Come Vendere il Tuo Libro Automaticamente in 4 semplici step

Ogni lettore è un consumatore così come un libro è un prodotto. Partendo da questi due assunti fondamentali possiamo costruire le nostre attività di marketing editoriale in maniera efficace e soprattutto massimizzando i risultati con il minimo sforzo. Vediamo come.

Un giorno nella Community Facebook di Youcanprint, la più grande community italiana di selfpublishing, un’autrice ha posto questo quesito:

L’idea è assolutamente ottima, condividere un contenuto di alto valore gratuitamente ai propri lettori. Dove stava sbagliando? 

Il problema di questo approccio e in generale uno dei problemi più frequenti che riscontro nei selfpublishers è che non si rendono conto del valore di ciò che producono.

Soprattutto sono sempre troppo ansiosi di ottenere dei risultati postando link ovunque e inviando inviti all’acquisto a qualsiasi persona con cui entrano in contatto. Niente di più sbagliato per 3 motivi:

Valore: quando si condivide qualcosa di proprio, di valore, bisogna avere uno scopo e chiedere al lettore un’azione, anche minima, per ottenere quel valore. Al contrario se non lo si fa ciò che condividiamo perde il suo valore e soprattutto attiriamo molte più persone e in gran parte, probabilmente, non realmente interessate.

Il fatto di dover compiere un’azione specifica (lo vedremo dopo) filtra chi è realmente interessante da chi non lo è. Tutto questo ovviamente impatta su di te e i tuoi risultati. Il tuo valore come autore percepito non aumenta anzi. E i risultati? Ovviamente non arrivano.

Pubblico: questo comportamento è errato anche da un altro punto di vista: non hai alcun controllo sulle persone che hanno scaricato quel contenuto. Quante sono? Chi sono? Come posso contattarle in seguito? Sono interessate al mio libro? Lo compreranno? Si esatto, è proprio così.

Condividere contenuti gratuiti senza poter “possedere” quel pubblico è come andare a caccia di formiche con un carro armato. Ti immagini la scena? Riusciresti a centrare una singola formica con un cingolato di 50 tonnellate? 

Intenzione: condividere contenuti gratuiti senza che ci sia una strategia su cosa proporre e come farlo, per coloro che hanno scaricato il contenuto è un suicido editoriale.

Ti prego di non pensare adesso che “il mio obiettivo non è vendere, l’importante è che la maggior parte delle persone possa leggere quello che ho scritto”.

Il tuo intento è nobile ma è contro intuivo. Se credi che diffondendo gratuitamente quello che scrivi verrà letto da più persone possibili e che questo comporta un aumento del valore di ciò che hai prodotto, devo deluderti, è esattamente il contrario.

Quello che devi fare è comprendere che quando condividi un contenuto gratuito collegato al tuo libro, ti stai rivolgendo a una tipologia di lettore specifico in un momento specifico del loro viaggio verso l’acquisto del tuo libro. 

In questo post Trova il tuo target e Promuovi il tuo Libro Gratis in 3 semplici fasi!” ho già trattato questo argomento e ho realizzato anche una masterclass, ma non preoccuparti, ti spigherò sotto cosa intendo con tutto questo.

Ciò che è importante ora è questo: fermati con questa pratica.

Non condividere più nulla gratuitamente ovunque (social, blog, etc.) se prima non hai una strategia su come convertire il traffico generato da questo contenuto (le persone che lo scaricano) in lead (potenziali acquirenti) e su come interagire con loro in maniera automatica, per poterli condurre all’acquisto del tuo libro.

In questo contenuto ti spiegherò come fare tutto questo: gratis e con il minimo sforzo.

Funnel e viaggio del lettore

Ogni consumatore, quindi anche tu e io, per ogni prodotto che acquista segue un percorso in cui matura una crescente consapevolezza del bisogno che ha di quel prodotto fino al suo acquisto. Questo altro non è che il funnel o customer journey. 

Ecco le fasi di qualsiasi customer journey valido per qualsiasi prodotto e per ogni mercato.

schema del funnel d'acquisto

Quando condividi i contenuti gratuiti sei nella fase di marketing. Significa che stai creando consapevolezza e interesse, ovvero stai creando curiosità verso il tuo libro nei confronti di lettori che non sono ancora certi di voler comprare un libro.

Avendo questa consapevolezza è fondamentale quindi utilizzare ogni strategia possibile per poter creare più interesse e desiderio nei lettori, attirando più traffico possibile sui tuoi contenuti gratuiti e convertire questo traffico in lead a cui poi proporrai l’acquisto del tuo libro.

Vediamo come fare

Creare consapevolezza

Per creare consapevolezza, interesse e desiderio nei tuoi potenziali lettori, dovrei effettuare delle attività di marketing in grado di aumentare la visibilità della tua opera e la consapevolezza che il tuo potenziale lettore desideri il tuo libro.

In particolare, ti consiglio di effettuare queste attività (alcune di queste o tutte insieme, scegli tu):

  1. Produrre post sul tuo blog sui temi trattati dal tuo libro, almeno uno ogni settimana;
  2. Produrre contenuti trattati sul tuo libro da pubblicare sui tuoi canali social ogni giorno;
  3. Produrre contenuti (ebook, pdf etc.) gratuiti collegati direttamente o indirettamente al tuo libro da distribuire sul tuo blog, newsletter, social;
  4. Produrre podcast sui temi trattati dal tuo libro.
  5. Produrre ebook gratuiti da distribuire sugli store o sul tuo sito
  6. Produrre video sui temi trattati dal tuo libro rilevanti per il tuo lettore e distribuirli su Facebook, Instagram e YouTube
  7. Produrre newsletter settimanali o mensili per distribuire i contenuti gratuiti prodotti.
  8. Raccontare la tua storia e il perché hai scritto il libro sul blog o sui social 

Queste sono solo alcune idee, il limite è la tua immaginazione. Ciò che devi assolutamente prevedere però (quello che non ha fatto la nostra amica sopra) è questo:

  • Non condividere mai il link diretto al contenuto gratuito da scaricare. Ti faccio qualche esempio:
    • YouTube: pubblica un video e invita durante il video a visitare il link che metterai nella descrizione e attraverso quel link poi sarà possibile scaricare un contenuto gratuito;
    • Inserisci un post sui social mettendo nella descrizione un link, invitando a visitarlo per poter scaricare un contenuto gratuito
    • Ebook gratuito: pubblica un ebook gratuito e inserisci nel libro un link al tuo sito in cui poter scaricare un contenuto extra, sempre gratuito.
  • Puoi creare una landing page o una pagina sul tuo blog su cui mandare i tuoi lettori che conterrà il modulo optin. Un modulo di optin è un campo in cui l’utente inserendo solo la sua mail oppure il suo nome e la sua mail, il lettore può scaricare il tuo contenuto. Una volta inserita la mail e scaricato il contenuto tu avrai nella tua mailing list il suo indirizzo e-mail e potrai scrivergli nei giorni o nelle settimane successive per promuovere altri contenuti, altri libri o qualsiasi altro aspetto connesso con la tua scrittura. 

Come vendere il tuo libro dopo il download (automaticamente)

Hai creato il tuo contenuto gratuito, hai creato la tua landing page con il modulo optin e i lettori hanno iniziato a iscriversi. Ora la tua lista di mail di lettori si sta riempiendo e sta crescendo. Qual è il prossimo step? Cosa devi fare per poter vedere poi il tuo libro a questi lettori? 

Ecco le mie dritte per poter vendere il tuo libro automaticamente:

Crea una serie di 3 mail che invierai automaticamente a distanza di 3 giorni l’una dall’altra. Questa sequenza mail deve partire 3 giorni dopo che il tuo lettore ha scaricato il contenuto gratuito.

Ecco un esempio di quali possono essere le mail, ma il mio consiglio è quello di adattarle al tuo libro e di decidere in piena libertà cosa inviare. L’importante è che ogni mail che mandi aumenti la consapevolezza e il desiderio del tuo libro nel lettore, per fare in modo che l’acquisto diventi un passaggio semplice e automatico invece che qualcosa da spingere a fare.

  • Con la prima mail approfondisci un altro argomento del libro che ritieni possa interessare al lettore. Non mettere link di vendita, non parlare di acquisto. 
  • Con la seconda mail puoi raccontare un dettaglio o un particolare segreto del tuo libro, la storia su come è nato, qualsiasi cosa di personale che possa creare una connessione tra te e il lettore
  • Con la terza mail spiega al lettore quale valore avrebbe nella sua vita la lettura del tuo libro, il perché dovrebbe comprarlo. Solo in questa mail invita all’acquisto, ma senza parlare di prezzo e facendo in modo che l’invito all’acquisto sia gentile e secondario e non il cuore della mail. Il cuore di ogni mail deve essere il valore e l’amore e la gratitudine che vuoi trasmettere al lettore.

Per creare questa automazione ti consiglio di usare Mailchimp o Mailerlite, sono 2 ottimi strumenti di direct marketing che hanno un account entry level gratuito che ti permetterà di creare tutto questo senza costi fino ad una soglia di contatti raggiunta la quale poi i tools saranno a pagamento.

Di seguito troverai una playlist di video lezioni, fatte da Donato Corvaglia, dove, in particolare nelle lezioni 5, 6 e 8 ci sono degli approfondimenti molto dettagliati con tutorial su mailchimp.

Per scorrere le lezioni ti basterà cliccare sul simbolo >|

Ecco fatto. In questo modo hai creato la tua macchina genera vendite automatiche. Se il target a cui ti sarai rivolto è quello giusto, questo semplice funnel ti permetterà di vendere in automatico i tuoi libri senza sforzo alle persone giuste.

Potrai così concentrarti nel produrre contenuti gratuiti e condividerli per fare vero marketing, creare cioè consapevolezza e lasciando poi al tuo funnel mail il lavoro di vendere il tuo libro.

Continua a donare

Dopo le 3 mail automatiche che i tuoi lettori ricevono cosa intendi fare con loro? Con chi non ha aperto la terza mail e non ha comprato cosa farai? E cosa farai invece con chi ha acquisto il tuo libro?

Il consiglio più grande che posso darti poi è: non smettere mai di donare. Le possibilità sono infinite e dipende davvero dalla tua immaginazione.

A chi ha comprato il libro puoi inviare un video di ringraziamento e a chi non l’ha comprato inviare un sondaggio per chiedere il motivo (ti aiuterà a capire come migliorare il tuo libro e il tuo marketing). Queste sono solo delle idee.

In ogni caso la lista di mail che hai costruito è la cosa più preziosa in assoluto e trattala con amore e gratitudine. Continua a creare contenuti collegati ai tuoi libri e alla tua scrittura e invia mail a questa lista almeno ogni 15 giorni. 

È solo con il dono costante di valore ai tuoi lettori che si crea fiducia e la fiducia e il legame sono i mezzi di marketing più potenti in assoluto.

Se coltiverai con amore il tuo pubblico, qualsiasi libro scriverai in futuro si venderà da solo, senza il minimo sforzo. 


Potrebbe interessarti leggere anche:

Dove sbagliano gli scrittori?

Focalizzati, Focalizzati, Focalizzati

Community ufficiale di Youcanprint

Fai già parte della nostra Community su Facebook?

Il luogo dove ogni giorno postiamo nuovi contenuti gratuiti per Scrivere, Pubblicare e Promuovere il tuo Libro.
Dove Autori condividono le loro idee e si confrontano ogni giorno.
Ci sono già centinaia di Autori che ti stanno aspettando!

Unisciti alla Community

2 Commenti

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.
We do not share your personal details with anyone.