Guide Pratiche Marketing Selfpublishing

Selfpublishing: come aumentare i tuoi lettori prendendo spunto da racconti di successo

Per uno scrittore che ama il proprio lavoro è facile pensare che chiunque possa trovare una qualche attrattiva nel suo libro, insomma, che possa piacere proprio a tutti. In realtà, questa è una convinzione sbagliata, che bisogna abbandonare nel momento stesso in cui il libro è pronto per essere venduto. Un autore che sceglie il self-publishing diventa imprenditore di se stesso e ogni imprenditore sa che se vuole promuovere con successo un prodotto deve mirare ad un gruppo ben preciso di consumatori. Il target sarà anche per te la chiave del successo. E se proprio non ti va di abbandonare l’ambito letterario per quello commerciale puoi sempre farti ispirare dai racconti di successo.

Ecco come:

Identifica altri libri paragonabili al tuo e guarda i profili dei principali acquirenti

Il target non è sempre costituito dalle persone per cui il libro è stato scritto ma, piuttosto, dai gruppi cui si finisce per fare appello. La saga di “Twilight” potrebbe essere l’esempio perfetto: la storia di una ragazza normale che si innamora di un giovane, attraente vampiro, mira ad un target di mercato costituito da adolescenti, ma tende ad incontrare probabilmente anche i gusti di lettrici di mezza età, che amano il romanticismo.

Trova un gancio

Quali sono le parole che useresti se dovessi convincere qualcuno a leggere il tuo libro? In altre parole, qual è il tuo gancio? Se dici a qualcuno che stai scrivendo un libro su una strega che usa il suo potere di comunicare con gli animali per salvare un cane da un altro indemoniato, allora, con tali premesse, è probabile che la tua storia attragga molto di più i lettori appassionati del mistero rispetto a quelli che amano il terrore (cioè, più tipi da “Signora in giallo” che da “Silenzio degli innocenti”), in particolare coloro a cui piacciono le storie paranormali che coinvolgono streghe, fantasmi e simili. E perché no, il tuo libro potrebbe anche interessare agli amanti degli animali.

Determina alcuni dati demografici

Rimaniamo sull’esempio del romanzo mistery ma, questa volta, cambiamo la protagonista in una ragazzina di undici anni che deve affrontare la sosia di Crudelia De Mon facendo attenzione a mantenere la sorellina fuori dalla sua stanza e, allo stesso tempo, ottenere una buon voto per il compito di matematica. Con questo scenario il libro, invece di mirare ad un target di persone che amano le storie investigative con un tocco di paranormale, è certo che farà più appello ai bambini dagli 8 ai 12 anni amanti del mistero, dal momento che il personaggio principale è una detective dilettante nel pieno della pubertà. Non è escluso comunque che possa attirare anche i ragazzi più grandi che amano gli animali o quelli incuriositi dai personaggi magici. In questo caso bisogna tenere nel mirino anche i loro genitori!

Restringi il campo

Ebbene sì, per aumentare il numero di lettori bisogna essere minuziosi, avere una conoscenza approfondita del tipo di pubblico cui potresti interessare. Se individui differenti categorie di lettori, sia per dati anagrafici, sia per generi letterari, potresti riportarle su un diagramma di Venn per capire su quale aspetto del tuo libro si incontrano i loro interessi, affinando così ancora di più la ricerca.

Nel prossimo appuntamento vedremo, una volta individuato il tuo target, come sfruttarlo al meglio per farti conoscere.

You may also like
#abcBook – 02 – La copertina
Self-publishing: 3 consigli per creare titoli d’impatto
2 Comments

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage