Pubblicare

Come pubblicare un manuale universitario

6 minuti di lettura

Molti autori si avvicinano alla scrittura mossi da un intento privo di lucro, ovvero con lo scopo di saziare una propria passione attraverso una delle più belle attività creative: la scrittura di un testo.

L’esperienza, tuttavia, ci insegna che dalla pubblicazione di un libro si può guadagnare denaro e trasformare al contempo la propria passione in un lavoro, anche quando si tratta di libri con contenuti culturali, scientifici e/o istruttivi in generale.

Ma come si fa a pubblicare un libro, e nello specifico un testo universitario? Come vedremo esistono due strade principali che portano alla pubblicazione, anche se spesso quest’ultima non dà luogo a un processo automatico e scontato (nel senso che per avere successo, un contenuto editoriale, deve essere scritto rispettando alcune regole ben precise). Vediamo di seguito i dettagli.

I testi di contenuto culturale, formativo, manuali e libri universitari: come scrivere un libro universitario e avere successo

Prima di valutare quale modalità scegliere per la pubblicazione e la promozione del proprio testo universitario, è necessario concentrarsi sul valore contenutistico del libro, considerando che difficilmente un testo non curato o poco preciso nei dettagli riscuoterà successo.

Per scrivere un libro universitario, o qualsiasi manuale volto a diffondere il sapere, si dovrà redigere il contenuto dei vari istituti in modo corretto e dettagliato, anche perché si tratta di un manuale a scopo culturale (quando si parla di manualistica, non ci si riferisce necessariamente a un testo universitario, ma a qualsiasi testo contenente informazioni di carattere informativo, culturale e istruttivo).

Se stai pensando si scrivere un manuale, abbiamo l’articolo giusto per te, leggi come scrivere un manuale: metodo e consigli.

Se si tratta di un libro di diritto, ad esempio, o di un manuale di storia, sarà necessario redigere una scaletta dei vari istituiti in modo più lineare possibile, partendo dalle basi della materia (ovvero dai cenni storici, dalle fonti e dagli istituti preliminari), in modo da approfondire via via la materia e le informazioni nel corso dei vari capitoli.

Il libro deve essere corredato anche da informazioni fondamentali come:

  • il nome dell’autore e alcuni cenni biografici dello stesso;
  • l’edizione e l’anno di pubblicazione;
  • l’introduzione e lo scopo del testo (specificando gli strumenti e i metodi utilizzati per l’esposizione della materia);
  • le conclusioni critiche e le eventuali valutazioni personali dell’autore sul contenuto del testo.

È consigliabile approfondire la scaletta anche in relazione ai paragrafi e ai sottoparagrafi (questi ti aiuteranno a spiegare meglio i fatti, e noi consigliamo di utilizzare sempre un linguaggio chiaro e adeguato alla materia trattata, senza tralasciare l’importanza di un linguaggio tecnico ma fluido e scorrevole).

Se desideri che il tuo libro abbia successo devi redigere correttamente anche l’introduzione e la conclusione, usando grafici e tabelle esemplificative (senza dimenticare di formattare il testo e usare gli schemi sintetici: dei piccoli riassunti alla fine di ogni capitolo).

Redigere correttamente e in modo chiaro un testo di cultura (o, in generale, un manuale informativo) è importante, non solo perché facilita la comprensione dei suoi contenuti, ma anche perché permette di ottimizzare la diffusione e le vendite, considerando che nessun lettore consiglierebbe ad altri di acquistare un libro con una cattiva struttura espositiva (in quest’ultimo caso il testo, anche se inizialmente lanciato con successo, riscuoterebbe in seguito una cattiva reputazione tra i lettori, riducendo di fatto le vendite).

Per la redazione corretta e coerente di un testo può essere utile e di supporto anche la lettura di:

Come scrivere un libro senza errori

Pubblicare un libro: come può aiutarti un editor?

Pubblicare un libro: modalità e fasi 

Tieni conto che la pubblicazione di un libro passa necessariamente attraverso due strade: il self publishing o la richiesta a una casa editrice. Non esiste una strada “decisamente” meno conveniente dell’altra, perché tutto dipende dalle aspirazioni personali e, soprattutto dalle proprie esigenze (anche economiche).

Quando valuti l’idea di pubblicare il libro devi dunque tenere conto che se decidi di procedere attraverso una casa editrice, il contenuto del testo dovrà passare attraverso una fase di “approvazione” (nel senso che un esperto interno ne esaminerà il contenuto al fine di valutarne la convenienza e dunque l’opportunità o meno della pubblicazione), mentre nel caso dell’auto pubblicazione puoi decidere tu, in totale autonomia, il contenuto informativo del tuo testo, senza essere sottoposto a vincoli.

A prescindere dal metodo di pubblicazione è necessario redigere i contenuti attenendosi alle solite regole generali: il libro deve essere scritto correttamente, in modo fluente e con un’elevata chiarezza espostiva.

I vantaggi del self publishing: un metodi di pubblicazione moderno e innovativo

Il self publishing permette ai docenti universitari di pubblicare immediatamente il proprio testo senza inutili e lunghe attese, riducendo sensibilmente i tempi di lancio del libro e, cosa molto importante, permettendo di curare autonomamente e a proprio piacimento qualsiasi aspetto del libro, senza subire alcun condizionamento derivante da imposizioni esterne.

Anche la riduzione dei costi è un aspetto da non sottovalutare, perché lo scrittore, agendo in autonomia e in assenza di ristrettive policy aziendali, può risparmiare notevolmente grazie all’assenza di vincoli derivanti da un contratto di pubblicazione.

L’auto pubblicazione, in moltissimi casi, permette infine ai docenti universitari di “essere notati” da editori e case editrici, che potrebbero decidere di proporre la stipulazione di un contratto al professionista. Come si nota i vantaggi sono numerosi, e per questo il self pubblishing rappresenta un’ottima opportunità per scrittori emergenti e non. Per queste ed altre ragioni, molti autori, nonché dottorandi, professionisti e docenti universitari, scelgono la via del self publishing, decidendo di pubblicare il testo senza richiedere l’intervento di altri professionisti.

Il self publishing: come lanciare un libro attraverso questa modalità

Attraverso il self publishing puoi pubblicare le tue opere in totale autonomia, senza richiedere l’approvazione di editori e/o case editrici.

É bene tenere conto che far pubblicare un libro universitario da una casa editrice potrebbe risultare svantaggioso anche su altri versanti, soprattutto perché editori e pubblicitari potrebbero chiederti di migliorare il contenuto dell’opera per potenziare le vendite, anche molte volte nel corso della collaborazione.

Si tratta di una scelta che potrebbe richiedere molto impegno, nel senso che per ottenere un contratto potresti dover lavorare parecchio, nel caso in cui la casa editrice ti chiedesse di modificare e approfondire la stesura degli argomenti come condizione necessaria per la pubblicazione del testo.

Autopubblicare un libro in totale autonomia può risultare vantaggioso anche per via dei contratti editoriali, molte volte difficili da trovare e firmare. Nel caso in cui tu optassi per il self publishing, puoi dunque autopubblicare il tuo libro avvalendoti della nostra piattaforma Youcnprint.it e di tutti i servizi editoriali accessori.

Scarica subito le guide GRATUITE su Come usare Amazon ed il suo algoritmo per la promozione del tuo libro e Come usare Facebook ed Instagram per la promozione del tuo libro.

Iscriviti a Youcanprint | La Community Ufficiale

Partecipa al sondaggio e ricevi la nuova Guida per il Tuo libro in Selfpublishing​!

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

come funziona iva sui libri regime fiscale

Come funziona l’Iva sui libri: il regime fiscale per l’editoria

Partita IVA per chi pubblica un libro Sono ormai quasi 20mila gli autori che scelgono di pubblicare autonomamente un libro, sfruttando l'opzione del...

Che cos’è l’epub3: le potenzialità del formato

Epub3 è l’ultima versione del formato epub, lo standard internazionale per il libro digitale Si tratta di un formato libero (open source), basato su linguaggi...

biblioteca nazionale

Cosa si intende per deposito legale dei libri?

Con “deposito legale” si intende l’obbligo, stabilito dalla legge, di depositare presso particolari organismi libri e altri documenti Non bisogna, però...

quanto guadagna uno scrittore con il suo libro

Quanto guadagna uno Scrittore?

So che “quanto guadagna uno Scrittore” è la domanda delle domande per chi come te scrive e pubblica libri o nutre il sogno di farlo  Domanda che...

pubblico dominio

I libri di pubblico dominio. Pubblicazione ed aspetti legali nel 2019.

Abbiamo assistito nel corso del 2016 alla "riscoperta" de "Il Piccolo Principe" di Antoine de Saint-Exupéry (1900 - 1944), entrato in pubblico dominio nel...

Come inserire immagini o citazioni nel tuo libro

Viviamo in un'epoca in cui l'accesso alle risorse è diventato semplicissimo Foto, testi, immagini, anche d'epoca grazie alla digitalizzazione di archivi storici,...

javascript

Epub interattivi con Javascript

Ultima ma non meno importante novità introdotta da epub3 riguarda la possibilità di ricorrere al linguaggio di programmazione Javascript per realizzare ebook...

Come pubblicare e vendere un libro su LaFeltrinelli.it?

LaFeltrinelliit è uno dei più importanti e conosciuti bookstore on-line a livello nazionale Grazie al suo vastissimo catalogo e alla grande attenzione alle...

Self-publishing con o senza partita iva? Guida fiscale completa all’auto-pubblicazione

Con oltre 3 milioni di copie distribuite nel mondo, 2,2 milioni in diritti d’autore versati ad oltre 18000 autori, una delle domande più frequenti che ci viene...

formati di stampa

Self-publishing: scegliere il giusto formato del libro

Scegliere la dimensione dei libri è molto importante per uno scrittore che si autopubblica Prima di descrivere i principali formati di stampa, premettiamo che...

come pubblicare un libro per diventare scrittori in 10 passi

Come pubblicare un libro: 10 semplici passi per diventare Scrittori

Se stai leggendo questo post significa che hai scritto un libro, vorresti pubblicarlo ma non sai da dove iniziare Questa guida ti fornirà il meglio...

codice isbn libri

Codice ISBN: cos’è e a cosa serve il codice a barre in un libro?

Cos'è il codice ISBN E come è possibile ottenere il codice ISBN in maniera gratuita Il codice ISBN è importante anche nel self-publishing L'acronimo ISBN...

pubblicare con amazon in esclusiva

Perché non conviene pubblicare in esclusiva con Amazon

Dare ad Amazon l'esclusiva della vendita del proprio libro per vendere di più Ma si guadagna davvero di più Ecco un'analisi completa per guidarti alla...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.