Category : Pubblicare

Guide Pratiche Pubblicare

5 motivi per cui un autore di saggistica dovrebbe scegliere il self-publishing

saggistica-autopubblicazione-selfpublishing-testi-tecniciQuello dell’auto-pubblicazione è uno strumento che gli autori di non-fiction (saggi, guide, manuali) non dovrebbe sottovalutare. Ecco spiegato, in 5 brevi punti, il perché:

1) I tempi di pubblicazione. Con il self-publishing l’autore ha il pieno controllo sulle tempistiche di rilascio del libro e può pianificare il momento ideale per la promozione. Legare la pubblicazione di un libro non-fiction ad un evento in calendario, ad esempio, può rivelarsi una scelta strategica importante e può avere un impatto sulla commerciabilità. Pensa al successo degli “instant book” legati ai temi di attualità, ma la stessa strategia potrebbe essere usata con libri a tematica storica, da mettere in relazione a ricorrenze o anniversari importanti.

Read More
Guide Pratiche Pubblicare

I libri di carta non spariranno, ecco perché devi pubblicare un ebook

ebokpsTi sembra un controsenso, non è vero? Eppure sono i numeri a dirlo: i lettori di ebook sono più propensi alla lettura e all’acquisto di libri.

Ti spiego meglio: secondo l’ultimo sondaggio del Pew Research Center Internet & American Life Project, risulta che oggi circa il 28% degli americani legge almeno un e-book, il 5% in più in due anni. Parallelamente la percentuale di persone che legge libri stampati invece di diminuire è crescita. Il 69% degli intervistati (un campione di oltre 1.000 adulti) ha dichiarato di leggere almeno un libro cartaceo, rispetto al 65% dell’anno precedente.

Solo il 5% degli americani che leggono e-book ha affermato di non aver letto nemmeno libro fisico.

Lo so, adesso starai pensando che qui non siamo negli Stati Uniti, che la penetrazione dei libri digitali in Italia è ancora irrilevante e i dati sulla lettura ancora più scoraggianti, ma quello che davvero si deduce dallo studio è che chi acquista ebook è ancora più stimolato a leggere, diventa insomma un lettore forte e questa tendenza è proporzionale all’aumento della diffusione dei tablet, dispositivo che sembra essere sempre più privilegiato per la lettura a schermo, anche più degli e-reader.

Read More
Guide Pratiche Pubblicare

Come organizzare un giveaway su GoodReads

goodreadsNel post precedente si accennava all’importanza che Goodreads, il social della lettura, sta assumendo per la promozione dei libri autopubblicati. E proprio in questi giorni dal sito fanno sapere che il programma di partnership per autori ha raggiunto quota 100.000 iscritti, questo significa che essere oggi un membro di Goodreads ti darebbe la possibilità di apparire (virtualmente) in libreria accanto ad autori del calibro di Khaled Hosseini, Neil Gaiman, Stephen King, Margaret Atwood, John Grisham e molti altri.

L’Author Program di Goodreads infatti non è pensato per fare distinzioni tra esordienti e scrittori affermati, è una vetrina attraverso cui chiunque abbia pubblicato un libro può promuoversi e condividere il proprio lavoro direttamente con i lettori. Si tratta di un pubblico di 25 milioni di utenti fortemente interessati ai libri.

Secondo uno studio demografico gli iscritti al sito sono perlopiù donne adulte e ragazzi, tutti accaniti lettori, ma economicamente meno abbienti rispetto all’utente medio di Internet, quindi sempre a caccia di libri a basso prezzo o gratuiti. Ecco spiegato il successo del Programma Autori e in particolare dello strumento dei giveaway, che consente appunto di regalare un certo numero di copie omaggio del proprio libro, durante un periodo di tempo prestabilito.

Read More
1 14 15 16 17 18 20