Pubblicare

Come pubblicare un libro illustrato? La guida completa

7 minuti di lettura
  • Home
  • /
  • Pubblicare
  • /
  • Come pubblicare un libro illustrato? La guida completa

Come pubblicare un libro illustrato? Meraviglia per gli occhi, il libro illustrato ha un elevato potere narrativo ed evocativo. Grande scoperta per i genitori, rappresenta anche un ottimo strumento educativo per i bambini da 0 a 5 anni.

Nell’ultimo ventennio, in Italia, il giro d’affari intorno agli illustrated book è cresciuto molto. Ciò dimostra come il mercato sia assai competitivo, compensato però dall’elevata richiesta.

Se hai scritto un libro caratterizzato prevalentemente da illustrazioni ma non sai come farlo conoscere al pubblico, ti proponiamo alcuni suggerimenti utili per una corretta pubblicazione.

Cos’è un libro illustrato

Un libro illustrato è un racconto più o meno breve in cui le immagini fanno da padrone. In genere, ha una lunghezza massima di 500 parole suddivise in 30-40 pagine.

Tuttavia, se in passato questo tipo di narrativa si rivolgeva prevalentemente ai bambini in età prescolare, adesso esiste uno spazio riservato anche ai libri illustrati per adolescenti e adulti.

Le immagini rappresentano il tocco d’autore: esse si intrecciano con il testo creando un doppio filo narrativo che diverte, ma al tempo stesso è in grado di veicolare messaggi di una certa rilevanza legati anche a temi molto difficili.

Differenze tra libro illustrato e albo

Spesso utilizzati come sinonimi, in realtà il libro illustrato si differenzia dall’albo per il contenuto, la lunghezza della storia, la tipologia di immagini (queste, infatti, non raccontano l’intera vicenda passo per passo ma solo un momento saliente).

Un libro illustrato ha quasi sempre le pagine numerate, non presenti in un albo. Questo dettaglio, seppur a primo impatto insignificante, acquista invece un ruolo indispensabile. Il numeretto a piè di pagina può essere d’aiuto in caso di interruzione della lettura e in assenza di un segnalibro.

Un’ulteriore differenza è rappresentata dalla copertina e dal formato del testo. Mentre gli albi, pensati prevalentemente per la prima infanzia, sono di grandi dimensioni e caratterizzati da un testo con un font esagerato, i libri illustrati invece sono simili ai volumi classici ma in più presentano delle illustrazioni.

Perché i libri illustrati hanno un così grande successo anche a livello educativo? Semplice: perché non narrando per filo e per segno la storia nella sua interezza ma solo le parti più salienti, invogliano il bambino a stimolare l’immaginazione. Egli prenderà spunto dalle poche tavole illustrate per costruire delle sequenze visive nella sua mente e inventare una storia su misura.

Caratteristiche di un buon libro illustrato

Intendi scrivere un buon libro illustrato? Prima di pensare alla sua pubblicazione dovrai tenere conto di tre caratteristiche fondamentali:

  • Il testo. Come già accennato, non deve avere una lunghezza eccessiva. Può trattare qualsiasi argomento (dall’amicizia, all’amore fino ai temi familiari più difficili) purché pertinente all’età dei piccoli lettori. Pertanto, se decidi di trattare il tema del tradimento non puoi sviluppare una storia con protagonista un marito o una moglie infedele, piuttosto parla di un amico fidato che tradisce la fiducia del personaggio principale. Inoltre, la narrazione scritta deve essere in armonia con la parte illustrata. Pertanto tra te (autore) e il grafico deve sussistere un rapporto di stretta collaborazione.
  • Le illustrazioni. Lontane parenti della pittura, hanno l’obbligo di mettersi al servizio della narrazione, andando di pari passo con i ritmi e le suggestioni della storia.
  • La grafica. Il concetto fa riferimento agli elementi dell’impaginazione quali il font tipografico, le dimensioni, l’equilibrio tra pieni e vuoti, l’orientamento del testo nella pagina. Come accade per qualsiasi altro genere letterario, una grafica scorretta e non particolarmente curata può danneggiare in maniera irreversibile il risultato finale. Un altro fattore da tenere in considerazione riguarda la copertina che, come per tutti i libri, deve essere accattivante, attraente, capace di catturare l’attenzione e stimolare la curiosità del lettore.

Il libro illustrato è in realtà una piccola forma d’arte, in grado di insegnare a leggere la realtà con occhi nuovi.

Come scrivere un libro illustrato: suggerimenti utili

Scrivere un libro illustrato è tutt’altro che un gioco da ragazzi. Se è rivolto a un pubblico di età compresa tra gli 0 e i 7 anni il compito sarà molto arduo, in quanto l’immaginazione dei più piccini è fervida e galoppante rispetto a quella degli adulti. Inoltre, i bimbi sono curiosi, chiedono spontaneamente e cercano delle risposte che soddisfino la loro sete di conoscenza.

In una storia, specialmente se illustrata, desiderano trovare tutte quelle informazioni utili per accendere la propria fantasia. È facile intuire che per poter scrivere un buon contenuto è necessario calarsi nei loro panni, mantenendo intatta la capacità di ragionare in egual modo.

La storia oltre che interessante, deve trovare riscontro nelle immagini a corredo in modo tale che, mentre uno dei due genitori legge la narrazione, il bimbo contemporaneamente possa seguire il racconto attraverso le illustrazioni e dedurne il finale.

Come già anticipato, la trama può trattare qualsiasi argomento anche se di difficile comprensione. I protagonisti in genere sono dei cuccioli di animali ma anche dei bambini che si trovano ad affrontare delle situazioni non sempre semplici.

Non temere di affrontare tematiche come la morte, la malattia oppure l’abbandono. I bambini comprendono perfettamente, metabolizzano e sono in grado di classificare. L’importante è utilizzare un linguaggio semplice, che esca fuori dai classici schemi e non traumatizzi i piccoli, ma anzi li aiuti a riflettere in maniera naturale e sana.

Prima di proporre la narrazione breve è bene verificare che il testo sia scorrevole e abbia un senso compiuto, in quanto i libri illustrati vanno sempre letti a voce alta. La lunghezza non deve essere mai superiore alle 500 parole, distribuite in 30-40 pagine.

A questo punto, prima di pubblicare il tuo libro illustrato dovrai trovare un abile disegnatore che dia alle immagini il compito di arricchire la storia con elementi descrittivi. Affidati in questo caso a un professionista, in quanto illustrazioni poco chiare, che presentano linee e colori non adeguati e amatoriali non avranno mai successo.

Prima di proporre una collaborazione fai al grafico delle domande mirate, chiedendo qualcosa sulle sue aspirazioni, sulle tecniche impiegate e quant’altro: ti serviranno per farti un’idea generale e per decidere se lavorare insieme oppure no. Ovviamente, non tralasciare l’aspetto economico. Proponi il budget per un determinato numero di illustrazioni e se vi troverete il gioco è fatto.

Come pubblicare un libro illustrato: tutti gli strumenti

Se desideri pubblicare un libro illustrato puoi rimanere in attesa che una casa editrice si accorga di te e del tuo talento, oppure optare per il Self Publishing. I servizi di Youcanprint.it ti permettono di pubblicare la tua opera anche in formato cartonato per bambini. Inviaci i file e provvederemo a realizzare il tuo sogno.

Ti aiuteremo a far conoscere la tua storia, a pubblicizzarla anche se, per incrementare il successo ti consigliamo di pubblicizzare il libro sui maggiori social network, pubblicando la copertina sulle pagine ufficiali di Facebook o Instagram.

Sfrutta il potere del passaparola per farti conoscere anche su TikTok utilizzando gli hashtag pertinenti alla tua storia. Infine, non dimenticare di sfruttare l’opportunità offerta dalle biblioteche locali e dalle scuole. Sapevi che ogni anno queste strutture investono denaro per acquistare dei volumi extra dal carattere educativo per coinvolgere i bambini nella lettura e aiutarli a riflettere?

Conclusioni

Scrivere e pubblicare un libro illustrativo è tutt’altro che facile. Significa studiare, prepararsi, calarsi nei panni dei bambini, ragionare come loro, parlare come loro e proporre delle storie avvincenti che oltre a scatenare la fantasia e la creatività siano in grado di farli ragionare su tematiche non sempre semplici da comprendere.

Se vuoi pubblicare un libro illustrato, inizia da QUI

Leggi anche:

Come creare un fumetto da zero, passo dopo passo

Pubblicare un libro sonoro: ecco come fare, passo dopo passo

Correlati

Ti potrebbe interessare anche:

iva sui libri come funziona

Come funziona l’Iva sui libri: il regime fiscale per l’editoria

Partita IVA per chi pubblica un libro Sono ormai quasi 20mila gli autori che scelgono di pubblicare autonomamente un libro, sfruttando l'opzione del...

formato epub3

Che cos’è l’epub3: le potenzialità del formato

Epub3 è l’ultima versione del formato epub, lo standard internazionale per il libro digitale Si tratta di un formato libero (open source), basato su...

cosa si intende per deposito legale dei libri

Cosa si intende per deposito legale dei libri?

Con “deposito legale” si intende l’obbligo, stabilito dalla legge, di depositare presso particolari organismi libri e altri documenti Non bisogna, però...

come inserire immagini o citazioni in un testo

Come inserire immagini o citazioni nel tuo libro

Viviamo in un'epoca in cui l'accesso alle risorse è diventato semplicissimo Foto, testi, immagini, anche d'epoca grazie alla digitalizzazione di archivi storici,...

quanto guadagna uno scrittore con il suo libro

Quanto guadagna uno Scrittore?

So che “quanto guadagna uno Scrittore” è la domanda delle domande per chi, come te, scrive e pubblica libri o nutre il sogno di farlo  Domanda che si...

pubblico dominio

I libri di pubblico dominio. Pubblicazione ed aspetti legali nel 2019.

Abbiamo assistito nel corso del 2016 alla "riscoperta" de "Il Piccolo Principe" di Antoine de Saint-Exupéry (1900 - 1944), entrato in pubblico dominio nel...

le regole fiscali nel self publishing

Self-publishing con o senza partita iva? Guida fiscale completa all’auto-pubblicazione

Con oltre 3 milioni di copie distribuite nel mondo, 3 milioni in diritti d’autore versati ad oltre 19000 autori, una delle domande più frequenti che ci viene...

vendere il libro da Feltrinelli

Come pubblicare e vendere un libro su LaFeltrinelli.it?

LaFeltrinelliit è uno dei più importanti e conosciuti bookstore on-line a livello nazionale Grazie al suo vastissimo catalogo e alla grande attenzione alle...

codice isbn libri

Codice ISBN: cos’è e a cosa serve il codice a barre in un libro?

Cos'è il codice ISBN E come è possibile ottenere il codice ISBN in maniera gratuita Il codice ISBN è importante anche nel self-publishing L'acronimo ISBN...

9 cose che devi sapere prima di Pubblicare un Libro con Amazon KDP

Amazon KDP è la soluzione di Amazon per il selfpublishing Se sei curioso o stai valutando l’idea di pubblicare il tuo libro con Amazon KDP, questo articolo è...

come pubblicare un libro per diventare scrittori in 10 passi

Come pubblicare un libro: 10 semplici passi per diventare Scrittori

Se stai leggendo questo post significa che hai scritto un libro, vorresti pubblicarlo ma non sai da dove iniziare Questa guida ti fornirà il meglio...

pubblicare con amazon in esclusiva

Perché non conviene pubblicare in esclusiva con Amazon

Conviene dare ad Amazon l'esclusiva della distribuzione del proprio libro per vendere di più Ma si guadagna davvero di più Ecco un'analisi completa per...

pubblicare un libro con codice isbn

Pubblicare un libro con il codice ISBN: ecco tutto ciò che devi sapere

Pubblicare il proprio libro con un codice ISBN non è solo altamente consigliato, ma è obbligatorio per poter vendere l'opera in libreria e sugli store online...

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.