Guide Pratiche Pubblicare Scrivere

Cos’è l’Editing di un’opera?

Editing e correzione bozzeQuesto primo articolo dedicato all’editing, al mestiere di editor e all’editing di un testo intende offrire uno spunto di riflessione su questo mestiere così importante e cruciale, all’interno di ogni casa editrice. Chi è l’editor, e di che cosa si occupa? Che cosa significa ‘fare l’editing di un testo’? Per rispondere a questi primi quesiti in modo semplice credo che la cosa migliore da fare sia, da subito, una distinzione tra editing ‘prima’ e ‘dopo’ il testo.

L’editor, all’interno della casa editrice, è la figura che si occupa di fare in modo, una volta stabilita la linea editoriale della casa, di una collana, di una serie di testi, che il testo da valutare risponda ai requisiti della pubblicazione. Spesso, e sempre di più, capita che l’editor lavori fianco a fianco dell’autore prima ancora che sia incominciata la stesura del testo. L’editor conosce l’autore perché ne conosce le potenzialità, la capacità di scrittura, e cerca di mediare queste potenzialità con quelle che sono le richieste della casa editrice. Come vedere il mestiere di editor, a metà tra lo scrittore e l’editore, costituisce il trait d’union tra creatività e operatività.

Approfondiamo ora l’editing ‘dopo’ il testo, che è quello con il quale, in Youcanprint, abbiamo modo di imbatterci più frequentemente. Nessun testo, che si tratti di un romanzo, di una raccolta di versi, o di un saggio, viene pubblicato senza che prima non venga sottoposto a un’azione di editing. Ciò vuol dire che anche quando l’autore del testo, assumiamo per semplicità che si tratti di un romanzo, ha scritto, riletto, e controllato svariate volte il suo manoscritto, non è detto che questo sia ‘pronto per la stampa’, o meglio, ‘pronto per la lettura’. Ciò significa che esistono alcuni elementi, problematiche, spunti e suggestioni, che possono sfuggire allo stesso autore. Da qui l’importanza dell’editing effettuato su un testo che l’autore considera già ‘compiuto’, per rimetterlo in discussione, cercare di individuare quali sono i punti deboli per colmare eventuali lacune oppure per eliminare ciò che non serve.

Durante l’editing, questo è un elemento importante, bisogna sempre riuscire a tenere quella condizione di indagine scrupolosa e allo stesso tempo distacco che il regista Carlo Mazzacurati ha ben espresso nel suo ottimo film “La giusta distanza” (2007), con Toni Servillo. Anche perché l’editing presuppone una capacità onnivora di lettura e di curiosità, che non conosce sosta.

Nei prossimi articoli dedicati all’Editing affronteremo insieme alcuni dei punti più importanti che vengono considerati quando si affronta l’editing di un testo, con esempi utili desunti dalla pratica quotidiana nel nostro Ufficio Editing di Youcanprint.it

 

You may also like
Tesi compilativa o tesi di ricerca? Pro e contro
Come scrivere una Landing Page per aumentare le vendite del tuo libro
6 Comments
  • Mar 10,2017 at 11:17

    Sono un architetto. Ho abbandonato l’Italia per trasferire a Creta. Sto scrivendo racconti dal vago sapore autobiografico. Vorrei farne una raccolta o trasformarli in un romanzo da pubblicare. Che mi consigliate?

    • boresrl
      Mar 10,2017 at 14:06

      Ciao Alessandro, ti inviamo una nostra guida alla pubblicazione via mail e potrai risponderci e chiarire tutti i tuoi dubbi.

  • Ago 14,2015 at 13:52

    EDITING 2
    Nell’ arte della scrittura , di errori di battitura ,di ortografia, di sintassi ,e via dicendo.. se ne fanno o se ne possono fare ,tanti.Finanche di stesura del testo stesso .L’ editore queste cose le sa. Ed in quanto editore serio ed onesto ( o non e’ un vero editore ) si serve di valenti addetti all’ editing per rendere il vostro testo accettabile . L’ autore o l’ autrice dovra’ comunque esserne sempre mano mano informato,perche’ e’ il suo lavoro. Il contrario di tutto cio’ e’ anti etico o criminoso. Di criminali
    ” editori” ce ne stanno fin troppi e troppe in Italia e all’ estero. Fate sempre registrare i vostri manoscritti prima di inviarli a chi vi propone la pubblicazione di essi e denunciateli se vi danneggiano o derubano. E’ meglio che starsene in disparte e non fare niente,perche’ se non dite niente e’ come se premiate quei lestofanti .

    se vi derubano o/e danneggiano

  • Ago 14,2015 at 13:23

    EDITING

    L’editing e’ il lavoro da parte di specialisti che rendono il testo de
    accettabile per la sua pubblicazione.Ci sono bravi ed onesti addetti
    all’ editing, se una casa editrice e’ on sta e qualificata l’ editing si servira’ di validi addetti all’ editing,il loro lavoro sara’ di aiuto all’ autore,o all’ autrice,nonche’ ,poi, al lettore o alla lettrice.Purtroppo come abbondano i disonesti e i cialtroni in ” editoria” ,che si fanno pagare dagli autori e dalle autrici per ” pubblicare ” cosi’ abbondano i cosiddetti addetti all’ editing,spesso non lo sono affatto e il cialtronaggio e la disonesta’ di quei tristi figuri producono il peggio del peggio ai danni degli autori e delle autrici. Io ne sono stato vittima e ve lo dico. Delle sedicenti ” case editrici” di altrettanto sedicenti ” concorsi letterari” e poi anticipo logie spazzatura pagate coi soldi degli autori e delle autrici. Uno di questi si chiamava: La Patarina.Altre ce ne stavano e ce ne stanno. I cialtroni e disonesti in agguato come jene , ai danni degli inesperti autori e autrici ce ne stanno fin troppi.Diffidate di chi vi chiede soldi per pubblicare e che nemmeno vi presentano,in modo chiaro e verificabile,il curriculum loro e degli eventuali addetti all’ editing.

  • Billy Calaticc
    Lug 18,2015 at 16:26

    Il messaggio da inviare alla Casa Editrice lo faro a mio nome, per me il
    mio manoscritti va bene cosi non faro cambiamenti, certo loro sistemeranno
    l’Italiano e sistemeranno la struttura generale del testo valotizzando
    tutte quelle qualità che io non ho saputo a far risaltare.
    Ma non so cosa rispondere, loro aspettano una risposta, vi chiedo la
    cortesia di suggerirmi cosa dovrö rispondere è importante.
    Grazie per il vostro aiuto Billy Calati

  • Billy Calati
    Lug 18,2015 at 15:42

    Buongiorno, ho scritto un libro cartaceo, ora o trovato una casa Editrice,
    ho già firmato il contratto, ieri ho ricevuto un e-mail dalla casa editrice
    vogliono sapere, se il mio scritto è utilizzabile per l’editing se già in
    formato.Non so cosa intendono dire, cosa devo dire? e dicono anche:
    Se eventualmente, ci vuole fornire la versione aggiornata dell’opera
    sempre in formato doc (Word).Non so cosa rispondere, coso devo
    rispondere, potete scrivermi un messaggio da inviare a loro ? Grazie
    In attesa Cordiali saluti e buona giornata Billy Calati

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage