Come inserire immagini o citazioni nel tuo libro

Viviamo in un’epoca in cui l’accesso alle risorse è diventato semplicissimo. Foto, testi, immagini, anche d’epoca grazie alla digitalizzazione di archivi storici, sono reperibili ovunque su internet.

È un’occasione molto ghiotta per poter arricchire i nostri libri con illustrazioni, foto, citazioni, testi di canzoni ecc. Ti spiegherò, quindi, come fare a capire cosa sia protetto da copyright e cosa no per evitare di incappare in problemi (per quanto rari possano essere).

Il diritto di corta citazione

Il diritto di citazione è l’argomento più delicato da affrontare perciò lo faremo subito.

Che sia per una tesi di laurea, per un saggio o un romanzo, si possono citare opere altrui ma entro certi limiti delineati più o meno chiaramente da due fonti legislative diverse ma coesistenti.

Legge sul Diritto d’Autore (L. 22 aprile 1941, n. 633).

Art. 70 Comma 1

“Il riassunto, la citazione o la riproduzione di brani o di parti di opera e la loro comunicazione al pubblico sono liberi se effettuati per uso di critica o di discussione, nei limiti giustificati da tali fini e purché non costituiscano concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera; se effettuati a fini di insegnamento o di ricerca scientifica l’utilizzo deve inoltre avvenire per finalità illustrative e per fini non commerciali.”

Art. 70 Comma 3

“Il riassunto, la citazione o la riproduzione debbono essere sempre accompagnati dalla menzione del titolo dell’opera, dei nomi dell’autore, dell’editore e, se si tratti di traduzione, del traduttore, qualora tali indicazioni figurino sull’opera riprodotta.”

Convenzione di Berna per la protezione delle opere letterarie e artistiche

L’Italia ha recepito la Convenzione di Berna nel proprio ordinamento con la legge 20 giugno 1978 n. 399.

Art. 10 Conv. Berna Comma 1

Sono lecite le citazioni tratte da un’opera già resa lecitamente accessibile al pubblico, nonché le citazioni di articoli di giornali e riviste periodiche nella forma di rassegne di stampe, a condizione che dette citazioni siano fatte conformemente ai buoni usi e nella misura giustificata dallo scopo.

Art. 10 Conv. Berna Comma 3

Le citazioni e utilizzazioni contemplate negli alinea precedenti dovranno menzionare la fonte e, se vi compare, il nome dell’autore.

Cosa significa in sostanza?

La citazione è ammessa in forma limitata, secondo i principi del fair use. Non puoi quindi inserire nel tuo libro testi completi di una canzone, poesie o paragrafi integrali di un’altra opera in quanto così facendo renderesti inutile “risalire alla fonte” anche se l’hai citata correttamente. La presenza di un testo intero, ti porrebbe allo stesso piano di chi possiede i diritti della fonte originale provocandogli un danno economico (la concorrenza citata nel comma 1 dell’articolo 70).

Bisogna sempre citare qualcosa in proporzione al testo originale, anche quando questo testo è molto breve. Per esempio se “Mattina” di Giuseppe Ungaretti fosse stata pubblicata nel 2018 anziché nel 1918, non potresti citarla proprio. La poesia è composta da sole 4 parole, di cui una è anche elisa. Cosa citeresti, “M’“? Oppure “M’illumino“?

Attenzione anche a non citare fonti discutibili o che possano coinvolgere terzi. Questo vale soprattutto per blog e siti internet in cui è facile riportare notizie false o diffamatorie.

Ti faccio un esempio. Nel tuo blog riporti una notizia originariamente pubblicata da un altro sito in cui si accusa una terza persona o ente, di comportamenti discutibili o in violazione di legge. Anche se tu non sei l’autore puoi essere comunque ritenuto responsabile di diffamazione al pari dell’autore originale.

Posso utilizzare immagini protette da Copyright?

Ti ho già indicato dei siti dove trovare immagini gratis senza copyright in questo articolo. Sono utilissimi per un libro.
Ci possono essere dei casi, però, in cui sia indispensabile utilizzare un’immagine protetta dal diritto d’autore nel tuo blog o sito internet.

Art. 70 Comma 1bis

È consentita la libera pubblicazione attraverso la rete internet, a titolo gratuito, di immagini e musiche a bassa risoluzione o degradate, per uso didattico o scientifico e solo nel caso in cui tale utilizzo non sia a scopo di lucro. Con decreto del Ministro per i beni e le attività culturali, sentiti il Ministro della pubblica istruzione e il Ministro dell’università e della ricerca, previo parere delle Commissioni parlamentari competenti, sono definiti i limiti all’uso didattico o scientifico di cui al presente comma.

L’ambiguità di questo articolo è tale da rendere impossibile capire come misurare la bassa risoluzione o il degrado della fonte necessario per non violare la legge. Resta quindi consigliabile in qualunque caso l’utilizzo di risorse prive di copyright.

Conclusioni

Il diritto di citazione esiste ed è sacrosanto. Neanche l’autore della fonte citata può opporsi, proprio per non ledere questo diritto.

Come sempre è opportuno comunque muoversi all’interno dei limiti imposti dalla legge. Proprio questi limiti non sono sempre bene inquadrabili, perciò occorre usare cautela oppure cercare delle fonti alternative che non siano protette da copyright.

Proprio il fair use evocato dalla Convenzione di Berna deve spingere all’uso del semplice buon senso come via maestra da seguire.

Se hai dei dubbi su una citazione che vorresti inserire nel tuo libro o blog, non esitare a chiedere nei commenti. Sono pronto ad aiutarti.

Community ufficiale di Youcanprint

Fai già parte della nostra Community su Facebook?

Il luogo dove ogni giorno postiamo nuovi contenuti gratuiti per Scrivere, Pubblicare e Promuovere il tuo Libro.
Dove Autori condividono le loro idee e si confrontano ogni giorno.
Ci sono già centinaia di Autori che ti stanno aspettando!

Unisciti alla Community

18 Commenti

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lost your password? Please enter your username or email address. You will receive a link to create a new password via email.
We do not share your personal details with anyone.