate è identica a quella delle copie vendute. Non crederai davvero che se ufficialmente hai venduto dieci copie, illegalmente ne stiano circolando diecimila?! Non è così.

Ipotizziamo più realisticamente che per ogni 100 copie vendute, 5 vengano piratate. Quindi se con i tuoi libri guadagni 1.000 euro l’anno, il danno sarà di 50 euro, non mi sembra poi così grave. No?!

Guardiamo ora agli effetti positivi di chi si procura i tuoi libri per vie discutibili: sono comunque lettori che stanno leggendo un tuo libro, che ne parleranno ad altri, che magari inizieranno a seguirti sulle tue pagine social, che – se gli sarai piaciuto – regaleranno la copia cartacea del tuo libro a qualcuno o la acquisteranno per sé (cosa che probabilmente non avrebbero fatto se non avessero avuto la possibilità di leggerti gratis).

Sono persone che al tuo prossimo romanzo potrebbero essere le prime a volerti sostenere, acquistare, consigliare, recensire. Anche un dossier del 2015 sugli effetti della pirateria (e insabbiato dalla Commissione Europea proprio per le conclusioni cui giungeva) arrivava a sostenere che «i download e lo streaming illegale possano favorire la vendita legale di alcuni prodotti, come i giochi».

Insomma, piratano il tuo libro? Potrebbe non essere una brutta cosa come sembra!

Community ufficiale di Youcanprint

Fai già parte della nostra Community su Facebook?

Il luogo dove ogni giorno postiamo nuovi contenuti gratuiti per Scrivere, Pubblicare e Promuovere il tuo Libro.
Dove Autori condividono le loro idee e si confrontano ogni giorno.
Ci sono già centinaia di Autori che ti stanno aspettando!

Unisciti alla Community

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.
We do not share your personal details with anyone.