Marketing Selfpublishing

10 Consigli per promuovere il tuo libro

Abbiamo realizzato un elenco di best practices per aiutarti al meglio nella fase di promozione del tuo libro che non richiedono un investimento economico, ma soltanto voglia di lavorare, fantasia, organizzazione e fiducia nelle proprie forze.

Partiamo da un assunto: hai scritto un libro, e quindi hai creato un prodotto e come tale deve essere promosso per essere venduto!

Sembra troppo commerciale e poco poetico e vero ma le cose stanno così. Il tuo prodotto/libro ha bisogno di essere promosso.

Come scrittore del XXI secolo devi avere una presenza online ufficiale, e per ufficiale intendiamo un tuo sito personale, o un blog e non solo una pagina su Facebook.

Anche quella ti sarà utile, ma non potrà mai essere considerata come il tuo canale ufficiale di comunicazione, perché Facebook è di fatto un’azienda e non è casa tua.

La verità è ingenua, ma tu dilla sempre.

Esistono scrittori, markters, formatori senza che senza farsi troppi problemi promettono qualcosa di unico e sensazionale, salvo poi essere miseramente smentiti dalle recensioni di utenti delusi e truffati.

Quando scrivi i tuoi post fallo praticando marketing etico.

In un mondo in cui essere un fenomeno sembra la normalità, dimostrati quello che sei, ma fallo con eleganza e cura (maniacale) dei dettagli.

(Quante volte hai chiuso un blog perché ti sembrava troppo “fatto in casa?”)

Consiglio #1

I libri più lunghi vendono meglio.

Nel 2008, quando abbiamo iniziato la nostra attività, ero certo che gli ebook più brevi avrebbero venduto meglio degli ebook più lunghi, ma mi sbagliavo completamente.

Negli anni successivi abbiamo avuto prove, non solo noi, che i lettori di ebook preferiscono libri più lunghi. La maggior parte dei best seller di Youcanprint sono oltre le 100.000 parole. (Qui un tool per contare i caratteri).

Se tu provassi a proporre un romanzo d’amore di 150.000 parole a un editore, quell’editore probabilmente ti direbbe che sei fuori di testa. Ti diranno che il tuo libro è troppo lungo e dovrebbe essere tagliato. Ma questa nozione è obsoleta non è basata su ciò che i lettori vogliono, si basa su ciò che era economicamente fattibile per gli editori. I libri più lunghi richiedono più carta e più inchiostro, più colla, più peso e più spese. Questi libri costosi e pesanti dovevano essere imballati, spediti e immagazzinati.

Ma i libri digitali non hanno questi stessi limiti logistici e fisici. Gli eBook sono composti solo da bit digitali. Questi bit e byte digitali sono economici, leggeri e facili da spostare.

È uno dei tanti esempi di come gli ebook hanno aiutato a esporre i desideri dei lettori in un modo che con la stampa non è mai stato possibile.

Consiglio #2

La copertina. 13 millisecondi contro 200 millisecondi.

Abbiamo tutti sentito dire che un’immagine vale più di mille parole. È vero. Un’immagine può essere molto più densa di informazioni di una parola. Ciò significa che puoi dire al lettore molto di più sul tuo libro con un’immagine che con le parole. Il lettore vedrà l’immagine prima ancora di vedere il nome dell’autore o vedere il titolo del tuo libro.

Ed ecco un altro concetto importante. I nostri cervelli elaborano il significato delle immagini più velocemente del significato delle parole. 13 millisecondi è il tempo impiegato dal nostro cervello per elaborare le informazioni in un’immagine, 13 millisecondi. Ci vogliono invece 200 millisecondi per elaborare il significato di una parola.

La copertina deve trasmettere un’esperienza di lettura. Il lettore sceglie il libro se la copertina soddisfa l’esperienza di lettura cercata (in quel momento).

Consiglio #3

Devi essere professionale (che sembra scontato ma non lo è).

Come autore auto-pubblicato, hai la possibilità di agire sia come un dilettante e sia come un professionista.

Se la copertina del tuo libro è troppo artigianale o se la descrizione del tuo libro è piena errori di battitura, i lettori capiranno subito che sei un dilettante. Tale sciatteria darà ai tuoi lettori il chiaro messaggio che sei un principiante inesperto e che la tua scrittura certamente non sarà all’altezza e che per giunta non rispetti il tempo e i soldi dei tuoi lettori.
Pubblica come un professionista. Promuovi come un professionista.

Consiglio #4

Non scrivere per soldi.

Spesso mi viene chiesto su quali generi scrivere, quali generi sono i più raffinati, i più redditizi, dove sono le vendite migliori? Secondo me in questa domanda si implica che il desiderio principale dell’autore è quello di fare soldi.

Ecco il mio consiglio: non farlo per soldi. Molti autori autori non vendono bene, specialmente nei loro primi giorni dopo la pubblicazione. Tutti noi autori sentiamo che dovremmo vendere milioni di copie perché la nostra scrittura è meravigliosa, ma solo pochi autori raggiungono davvero questo obiettivo. Quindi…

Scrivi ciò per cui hai passione. Solo così eserciterai la tua migliore scrittura, solo così puoi scrivere libri a cinque stelle invece di libri a tre e quattro stelle.

Non permettere a te stesso di essere influenzato da ciò che qualche agente o editore ti dice che è bene scrivere in un dato momento. Non inseguire ciò che è più letto oggi perché quello che è più letto oggi sarà freddo domani. Scrivi ciò che ami.

Consiglio #5

Pubblica un altro grande libro.

Gli autori più venduti offrono più di un libro nella loro lista. Ogni singolo nuovo libro che pubblichi ti dà l’opportunità di promuovere i tuoi altri titoli. Ti dà anche più flessibilità promozionale. Ogni opportunità che il lettore deve leggere è la tua opportunità di creare fiducia con il lettore e costruire il tuo marchio .

Consiglio #6

Costruisci una piattaforma che puoi controllare.

Una piattaforma è la tua capacità di raggiungere i lettori e la tua capacità di coltivare i fan. Una piattaforma ti dà il controllo, ti dà una leva. Quindi, come raggiungi i tuoi fan? Vuoi creare una piattaforma che renda facile per i tuoi fan collegarsi con te, comunque vogliano connettersi.

Quindi crea un blog o un sito su cui tu hai il pieno controllo dei contenuti.

Avere il tuo sito web può aiutarti a creare meglio il tuo brand, la tua immagine. Come scrittore e ti dà un maggiore controllo sul modo in cui interagisci con la tua base di lettori. Puoi indirizzare i tuoi lettori ai siti dei rivenditori, incentivarli a iscriversi alla tua mailing list tramite download gratuiti o chiedere loro di seguirti sui social media e su Youcanprint.

Usalo per condividere la tua storia di scrittore, elenca tutte le tue opere pubblicate, linka ai tuoi profili.

Sui social media dovresti essere su Facebook e Twitter.

Se scrivi di saggistica, potresti considerare LinkedIn.

Google Plus è una buona piattaforma su cui lavorare perché Google mostra alcune preferenze nel proprio motore di ricerca per i post su Google Plus.

Dovresti avere una mailing list privata. (Su questo punto stiamo scrivendo un contenuto apposito)

Quindi questi sono tutti strumenti che ti danno l’opportunità per coltivare il tuo seguito, e poi comunicare con lui.

Consiglio #7

Stabilisci dei punti di contatto con i lettori.

Molti autori terminano i loro libri con la frase finale e poi nient’altro. Questa è un’opportunità persa.

Mettiti nei panni dei lettori. Hanno appena scoperto e letto per la prima volta il tuo libro e magari sono commossi o divertiti, ti amano, tu sei il loro nuovo autore preferito. Questa è l’occasione per agganciare il lettore e guidarlo, quindi aggiungi queste tre sezioni alla fine del tuo libro.

La prima sezione è “L’autore”
Fornire una breve biografia. Solo poche frasi. Dì ai lettori qualcosa di umano su di te in modo che possano apprezzarti, non solo come scrittore ma come persona.

La seconda sezione da aggiungere: “Altri libri di questo autore”. Elenca tutti gli altri tuoi libri perché ti amano adesso e vogliono leggere tutto ciò che hai scritto, quindi mostra loro cosa dovrebbero leggere ancora.

E poi la terza cosa da aggiungere è “Connetti con l’Autore” (nome autore)

Quindi elenca le tue coordinate sui social media, il tuo indirizzo Facebook, il tuo indirizzo Twitter, l’indirizzo del tuo sito web, l’indirizzo del tuo blog, un link alla tua mailing list privata in modo che possano iscriversi e scriverti. Se hai pubblicato con Youcanprint.it metti anche il link alla tua pagina autore.

Aggiungi collegamenti ipertestuali diretti a ciascuna di queste piattaforme di social media in modo che con un solo clic il tuo lettore possa iniziare a seguirti sui social media.

Consiglio #8

Implementare una strategia di pricing intelligente per massimizzare i lettori e i guadagni.

La strategia dei prezzi è parte integrante della costruzione dei lettori e della crescita dei tuoi guadagni. È un atto di equilibrio. Se il prezzo è troppo alto, i lettori non compreranno; se il prezzo è troppo basso, lascerai i soldi sul tavolo. La strategia dei prezzi deve essere informata dal tuo obiettivo. Qual è il tuo obiettivo? Il tuo obiettivo è costruire lettori, costruire vendite o entrambi?

Alcune ricerche dicono che in media un libro gratuito ottiene circa 20-25 download in più di un libro di qualsiasi altro prezzo. Quindi, se vuoi far crescere i tuoi lettori, puoi farlo crescere in media 20-25 volte più velocemente con un ebook gratuito.

Ma per guadagnare denaro? Devi scegliere un prezzo. Quindi la prossima domanda è, a quali prezzi puoi massimizzare i lettori e i guadagni? Ho delle risposte per te.

In media, i punti di forza per massimizzare i download e le vendite unitarie sono a 2,99 €, 3,99 € e 4,99 € un prezzo superiore tende a far scendere le vendite.

Consiglio #9

Abbattiamo i pregiudizi sul prezzo.

La stragrande maggioranza dei tuoi potenziali lettori non sa chi sei. Non hanno mai sentito parlare di te e quindi non si fidano di te.

Sei nella stessa barca della stragrande maggioranza degli autori auto-pubblicati.

Come possiamo usare la nostra comprensione dei pregiudizi sui prezzi per rendere i nostri libri più accessibili e più desiderabili?

Proprio come le copertine dei libri contengono simbolismi che trasmettono un messaggio ai lettori, anche il prezzo trasmette un messaggio ai lettori.

Ogni lettore ha i suoi pregiudizi sui prezzi, il che significa che il messaggio che un lettore riceve dal tuo prezzo sarà diverso dal messaggio che un altro lettore riceve dallo stesso prezzo.

Molti lettori se non conoscono lo scrittore non si fidano, e proveranno a leggere il libro solo se è gratuito. Prendendo un libro gratuito non stanno assumendo alcun rischio.

Ma dopo, se questi lettori vengono catturati dalla scrittura e dalla tua storia (che hanno avuto gratis) andranno volentieri a pagare per gli altri tuoi libri (che questa volta hanno un prezzo). E poi ci sono altri lettori, se vedono un libro al prezzo di € 2,99 o € 1,99 o € 99 centesimi o gratis, potrebbero presumere che si tratta di un libro di scarsa qualità e non vale il loro tempo.

Quindi ci sono lettori che non toccheranno un libro che ha un prezzo così basso. Ci sono alcuni lettori che compreranno solo un libro se è a € 3,99 o più o di € 5,99. È controintuitivo, ma questo è il modo in cui i lettori operano.

Come possiamo prendere questa conoscenza dei prezzi e metterla in uso?

La risposta più semplice è questa: se pubblichi più libri dovresti provare ad occupare più punti di prezzo. Occupando più punti di prezzo, rendi più facile soddisfare il pregiudizio di ogni lettore in modo da poter attirare il maggior numero possibile di lettori sui tuoi libri.

E poi, una volta che ti hanno provato, una volta che hanno capito che ti amano, allora il prezzo non sarà più un fattore importante per loro.

Consiglio #10

Crea il tuo Libro Sempregratis (l’uncino)

Direttamente legato al punto precedente, il suggerimento è quello di creare il tuo primo libro e renderlo permanentemente gratuito, questo è un ottimo modo per presentare la tua scrittura ai lettori e farli appassionare in modo che comprino i tuoi titoli più successivi. Puoi anche fornire il libro gratuito come download di ebook per le persone che si iscrivono alla tua mailing list (oppure un corposo estratto di esso).

Per generare un elevato volume di download, promuovi l’omaggio per rendere i lettori consapevoli dell’offerta. Molti autori utilizzano piattaforme pubblicitarie self-service come Facebook ads e Amazon.

Anche se queste piattaforme non sono gratuite, puoi comunque pubblicizzare con successo con un budget limitato indirizzando un pubblico altamente focalizzato, come i lettori di specifici autori comparabili con il tuo genere letterario.

Riassumendo…

In mezzo a un mercato affollato, i libri e gli autori che emergono sono quelli che implementano con pazienza le migliori pratiche, fra cui anche queste appena elencate.

Ogni buona pratica, ben implementata, ti sposta verso l’alto.

La maggior parte degli autori auto-pubblicati non riesce a trarre il massimo vantaggio da queste migliori pratiche. Ciò significa che nella misura in cui sfrutti queste buone pratiche, il tuo libro diventerà più visibile, più desiderabile e più piacevole degli altri.

Venderai meglio degli altri.

Non esiste un singolo proiettile magico per il best seller.

Non ci sono scorciatoie.

È necessario adottare un approccio incrementale. Gli ebook immortali consentono questa iterazione, questo approccio incrementale. Significa che puoi sperimentare. Sperimenta coperture migliori, prezzi migliori, tutto mentre lavori per perfezionare il modo in cui i lettori percepiscono, scoprono e godono il tuo libro.

[mc4wp_form id=”6890″]
Donato Corvaglia
Ideatore, fondatore e marketing specialist del gruppo Borè srl, il gruppo è proprietario di Youcanprint piattaforma italiana di self-publishing. Scrivo e mi occupo di Book Marketing.
You may also like
Come impostare una strategia di email marketing per il tuo libro
creare l'indice automatico con word e openoffice
Come creare l’indice con Word e OpenOffice nel modo giusto
8 Comments
  • Luigi Orabona
    Feb 16,2019 at 10:33

    Se regalo un mio primo libro, vorrei sapere chi paga l’editore e lo store che lo vende. Grazie!

    • Feb 18,2019 at 08:39

      Grazie Luigi per il tuo commento che ci spinge a chiarire questo importante aspetto. La tua domanda mi è d’aiuto per dire che per il libro che dai gratis ovviamente non c’è nessun guadagno anzi possiamo dire che c’è una perdita (piccola dato il prezzo dell’ebook) ma se il tuo libro gratis piace allora il lettore è naturalmente portato a fare almeno 2 cose: 1 mettere una recensione positiva a te che sei l’autore e al libro, 2 acquistare un altro tuo libro (nota ho detto acquistare) questo innesca una catena positiva di eventi che porteranno presto a ripianare la perdita generata dal libro gratis ed iniziare a guadagnare.

  • Gen 19,2019 at 23:27

    Veramente splendido testo, illuminante. Dovrò assolutamente tentare di imparare ogni “vocabolo” per acquisirne il valore, quimdi darmi la spinta per ridurre il più possibile gli ostacoli che mi tengono distante dalla tastiera

    • Gen 21,2019 at 09:18

      Ciao Graziella, grazie per il tuo apprezzamento, certamente uno dei punti di partenza principali è quello di capire bene di cosa stiamo parlando perché come non mi stanco mai ripetere se hai scritto un libro allora hai creato un prodotto e come tale deve essere promosso per essere venduto…

  • carla balossino
    Gen 14,2019 at 09:37

    ho cominciato a pubblicare con Youcanprint con qualche perplessità, in realtà ho trovato un team disponibile e competente. Ho già pubblicato più di dieci libri, di argomenti diversi e come viene suggerito sempre senza la pretesa di guadagnare ma solo per passione, la passione di scrivere….non riuscirò mai a farne a meno.

    • Gen 14,2019 at 10:13

      ciao Carla grazie per il tuo commento e soprattutto grazie per i tuoi 10 libri pubblicati con Youcanprint, questo tuo vale più di mille articoli, la testimonianza di Autori che usano la nostra piattaforma e poi ritornano ad usarla è per noi linfa vitale. Per qualsiasi chiarimento o approfondimento non esitare a scriverci!

  • Rosa
    Gen 12,2019 at 09:12

    Grazie per i suggerimenti! In molti mi ci ritrovo pienamente. Come quello di scrivere senza avere la pretesa di guadagnare ma semplicemente di farlo per passione e di farlo bene. Ho iniziato a pubblicare con YCP nel 2015, saggi e manuali di diritto (i cosiddetti “spillo” di aiuto a chi studia soprattutto all’università) ed è stato difficile all’inizio farmi conoscere. Tuttavia il mio intento era quello di mettere per iscritto ciò che conoscevo e che avrebbe potuto aiutare molti, non quello di guadagnare. Ho stabilito un prezzo pari a 0.99€ per tutti miei ebook, ho creato un canale YOUTUBE a marzo 2018 nel quale inserisco tre/quattro videolezioni al mese. Il risultato è stato molto soddisfacente: 6000 visualizzzazioni ed un incremento di vendite pari a circa 15/20 libri al mese. Mi sento di dire che i riscontri positivi sono da considerarsi a medio-lungo termine e che ogni autore self deve cimentarsi a scrivere per passione, senza tralasciare l’uso dei social, un mezzo che indubbiamente permette una maggiore visibilità! Ancora grazie YCP, di esserci sempre.

    • Gen 12,2019 at 09:28

      Grazie a te per questa tua, oserei dire, illuminante testimonianza, quello che hai scritto è un distillato di informazioni che valgono oro per chi è un Autore alle prime armi, che ne diresti se ti contattassi in privato per proporti un pezzo da pubblicare qui sul nostro blog dove racconti in maniera un pò piu approfondita queste tue attività di marketing ed esperienze?

Rispondi a Donato Corvaglia Annulla risposta

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage