Selfpublishing

Come cambia il self-publishing: 4 aspetti da non sottovalutare se vuoi pubblicare il tuo libro

self-publishing-summitSi è appena concluso in Inghilterra il Self-Publishing Summit, organizzato dalla “New Generation Publishing” in collaborazione con il King’s College di Londra, e ciò che ne è emerso è il sottile cambiamento nel modo in cui sia gli autori sial’industria editoriale guardano al self-publishing.

Sembra lentamente scomparire l’atteggiamento di difesa e sospetto iniziali nei confronti di un fenomeno ancora in corso di elaborazione e l’attenzione si è spostata più sul lavoro di scrittura e realizzazione del libro che su argomenti strettamente legati al business.

I principali temi emersi sono stati appunto:

La priorità assoluta del mestiere, perché mentre il digitale allunga vita di un libro, il successo di un autore può comunque essere lento ad arrivare, certamente non immediato. L’occasione di conquistare i lettori si ha forse una sola volta ed è compito di ogni autore accertarsi di aver scritto il miglior libro possibile, prima di pubblicarlo.

L’importanza di un impegno diretto con i fan, attraverso performance dal vivo. Durante il summit si sono incoraggiati gli autori a prendere lezioni di recitazione, perché il successo delle letture organizzate, anche al di fuori delle librerie o dei festival, in luoghi dove sai che le persone arrivano per ascoltare proprio ciò che tu scrivi, potrebbe essere straordinario.

L’importanza di ritagliarsi una nicchia, anche se non si dovrebbe mai scrivere per un particolare tipo di lettore, ma scrivere il libro che si sente come necessario e solo dopo cercare di indagare su quale sia il suo target specifico, poiché il luogo migliore dove andare ad indagare è se stessi; chiedersi quali caratteristiche hanno condotto a scrivere quel genere di libro per trovare poi dei punti in comune con il pubblico.

L’importanza dei social media, non per vendere, ma informare e interagire. Da Twitter a Facebook e Goodreads, comprendendo anche i blog, sono tutti strumenti che consentono ad un autore di realizzare il compito più importante, quello di collegarsi direttamente ai lettori.

In conclusione, si assiste ad un approccio più integrato al self-publishing, che guarda agli autori, al loro lavoro e ai loro lettori come ad un’unica entità, anche se con distinte peculiarità, il che sicuramente rappresenta un passo verso una fase più matura di sviluppo del self-publishing.

You may also like
Riccione Book Festival: l’evento degli autori del selfpublishing
L’importanza del self-publishing per l’Editoria
1 Comment

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage