Self-publishing Ambassador

Francesco Giannini – Si scrive per salvarsi la vita…

3 minuti di lettura

Il mio nome è Francesco Giannini, sono nato nel 1977, e da oltre 20 anni scrivo, evolvendo la mia scrittura. Ho iniziato con brevi favole e poesie, ma per fortuna ho poi incontrato la musica, e con essa la struttura del blues. Nel 1996 ho iniziato a scrivere un romanzo che da tempo pensavo… avevo 19 anni, e molta passione pura. Così scrissi un romanzo dal titolo “Mare nero, mare ero, ovvero quel lungo inverno del 1996 quando non c’ero.”. Quel romanzo è rimasto più volte incompleto, senza un valido finale. Negli anni ho compreso che si scrive per salvarsi la vita. Io almeno scrivo per questa ragione: ho bisogno di tirare fuori quello che ho dentro, sbatterlo sulle pagine bianche, e poi da lì iniziare a rimirarlo, per capirlo. Scrivendo scopro chi sono, chi divento, chi potrei essere.

Dopo anni, nel 2013, dopo la pubblicazione del mio primo libro, “Quello che le favole non dicono”, non ho avuto più dubbi o scuse: era giunto il momento di completare una parte della mia vita. Di completare quella parte di me fatta di paure. Infatti, “Ero il mare nero” è una bella sfida: è un viaggio dentro la propria serie di paure profonde, come solitudine, attaccamento, morte. Di fondo è un viaggio verso la paura della morte, perché è la “malattia” incurabile vera e propria che molti cercano di curare, senza accorgersi che non è possibile. Quasi. Questo libro non è la cura alla morte, ma è la mia guarigione ad una paura che è propria dell’umanità, e dalla quale non ci si può sottrarre, ma con la quale si può vivere alla grande. Per questo è il titolo è al passato… per 18 anni il titolo è stato al presente, ma poco prima di andare in stampa è mutato al passato.

Oggi, nel 2015, l’editoria è profondamente diversa da 20 anni fa: il web è il futuro in evoluzione costante, e si contano sulle dita di una mano le piccole case editrici “serie”. Per questo ho scelto il self-publishing: Youcanprint permette a tutti di leggermi con poco, offre la possibilità di un libro cartaceo, mi garantisce con l’ISBN. E di tutto ciò sono soddisfatto: il mio libro esiste, ed io ne sono felice.

Intanto la vita scorre, fluisce. A volte noi la rallentiamo, ma in realtà ci illudiamo di farlo: la vita procede e ci lascia indietro. A volte tutti diciamo “Vorrei restare in questo istante per sempre!”, ma la vita procede, e se non siamo consci che dobbiamo camminare al passo con il tempo, irrimediabilmente i nostri sogni vengono tagliati. “Ero il mare nero” è il mio promemoria personale per ricordarmi di non stare fermo.

E’ possibile acquistare tutte le opere di Francesco Giannini sullo store di Youcanprint, cliccando qui!

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

Laura Latini: “Leggere e scrivere, un piacere e un modo per imparare a riflettere”

Salve, mi chiamo Laura Latini Sono nata a Venezia ed ora vivo nella vicina Mestre Felicemente sposata, ho due figli e due nipoti, ai quali sono molto...

Le storie dei nostri Autori: intervista a Concesion Gioviale

Perché hai cominciato a scrivere C’è un momento o un episodio nella tua memoria che puoi ricollegare al momento in cui hai deciso di voler iniziare a...

Manuela Vitale: “Scrivere è il mio momento di libertà”

Dopo la pubblicazione del mio romanzo “Fin sopra l’amore” (in cartaceo e in ebook) la domanda che mi pongono di frequente è: “Dove trovi il tempo per...

Susanna Pirola e le avventure di Caffè & Latte

Sono Susanna, mamma di due bambine, e come tutte le mamme so che il momento della nanna è magico e delicato allo stesso tempo I nostri bambini hanno tante...

Self-publishing Ambassador: Simone Iuliano racconta la sua esperienza

Pubblichiamo un nuovo post nella rubrica Self-publishing Ambassador, dedicata al racconto diretto delle esperienze di autori e autrici che hanno scelto il...

“La scrittura, una passione arrivata all’improvviso”. L’autrice Angela De Tommaso si racconta

Ciascuno di noi ha dei sogni nel cassetto e non è vero che non si realizzano Quando meno te lo aspetti qualcosa accade, basta sperare e non arrendersi mai Il mio...

L’autore Andrea Romoli recensito su LiberoQuotidiano.it

Le opere dell'autore Youcanprint Andrea Romoli sono state recensite su Libero, testata giornalistica italiana fondata nel 200 da Vittorio Feltri Il giornalista...

Il diario nato grazie a un pacco di vecchie lettere: Roberto Cigardi e la sua esperienza nel self-publishing

Il “colpevole” dell’inizio di questa esperienza è stato il raduno nazionale, nel maggio del 2011, degli ex allievi ufficiali di fanteria della caserma...

Il bisogno di raccontare una propria storia: Arnaldo Baguzzi racconta la sua esperienza di selfpublishing

Penso che a qualunque età possa succedere di avvertire il bisogno di raccontare una propria storia: io ho aspettato di avere cinquant’anni Non l’ho deciso, è...

Franco Vecchi e il suo ebook sul vino: il racconto dell’autore

Mi chiamo Vecchi, Franco Vecchi vi ricorda qualcosa Poco originale ma non sapevo proprio come iniziare Ho sempre avuto l’hobby dell’hobby, vuol dire che fin da...

Cesarino Bellini Artioli e il selfpublishing. “Vi racconto il mio personaggio”

Gli autori parlano molto volentieri della genesi della propria opera, io non sono da meno, lasciate che vi presenti il personaggio principale È attraverso di lui...

L’autore Steed Gamero vince il Premio Letterario Camaiore

Pubblichiamo un articolo di Roberto Malini sul libro di Steed Gamero "I ragazzi della casa del Sole", pubblicato da Youcanprint in coedizione con Lavinia...

Elia Esposito, il booktrailer di “Bassa Frequenza” premiato al Trailers FilmFest

L'autore Elia Esposito è stato premiato al Trailers FilmFest per il booktrailer della sua opera "Bassa Frequenza", pubblicata nel 2015 in cartaceo ed ebook con...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.