Pubblicare

Come scegliere la voce ideale per il tuo audiolibro

Studio nagraBuona parte del successo che gli audiolibri riscuotono nell’ultimo periodo è dovuto soprattutto ai grandi interpreti che stanno prestando la loro voce alla causa. Ti ho già raccontato la storia di Jim Farber, narratore della saga di Harry Potter, ma non mancano di certo le star più note, come Nicole Kidman, Samuel L. Jackson, Jeremy Irons, solo per citarne qualcuna.

In Italia, scorrendo il catalogo Audible si distinguono i nomi di Giuseppe Battiston, Paola Cortellesi, Piera degli Esposti. Si tratta di grandi produzioni, è evidente, ma anche un autopubblicato, nel suo piccolo, deve chiedersi: a chi affiderò l’interpretazione del mio audiolibro?

Seguendo la procedura indicata da Youcanprint potrai scegliere se a leggere il tuo libro sarà una voce maschile o femminile. Facile, no? Se il tuo libro è di genere rosa o romantico, di solito indirizzato ad un pubblico di donne, selezionerai una voce femminile, viceversa, per avventura e azione, la voce di un uomo.

Fossi in te, però, io mi chiederei anche se è davvero così scontata la scelta tra l’una o l’altra opzione.

La doppiatrice Debbie Grattan, sul suo blog, sostiene che l’inserimento di una voce di donna in un territorio dominato dai maschi (o viceversa) può dare una piega inaspettata alla narrazione. Offrendo al pubblico qualcosa di diverso da ciò che normalmente si aspettano, in un certo senso, lo si costringe davvero ad ascoltare.

Tuttavia, ci possono essere aree dove una piega inaspettata non è proprio l’ideale. Mentre una donna che parla di missili e di data mining può funzionare, per l’ultimo smalto o un prodotto di igiene femminile, la voce di un uomo sicuramente non suona così bene.

Uno studio pubblicato su The Journal of Advertising ha esaminato le implicazioni dell’utilizzo di voci maschili e femminili negli spot pubblicitari, scoprendo che per i prodotti neutri, o orientati verso gli uomini, il genere del narratore non ha poi un grande peso. Ma, quando si tratta di prodotti esclusivamente indirizzati alle donne, una voce femminile viene percepita come molto più naturale e affidabile rispetto a quella di un uomo.

Questa è un’indicazione piuttosto preziosa per chi pubblica saggistica e ha bisogno di creare un rapporto di stretta fiducia con i lettori, affinché le sue tesi vengano considerate. Tipicamente le voci femminili suonano meno aggressive, più morbide e accomodanti, il che rende le persone più propense a fidarsi.

In ultima analisi, puoi decidere di andare sul sicuro o mescolare un po’ le carte, ma tieni sempre presente che la buona riuscita del tuo audiolibro dipenderà molto dall’impostazione che avrai dato ai contenuti. Sei tu che devi permettere al narratore di entrare nel tuo mondo, strutturando il libro in modo che se ne possano riconoscere i vari stili e toni.

Ad esempio, Sean Pratt, anche lui un narratore professionista, sostiene di utilizzare 4 differenti tipi di inflessione vocale durante la lettura di un libro:

Una voce piatta, bassa e quasi robotica per i titoli dei capitoli, le enumerazioni, le tavole, ecc.., che indica all’ascoltatore il momento in cui sta entrando in una nuova sezione del libro. (Indicazioni per l’autore: organizza bene il tuo libro in capitoli e paragrafi).

Una voce autorevole, simile a quella di un professore quando vuole suggerire agli alunni “ecco questo è un passaggio importante, ve lo chiederò nei test, quindi è meglio che prestate attenzione”. (Indicazioni per l’autore: sottolinea le parti del testo da trasmettere con maggiore enfasi).

Una voce più colloquiale e rilassata, che serve a trasmettere il sentimento o l’opinione personale dell’autore circa l’argomento trattato. (Indicazioni per l’autore: scegli bene parole e punteggiatura).

Una voce più recitata quando ad essere letti sono estratti o lunghi passaggi presi da altri libri o autori. (Indicazioni per l’autore: fornisci una bibliografia esaustiva).

Come avrai notato da questa lista, la voce ha bisogno di adattarsi al ritmo che lo scrittore stesso ha voluto imprimere al suo libro; un bravo narratore deve essere capace quasi di assumere l’identità stessa dello scritto, certo, ma l’effetto sarà assicurato solo se sarai tu a fornirgli le giuste indicazioni.

You may also like
Pubblicare un libro cartaceo: come lanciarlo in grande stile
Epub interattivi con Javascript

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage