Self-publishing Ambassador

Federico Cabianca: “Non so scrivere se non c’è qualcosa che viene da dentro”

2 minuti di lettura

federico_cabiancaEra il giorno di Natale di venticinque anni fa, o forse un po’meno; eravamo tutti riuniti a casa mia per festeggiare. Dopo pranzo, si sa, si chiacchiera, si conversa, si fanno delle battute. Ad un certo momento colgo Alessandro e Gianni, due dei miei fratelli, che confabulano di loro scritti: poesie, racconti, tragedie, ecc.. Non credendo alle mie orecchie mi accosto incuriosito e scopro che anche loro, come me, si “dilettavano” a scrivere. Eravamo tre fratelli che scrivevano (io avevo incominciato da poco) ognuno all’insaputa dell’altro.

La sorpresa fu grande. Nel conversare risultò evidente che, pur partendo da radici comuni che traspaiono in tutte le opere, ognuno di noi si presenta con una personalità diversa perché diverso è il percorso intrapreso, diversa la rielaborazione culturale del proprio vissuto, diversa quindi la poetica che ne scaturisce.

Cominciai a scrivere quando mio figlio aveva due o tre anni, mentre lo sorvegliavo nei suoi giochi di spiccata immaginazione. Il primo libro che ne uscì fu una raccolta di racconti che, partendo dal mio territorio, si allargavano fino a comprendere l’Italia intera. Seguirono altre raccolte di racconti di tutt’altro genere ed un romanzo sulle trasformazioni del mondo contadino veneto, mentre piano piano si faceva strada l’idea di andare alla ricerca dei principi fondanti della diverse civiltà, gli archè. Nacque così un’opera piuttosto voluminosa: “Gli Dei della Storia”.

Nel frattempo ero attratto anche dalla poesia che, quando è vera poesia, permette di penetrare i sentimenti più profondi e di esplorare le emozioni più autentiche. Infatti, accanto ad una rappresentazione lirica della natura, a tratti nostalgica, o avvolta in un alone di magia, e accanto ad un richiamo al mondo del mito come rimando ad una realtà altrimenti difficile da evocare, convive nelle mie composizioni l’aspetto introspettivo come momento di presa di coscienza del mio essere che sente intensamente il bisogno di esporsi e di esprimersi. Insomma, non so scrivere se non c’è qualcosa che viene da dentro.

Federico Cabianca

Alcune opere di Federico Cabianca pubblicate con Youcanprint:

Gli dei della storia Vol. 1

Gli dei della storia Vol. 2

La luna delle sine

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

Laura Latini: “Leggere e scrivere, un piacere e un modo per imparare a riflettere”

Salve, mi chiamo Laura Latini Sono nata a Venezia ed ora vivo nella vicina Mestre Felicemente sposata, ho due figli e due nipoti, ai quali sono molto...

Le storie dei nostri Autori: intervista a Concesion Gioviale

Perché hai cominciato a scrivere C’è un momento o un episodio nella tua memoria che puoi ricollegare al momento in cui hai deciso di voler iniziare a...

Manuela Vitale: “Scrivere è il mio momento di libertà”

Dopo la pubblicazione del mio romanzo “Fin sopra l’amore” (in cartaceo e in ebook) la domanda che mi pongono di frequente è: “Dove trovi il tempo per...

Susanna Pirola e le avventure di Caffè & Latte

Sono Susanna, mamma di due bambine, e come tutte le mamme so che il momento della nanna è magico e delicato allo stesso tempo I nostri bambini hanno tante...

Self-publishing Ambassador: Simone Iuliano racconta la sua esperienza

Pubblichiamo un nuovo post nella rubrica Self-publishing Ambassador, dedicata al racconto diretto delle esperienze di autori e autrici che hanno scelto il...

“La scrittura, una passione arrivata all’improvviso”. L’autrice Angela De Tommaso si racconta

Ciascuno di noi ha dei sogni nel cassetto e non è vero che non si realizzano Quando meno te lo aspetti qualcosa accade, basta sperare e non arrendersi mai Il mio...

L’autore Andrea Romoli recensito su LiberoQuotidiano.it

Le opere dell'autore Youcanprint Andrea Romoli sono state recensite su Libero, testata giornalistica italiana fondata nel 200 da Vittorio Feltri Il giornalista...

Il diario nato grazie a un pacco di vecchie lettere: Roberto Cigardi e la sua esperienza nel self-publishing

Il “colpevole” dell’inizio di questa esperienza è stato il raduno nazionale, nel maggio del 2011, degli ex allievi ufficiali di fanteria della caserma...

Il bisogno di raccontare una propria storia: Arnaldo Baguzzi racconta la sua esperienza di selfpublishing

Penso che a qualunque età possa succedere di avvertire il bisogno di raccontare una propria storia: io ho aspettato di avere cinquant’anni Non l’ho deciso, è...

Franco Vecchi e il suo ebook sul vino: il racconto dell’autore

Mi chiamo Vecchi, Franco Vecchi vi ricorda qualcosa Poco originale ma non sapevo proprio come iniziare Ho sempre avuto l’hobby dell’hobby, vuol dire che fin da...

Cesarino Bellini Artioli e il selfpublishing. “Vi racconto il mio personaggio”

Gli autori parlano molto volentieri della genesi della propria opera, io non sono da meno, lasciate che vi presenti il personaggio principale È attraverso di lui...

L’autore Steed Gamero vince il Premio Letterario Camaiore

Pubblichiamo un articolo di Roberto Malini sul libro di Steed Gamero "I ragazzi della casa del Sole", pubblicato da Youcanprint in coedizione con Lavinia...

Elia Esposito, il booktrailer di “Bassa Frequenza” premiato al Trailers FilmFest

L'autore Elia Esposito è stato premiato al Trailers FilmFest per il booktrailer della sua opera "Bassa Frequenza", pubblicata nel 2015 in cartaceo ed ebook con...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.