Crowdfunding editoriale: come pubblicare un libro con il finanziamento collettivo

Che cos’è il “Crowdfunding”

Sei uno scrittore che ha un sogno nel cassetto, ovvero quello di pubblicare un libro, ma non sa come muoversi?

Ti sembra un’impresa impossibile da portare avanti? Potresti semplicemente essere poco esperto in materia. Per questo siamo qui noi. Di seguito ti forniremo qualche informazione utile per guidarti verso la realizzazione del tuo sogno di pubblicare il tuo libro in maniera creativa e mirata.

Il “crowdfunding” potrebbe rappresentare la scelta vincente se desideri pubblicare il tuo libro. In questo modo potrai raccogliere un valido sostegno economico dalle persone che ti sostengono: la tua famiglia, i tuoi amici, i tuoi conoscenti.

Spesso l’ipotesi di auto-pubblicarsi viene presa in considerazione con alcune remore, perché considerata come una chimera, o una questione complicata. Soprattutto chi è alle prime armi, tende a brancolare nel buio, perché si è preoccupato da investimenti economici importanti. Insomma, sei impaurito e non ti sembra così semplice vedere la tua opera pubblica finalmente? Sappi che ti sbagli.

Oggi ci sono moltissimi modi: uno di questi è ricorrere al crowdfunding, una nuova modalità di pubblicare la tua opera. In sintesi, se il tuo libro riceverà apprezzamenti dalla community dei tuoi sostenitori, potrai finalmente vederlo pubblicato!

Si tratta di una sorta di scommessa da vincere, il che rende l’esperienza molto avvincente. Certo, bisognerà allargare i canali di comunicazione e riuscire ad arrivare a quante più persone possibili! Tale modalità di auto promozione di se stessi può rivelarsi preziosa, non soltanto perché permette di ridurre le spese economiche (che saranno dilazionate tra i membri della tua community), ma anche perché molto utile per testare l’entusiasmo del pubblico nonché l’impatto emotivo della tuo libro.

Il “crowdfunding” è dunque una valida strategia per raccogliere denaro da una community di sostenitori finanziando così il tuo sogno. Tra gli aspetti positivi del crowdfunding si annovera l’effettiva possibilità di aggiungere nuovi sostenitori al progetto e allargare così la propria cerchia di sostenitori. Insomma, si tratta di un ottimo pretesto per iniziare a farsi conoscere oltre che un sicuro metodo di pubblicazione del proprio libro!

Come creare un progetto di crowdfunding editoriale. Parola chiave: allarga la tua community!

Ovviamente bisogna avere alla base una buona dose di motivazione per intraprendere un percorso di questo tipo: la passione, come sempre, rappresenta la chiave di volta di qualsiasi progetto.

All’inizio ti sosterranno probabilmente soltanto conoscenti, parenti e qualche amico. Tuttavia il vero scopo del progetto sarà cercare in tutti i modi di allargare la tua community: questa è la migliore gratificazione per chi intraprende un progetto di crowdfunding editoriale.

La novità è che lo scrittore chiederà aiuto direttamente ai privati, disponibili a investire per il suo sogno.

Tuttavia, bisogna ammettere che la maggior parte di noi è sospettosa e stenta a affidarsi a nuove forme di finanziamenti! Niente di più sbagliato. Non bisogna avere alcuna vergogna nel voler lanciare un’iniziativa di crowdfunding editoriale. Quindi il consiglio è sempre lo stesso, liberati di ogni imbarazzo o retropensiero e inizia a creare una community di sostenitori che seguiranno il tuo progetto editoriale di pari passo e saranno informati circa gli esiti della tua campagna!

In fondo, stai semplicemente cercando un piccolo sostegno economico, in cambio farai la promessa di fabbricare un “progetto” con la sua storia e il suo perché!

Scegli di ricorrere al crowdfunding editoriale se desideri che il tuo sogno diventi realtà

Il crowdfunding editoriale permetterà allo scrittore o alla scrittrice di riunire in anticipo i fondi necessari per promuovere il proprio libro prima ancora di pubblicarlo.

La promozione sarà l’aspetto fondamentale: ti occuperai tu del progetto facendo conoscere a quante più persone possibili il tuo libro promuovendone la prevendita. Si tratta di un processo lento ma in grado di regalare grandi soddisfazioni anche alla community di riferimento.

Se il progetto andrà in porto, i tuoi sostenitori si sentiranno grati per aver dato un piccolissimo contributo alla distribuzione del tuo libro. In pratica si sentiranno responsabili, seppur in minima parte, del successo del tuo libro.

Chi mette passione in ciò che fa, merita di essere sostenuto!

Come funziona? Innanzitutto bisogna iniziare a pianificare in anticipo una campagna per promuovere l’opera. Dunque risulterà fondamentale creare un piano marketing e incominciare e plasmare una community (sarebbe meglio in realtà avere già un piccolo seguito). L’aspetto positivo è che ti occuperai tu in prima persona della promozione del tuo libro e potrai farlo in totale libertà ad esempio sfruttando i canali social per la promozione. Spesso nascono storie di successo inavvertitamente: molte storie editoriali bizzarre sono partite dall’ improvvisata idea di uno scrittore e dall’audacia di chi lo ha sostenuto. Quindi perchè non provare?

Approfondisci l’argomento promozione del libro leggendo questo articolo: Come promuovere un libro: la guida per orientarsi nel grande mondo del book marketing

Il vantaggio di intrecciare nuove relazioni e aumentare il proprio seguito

Uno dei principali aspetti positivi del Crowdfunding è che i sostenitori del tuo libro diventeranno soprattutto i sostenitori del tuo progetto. In questo modo potrai iniziare a entrare in contatto con loro e incominciare a creare importanti relazioni funzionali al lancio di nuovi progetti oppure la campagna sarà utile per raggiungere nuovi traguardi come l’estensione del tuo mercato di riferimento o il perfezionamento di nuove tecniche di marketing.

La tua community si sentirà importante e parte integrante del progetto

Saranno dunque gli stessi lettori che, se colpiti dal libro dopo aver letto una breve anteprima, potranno acquistarne una copia optando per il formato che prediligono: in questo modo entreranno a far parte della tua community di sostenitori.

I libri che raggiungeranno un dato numero di copie durante il crowdfunding verranno poi pubblicati. Si tratta semplicemente di una forma singolare di microfinanziamento che proviene dal popolo e che coinvolge persone sempre nuove. L’editore (ovvero la piattaforma che ti guida lungo tutto il percorso di pubblicazione) è come un semplice promotore: infatti sarai te ad avere la possibilità di allargare la community! Gli sforzi dell’autore genereranno ad ogni modo dei riscontri promozionali e il coinvolgimento del pubblico favorirà il dialogo tra pubblico e autore rappresentando un indiscusso beneficio anche per il futuro.

La via del self publishing

L’auto-imprenditorialità è indubbiamente una delle caratteristiche maggiormente richieste in un progetto di questa tipologia. La rete ti permetterà di farti conoscere all’infuori della tua tradizionale community.
Grazie al crowdfunding editoriale e al self publishing chiunque abbia la passione e il desiderio di vedere pubblicato il suo libro, può diventare imprenditore di se stesso: basterà rivolgersi alle giuste piattaforme e decretare il tuo successo come autore.

Tra le piattaforme più utilizzate di self-publishing in Italia c’è Youcanprint.it, con più di 13 anni di esperienza, con oltre 19.000 self publisher, la pubblicazione di più di 50.000 opere e la distribuzione di 2,3 milioni di euro in diritti d’autore.

Caratteri vincenti del crowdfunding editoriale

Di seguito vengono sintetizzate le caratteristiche fondamentali di questa nuova frontiera del self publishing: innanzitutto il taglio fortemente democratico.

In effetti a decretare la buona riuscita della tua campagna sarà la tua community, ovvero il web, che deciderà di finanziare i piani editoriali che reputa più accattivanti e validi.

Un ulteriore aspetto positivo del crowdfunding è la chiarezza: l’autore che si avvale di questo meccanismo di pubblicazione, chiarirà in maniera dettagliata le peculiarità del progetto, permettendo alla community di accompagnarlo durante il percorso di pubblicazione.

Oltretutto il crowdfunding è virale perchè si nutre della rete, del web. Il sostegno da parte della community consentirà di tramutare una campagna editoriale in un fenomeno virale che trova alimento proprio dal web.

Un’altra caratteristica da considerare è la semplicità di monitoraggio della propria campagna editoriale. La campagna potrà essere seguita in qualsiasi momento da qualsiasi parte del mondo.

In conclusione il crowdfunding presenta alcune peculiarità che lo distinguono da altri finanziamenti quali l’adattabilità, il coinvolgimento di tutta la community, la possibilità di allargare il proprio seguito, rappresentando una valida strategia per allargare il proprio pubblico.

Oltretutto se il marketing è ben organizzato, una campagna di crowdfunding potrebbe condurre alla costruzione di una propria immagine pubblica efficace, moltiplicando le opportunità di ottenere altri finanziamenti futuri.

Alcune ricerche hanno evidenziato che il crowdfunding editoriale rappresenta sempre di più un trampolino per allargare il proprio seguito in maniera efficiente e veloce. Tuttavia il discorso non si esaurisce così.

Il crowdfunding editoriale è in grado di rappresentare la scelta vincente e garantita al 100% a livello di sicurezza: ti salverà la vita se stavi per direzionarti verso ulteriori modalità di raccolta fondi truffaldine, poco conosciute o sicure. Inoltre affidarsi al crowfunding editoriale consentirà in breve tempo un miglioramento della propria immagine: una buona campagna di marketing potrà attrarre il coinvolgimento del pubblico, comportando molteplici risvolti benefici nei riguardi del tuo brand potenziandone immagine e reputazione.

Un test di valutazione direttamente sul campo

Infine il crowdfunding rappresenterebbe un primo test di valutazione fornendo la possibilità agli autori di testare la risposta di gradimento del pubblico in anticipo.

Si tratta di un vantaggio particolarmente importante per chi è uno scrittore alle prime armi. Se i tuoi sforzi hanno aggiunto un reale seguito al tuo progetto, anche se il budget raggiunto non sarà elevatissimo, la tua campagna ti offrirà comunque dei riscontri utili. Anche se la raccolta è stata fallimentare, il fallimento potrà aiutarti in futuro a aggiustare meglio il tiro. Insomma se sei uno scrittore emergente in cerca di successo, affidarsi al crowdfunding editoriale è una scelta vincente, sempre dalla tua parte, sicura e affidabile.


Leggi anche:

Quanto costa pubblicare un libro? La guida pratica e completa

Come pubblicare un libro: 10 semplici passi per diventare Scrittori

Come scrivere un libro dall’idea alla struttura: la guida completa

Come produrre un libro. Il viaggio di un manoscritto dalla bozza alla pubblicazione


Scarica subito le guide GRATUITE su:

Iscriviti a Youcanprint | La Community Ufficiale

Seguici sul nostro canale YouTube

Partecipa al sondaggio e ricevi la nuova Guida per il Tuo libro in Selfpublishing

Community ufficiale di Youcanprint

Fai già parte della nostra Community su Facebook?

Il luogo dove ogni giorno postiamo nuovi contenuti gratuiti per Scrivere, Pubblicare e Promuovere il tuo Libro.
Dove Autori condividono le loro idee e si confrontano ogni giorno.
Ci sono già centinaia di Autori che ti stanno aspettando!

Unisciti alla Community

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.
We do not share your personal details with anyone.