Scrivere

La sostanza della storia è che scrivere non è una questione di parole

5 minuti di lettura 5 Commenti
  • Home
  • /
  • Scrivere
  • /
  • La sostanza della storia è che scrivere non è una questione di parole

“Ho scritto qualcosa. Perché il mondo non mi sta applaudendo? Perché non guadagno soldi? “

Scrivere non è una questione di parole.

Se pensi che scrivere sia una pura e semplice questione di parole allora ti sbagli.

Hai scritto libri, pubblicato articoli, migliaia di parole, giorni, mesi, anni impegnati a scrivere, scrivere, scrivere e…

Niente.

Non vendi. Vendi poco. Non diventi ricco.

Diciamoci la verità, tutto bello, ma guadagnare dalla scrittura è il sogno di tutti noi. E diciamoci ancora la verità, quanto desideriamo essere al posto di questo o quello scrittore che si guadagna da vivere scrivendo?

Hai frequentato corsi di scrittura, usi bene le parole, conosci alla perfezione la grammatica italiana, sai costruire una trama, i personaggi sono fortemente caratterizzati, i finali sempre inaspettati, conosci i trend di mercato e li sfrutti a tuo vantaggio, crei bellissime copertine, intriganti sinossi, usi il marketing librario, hai tutti i social e li aggiorni costantemente con contenuti adatti, hai un blog, hai lo store ma… niente.

Niente.

Non vendi. Vendi poco. Non diventi ricco.

Perché?

Ah, a proposito non sto dicendo a te. Sono io che mi guardo allo specchio e parlo a me stesso, ma non sentirti inopportuno o inopportuna ho lasciato apposta la porta aperta.

Ora continuo se non ti dispiace.

Ogni giorno, quasi ogni giorno, un Autore mi scrive “Donato perché i miei libri non vendono?” Allora io gli chiedo di cosa parla il suo libro, di farmi vedere la cover, se è nella giusta categoria negli store, di farmi leggere la sinossi, qual è il titolo, se usa i social…

Fatica inutile.

Fatica sprecata, chiedo venia. Ma le  mie domande sono state sbagliate.

L’unica sola domanda che bisogna porsi è questa, l’unica e sola domanda che avrei dovuto sempre porre è questa:

Cosa hai da dire a chi ti legge?

No, perché non metto in dubbio le tue abilità di scrittura, ma sai, alla fine ho capito che scrivere un libro non c’entra nulla con questo. Sei al di qua o al di là della linea per qualcosa di molto più aleatorio e intangibile.

La quantità di denaro che guadagni con le tue parole è direttamente proporzionale a quanto puoi influenzare, arricchire, condizionare, deliziare, il pensiero del tuo tuo lettore. Ne più ne meno.

Amen.

Ecco perché ho detto che la scrittura non ha niente a che fare con le parole. Nessuno pagherà per il tuo libro o i tuoi articoli, per leggere ciò che già “sa”.

Io stesso ho scritto centinaia di articoli che trattano la tecnica di scrittura, certo dobbiamo sapere come si scrive un libro, come si dispongono le parole nell’ordine giusto, anche se nessuno può dire effettivamente quale sia l’ordine giusto, perché c’è molta magia nelle parole e fra una parola e l’altra.

Ma tutto ciò ha poco peso, se alla base non teniamo come concetto questo: cosa abbiamo da dire a chi ci legge?

Ciò che separa i buoni scrittori dai grandi scrittori non è un dono innato che se non ce l’hai allora muori povero e disgraziato.

E che loro hanno capito questo, prima di molti altri. Scrivere è un gioco di pensiero.

Come lo so? Perché 50 sfumature di grigio ha venduto più di 150 milioni di copie in tutto il mondo ed è pieno di parole mediocri.

Perché la serie di Twilight ha venduto più di 100 milioni di copie in tutto il mondo e le sue parole sono probabilmente ancora più mediocri delle mediocri parole di Grey. La settimana lavorativa di 4 ore di Tim Ferriss che sembra nient’altro che un abile montaggio di consigli di vita che si possono trovare gratis su YouTube, ha venduto più di 2 milioni di copie.

La sottile arte di fregarsene, uno dei libri di saggistica più venduti nella storia moderna (più di 8 milioni di copie) segue la stessa struttura esatta di ogni libro di Ryan Holiday solo con la parola “fanculo” ogni due paragrafi.

Tutti questi libri hanno cambiato il mondo in qualche modo. Tutti questi libri hanno fruttato milioni, decine di milioni, persino centinaia di milioni di dollari. Ma nessuno di questi libri passerà alla storia sullo stesso scaffale di Hemingway, Nabokov, Dostoevskij o Woolf.

Se vuoi fare soldi come scrittore, allora comprendi che non dobbiamo giocare nel campodella scrittura. Ma in quellodel pensiero. Potresti aver fatto errori di ortografia dappertutto.

La tua scrittura potrebbe essere grammaticalmente scorretta ma se l’informazione è abbastanza preziosa, se il lettore capisce come i suoi pensieri saranno diversi, “nuovi”, dopo aver assimilato il tuo pensiero, si sforzerà di superare anche gli errori.

Non ti seguono per le tue parole. Sono dentro per i tuoi pensieri. Scrivere è un gioco di pensiero. E la maggior parte degli scrittori fallisce perché sono troppo concentrati sulle parole e completamente inconsapevoli di quanto siano indifferenziati e omologati i loro pensieri.


LEGGI ANCHE >> Come la scrittura modifica il nostro cervello

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

congiungitvo

Il se vuole sempre il congiuntivo? Teoria, esempi, trucchi per ricordare

Il se vuole sempre il congiuntivo Bella domanda, anche perché già quando si parla di congiuntivo le cose si fanno difficili Tuttavia chi scrive, che sia un...

Umberto Eco Tesi di Laurea

I 6 consigli di Umberto Eco per scrivere una tesi di laurea

Il saggio di Umberto Eco "Come si fa una tesi di laurea" (Bompiani, 1977) parte dai fondamentali, spiegando che cos'è una tesi di laurea Ma, se sei qui,...

incipit perfetto

8 consigli per scrivere un incipit perfetto per il tuo libro

L'incipit di un romanzo è davvero una delle cose più difficili da scrivere In quest'epoca di gratificazione istantanea, brevi momenti di attenzione e...

Come trovare il titolo giusto per il tuo libro: la guida pratica

Hai finito di scrivere il tuo libro finalmente Dopo mesi e mesi di fatica è arrivato anche il momento di scegliere il titolo giusto e questo è un compito che...

Generi letterari: definizione ed elenco

Quante volte sentiamo parlare di "genere letterario" Forse è un concetto poco conosciuto da chi non ama scrivere o leggere, ma che rappresenta un argomento...

font migliore per un libro

Qual è il font migliore per il tuo romanzo?

Scegliere il font migliore per scrivere un romanzo non è così semplice Nel self publishing, la libertà di non avere un editore alle spalle consente agli autori...

scrivere un libro per bambini

Come scrivere un libro per bambini e farlo conoscere

Scrivere un libro per bambini spesso viene considerato un compito meno impegnativo che scrivere un libro destinato ai grandi, ma le cose non stanno così...

Cos'è e come si scrive la prefazione di un libro

Cos’è e come si scrive la prefazione di un libro?

La prefazione di un libro rimane sempre un elemento misterioso: è necessaria È utile Ma soprattutto cos'è e come si scrive la prefazione di un libro È...

come scrivere un libro guida completa

Come scrivere un libro dall’idea alla struttura: la guida completa

Introduzione e consigli utili Intreccio, trama, fabula, personaggi, dialoghi, incipit, finale, sono solo alcuni degli elementi che compongono la scrittura di...

genere letterario horror

Genere letterario Horror. Storia, struttura, temi di un genere amatissimo

Come è nato il genere horror Il genere letterario horror non ha un'origine temporale ben specifica in quanto diversi temi horror sono stati scritti fin...

scrittura creativa esercizi

7 esercizi di Scrittura Creativa da mettere subito in pratica

L’importanza della scrittura creativa Quante volte ti è capitato di andare in libreria e comprare un libro solo perché ti hanno colpito le prime tre o...

genere letterario giallo

Genere letterario Giallo: genesi, sviluppo e caratteristiche

Come è nato il genere giallo Il genere giallo è riconducibile con ogni probabilità a quello poliziesco; ad ogni modo, recentemente, sono nati filoni...

genere letterario avventura caratteristiche

Genere letterario Avventura: caratteristiche, temi e curiosità

La letteratura, per definizione, è quel grande contenitore che rappresenta l'insieme delle varie opere che sono state scritte nell'ambito di una Nazione o di una...

5 Commenti

Rispondi a ANDREA PAGLINO Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.