Top
Youcanprint - Selfpublishing Blog / Ebook  / Il Pdf non è un e-Book. Ecco perché e quali formati scegliere
differenza fra pdf e ebook

Il Pdf non è un e-Book. Ecco perché e quali formati scegliere

Chi decide di pubblicare un eBook nel formato ePub, spesso si aspetta di ottenere un file identico al suo Pdf. Nulla di più sbagliato! I due formati, infatti, sono completamente diversi, così come differenti sono gli scopi per i quali sono stati creati. Vediamoli di seguito.

PDF

Bisogna sfatare il mito che un file Pdf sia un ebook a tutti gli effetti. Il formato Pdf (Portable Document Format, di proprietà di Adobe), infatti, non è nato per gli eBook, ma per favorire lo scambio e la stampa di documenti.

Esempio di file pdf

Esempio di file Pdf

È il formato migliore da utilizzare per la stampa di un libro, in quanto si tratta di un file “chiuso”, che non subirà modifiche se aperto su un dispositivo diverso da quello sul quale è stato creato. Proprio questa sua caratteristica, però, lo rende “rigido”, poco (o per nulla) personalizzabile in fase di lettura e, quindi, poco idoneo – rispetto a un file ePub – ad essere letto su un eBook reader.

Molti eBook store (ma non tutti!) mettono comunque a disposizione, tra i vari formati di eBook in vendita, anche il Pdf. E ormai quasi tutti gli eBook reader permettono di leggere i file Pdf.

EPUB

Il formato ePub è quello più utilizzato nell’editoria digitale. Si tratta di un file che viene ottimizzato in base al dispositivo di lettura usato: il testo in un ePub è, per usare un termine tecnico, “reflowable”, cioè si adatta alle impostazioni di lettura scelte dall’utente (grandezza e tipo di font, per esempio), ma anche alle dimensioni del display del lettore utilizzato.

Esempio di testo reflowable

Esempio di ebook ePub con testo reflowable aperto con Adobe Digital Editions: da notare come, ingrandendo la dimensione del font, il testo scorra diversamente

Se il vostro obiettivo è pubblicare in eBook un testo la cui impaginazione sia identica al vostro file Pdf, mettete da parte l’idea di trasformarlo in ePub (o, almeno, prendete in considerazione l’opportunità di realizzare un ePub “a layout fisso”, formato di cui parleremo in uno dei prossimi articoli).

La “fluidità” rende il formato ePub ideale per file di solo testo o, al massimo, con poche immagini. Con il suo eBook reader il lettore potrà modificare il font e la sua grandezza, inserire delle note, evidenziare il testo: insomma, sarà in grado di rendere la sua esperienza di lettura personalizzata e più vicina alle sue esigenze. La pubblicazione in ePub, invece, non è adatta se il nostro testo contiene elementi grafici avanzati: in questo caso, meglio optare per un ePub “a layout fisso” o, a mali estremi, per un Pdf.

Il formato ePub, a differenza del Pdf, è distribuito su tutti i principali store on line (ad eccezione di Amazon, che, come vedremo, utilizza formati di sua esclusiva proprietà, come il Mobi, l’Azw o il Kf8). Pertanto risulta di gran lunga il più diffuso tra i formati eBook.

Per riassumere, ecco un utilissimo riepilogo di quelli che sono i principali formati di e-Book oggi più usati:

  • EPUB destinato a tutti gli e-Reader del mercato
  • MOBI usato solo per il Kindle di Amazon
  • EPUB 3 a Layout Fisso: per fumetti e e-Book ricchi di immagini
La nostra piattaforma Youcanprint converte e pubblica gratis tutti i suoi e-Book in Epub e Mobi per avere il massimo della distribuzione.
Restare con il semplice file Pdf non è dunque una strategia che ci sentiamo di consigliare.
Commenta tramite Facebook
Pierangelo
3 Commenti
  • Maria Gabriella Conti

    Grazie, le vostre informazioni sono indispensabili.

    2 Febbraio 2019 at 09:00 Rispondi
    • boresrl

      ciao Maria, lieti del tuo messaggio, se hai altre informazioni o approfondimenti da chiedere siamo a tua disposizione.

      2 Febbraio 2019 at 10:44 Rispondi
  • Marino Giannuzzo

    Sempre molto utili i suggerimenti per conquistare lettori. Grazie, Piero.

    29 Gennaio 2019 at 10:58 Rispondi

Posta un commento

Consiglieresti Youcanprint e il suo Blog ad amici o colleghi?

ESPRIMI IL TUO FEEDBACK