Ebook Guide Pratiche Pubblicare Selfpublishing Servizi

ePub vs ePub a layout fisso: differenze, pro e contro

Dopo aver fatto un paragone tra gli ebook in formato Pdf e quelli in formato ePub, ci soffermiamo ora sulle differenze tra gli ePub classici (o a formato fluido) e quelli a layout fisso. Si tratta di due modi completamente diversi di concepire gli ePub: il primo più adatto a contenuti prettamente testuali, il secondo pensato per testi dal contenuto grafico e multimediale.

ePub a layout fluido (o classico)

Come ci siamo già detti, questa tipologia di ePub è adatta per opere composte esclusivamente (o quasi) da contenuti testuali. In un ePub classico il testo non solo si adatta alle dimensioni del dispositivo di lettura (è reflowable), ma anche alle impostazioni dell’utente, che può decidere la grandezza e la tipologia di font e altri parametri di formattazione, a seconda dell’ebook reader utilizzato. Il lettore può anche inserire segnalibri e note ed evidenziare il testo.

ebook layout fluido reflowable

Se, dunque, un punto a favore di questo formato è rappresentato dalla flessibilità e dal pieno controllo dell’esperienza di fruizione da parte del lettore, gioca a sfavore dell’ePub classico l’impossibilità di gestire efficacemente contenuti grafici come immagini, tabelle, sfondi, impaginazioni particolarmente complesse. Questo perché gli elementi grafici necessitano di staticità. Hanno bisogno, appunto, di un layout fisso.

ePub a layout fisso

Nel formato a layout fisso, l’utente non può personalizzare la sua esperienza di lettura. Con questo formato, infatti, il produttore dell’ebook ha il pieno controllo dell’impaginazione e può offrire al lettore testi dal contenuto grafico complesso senza temere che, in fase di lettura, l’impaginazione e la formattazione subiscano variazioni.

Il layout fisso è particolarmente adatto per ebook illustrati per bambini, ma anche per libri di cucina e volumi fotografici: insomma, per tutti quei testi in cui l’elemento grafico rappresenta una parte fondamentale del prodotto.

Esempio di epub a layout fisso

Esempio di ePub a layout fisso tratto dall’ebook “Luoghi segreti a due passi da Roma – Volume 1” di Luigi Plos

Volendo fare un paragone con un altro tipo di file, possiamo immaginare l’epub a layout fisso come un Pdf, con la differenza (sostanziale) che il formato ePub può essere commercializzato su tutti quegli store (iTunes Store in primis) che, invece, non permettono la vendita del formato Pdf.

A favore del formato a layout fisso gioca anche la possibilità di inserire elementi interattivi e multimediali (bottoni animati per saltare da un punto all’altro del testo, animazioni, audio, video, ecc.) che non troverebbero spazio in un file ePub classico.

A suo sfavore, oltre alla mancanza di personalizzazione da parte del lettore, c’è l’impossibilità di commercializzare l’ebook su alcuni store. Naturalmente, anche i costi per la realizzazione di un ePub a layout fisso sono diversi rispetto a quelli per un ePub classico. Su Youcanprint, per esempio, la realizzazione degli ePub è gratuita, mentre la creazione di un ebook a layout fisso è un servizio a pagamento.


È importante, dunque, scegliere con cura il formato adatto al nostro testo prima di procedere con la realizzazione dell’ebook. Se si tratta di un romanzo o di un’opera composta prevalentemente da contenuti testuali, il formato giusto è l’Epub classico. Diversamente, se vogliamo sorprendere il lettore con contenuti dal forte impatto grafico, il layout fisso sarà la strada da seguire.

You may also like
Quando il self-publishing supera l’editoria tradizionale: il caso di Brenna Aubrey
L’importanza del self-publishing per l’Editoria
2 Comments
  • Marra Filomena
    Feb 23,2019 at 20:14

    Avrei bisogno di un vostro consiglio inerente alla publicazione del mio libro.
    Grazie

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage