Ebook Guide Pratiche Pubblicare

Come convertire in ebook ePub un testo

Ecco per te alcuni degli strumenti e metodi fra i più efficaci per convertire un file di testo in un ebook idoneo alla pubblicazione su Amazon e sulle principali piattaforme di self-publishing.

Cos’è un ePub?

L’ePub è un formato aperto, basato su linguaggio xml. Dal 2007 è lo standard ufficiale dell’International Digital Publishing Forum, organismo no-profit di livello internazionale.

Un file ePub è un ebook in cui il flusso di testo è organizzato e ottimizzato in base al dispositivo sul quale viene visualizzato. È ad oggi il formato maggiormente utilizzato nell’editoria digitale, perché, grazie alle sue caratteristiche, permette all’utente di personalizzare la sua esperienza di lettura. Il lettore può, per esempio, ingrandire o diminuire la dimensione del carattere, modificare il tipo di font, selezionare parole e paragrafi e inserire appunti nel testo.

Poiché negli ePub i contenuti non assumono un’impaginazione statica, questo formato non è adatto per testi con elementi grafici avanzati.

Come convertire un file di testo in ePub

Ci sono numerosi strumenti pensati per convertire un file di testo in un ebook ePub. Alcuni di essi sono on-line, altri sono software (gratuiti o a pagamento) da scaricare e installare sul proprio computer. In questo articolo ne analizzeremo due, entrambi gratuiti: Page e Calibre.

Page di Youcanprint

Partiamo da Page, il tool gratuito che Youcanprint mette a disposizione degli utenti della piattaforma di self-publishing. Una volta effettuato l’accesso al sito, bisogna entrare nell’area personale e quindi cliccare su “Page Editor” nel menu a sinistra.

Cliccando su “Crea un nuovo libro“, si aprirà la scheda di creazione di un nuovo contenuto. Bisognerà inserire il titolo e poi scegliere se importare un file di testo già realizzato in precedenza (secondo le indicazioni riportate qui) o se iniziare un nuovo libro da zero.

crea nuovo libro con page di youcanprint

Scegliamo la seconda opzione: il tool ci chiederà se importare il file dal nostro computer o dai servizi di clouding Google Drive e Dropbox. Una volta selezionato il file da importare, Page creerà il libro.

ATTENZIONE: su Page è possibile caricare solo file .docx e .odt.

Se il file di testo è stato realizzato secondo i criteri indicati qui, nella sezione “Capitoli” troveremo già la suddivisione in capitoli e gli eventuali sottocapitoli.

page di youcanprint

Il testo risulterà già formattato secondo le impostazioni del file di origine. Tuttavia, Page permette di effettuare tutte le modifiche necessarie, sia all’interno dei capitoli già presenti, sia nei nuovi capitoli, che si possono aggiungere cliccando sull’apposito pulsante “Aggiungi capitolo“.

La barra di formattazione contiene tutti gli strumenti più comuni presenti nei programmi di scrittura (stile del testo, allineamento, elenchi puntati e numerati, citazioni, tabelle, ecc.).

Per inserire un sottocapitolo, basta cliccare sui tre puntini che compaiono passando con il mouse sul nome del capitolo e scegliere “Nuovo Sottocapitolo“. Sempre da questo menu a tendina, è possibile trasformare un capitolo in una dedica/ringraziamento da porre all’inizio o alla fine del libro: otterremo, così, una pagina che, in fase di esportazione, sarà formattata in corsivo e con il testo allineato a sinistra, secondo quelle che sono le regole standard per la formattazione delle dediche e dei ringraziamenti.

page di youcanprint come aggiungere un sottocapitolo

Page permette di aggiungere anche delle immagini. Per farlo, è sufficiente cliccare su “Media” e aggiungere le immagini dal computer o dai servizi di clouding Google Drive e Dropbox.

page di youcanprintr sezione media

Una volta aggiunte, le immagini compariranno nella sezione Media e sarà possibile trascinarle all’interno del testo, nel punto in cui si desidera inserirle. Cliccando su ogni immagine dopo averla inserita nel testo, apparirà un menu con alcune funzioni per modificarne la visualizzazione (allineamento, stile, dimensioni, ecc.).

Una volta completato il testo, per esportarlo correttamente in ePub sarà necessario completare le sezioni “Metadata” e “Copertina“.

page di youcanprint i metadata

Nella prima andremo ad inserire i metadata obbligatori (Titolo, Autore e Lingua) e, se lo riterremo opportuno, anche quelli non obbligatori (editore, sinossi, identificativo Isbn, ecc.). Nella sezione “Copertina”, invece, andrà inserita la copertina dell’ebook, che dovrà essere necessariamente in formato jpg o jpeg.

NOTE SULLE DIMENSIONI DELLA COPERTINA:

  • le dimensioni ideali della copertina dell’ebook sono 1200 x 1600 px;
  • la dimensione della base (lato corto) non potrà essere inferiore a 600 px;
  • il prodotto tra la base e l’altezza non potrà essere superiore a 3.200.000 px.

page di youcanprint caricamento copertina

Bene, siamo pronti per esportare il nostro ebook! Per farlo, clicchiamo sul pulsante “Esporta” in alto a destra e scegliamo il formato ePub. Il tool ci chiederà di verificare nuovamente i metadati, di scegliere il font da utilizzare nel file e di verificare la copertina.

page di youcanprint esportare ebook

Effettuati questi passaggi, potremo scaricare il nostro file ePub ed utilizzarlo per la pubblicazione su piattaforme di self-publishing come Youcanprint (che permette l’accesso a tutti gli store on line, compreso Amazon) o solo su Amazon (che, però, in base al programma di vendita scelto potrebbe richiedere l’esclusiva e, quindi, impedire di pubblicare anche su altre piattaforme).

Calibre

Un software molto comune, forse il più famoso, per creare un ePub da un file di testo, è Calibre. Lo si può scaricare gratuitamente da qui. Naturalmente vale lo stesso discorso che abbiamo fatto per Page: il file di partenza deve essere formattato secondo le regole indicate qui, in modo da ottenere un ePub senza problemi di conversione.

Per importare in Calibre il nostro file di testo, dobbiamo cliccare su “Aggiungi libri” e poi scegliere il file. In alternativa, possiamo trascinare il file direttamente nel programma.

ATTENZIONE: Calibre non converte in ePub i file .doc, è consigliabile usare file .docx o .odt.

come usare calibre

Dovremo poi aggiungere al file tutti i metadati necessari. Per farlo, clicchiamo con il tasto destro sul nome del file e scegliamo “Modifica Metadati” e “Modifica i metadati individualmente“.

calibre come modificare i metadata

Si aprirà una grande finestra nella quale poter inserire tutti i dati necessari: Titolo, Autori, Ids (codice ISBN), data di pubblicazione, editore, lingue, ecc. I dati obbligatori per la pubblicazione sono Titolo, Autore e Lingua.

Sempre da questa finestra, è possibile inserire la copertina dell’ebook (creata secondo le indicazioni riportate su): per farlo, clicchiamo su “Sfoglia” nella sezione “Cambia la copertina“. In alternativa, Calibre può creare una semplice copertina tramite lo strumento “Genera copertina“. Cliccando ripetutamente sul pulsante, potremo visionare le varie opzioni grafiche proposte dal software.

calibre come modificare i metadata

Una volta completata la sezione dei metadati, possiamo cliccare su OK. Siamo ora pronti per la conversione in ePub. Clicchiamo con il tasto destro sul titolo dell’ebook e scegliamo “Converti libri” e “Converti individualmente“.

Nella finestra che si aprirà, sceglieremo “EPUB” dal menu a tendina “Formati output” in alto a destra. Potremo ancora una volta intervenire sui metadati e sulla copertina.

calibre esportare epub

Inoltre potremo effettuare numerose scelte per migliorare il nostro ePub. Eccone un paio particolarmente utili:

  • la possibilità di integrare tutti i font presenti nel documento originale, funzione molto utile quando abbiamo utilizzato dei caratteri particolari che non vogliamo perdere in fase di esportazione. Per utilizzare la funzione, spuntiamo “Integra tutti i caratteri nel documento” dalla scheda “Aspetto“;
  • la possibilità di inserire l’indice all’interno dell’ebook. Se il nostro file di partenza era formattato correttamente, l’indice conterrà tutti i titoli dei capitoli e dei sottocapitoli. Per inserire l’indice, si deve cliccare sulla scheda “ePub output” e poi spuntare “Inserisci l’indice in linea“. Nella casella “Titolo per l’indice inserito” possiamo digitare il titolo della pagina che conterrà l’indice (per esempio “Sommario”, “Indice”, “Contenuti”).

Completate le impostazioni di conversione, possiamo cliccare su “OK” e Calibre convertirà il nostro file in ePub, andandolo a salvare in un’apposita cartella creata automaticamente in Documenti / Biblioteca di Calibre.

Per verificare che il file ePub creato sia idoneo per la pubblicazione (cioè che non contenga errori di conversione che ne impediscano l’inserimento sugli store on line), è necessario effettuare un ultimo passaggio: il check tramite ePub Validator. Sarà sufficiente caricare il file sul sito: in pochi istanti comparirà un report degli eventuali errori da correggere.

epub validator

Inoltre, è consigliabile effettuare il controllo con Kindle Previewer di Amazon, per verificare che il file non contenga problemi che possano impedirne la pubblicazione su Amazon. Una volta aperto il file nel programma, per visualizzare il report basterà cliccare su Visualizza -> Registro di conversione.

kindle previewer

You may also like
Self-publishing: 6 consigli per partire col piede giusto
Self-publishing: quanto costa auto-pubblicare un libro in America

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage