Scrivere un libro: il conflitto sullo Sfondo

Rendere solida l’ossatura della storia è un’attività fondamentale, uno dei modi più efficaci per farlo potrebbe essere questo: mettere il protagonista in contrasto (oltre che con i suoi antagonisti) anche con l’ambiente che lo circonda, in modo da rendere permanente un sottofondo di tensione.

Parliamo della forza negativa degli antagonisti qui.

Su due piedi mi è venuto in mente il libro Nel mare ci sono i coccodrilli*, la guerra, la povertà, il continuo fuggire da un nemico e da una situazione sempre in bilico fra la vita e la morte.

In questo libro il conflitto sullo sfondo è una costante.

Quali libri hai letto di recente con un forte e accentuato conflitto sullo sfondo?

In generale mettere il protagonista in un ambiente che non gli appartiene, che lo impaurisce o che lo fa sentire insicuro, lo costringe a fronteggiare situazioni inusuali e per le quali deve continuamente prendere decisioni.

Non ti limitare al contrasto fra persone e personalità, ma pensa ad inscenare anche un conflitto fra persone e luoghi.

Questo periodo di profondi sconvolgimenti dovuti al Covid-19 certamente ispirerà tantissimi futuri romanzi e racconti, un perfetto conflitto sullo sfondo, in grado di tenere sul filo del rasoio, non milioni, ma miliardi di persone in tutto il mondo…

Questo per quanto riguarda il conflitto di base, ma non dimentichiamo che il libro è fatto di capitoli e di scene, che ogni singolo capitolo e ogni singola scena devono tenere avvinghiato il lettore e che quindi anche ogni singolo capitolo e ogni singola scena devono avere i loro confitti.

Mentre scrivi, non dimenticare mai di creare occasioni che rappresentano microscontri nelle scene o scontri di maggiore portata.

Una buona norma per creare sorpresa è pensare a cosa potrebbe capitare (se) al tuo personaggio in una data situazione, e quindi far accadere esattamente il contrario e poi vedere come va a finire, se la scelta non ti piace non porta a nulla, cancella e riprendi da dove avevi iniziato.

Non dimenticare mai di chiederti in ogni step della stesura del tuo libro: cosa accadrebbe se (ne parliamo anche qui)

Nella creazione di una trama organica bisogna tenere in considerazione alla base in conflitto sullo sfondo e poi:

Mostrare azioni che conducono alla trasformazione del protagonista o spiega perché questa trasformazione non può realizzarsi.

Tutti gli eventi devono essere legati tra loro da un rapporto causa effetto

Ogni evento è essenziale.

Ciascuna azione deve essere proporzionata in quanto a lunghezza e ritmo.

La totalità degli eventi deve sembrare derivare spontaneamente dal protagonista e non è imposta dall’autore sui personaggi. Una trama imposta ha un aspetto meccanico, con tutti gli ingranaggi della macchina narrativa troppo in evidenza, e non va bene.

La trama deve poter scaturire spontaneamente dal protagonista.

La successione degli eventi deve avere una sua unità e totalità d’effetto.

Raccontami del tuo conflitto sullo sfondo (quello nel tuo libro).

*Libro citato: Nel mare ci sono i coccodrilli. Storia vera di Enaiatollah Akbari

fonti: Anatomia di una storia John Truby, Scrivete un best seller Renato di Lorenzo

8 Commenti

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.
We do not share your personal details with anyone.