Pubblicare

Autori cartacei e self-publishing: una questione di scelta e di professionalità.

img

Per molto tempo l’abilità di uno scrittore si è valutata anche attraverso la sua modalità di pubblicazione.

Per fortuna i tempi sono cambiati e ogni settore del terzo millennio si è adattato alle nuove tecnologie dando la possibilità di esplorare, anche in campo letterario, nuove tipologie di promozione.

Se in passato la decisione di vedere concretizzato il proprio lavoro, passava attraverso una serie di valutazioni affidate alle case editrici, oggi la consapevolezza di avere scritto un buon testo, è garanzia sufficiente a muovere i primi passi verso il self-pubishing tanto che il panorama letterario si infittisce sempre più di autori che hanno autoprodotto il loro libro di esordio, o quelli che sono venuti dopo, ottenendo un successo e un riconoscimento che, altrimenti, non sarebbero forse mai arrivati.

La decisione quindi di diventare manager dei propri manoscritti non è una scelta che condiziona o può condizionare il successo o meno del testo, quanto una conclusione a cui giungere dopo aver «ascoltato» chi di autopubblicazione ne ha fatto una professione.

Per bravo che sia, uno scrittore, infatti, non può esimersi dall’accogliere e tenere in gran considerazione i feedback di un buon editor, capace di «osservare» il manoscritto con quella oggettività utile a comprendere se ci si trova di fronte o meno a un testo meritevole.

Fare da sé, quindi, non dovrebbe significare solo il cercare un modo per pubblicare quanto scritto, ma piuttosto, il cercare il modo migliore e il più professionale di farlo perché stampare un libro non vuol dire far incontrare carta e inchiostro, ma avere dietro a tale progetto qualcuno che sappia ben giudicare, proporre correzioni, suggerire modifiche alla struttura e alla scrittura.

Esattamente come è essenziale affidarsi a una piattaforma di self-publishing in grado di lavorare partendo dalla copertina fino all’identificazione del modo migliore affinché il libro venga alla luce e sia pronto a varcare la soglia del mondo editoriale.

 

You may also like
Che cos’è l’epub3: le potenzialità del formato
Epub interattivi con Javascript

Leave Your Comment

Your Comment*

Your Name*
Your Webpage